HIGUAIN ALL’ULTIMO RESPIRO : NAPOLI-INTER 1-0, SEMIFINALI IN TASCA!

partite_napoliinterDopo un primo tempo dominato, il Pipita decide il match contro i nerazzurri proprio al 93’! Adesso ci sarà la Lazio nella doppia semifinale.

 

NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Koulibaly, Albiol, Britos, Strinic; Gargano, David Lopez; Callejon (73’ Mertens), Hamsik (75’ Gabbiadini), De Guzman (85’ Ghoulam); Higuain. All. Benitez.

 

INTER (4-3-1-2): Carrizo; Nagatomo, Ranocchia, Juan Jesus, Santon (86’ Dodò); Brozovic, Medel, Hernanes (74’ Guarin); Shaqiri; Icardi, Puscas. All. Mancini.

 

Arbitro: Massa (Imperia)

Guardalinee: Passeri (Gubbio) – Giallatini (Roma 2)

IV Uomo: Banti (Livorno)

 

Marcatori: 93’ Higuain

Ammoniti: Shaqiri (IN), Jesus (IN), Medel (IN), Gargano (NA), Puscas (IN), Ranocchia (IN)

Recupero: 1’ p.t. , 4’ s.t.,

Angoli: 4-6

 

FORMAZIONI- Benitez è costRetto a schierare Koulibaly nell’insolita posizione di terzino destro per un problema dell’ultima ora occorso a Maggio, con Strinic a fare gli straordinari a sinistra. Centrocampo muscolare Gargano-Lopez, e De Guzman al posto di Mertens insieme a Callejon ed Hamsik, tutti a supporto di Higuain. Mancini sceglie Santon e Brozovic dal primo minuto, con Puscas ad affiancare Icardi in attacco.

SPAVENTO E ASSEDIO-Al 5’ è subito ripartenza Napoli: Callejon lancia Higuain che salta di netto Juan Jesus e Ranocchia ma conclude debolmente di sinistro. Al 7’ il Pipita ha una palla gol clamorosa, ma a pochi passi da Carrizo spedisce alto di testa sul perfetto assist di Hamsik. L’occasione migliore, però, è per la squadra di Mancini, che con Icardi colpisce un legno clamoroso dal limite dall’area. L’Inter palleggia che è un piacere arrivando spesso alla conclusione dai 20 metri, ma il sinistro di Shaqiri non crea apprensioni ad Andujar. Al 21’ arriva la prima ammonizione proprio per l’ex Bayern, intervenuto duramente su un’ottima finta di Strinic. Gli azzurri tornano a farsi vedere in avanti e al 27’ hanno una grande chance con Hamsik, ma il destro al volo dello slovacco, deviato e non visto da Massa, termina oltre la trasversale. L’Inter soffre maledettamente sulle palle inattive, ma al 31’Koulibaly non trova la deviazione da pochi passi dopo la sponda di Britos. Al 33’ succede l’incredibile: Hamsik porta palla in progressione e calcia di sinistro, Carrizo respinge e Higuain, anche contrastato da Medel, spara ancora sul portiere argentino a due metri dalla porta, e proprio allo scadere Koulibaly, probabilmente migliore in campo nel primo tempo, fallisce a pochissimi passi dalla porta il gol del possibile 1-0.

GONZALOOOOO.. AL 93’!- L’inizio della ripresa è frizzante così come nel primo tempo; da una parte e dall’altra le squadre provano a pungere specialmente in contropiede. Il match è sentito eccome, specialmente dall’ex Gargano, che al 57’ viene ammonito insieme a Medel per delle “scaramucce” dopo un brutto fallo di Jesus, già ammonito, proprio sull’uruguagio. Al 61’ occasionissima Inter : Icardi serve Puscas con un meraviglioso tacco volante, ma il sinistro dell’attaccante nerazzurro viene neutralizzato da un super Andujar! Dopo cinque minuti ancora un brivido per gli azzurri, con Hernanes che arriva al limite dell’area e calcia di sinistro ma trova la provvidenziale deviazione di Strinic; sul contropiede seguente De Guzman va via sulla sinistra e mette al centro, ma né Hamsik né Gargano trovano l’impatto con il pallone. Al 73’ la prima sostituzione, con Mertens che sostituisce un Callejon stranamente nervoso dopo il cambio; due minuti dopo è il turno di Manolo Gabbiadini, a fargli spazio Hamsik. Il ritmo scende notevolmente, inversamente proporzionale alla paura di subire un gol che sarebbe una sentenza. Finita? Non scherzate, c’è la rimessa laterale con gli effetti speciali di Ghoulam che mette Higuain solo davanti a Carrizo, destro a giro sul secondo palo e palla nell’angolino, proprio al 93’! Goduria, libidine, e soprattutto.. semifinali di Coppa Italia!

Translate »