IL NAPOLI NON SEGNA PIU’, CON L’UDINESE E’ SOLO UN PAREGGIO

IL NAPOLI NON SEGNA PIU’, CON L’UDINESE E’ SOLO UN PAREGGIO src=

Udinese (3-5-2): Padelli, Benatia ( 28’ Heurtaux), Danilo, Domizzi, Basta, Pereyra, Allan, Badu, Pasquale, Muriel, Di Natale ( 77’ Maicosuel). Panchina: Pawlowski, Scuffet, Faraoni, Gabriel Silva, Rodriguez, Merkel, Campos Toro, Zielinski, Ranegie. Allenatore: Guidolin

Napoli (3-4-1-2): De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro ( 84’ Dzemaili), Britos, Mesto ( 88’ Zuniga), Behrami , Inler ( 61’ Pandev), Armero, Hamsik, Insigne, Cavani. Panchina: Rosati, Crispino, Gamberini, Rolando, Grava, Maggio, Donadel, El Kaddouri, Calaio'. Allenatore: Mazzarri

Arbitro: Antonio Damato di Barletta. Assistenti di linea: Posado-Dobosz. Assistenti di porta: Giannoccaro-Massa. IV uomo: Liberti

Ammoniti: 17’ Pereyra, 18’ Inler, 64’ Armero, 81’ Cannavaro

Minuti di recupero: 1’ p.t. 3’ s.t.

Pre-partita: Al Friuli il Napoli affronterà una partita molto insidiosa su un campo che ha regalato storicamente poche gioie. Aspettando la partitissima di venerdi, vedremo se gli azzurri hanno superato un periodo abbastanza grigio fatto di pareggi ed eliminazione in Europa League. Guidolin sceglie i seguenti uomini: Padelli in porta, difesa a tre composta da Benatia, Domizzi e Danilo, sulle fasce agiranno Basta e Pasquale, in mezzo Allan, Badu e Pereyra, completano la formazione il duo composto da Muriel e Di Natale. Mazzarri scioglie i suoi ballottaggi a favore di Mesto su Maggio e Insigne su Pandev, questi quindi gli undici in campo: De Sanctis in porta, trio difensivo composto da Campagnaro, Cannavaro e Britos, la coppia svizzera a centrocampo con Inler e Behrami, mentre sulle fasce troviamo Mesto e Armero, infine Hamsik dovrà ispirare la coppia d’attacco composta da Insigne e Cavani.

Primo tempo: Prima che inizi la partita c’è un minuto di raccoglimento per ricordare Hasse Jeppson. Il Napoli parte in maniera aggressiva con un pressing alto sui portatori di palla. Al 2’ Di Natale imbecca Pasquale, Mesto si addormenta e il friulano calcia fuori. Al 3’ risponde il Napoli con Mesto che mette una bella palla in mezzo, ma Cavani e Insigne non ci arrivano per un soffio. Cavani prova un botta da fuori al 7’, ma il tiro termina alto, fase della partita confusa. Ancora Napoli al 9’ con l’ex Inler da fuori area, ma il suo tiro non inquadra lo specchio della porta. Insigne cerca il taglio per Cavani al 12’, ma il pallone è troppo lungo. Nel primo quarto d’ora della partita gli azzurri sembrano ben messi in campo, vedremo se riusciranno a trovare il vantaggio. Di Natale controlla in area una palla difficilissima, si gira e tira ma non trova lo specchio della porta, siamo al 16’. Primo ammonito della partita, al 17’ Pereyra con un braccio interrompe l’azione di Insigne. La stessa sorte tocca un minuto dopo ad Inler che ferma la corsa di Muriel con un fallo. Buona occasione per Cavani al 21’, ma l’attaccante colpisce male, nulla di fatto. Bel numero di Insigne al 26’ ma il suo taglio non trova Cavani, intanto Heurtaux sostituisce l’infortunato Benatia. Alla mezzora di gioco i portieri non sono stati ancora impegnati seriamente, al momento dominano le rispettive difese. Occasionissima Napoli al 35’, cross di Armero per la testa di Hamsik, vola Padelli e salva i suoi. Punizione dell’Udinese al 38’, il tiro di Di Natale colpisce la barriera e termina in calcio d’angolo, sulla battuta nulla di fatto. Badu innesca Di Natale al 43’, grande scatto dell’attaccante che tira fuori. Dopo un minuto di recupero termina il primo tempo, unica occasione degna di nota è stato il colpo di testa di Hamsik respinto bene da Padelli. Un buon Napoli ha condotto la partita ma non ha trovato lo spunto vincente, Damato non ha fischiato un calcio di rigore per fallo di Allan su Cavani, ci aspettiamo di più nella ripresa.

Secondo tempo: Inizia la ripresa senza sostituzioni, tenta subito una discesa Armero accompagnato da Britos, il cross è troppo arretrato. Ancora Armero al 48’, ma il suo cross in mezzo era difficile da controllare per Mesto. Grandissima ripartenza Udinese con Heurtaux, tira Di Natale, il rimbalzo finisce a Pereyra che spreca, siamo al 50’. Bella azione del Napoli con Cavani che apre per Insigne palla per Hamsik in mezzo che non riesce ad inquadrare la porta, gli azzurri spingono. Tra un po’ toccherà a Spande entrare in campo, il macedone riceve le ultime istruzioni da Mazzarri. Ecco il cambio, Pandev rileva Gokhan Inler, Napoli a trazione anteriore. Al 64’ Armero viene ammonito per simulazione, il fallo era area, restano tanti dubbi su questa decisione di Damato. Grande discesa di Armero, palla per Cavani che colpisce male, siamo al 68’. Ultimi venti minuti di match che si preannunciano di fuoco, vedremo chi avrà la meglio. Britos ferma ottimamente Muriel in area al 72’, piccoli dubbi sul suo intervento. Forcing del Napoli che non riesce a trovare lo spunto vincente, siamo ad un quarto d’ora dalla fine, intanto esce Di Natale ed entra Maicosuel. Paolo Cannavaro viene ammonito per un fallo su Muriel all’81’. E’ l’ora di Dzemaili che sostituisce Paolo Cannavaro, il Napoli si schiera con un 4-3-3. Bella giocata di Muriel all’86’, ma il suo tiro da fuori termina oltre la traversa. A pochi minuti dalla fine entra Zuniga per Mesto, la partita si avvia verso il pareggio. Dopo tre minuti l’arbitro manda tutti negli spogliatoi, il match termina senza reti. Buona la partita del Napoli che manca nel finalizzare le occasioni costruite. Ancora appannato Cavani che non riesce a spezzare il suo digiuno, anche se i suoi compagni di reparto non fanno meglio. La difesa ha disputato una buona partita, Armero ha spinto come un matto sulla fascia, mentre Mesto è apparso molto impreciso. Inler ancora sottotono, Insigne ed Hamsik non hanno trovato l’imbeccata giusta. Ora ci aspetta la partitissima di venerdi in casa contro la Juventus, con i bianconeri che gongolano con sei punti in più. La Lazio ha stasera la grande occasione per accorciare in ottica secondo posto, noi speriamo che il Napoli ritrovi presto i gol.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »