JEFF TREPAGNIER: STORIE DI ASCIUGAMANI E ALLEY-HOOP

JEFF TREPAGNIER: STORIE DI ASCIUGAMANI E ALLEY-HOOP src=

A volte ritornano. E’il caso di Jeff Trepagnier che rimette piede a Napoli dopo averci vissuto per 6 mesi due stagioni fa., come aveva anticipato pianetanapoli.it. Sei mesi che hanno lasciato comunque molti ricordi, negativi e positivi, tra tutti gli appassionati di basket non solo napoletani, che lo hanno reso celebre: dalle schiacciate ad alta quota agli asciugamani lanciati contro Caja, riviviamo assieme i passaggi più importanti della sua prima avventura partenopea.

Il suo arrivo in Italia destò subito l’interesse di tanti addetti ai lavori, ma le attese iniziali andarono in parte deluse. Era un venticinquenne americano di Compton che dopo un’ottima Nbdl (una serie minore americana) era passato in NBA con la maglia dei Nuggets (5.5 pt in 12’), ma l’esperienza d’oltreoceano non l’aveva soddisfatto più di tanto e decise di emigrare nel vecchio continente per mettersi in mostra, tentando magari un ritorno nel grande basket.

Le prime dichiarazioni la dicono tutta sulle ambizioni del giovane Trepagnier: “Il mio modello? Facile, Michael Jordan”. In precampionato la Pompea è spettacolare, vince praticamente tutte le amichevoli, tranne una contro Tv, e Jeff non si esime segnando 31 pt contro la Lottomatica nel trofeo Sabetta.

Anche in campionato per Napoli c’è una partenza sprint: 3 vittorie di fila ed un biglietto da visita non indifferente per Trepagnier che si presenta al PalaBarbuto mettendo 28 pt a referto contro Jesi, 12/18 dal campo per quella che rimane la sua migliore prestazione in Italia.

Gli azzurri cominciano a sognare, ma dietro l’angolo li attende il periodo più brutto dal ritorno in A: gli scioperi di Penberthy ed Allen, le cinque sconfitte consecutive, l’ultima un ventello in casa contro la Bipop inducono la società a rivedere i propri piani. Mazzon viene esonerato, al suo posto Caja, classico sergente di ferro che antepone la disciplina all’estro. Trepagnier non avrà un buon rapporto con il nuovo coach, in due gare tra Milano e Cantù sparecchia da 3 anche senza ritmo (4/18), la punta dell’iceberg di quest’attrito si registra con un gesto eclatante, di cui tanto si è parlato. E’un Napoli-Lietuvos Rytas di Uleb Cup. La squadra gioca malissimo, arriva un’altra sconfitta pesante, ma questo passa in secondo piano. Nell’ultimo quarto Caja sostituisce Trepagnier che non gradisce e risponde lanciando un asciugamano all’allenatore lombardo. Scoppia una rissa, sono costretti a dividerli, il pubblico fischia e la società sarà costretto a tagliarlo e rimpiazzarlo con Carter. Ma l’avventura dei due sostituti (Caja e Carter) dura ancora di meno. Napoli non si qualifica alle Final 8 di C.Italia, né alla seconda fase di Uleb Cup, l’attuale guardia dell’Upea gioca malissimo e dopo aver chiesto scusa Trepagnier torna all’”ovile” per la pace anche dei tifosi che lo avevano contestato. Dopo un rientro soft, l’ex guardia dei Nuggets sfodera buone cifre, da segnalare una prestazione super contro Biella in casa, quando schiacciò in ben 4 occasioni realizzando persino un alley-oop da All Star Game su assist di Allen.

Al termine del campionato Betti e Maione vorrebbero trattenerlo, ma devono fare i conti con una maxi offerta dell’Ulker, che disputa anche l’Eurolega. Trepagnier accetta la proposta dei turchi, vince il titolo e segna 10 pt di media sia in campionato che nella massima competizione europea (tra cui 18 proprio contro la Climamio), ma nonostante gli ottimi risultati il club fallisce e Jeff si ritrova disoccupato ed il resto è storia recente.

 Intanto la Lega ha varato i calendari per la prossima stagione. Per la prima giornata in programma l’8/10 di nuovo una trasferta a Teramo (è stato proprio lo staff di Maione a chiedere l’esordio lontano dal PalaBarbuto per poter adeguarlo con maggiore calma). Seconda giornata in casa contro la neopromossa Montegranaro il 15/10. Le sfide con Fortitudo e Benetton Tv sono previste rispettivamente per il 5 /11ed il 28/1 (ultimo turno del girone d’andata), il derby con l’Avellino sarà di scena già il 29/10 e a Napoli, così come quello con Scafati previsto il 10/12.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »