‘IO NON CI STO’: DIFENDIAMO LA NOSTRA TERRA DA CAMORRA E VELENI.

La formazione di calcio dell’Ussi della Campania capitanata da Gianfranco Lucariello sarà in campo giovedì 12 settembre a Quarto per il V torneo della legalità. Quest’ anno il tema toccato è di grossa attualità, cioè l’inquinamento dell’aria con i roghi tossici e dei terreni con gli avvelenamenti confessati dal pentito Carmine Schiavone.

Lo slogan sarà, 'Io non ci sto': difendiamo la nostra Terra da camorra e veleni.

Il triangolare verrà giocato al campo Giarrusso di Quarto  il 12 settembre alle ore 16,00 tra le squadre dell’associazione Milleculure, Ussi Campania e Quarto Calcio.

L’iniziativa “Milleculure” parte dal presupposto che una società più sportiva è una società migliore!

Il gruppo di promotori, si pone l’obiettivo di creare un modello di lavoro, progettuale prima e operativo poi, che concretamente opera all’interno del settore dello SPORT, generando un ciclo virtuoso di attività diverse, ma strettamente correlate tra di loro. Lo sport è un bene collettivo.   Il punto originale del progetto è che la collettività si riappropria dello sport anche aiutando gli amministratori locali.  L'ambizione è quella di proporre, ma anche imporre un nuovo modello di sport che ovviamente dia credito anche agli interpreti del progetto. Operando in modo diretto, vuole mettere a disposizione nella città di Napoli e per la città di Napoli la propria esperienza al fine di: AVERE ATTENZIONE per il sociale; FAVORIRE le eccellenze sportive; CREARE e MIGLIORARE le infrastrutture sportive sul territorio; GENERARE l’interscambio con/tra le aziende.

L’Ussi della Campania, unione stampa sportiva italiana, raggruppa i giornalisti sportivi campani.

I giornalisti sportivi napoletani sono stati tra i primi in Italia a riunirsi in associazione: nel lontano 1946 – quando l’Italia stava appena risorgendo dalle rovine della guerra – un gruppo di colleghi si ritrovò nella vecchia sede dell’Assostampa alla Posta Centrale e costituì il “Gruppo Napoletano Giornalisti Sportivi”, dedicandolo alla memoria di Felice Scandone, direttore del “Mezzogiorno Sportivo” eroicamente caduto nel cielo di Tobruk nel 1940. L’USSI si prefigge di “promuovere e sostenere ogni iniziativa necessaria per favorire il processo di potenziamento dello sport nazionale in tutte le sue componenti con riferimento ad una moderna concezione dello stesso, quale strumento di sviluppo ed emancipazione sociale”.

Il capitano della formazione dei giornalisti, Gianfranco Lucariello e il vice Lino Gallo hanno deciso di utilizzare per le gare 2013-14 delle maglie con la scritta ‘No ai roghi tossici’ lotta contro l’inquinamento dell’aria e delle terre principalmente al nord di Napoli con il confine con Caserta, zone martoriate da incendi a rifiuti speciali e l’avvelenamento del sottosuolo.

I padroni di casa saranno gli amici dell’associazione Nuova Quarto Calcio, nota società calcistica finita sotto i riflettori dopo essere stata sequestrata alla camorra nell’ambito di un’operazione della procura del capoluogo partenopeo che nel 2011 ha portato all’arresto di 39 affiliati di quel clan, è la prima squadra di calcio gestita da un’associazione antiracket e restituita interamente alla comunità di cui è espressione.

Il campionato di Eccellenza 2013-14 vede in campo il Quarto Calcio sotto l'insegna della Legalità e del riscatto dai condizionamenti del passato, ma oltre ai campionati federali, la società capitanata dal dott.Cuomo organizza ogni anno il ‘Torneo della Legalità’, manifestazione benefica che intende evidenziare ogni volta una problematica del territorio.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »