Koulibaly, il vero perno della difesa

Con la prestazione di stasera Koulibaly si è dimostrato ancora una volta uno dei migliori difensori presenti nel panorama europeo, ha confermato quanto sia fondamentale la sua presenza in questo Napoli, che ha acquistato una grande solidità difensiva proprio grazie alla sua crescita costante al fianco di Albiol, formando una coppia difensiva quasi impenetrabile. Al suo approdo in azzurro le perplessità erano tantissime, ma dopo un grande lavoro di crescita, soprattutto con Sarri, è riuscito a trasformarsi in padrone assoluto della difesa.

A Marassi è il solito Napoli cupo degli ultimi tempi che crea poco e spreca molto, con una Sampdoria che prova a rendersi pericolosa con i suoi attaccanti, ma stasera il gigante senegalese è stato davvero insuperabile, collezionando una delle migliori prestazioni della stagione. Nel primo tempo sventa tre possibili occasioni da gol sulle ripartenze degli attaccanti blucerchiati grazie alla sua velocità, impressionante se associata alla sua stazza fisica, tenendo il risultato fermo sullo 0-0 fino alla fine del primo tempo. Nel secondo tempo parte bene la Samp, è Kownacki a rendersi pericoloso, ma i suoi tentativi vengono sempre placati dal solito numero 26, che piazza una diga nell’area di rigore di Reina, facilitandogli il compito di mantenere la porta inviolata e aiutando gli azzurri ad arrivare alla vittoria. Fondamentale anche la prestazione di Milik, che manda un chiaro messaggio a Sarri trovando il gol del vantaggio al primo pallone giocato, dando ragione a chi voleva vederlo in campo dal 1′ minuto.

Una partita che conta poco in termini di obiettivi, ma che fa capire quanto questi due giocatori possono essere importanti per il futuro del NapoliIl messaggio è chiaro, se si vuole continuare questo ciclo bisogna ripartire dai giganti.

Translate »