JUVENTUS- NAPOLI 24/11/57 (1-3)

JUVENTUS- NAPOLI 24/11/57 (1-3) src=

Il sabato precedente Juventus – Napoli del 24 novembre 1957, il portiere azzurro Ottavio Bugatti in giro per Torino su un tram ( immaginate oggi Hamsik o Lavezzi su un autobus… ) cominciò ad avvertire dei brividi di freddo. Tornato in albergo scoprì di avere 38° di febbre, ma la voglia di misurarsi con i grandi campioni juventini dell’ epoca ( Charles, Sivori, Boniperti ) era per il buon Ottavio più forte dell’ influenza, e stoicamente decise di scendere egualmente in campo, dove gli fu consegnato il premio “ Combi “, dedicato alla memoria del numero 1 dell’ Italia campione del mondo 1934, quale miglior portiere in assoluto per la stagione 1956 –’57. Bugatti era stato acquistato a peso d’ oro da Achille Lauro nel 1952 per la bellezza di 55 milioni dalla Spal del mitico Comm. Mazza, il quale in merito all’ acquisto raccontò : “ Lauro mi firmò la cifra su un pacchetto di sigarette Turmac ; andai in banca, e mi dettero l’ intera somma in contanti. Incredibile ! “. Chiamato a sostituire un mostro sacro come Bepi Casari, Bugatti divenne ben presto un beniamino della tifoseria partenopea, con i suoi voli armonici anche se qualche volta plateali, rimanendo a difendere la porta azzurra per otto campionati con 256 presenze, prima di trasferirsi nell’ Inter vincitutto di Herrera, dove da 12esimo divenne campione d’ Italia, d’ Europa e del mondo. Ma la gemma più luccicante della sua carriera,  resta indiscutibilmente la magistrale prestazione che mise in scena in quell’ insolito pomeriggio soleggiato d’ inverno al vecchio “ Comunale “ di Torino dinanzi a spalti gremiti, sfoderando una serie impressionante di interventi decisivi. I bianconeri si erano già ben avviati verso lo scudetto della “ stella “, primi dopo undici giornate con 19 punti, a + 4  sul Napoli e sulla Fiorentina. Il Napoli era quello di Vinicio e Pesaola, uno dei migliori di sempre sfoderato nella sua storia dal “ ciuccio “. Al 10° gli azzurri vanno in vantaggio proprio con “ ‘ O lione “, lesto a sfruttare di testa un calcio piazzato battuto dal “ Petisso” in mezzo a quattro difensori juventini. Alla fine del primo tempo : Juve 0 – Napoli 1. Al 47°, dopo innumerevoli tentativi perlopiù stroncati dal portierone azzurro, Charles di testa raccoglie un invito da calcio d’ angolo di Boniperti ed infila la palla all’ angolino. Stavolta Bugatti non può farci proprio nulla, ma riesce a non far effettuare il sorpasso a Sivori e c., fino al minuto 82, quando Novelli, su un cross apparentemente innocuo dalla sinistra, che rimbalza per ben due volte in area, batte di contro balzo bruciando Mattrel, riportando a sorpresa in avanti il Napoli. Nel finale Vinicio sfiora la doppietta personale, me è il “ bersagliere “ Di Giacomo su punizione calciata magnificamente d’ esterno destro, a siglare il clamoroso 1 –3 finale a favore degli azzurri. Fu la sola sconfitta interna della Juve in quel vittorioso campionato per i bianconeri, mentre il Napoli alla fine ottenne un ottimo quarto posto battendo i futuri campioni anche nel ritorno al “ Vomero “ per 4 –3, ala termine di una gara indimenticabile. Ma questa ( come direbbe Gianni Minà ) è un’ altra storia…       

STATISTICHE

A dir poco tragico il bilancio complessivo per il Napoli negli incontri in Piemonte : 40 sconfitte ( 1 in B ), 18 pareggi e appena 6 vittorie, l’ ultima delle quali conquistata in maniera fragorosa il 20 novembre 1988. col punteggio di 5 –3, con un super – Careca autore di una tripletta ( di Carnevale e Renica su rigore le altre due reti ). Il pareggio non esce invece dal 14 marzo 1998, quando un Napoli già retrocesso, impattò clamorosamente contro i primi in classifica per 2 –2 ( Del Piero e Zalayeta per la Juve, Turrini e Protti per il Napoli ). I bianconeri, grazie a un non irresistibile tiro di Marchisio deviato da Blasi al 44°, si sono imposti per 1 –0 pure nell’ ultimo match disputato la sera del 28 febbraio ultimo scorso. Ora, dopo l’ incredibile rimonta riuscita ai danni del Milan, perché non sperare in una nuova, grande impresa della “ Mazzarri band “ ?           

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »