Il Napoli non bello ma balla a Salisburgo!

Nella terza giornata dei gironi di Champions League, si affrontano Salisburgo e Napoli. Una sfida fondamentale per la classifica degli azzurri, la vittoria permetterebbe di primeggiare ulteriormente nel girone. I biancorossi arrivano a questa sfida, con un curriculum di vittorie interne di assoluto rispetto. Ancelotti sceglie nuovamente Di Lorenzo per la fascia sinistra, out Insigne e Manolas, scelti Lozano e Mertens per l’attacco, inizio dalla panchina per Llorente.

PRIMO TEMPO

Il Napoli subito aggressivo attacca gli austriaci, al 2′ minuto con un tiro insidioso di Mertens che viene disinnescato dal portiere del Salisburgo.
Al 9′ minuto, Halaand approfitta di uno svarione di Luperto e deposita il pallone in rete, ma l’arbitro rivede al VAR ed annulla giustamente la rete del norvegese. Ma pressing e bel gioco ripagano il Napoli che al 16′ dopo una triangolazione da manuale sigla il 1-0 che porta la firma di Dries Mertens. Al 23′ però Haaland scalda i guanti a Meret, che con una doppia prodezza compie un miracolo assoluto. Al 35′ Daka con un tiro a volo fa volare Meret, ma al 39′ Malcuit abbatte l’esterno del Salisburgo e concede il rigore, che trasforma Haaland per il pareggio austriaco. Finisce al 50′ il primo tempo alla Red Bull Arena.

SECONDO TEMPO

Secondo tempo sicuramente molto più equilibrato, le due squadre si scambiano colpi a non finire. Al 57′ ottimo recupero di Fabian che con una rasoiata fa la barba al palo sinistro, al 64′ dopo una galoppata di Malcuit, Mertens tira in porta una sassata per il 2-1 degli azzurri. Al 71′ il Salisburgo esce fuori e spaventa il Napoli con il tiro di Minamino che esce di poco a lato. Al 72′ su un cross di Wang segna di testa sul secondo palo Haaland per il 2-2. Ma un minuto dopo, tra 5 avversari Mertens serve una palla ad Insigne che cadendo si inventa un tiro che termina alle spalle del portiere brasiliano. All’83’ ancora Lorenzo Insigne che tenta un tiro a giro di poco a lato, si conclude la partita dopo una gestione faticosa ma efficace al 93′.

IL TABELLINO

SALISBURGO (4-4-2): Stankovic (Carlos 33′); Kristensen, Ramalho, Wober, Ulmer; Daka (Ashimeru 67′), Mwepu (Koita 88′), Junuzovic, Minamino; Hwang, Haaland. All.: Marsch.

NAPOLI (4-4-2): Meret; Malcuit, Koulibaly, Luperto, Di Lorenzo; Callejon (Elmas 79′), Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Lozano (Insigne 65′), Mertens (Llorente 75′). All.: Ancelotti.

ARBITRO: Turpin (Francia)

ASSISTENTE 1: Nicolas Danos (FRA)
ASSISTENTE 2: Cyril Gringore (FRA)
Fourth Official: Frank Schneider (FRA)
Video Assistant Referee: François Letexier (FRA)
Assistant Video Assistant Referee: Benoît Millot (FRA)
UEFA Referee Observer: Martin Ingvarsson (SWE)
UEFA Delegate: Ronald Zimmermann (GER)

Marcatori: Mertens (17′), Halaand (40′), Mertens(64′), Haaland (72′), Insigne (73′)

Ammoniti: Malcuit (39′), Haaland (46′), Marsh (53′), Llorente (89′)

Espulsi:

Recupero: 5 minuti (p.t), 3 minuti (s.t)

A proposito dell'autore

Francesco Reale

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 22 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente frequento il secondo anno di università, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Post correlati

Translate »