INDIETRO TUTTA

INDIETRO TUTTA src=

Il Napoli si presenta alla seconda trasferta consecutiva con il morale a terra. La truppa di Reja stante le pressioni dell'ambiente sa bene che non potrà più sbagliare. L'avversario è sicuramente ostico, ma di certo non insuperabile. L'importante che l'approccio alla partita sarà diversa da quella di Piacenza. Reja ha già annunciato che il modulo non verrà cambiato ma sicuramente verranno applicati degli accorgimenti tattici. Quali?

Probaile un impiego del più roccioso e dinamico Amodio al posto di Bogliacino apparso un pesce fuor d'acqua ed in debito di condizione. Probabilissimo che Dalla Bona e Montervino saranno costretti a rimanere a turno a protezione della difesa. Nel senso che i loro sganciamenti in avanti saranno alternati, al fine di non sguarnire la squadra in fase di non possesso sui contropiedi degli avversari, come è sempre accaduto nelle partite, anche in quelle in casa.

Gli ordini di scuderia ci saranno anche per i tre attaccanti. Calaiò si sta dimostrando l'uomo squadra, svaria da un fronte offensivo all'altro senza mai riposarsi, dando una mano anche al centrocampo in fase di manovra. Bucchi invece che fa ilperno centrale per impegnare i due difensori avversari , dovrà retrocedere qualche volta per cercare di prendersi qualche pallone al centrocampo e far salire la squadra. Non è ammissibile che giochi fermo in attacco aspettando i palloni da dietro. Anche perchè quando i palloni non arrivano come accaduto a Piacenza, il Napoli finisce per giocare con un uomo in meno in fase di non possesso.

Lo stesso discorso vale anche per De Zerbi. Il ragazzo bresciano, vero assist man della squadra, ha purtroppo per sue caratteristiche diverse pause nel corso della partita. Anche lui tende a retrocedere poco per dare una mano alla squadra. Due quindi le soluzioni: o si alterna con Bucchi nel dare una mano ai centrocampisti quando la palla la tengono gli avversari, oppure è giusto che sia sostituito da qualche compagno a centrocampo, magari quel Trotta che tanto bene fece contro la Juventus.

E' il caso che Reja sappia fare i cambi, basta fare uscire Calaiò, faccia uscire anche Bucchi e non è il caso di fare entrare l'incocludente Pià. Ha una rosa di ventiquattro elementi, non può fare le sostituzioni con i paraocchi    

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »