INSIGNE E ARMERO SALVANO IL NAPOLI. LO SCUGNIZZO REALIZZA ALLO SCADERE IL GOL DELLA VITTORIA

INSIGNE E ARMERO SALVANO IL NAPOLI. LO SCUGNIZZO REALIZZA ALLO SCADERE IL GOL DELLA VITTORIA src=
NAPOLI (3-5-2): Rosati; Gamberini (54' Armero), Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami, Hamsik, Dzemaili (77' Insigne), Zuniga (87' Calaiò); Pandev, Cavani. A disp. Colombo, Grava, Rolando, Crispino, Mesto, Donadel, Inler,  El Kaddouri.  All. Mazzarri.CAGLIARI (4-3-3): Agazzi; Perico, Rossettini (45' Ariaudo), Astori, Murru; Dessena, Nainggolan, Ekdal; Nenè (56' Cabrera), Ibarbo, Thiago Ribeiro (67' Sau). A disp. Avramov, Avelar, Eriksson, Sau, Casarini  All. Pulga – Lopez

Arbitro: sig. De Marco (assistenti: Viazzi – Liberati ; IV Ufficiale: Crispo; assistenti di porta: (Doveri – Merchiori)

Marcatori: 18' Ibarbo 48' Astori (og) 64' Cavani 71' Sau 93' InsigneAmmoniti: 22' Cannavaro, 42' Dessena, 45' Cavani 56' Nenè 64' Nainggolan 74' Cabrera 95' Ekdal 95' BehramiEspulsi: 48' Pulga (all. Cagliari)Recupero:' 1' pt, 4' stLa gara contro il Cagliari rappresenta da sempre un'insidia per i partenopei, ancor più quest'oggi con una squadra che nonostante le assenze di Pinilla e Conti mette in mostra dall'inizio dell'anno un gioco ordinato, a tratti spettacolare e sempre efficace. La squadra di Pulga e Lopez sa giocare a calcio e nel 2013 ha una media inferiore solo a Juventus e Milan, insomma, i pericoli sono dietro l'angolo. Per la gara del San Paolo la coppia di allenatori punta in attacco sul terzetto offensivo Ibarbo, Nenè e Thiago Ribeiro, pronto ad infilare in contropiede gli azzurri grazie alla compattezza di difesa e centrocampo. Dall'altra parte Mazzarri si affida a Gamberini per sostituire Campagnaro e ovviamente a Rosati in virtù della squalifica di De Sanctis. Dalla mediana in su tutto confermato con Maggio che vince il ballottaggio con Armero e Pandev che dopo il gol di San Siro viene confermato accanto al Matador Cavani.

IBARBO IMPRESSIONA – Il primo tempo è divertente e giocato a ritmi alti. Il Napoli sembra scendere in campo con la giusta mentalità e al 3' confeziona un'azione spettacolare con Pandev ed Hamsik, ma il tacco dello slovacco non viene premiato dal macedone che sparacchia alto. Il Cagliari non sta a guardare, anzi, chiude gli spazi centrali e lascia giocare sugli esterni, affidandosi al raddoppio di marcatura grazie al gran lavoro di Ibarbo e Thiago Ribeiro che mettono in difficoltà Zuniga e Maggio, mai brillanti. Al 16' Thiago Ribeiro dai 30 metri ci prova su punizione ma Rosati c'è. Al 18' arriva il gol dei sardi. Cavani rinvia male, la palla arriva sui piedi di Ibarbo che salta Maggio e con il destro scocca un siluro imparabile per Rosati. NAPOLI 0 CAGLIARI 1

Il Napoli ha subito l'occasione per pareggiare ma in quattro davanti ad Agazzi non riescono a concludere e l'azione si conclude sui piedi di Cavani che vede il suo tiro deviato da Dessena. La pressione del Napoli aumenta, al 22' Dzemaili dalla distanza ci prova, ma Agazzi salva; al 24' Pandev con un assist sontuoso pesca Cavani ma al volo il nazionale uruguaiano non trova la porta. Dopo un minuto Dessena scocca un bel diagonale che si spegne sul fondo. Il Cagliari impressiona, ma a fare la differenza è Ibarbo che anche al 33' in contropiede serve Nenè ma il brasiliano sfiora il palo con il destro.

INSIGNE E ARMERO DECIDONO – Nel secondo tempo il Napoli spinto dal pubblico e dalla voglia di rimonta raggiunge subito il pareggio. E' il 48' e da uno schema su punizione, Hamsik prova il tiro. Astori la devia di tacco e la mette nella sua porta. NAPOLI 1 CAGLIARI 1

La squadra di Mazzarri continua a premere. Al 55' azione tutta di prima degli azzurri, Cavani va alla conclusione, ma Agazzi con il piede disinnesca il diagonale. Al 64' arriva il sorpasso. Mischia in area da calcio d'angolo. Cannavaro trova il pallone e prova con il sinistro. Agazzi respinge sui piedi di Maggio,  si avventa Cavani che a porta vuota realizza. Rimonta completata, NAPOLI 2 CAGLIARI 1. Sembra tutto in discesa per il Napoli ma come spesso accade gli azzurri si rilassano e vengono puniti. Al 71' entra Sau e al primo tiro in porta realizza il pareggio. Conclusione alla Del Piero da fuori area, strepitoso, a giro, che sorprende tutti. Gol eccezionale per il capocannoniere dei sardi. NAPOLI 2 CAGLIARI 2

Entra Insigne e il Napoli cambia modulo. 4-3-3 con intermedi Hamsik e Armero, ultra-offensivo. Al 79' grande azione del colombiano ex Udinese, la mette in mezzo ma Hamsik e Cavani si ostacolano e la sfera va alta All'81 Cavani si coordina in maniera perfetta ma trova Astori sulla traiettoria. Negli ultimi dieci minuti è un batti e ribatti continuo. Occasioni da una parte e dall'altra, entra anche Calaiò che tenta di testa ma non inquadra la porta. Nell'ultimo minuto di recupero Lorenzo Insigne riceve palla da Armero, dribbla un avversario e con un tiro a giro dalla sinistra trova l'incrocio dei pali. NAPOLI 3 CAGLIARI 2!!!!

La partita finisce qui. Insigne e Armero dalla panchina cambiano la partita e assicurano al Napoli 3 punti fondamentali per il secondo posto; onore e merito al Cagliari, protagonista di una partita spumeggiante e che conferma tutte le qualità evidenziate nel prepartita.

Translate »