Il protagonista: insospettabilmente Milik

È una notte di calcio strana quella appena trascorsa sul campo degli Atleti Azzurri d’Italia.

Nel Napoli dei titolarissimi sembrano trovare spazio tutti, tutti tranne Arkadiusz Milik.

Il primo tempo passaggio al bacio di Insigne e gol di Ruiz, per il gigante polacco non sembra esserci spazio neanche stasera. Poi l’Atalanta pareggia con Zapata, ex azzurro al quale si inneggia come vero centravanti.

Ancelotti stenta a cambiare, ma poi ruolo per ruolo uno alla volta arriva anche il momento del polacco, bocciato da tante, troppe partite dopo pochi minuti dal suo ingresso spacca la porta di Berisha, regalando il secondo gol al Napoli.

Il Napoli non molla, la distanza dalla Juventus resta invariata e stasera il grazie, in una serata grigia per tutte le forze d’attacco, lo si deve a Arek Milik, bistrattato da tanto e augurandoci che per lui sia un punto per ripartire.

A proposito dell'autore

Gabriella Rossi

Laurea Triennale in Lettere Moderne conseguita presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, laureanda magistrale Filologia Moderna presso l’Università degli studi di Napoli Federico II. Mi diverte molto la fotografia, scrivere, andare ai concerti , viaggiare e ovviamente tifare Napoli.

Post correlati

Translate »