IL NAPOLI NE FA SETTE AL PORTICI IN AMICHEVOLE

IL NAPOLI NE FA SETTE AL PORTICI IN AMICHEVOLE src=

Napoli (1° tempo): Iezzo; Cannavaro, Maldonado, Domizzi; Garics, Montervino, Dalla Bona, Grava; De Zerbi, Bucchi, Calaiò. All.: Reja

Napoli (2° tempo): Gianello; Montesanto, Giubilato, Savini; Trotta, Amodio, Gatti, Pisa; Pià, Schettino, Capparella.

Portici (1° tempo): Borriello; Migliucci, Mollo, Prisco, Piccini; Capocelli, Corso, Careri, Montaperto; Reale, Ruffo. All.: Salvatore Sarnataro

Portici (2° tempo): Pirone, Scarpato, Sarnataro, De Martino, Piccini, Alfieri, Esposito, Costabile, Carrano (Di Dato), Imperato, Minopoli.

Reti: Bucchi (3), De Zerbi, Calaiò, Grava, Capparella, Imperato (rig.)

 

Marano – Si conclude sul 7-1 per gli uomini di mister Reja l'amichevole di oggi disputata al Comunale di Marano. La squadra, chiamata non certo a vincere ma almeno a disputare una buona gara, fa una buona figura e riesce anche a creare qualche occasione pericolosa. La partita, cominciata con alcuni minuti di ritardo, si mette subito bene per gli azzurri che all' 8° trovano la rete dell'1-0 con un rigore di Bucchi, oggi apparso in ottima forma. Neanche il tempo di ripartire ed il Napoli trova altre due reti con lo stesso Bucchi, prima abile a sfruttare una ribattuta corta di Borriello su tiro di Calaiò, poi grazie ad un colpo di testa su cross proveniente dalla sinistra.

Il Portici a questo punto riesce anche a portarsi in avanti ad a rendersi quasi pericoloso, se non fosse stato per l'arbitro eccessivamente fiscale che ha più volte interrotto il gioco per presunti fuorigioco e falli. Alla mezz'ora De Zerbi trova il gol del 4-0 concludendo a rete dopo una serie di dribbling nella nostra area; al 34° è il turno di Calaiò che insacca con un bel diagonale e, dopo soli 4 minuti, tocca a Grava che batte Borriello in seguito ad uno scambio veloce con Calaiò. La prima frazione di gioco, quindi, si chiude sul 6-0 per i padroni di casa. Segnaliamo che Bogliacino non ha preso parte alla partitina per allenamento differenziato.

Il secondo tempo invece, ad onor del vero, vede in campo un ottimo Portici in grado sia di difendere bene la propria area sia di mettere più volte in difficoltà la retroguardia azzurra. E' il 65° quando Capparella trova il gol del 7-0 con un tiro da posizione centrale. Nonostante il pesante scarto, però, gli uomini di mister Sarnataro riescono a trovare la forza di reagire e segnano la rete del 7-1 con Mimmo Imperato, freddo nel trasformare un rigore per fallo di Giubilato. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, i porticesi avrebbero la possibilità di segnare la seconda rete con un colpo di testa ma il guardalinee annulla per un fuorigioco inesistente (Costabile era partito alle spalle di Montesanto, ndr).

 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »