GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Dopo la parentesi legata alle coppe europee, la serie A torna a scendere in campo. Ad aprire la ventisettesima giornata sarà l’anticipo di venerdì, alle 20.45, tra Catania e Inter. Sabato sera, invece, sarà la volta del big match del San Paolo tra Napoli e Fiorentina. Il clou della domenica pomeriggio è Genoa-Cagliari. Chiuderà la giornata il posticipo di San Siro tra Milan e Chievo. Ecco i nostri pronostici.

 

Lazio – Bari               1          (1.90)

 

Parma – Atalanta      2          (4.00)

 

Udinese – Palermo    1          (2.40)

 

La Lazio ha vinto solo una delle ultime 9 gare disputate in campionato: il 14 febbraio scorso quando si impose per 2-0 a Parma. Nelle altre 8 gare prese in esame i laziali hanno un bilancio di 4 pareggi (tutti per 1-1) e 4 sconfitte. Il Bari ha vinto solo una delle ultime 16 trasferte ufficiali disputate: il 18 ottobre scorso quando, in serie A, si impose per 2-1 in casa del Chievo. Nelle altre 15 gare esterne prese in esame, i pugliesi hanno un bilancio di 6 pareggi e 9 sconfitte. Il Bari è una delle due squadre della serie A 2009/10, assieme al Catania, ad aver perduto il maggior numero di punti nei secondi tempi: -9 il saldo negativo di pugliesi e siciliani rispetto ai propri risultati conseguiti a fine primo tempo. Il Bari è la squadra della serie A 2009/10 ad aver beneficiato del maggior numero di rigori a favore: sono 9, di cui 4 realizzati e 5 falliti. Sono 15 i calciatori biancorossi ad essere gi… andati in gol in campionato: Allegretti, Almiron, Alvarez, Barreto, Bonucci, Castillo, Donati, Greco, Koman, Kutuzov, Masiello A., Masiello S., Meggiorini, Ranocchia e Rivas. Con questa cifra il Bari è attualmente una delle 4 cooperative del gol nella serie A 2009/10, assieme a Genoa, Juventus e Roma. Il nostro pronostico è 1.

 

Il Parma ha vinto solo una delle ultime 11 gare in campionato: lo scorso 28 febbraio, quando si impose in casa per 1-0 contro la Sampdoria. Negli altri 10 turni di serie A lo score emiliano è di 3 pareggi e 7 sconfitte. Pablo Hernan Dellafiore, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100/a presenza in campionati professionistici italiani della propria carriera. Le attuali 99 – collezionate indossando le maglie di Spezia, Treviso, Palermo, Torino e Parma – sono così suddivise: 86 in serie A e 13 in C-1. Il debutto assoluto di Dellafiore in campionati professionistici italiani risale al 30 gennaio 2005: Cremonese-Spezia 2-2, in serie C-1. Parma-Atalanta è anche la sfida tra squadre che hanno i peggiori attacchi nell'anno solare 2010, cioŠ da gennaio ad oggi: il Parma ha segnato solo 6 reti (come il Chievo), mentre l'Atalanta ha fatto meglio realizzandone 7 (come il Livorno). Bortolo Mutti è ad un passo dalla 200/a vittoria ufficiale della sua carriera tecnica professionistica. Il primo degli attuali 199 successi risale al 28 agosto 1991: Leffe-Palazzolo 2-1, in coppa Italia di serie C. Oltre a queste 199 vittorie, a completare il bilancio delle attuali 603 panchine ufficiali professionistiche di Mutti troviamo 217 pareggi e 187 sconfitte. L'Atalanta ha vinto solo una delle ultime 8 gare in campionato: è accaduto lo scorso 7 febbraio quando si impose per 1-0 in casa contro il Bari. Il bilancio degli altri 7 turni presi in esame è di 3 pareggi e 4 sconfitte. Il nostro pronostico è 2.

 

L'Udinese non ha segnato solo in una delle ultime 19 gare ufficiali disputate in casa: è accaduto lo scorso 8 novembre quando, in serie A, venne sconfitta per 0-1 dalla Fiorentina. Nelle altre 18 partite prese in esame i friulani hanno complessivamente realizzato 43 reti. L'Udinese è la squadra della serie A 2009/10 ad aver segnato con il minor numero di giocatori: appena 7. I 7 goleador bianconeri sono stati finora D'Agostino, Di Natale, Floro Flores, Isla, Lodi, Pepe e Sanchez. Udinese e Palermo sono le due squadre della serie A 2009/10 ad aver subito il minor numero di espulsioni: appena 2 per entrambe le squadre. Il Palermo è inoltre anche una delle due squadre della serie A 2009/10, assieme alla Juventus, ad aver beneficiato del minor numero di espulsioni a favore: appena 1 per entrambe. Il Palermo è la squadra della serie A 2009/10 ad aver guadagnato il maggior numero di punti nei secondi tempi, rispetto ai propri risultati al 45': +14 per i siciliani. Edinson Roberto Cavani Gomez, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100/a presenza della propria carriera nella serie A italiana. Le attuali 99 sono state tutte collezionate indossando le maglie del Palermo. Il debutto di Cavani in categoria risale all'11 marzo 2007: Palermo-Fiorentina 1-1. Il nostro pronostico è 1.

 

Giocando 10 euro se ne vincono circa 180. In bocca al lupo! 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

La 27esima giornata di serie A parte con due anticipi di lusso. Sabato alle 18 la Juventus andrà a far visita alla Fiorentina; mentre alle 20.45 sarà la volta di Roma-Milan. Il match clou della domenica pomeriggio è la sfida di Genova tra Sampdoria e Lazio. Il posticipo, infine, vedrà protagoniste Inter e Genoa. Ecco i nostri pronostici: 

Sampdoria – Lazio                  X         (3.10)

Cagliari – Catania                    X         (3.20)

Atalanta – Udinese                  1          (2.35)

Luigi Del Neri ha in marzo uno dei due mesi dell'anno solare, assieme a dicembre, in cui le sue squadre hanno, in sole gare di campionati professionistici, il peggior rendimento in termini di media-punti per gara: 1.43, frutto di 22 successi, 27 pareggi e 16 sconfitte, in 65 panchine. In realtà Del Neri avrebbe una media peggiore in giugno (1.42), ma in quel mese non sempre si gioca il campionato. La Sampdoria non segna in assoluto in gare ufficiali dal 13 febbraio scorso quando, in serie A, si impose per 2-0 in casa contro la Fiorentina. L'autore del secondo gol blucerchiato fu Pazzini al 40': da allora si contano i restanti 50' di quel match, più le intere partite esterne di campionato contro Inter (0-0) e Parma (k.o. per 0-1), per un totale di 230' di digiuno assoluto. Pietro Accardi e Daniele Gastaldello, se dovessero scendere in campo, festeggerebbero entrambi la 100/a presenza ufficiale con la maglia della Sampdoria. Le attuali 99 presenze di Accardi sono così suddivise: 83 in serie A, 11 in coppa Italia e 5 nelle coppe europee. Il debutto assoluto di Accardi in blucerchiato risale al 25 ottobre 2006: Sampdoria-Lazio 2-0, in serie A. Le attuali 99 presenze di Gastaldello sono così suddivise: 86 in serie A, 6 in coppa Italia e 7 nelle coppe europee. Il debutto assoluto di Gastaldello in blucerchiato risale al 16 settembre 2007: Napoli-Sampdoria 2-0, in serie A. La Lazio ha vinto solo una delle ultime 8 gare disputate in assoluto in campionato: è accaduto il 14 febbraio scorso quando si impose per 2-0 a Parma. Nelle altre 7 gare prese in esame i laziali hanno un bilancio di 4 pareggi (tutti per 1-1) e 3 sconfitte. Cristian Daniel Ledesma, se dovesse scendere in campo festeggerebbe, la 200/a presenza della propria carriera nella serie A italiana. Le attuali 199 presenze sono state collezionate con le maglie di Lecce e Lazio. Il debutto di Ledesma in categoria risale al 10 marzo 2002: Atalanta-Lecce 2-1. Il nostro pronostico è X.

Il Cagliari ha sempre segnato almeno un gol in ciascuna delle ultime 17 gare casalinghe ufficiali, per altro tutte di campionato, per un totale di 35 reti all'attivo (oltre 2 di media per gara). L'ultimo match chiuso senza segnare risale al 14 marzo 2009 quando, in serie A, il Genoa si impose per 1-0 al Sant'Elia. L'ultima sconfitta interna ufficiale dei sardi risale al 4 ottobre scorso quando, in serie A, il Chievo si impose per 2-1: da allora il bilancio casalingo rossoblu Š di 7 successi e 3 pareggi, per altro in sole gare di campionato. Il Catania ha perduto solo una delle ultime 7 gare disputate in assoluto in serie A: Š accaduto lo scorso 21 febbraio quando venne superato per 0-1 in casa della Roma. Nelle altre 6 partite prese in esame lo score siciliano Š di 3 successi e 3 pareggi. Mariano Izco, se dovesse scendere in campo festeggerebbe, la 100/a presenza della propria carriera nella serie A italiana. Le attuali 99 presenze sono state collezionate tutte con la maglia del Catania. Il debutto di Izco in categoria risale al 26 novembre 2006: Catania-Parma 2-0. Il nostro pronostico è X.

Bortolo Mutti è ad un solo passo dal centrare la 200 vittoria ufficiale della propria carriera tecnica professionistica. Il primo degli attuali 199 successi risale al 28 agosto 1991: Leffe-Palazzolo 2-1, in coppa Italia di serie C. Oltre a queste 199 vittorie, a completare il bilancio delle attuali 602 panchine ufficiali professionistiche di Mutti troviamo 216 pareggi e 187 sconfitte. L'Atalanta ha vinto solo una delle ultime 7 gare disputate in campionato: è accaduto lo scorso 7 febbraio quando si impose per 1-0 in casa contro il Bari. Il bilancio degli altri 6 turni presi in esame è di 2 pareggi e 4 sconfitte. Sergio Volpi, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 300/a presenza in serie A della propria carriera. Le attuali 299 presenze sono state collezionate indossando le maglie di Bari, Venezia, Piacenza, Sampdoria, Bologna ed Atalanta. Il debutto di Volpi in categoria risale al 31 agosto 1997: Bari-Parma 0-2. Antonio Di Natale è il calciatore più decisivo della serie A 2009/10: sono 20 i punti portati alla causa bianconera grazie ai suoi gol determinanti. L'ultimo successo esterno dell'Udinese in campionato risale al 9 maggio scorso quando i friulani si imposero per 3-1 in casa della Lazio: da allora lo score esterno bianconero è di 5 pareggi e 9 sconfitte. L'Udinese è la sola squadra della serie A 2009/10 a non aver vinto in trasferta: lo score stagionale è di 4 pareggi e 9 sconfitte. L'Udinese è la squadra della serie A 2009/10 ad aver segnato con il minor numero di giocatori: appena 7. I 7 goleador bianconeri sono stati finora D'Agostino, Di Natale, Floro Flores, Isla, Lodi, Pepe e Sanchez. Antonio Floro Flores, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100/a presenza in serie A della propria carriera. Le attuali 99 presenze sono state collezionate con le maglie di Napoli, Sampdoria ed Udinese. Il debutto di Floro Flores in categoria risale al 28 gennaio 2001: Roma-Napoli 3-0. Floro Flores ha già segnato 7 reti nel campionato 2009/10, eguagliando il suo record stagionale di gol in serie A, come lo scorso anno, sempre con la maglia dell'Udinese. Il nostro pronostico è 1.

Giocando 10 euro se ne vincono circa 230. In bocca al lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Chiusa la parentesi legata alle coppe europee, la serie A torna in campo. Si comincerà sabato alle 18 con la sfida tra Catania e Bari. Alle 20.45 sarà la volta del match dell’Olimpico tra Lazio e Fiorentina. Il clou della domenica pomeriggio è la partita dal sapore d’Europa tra Napoli e Roma. Il posticipo, infine, vedrà protagoniste Juventus e Palermo. Ecco i nostri pronostici.

Livorno – Siena                     1          (2.15)

Udinese – Inter                     2          (2.00)

Chievo – Cagliari                  X         (2.95)

Parma – Sampdoria              1X        (1.30)

Crisi in casa-Livorno: gli amaranto hanno messo insieme 2 punti nelle ultime 6 giornate, grazie a 2 pareggi e 4 sconfitte. L'ultima vittoria labronica risale al 10 gennaio scorso, 2-1 sul Parma all'Ardenza. Il Livorno è una delle due squadre dell'attuale campionato, assieme alla Fiorentina, ad aver beneficiato di un solo rigore a favore. Francesco Tavano, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100 presenza ufficiale con la maglia del Livorno. Le attuali 99 sono così suddivise: 48 in serie A, 42 in B, 5 in coppa Italia e 4 in play-off serie B. Il debutto assoluto di Tavano in amaranto risale al 25 agosto 2007: Juventus-Livorno 5-1, in serie A. Il Siena non subisce gol in gare ufficiali dal 7 febbraio scorso quando, in serie A, venne sconfitto per 1-2 in casa dalla Sampdoria. L'autore del secondo gol blucerchiato fu Pozzi al 77': da allora si contano i restanti 13' di quel match, più le intere partite di campionato contro ChievoVerona (vittoria esterna per 1-0) e Napoli (0-0 casalingo), per un totale di 193' di inviolabilità assoluta. Paul Costantin Codrea, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100/a presenza ufficiale con la maglia del Siena. Le attuali 99 presenze sono così suddivise: 97 in serie A e 2 in coppa Italia. Il debutto assoluto di Codrea in bianconero risale al 20 settembre 2006: Torino-Siena 1-2, in serie A. Il nostro pronostico è 1.

L'Udinese non sconfigge l'Inter in assoluto in gare ufficiali – tra Udine e Milano – dal 15 febbraio 2004 quando, in serie A, si impose per 2-1 a Milano: nei successivi 13 incontri ufficiali lo score è di 6 pareggi e 7 successi nerazzurri. Antonio Di Natale è il calciatore più decisivo della serie A 2009/10: sono 20 i punti portati alla causa bianconera grazie ai suoi gol determinanti. Aleksandar Lukovic, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100 presenza ufficiale con la maglia dell'Udinese. Le attuali 99 sono così suddivise: 85 in serie A, 7 in coppa Italia e 7 in coppa Uefa. Il debutto assoluto di Lukovic in bianconero risale al 27 gennaio 2007: Torino-Udinese 2-3, in serie A. Antonio Floro Flores, se dovesse scendere in campo festeggerebbe la 100/a presenza in serie A della propria carriera. Le attuali 99 presenze sono state collezionate con le maglie di Napoli, Sampdoria ed Udinese. Il debutto di Floro Flores in categoria risale al 28 gennaio 2001: Roma-Napoli 3-0. L'Inter è reduce da un doppio 0-0 in campionato, rispettivamente a Napoli ed in casa contro la Sampdoria. L'ultima partita di serie A in cui i nerazzurri hanno segnato e subito gol risale al 10 febbraio scorso: 1-1 a Parma. L'autore del gol nerazzurro fu Balotelli al 59': da allora sono trascorsi 211' di digiuno assoluto; l'autore del gol emiliano fu Bojinov al 55': da allora sono trascorsi 215' di inviolabilità assoluta. Samuel Etòo e Diego Milito sono la coppia-gol più decisiva della serie A 2009/10: sono 28 i punti portati alla causa interista grazie ai loro gol determinanti, 14 ciascuno. Marco Materazzi, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 300/a presenza della propria carriera in campionati professionistici italiani. Le attuali 299 presenze – collezionate con le maglie di Trapani, Perugia, Carpi ed Inter – sono così suddivise: 235 in serie A, 33 in B e 31 in C-1. Il debutto di Materazzi in campionati professionistici risale all'11 settembre 1994: Trapani-Siracusa 2-2, in serie C-1. Il nostro pronostico è 2.

Chievo e Cagliari sono due delle 4 squadre della serie A 2009/10, assieme a Palermo ed Udinese, ad aver subito il minor numero di espulsioni: appena 2 per tutte le squadre. Il Chievo è una delle tre squadre della serie A 2009/10, assieme a Livorno ed Udinese, ad aver segnato il minor numero di gol con calciatori subentrati a partita in corso: appena 1. Otto dei 40 gol segnati finora dal Cagliari nella serie A 2009/10 portano la firma di subentranti: Jeda, Matri e Nenè (2 ciascuno), Larrivey e Lazzari (1 a testa), cifra che fa di quella sarda la squadra più prolifica con i panchinari nell'attuale campionato. Il Cagliari non ha segnato solo in una delle ultime 22 gare ufficiali disputate in assoluto, per altro tutte di campionato: è accaduto lo scorso 7 febbraio quando venne superato per 0-3 in casa dell'Inter. Nelle altre 21 partite prese in esame i sardi hanno complessivamente realizzato 39 reti. Il Cagliari è una delle 4 squadre della serie A 2009/10 contro cui è stato decretato il minor numero di rigori a sfavore: sono appena 2, come per Bologna, Milan e Roma. Il Cagliari è la squadra della serie A 2009/10 ad aver finora effettuato il maggior numero di sostituzioni: sono 76 sulle 75 finora disponibili! Infatti in una partita, Allegri ha dovuto togliere dal campo un giocatore quando aveva ormai terminato le 3 sostituzioni a disposizione, terminando così la gara in 10. Il nostro pronostico è X.

L'ultimo successo ottenuto in assoluto dal Parma in campionato risale al 13 dicembre scorso quando si impose in casa per 2-1 contro il Bologna: da allora lo score emiliano è di 2 pareggi e 7 sconfitte. Per il Parma si tratta della serie negativa record stagionale in corso, in campionato. In particolare, quella contro il Bologna è la sola gara vinta dai gialloblu negli ultimi 12 turni di serie A, con bilancio completato da 4 pareggi e 7 sconfitte. Il Parma non segna in gare ufficiali dal 10 febbraio scorso quando, in serie A, impattò 1-1 in casa contro l'Inter. L'autore del gol emiliano fu Bojinov al 55': da allora si contano i restanti 35' di quel match, più le intere partite di campionato perdute per 0-2 contro Lazio (in casa) e Cagliari (in trasferta), per un totale di 215' di digiuno assoluto. Le squadre allenate da Del Neri sono imbattute contro in assoluto contro i gialloblu dal 4 aprile 2004 quando, in serie A, il suo ChievoVerona venne sconfitto per 0-2 al «Bentegodi» dagli emiliani: nei successivi 8 confronti ufficiali lo score è di 5 successi per il tecnico sampdoriano e 3 pareggi. L'ultima sconfitta subita in assoluto dalla Sampdoria in campionato risale al 10 gennaio scorso quando venne superata per 0-1 a Napoli: da allora lo score ligure è di 4 successi e 2 pareggi. Per la Sampdoria si tratta della serie positiva record stagionale in corso, in campionato. Pietro Accardi, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100/a presenza ufficiale con la maglia della Sampdoria. Le attuali 99 presenze sono così suddivise: 83 in serie A, 11 in coppa Italia e 5 nelle coppe europee. Il debutto assoluto di Accardi in blucerchiato risale al 25 ottobre 2006: Sampdoria-Lazio 2-0, in serie A. Il nostro pronostico è 1X.

Giocando 10 euro se ne vincono circa 180. In bocca al lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Dopo la parentesi europea, torna la serie A. Ad aprire la venticinquesima giornata sarà l’anticipo di Marassi tra Genoa e Udinese. Alle 20.45 luci a San Siro per Inter-Sampdoria. Il clou della domenica pomeriggio è la sfida del Barbera tra Palermo e Lazio. Il posticipo vedrà impegnato il Milan sul campo del Bari. Ecco i nostri pronostici.

Inter – Sampdoria                 1          (1.50)

Atalanta – Chievo                 1          (2.00)

Palermo – Lazio                    X         (3.00)

Fiorentina – Livorno 1          (1.60)

L'ultimo gol segnato dalla Sampdoria in casa dell'Inter risale al 16 settembre 2006 quando, in serie A, fu pareggio per 1-1. Il gol ligure venne realizzato da Flachi su rigore al 48': da allora sono trascorsi i restanti 42' di quel match, più le 4 intere gare successive (0-0 nella coppa Italia 2006/07, vittorie interiste per 3-0 ed 1-0 rispettivamente nella serie A 2007/08 e 2008/09, quindi successo nerazzurro per 1-0 nella coppa Italia 2008/09), per un totale di 402' di digiuno blucerchiato. Esistono tre precedenti fra Mourinho e Del Neri, con un bilancio di sole vittorie casalinghe: 1 per il portoghese e 2 per Del Neri, le cui squadre hanno sempre segnato contro quelle di Mourinho, per un totale di 7 reti all'attivo. Del Neri è l'unico tecnico di club italiani contro cui, da quando allena l'Inter, Mourinho ha perduto due volte. Il tecnico portoghese ha perso solo 8 incontri ufficiali in competizioni nazionali (6 in serie A, 1 in coppa Italia ed 1 in supercoppa di Lega). L'Inter non perde una gara in casa dal 26 novembre 2008 quando, in Champions League, venne sconfitta per 0-1 dal Panathinaikos. Nelle seguenti 35 gare interne, i nerazzurri hanno un bilancio di 26 vittorie e 9 pareggi. Marco Materazzi, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 300/a presenza della carriera in campionati professionistici italiani. Le attuali 299 presenze – collazionate indossando le maglie di Trapani, Perugia, Carpi ed Inter – sono così suddivise: 235 in serie A, 33 in B e 31 in C-1. Il debutto di Materazzi in campionati professionistici risale all'11 settembre 1994: Trapani-Siracusa 2-2, in serie C-1. La Sampdoria è la squadra della serie A 2009/10 ad aver subito il maggior numero di cartellini rossi: sono già 7. I 7 espulsi doriani sono stati finora Padalino e Stankevicius (2 volte a testa), Cacciatore, Rossi e Tissone (1 ciascuno). Pietro Accardi, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100/a presenza ufficiale con la maglia della Sampdoria. Le attuali 99 presenze sono così suddivise: 83 in serie A, 11 in coppa Italia e 5 nelle coppe europee. Il debutto di Accardi in blucerchiato risale al 25 ottobre 2006: Sampdoria-Lazio 2-0, in serie A. Il nostro pronostico è 1.

Dopo oltre 10 anni Bortolo Mutti è tornato ad allenare l'Atalanta: la sua prima esperienza alla guida dei nerazzurri risale alla stagione 1998/99. Al termine di quella stagione, l'unica di Mutti da tecnico della Dea, l'Atalanta rimase imbattuta in casa, sommando nelle 23 gare ufficiali (19 di B e 4 di coppa Italia) un bilancio di 14 vittorie e 9 pareggi. Aggiungendo le 2 gare interne disputate quest'anno (3-0 alla Lazio ed 1-0 al Bari) finora lo score casalingo di Mutti in nerazzurro è di 16 successi e 9 pareggi. Mutti è ad un passo dalla 200/a vittoria ufficiale della propria carriera tecnica professionistica. Il primo degli attuali 199 successi risale al 28 agosto 1991: Leffe-Palazzolo 2-1, in coppa Italia di serie C. Oltre a queste 199 vittorie, a completare il bilancio delle attuali 600 panchine ufficiali professionistiche di Mutti troviamo 216 pareggi e 185 sconfitte. L'Atalanta non subisce gol in gare ufficiali dal 31 gennaio scorso quando, in serie A, venne sconfitta per 0-2 in casa della Sampdoria. L'autore del secondo gol doriano fu Pazzini al 45': da allora si contano i restanti 45' di quel match, più le intere partite di campionato contro Bari (vittoria interna per 1-0) e Catania (0-0 esterno), per un totale di 225' di inviolabilit…. Il Chievo non segna in gare ufficiali dal 31 gennaio scorso quando, in serie A, impattò 1-1 in casa contro il Bologna. L'autore del gol veneto fu Pellissier al 49': da allora si contano i restanti 41' di quel match, più le intere gare di campionato perdute per 0-1 contro Genoa (in trasferta) e Siena (in casa), per un totale di 221' di digiuno. Il Chievo ha vinto solo una delle ultime 9 gare ufficiali disputate in assoluto: è accaduto lo scorso 17 gennaio quando, in serie A, sconfisse in casa per 1-0 la Juventus. Nelle altre 8 partite prese in esame lo score gialloblu è di 2 pareggi (entrambi per 1-1) e 6 sconfitte. Il nostro pronostico è 1.  

ll Palermo è imbattuto nelle ultime 20 esibizioni ufficiali al ‘Barbera’, dove i rosanero hanno ottenuto – tra vecchia e nuova stagione – 15 vittorie e 5 pareggi. L'ultima sconfitta interna del Palermo risale all'1 marzo 2009: Palermo-Catania 0-4 (serie A). Il Palermo è una delle quattro squadre dell'attuale serie A a non aver ancora perduto in casa (8 successi e 4 pareggi lo score rosanero), come anche Inter, Napoli e Sampdoria. Il Palermo è reduce da 6 successi interni consecutivi ottenuti contro Reggina (4-1 in coppa Italia) e in campionato contro Cagliari (2-1), Siena ed Atalanta (entrambi per 1-0), Fiorentina (3-0) e Parma (2-1), in pratica da quando in panchina siede Delio Rossi. L'ultima squadra uscita imbattuta dal Barbera è stato il Catania, 1-1 il 22 novembre scorso, in campionato. Edoardo Reja ha in febbraio il mese dell'anno solare in cui le sue squadre italiane hanno, in sole gare di campionati professionistici, il peggior rendimento in termini di media-punti per gara: 1.27, frutto di 29 successi, 25 pareggi e 34 sconfitte, in 88 panchine. Nei 5 precedenti disputati in casa del Palermo – di cui Š stato calciatore per 5 stagioni, dal 1968/69 al 1972/73, totalizzando tra A e B 124 presenze con 1 rete – Reja non ha mai vinto: bilancio di 1 pareggio e 4 sconfitte (nelle ultime 4 sfide disputate), con le sue squadre che hanno sempre subito gol, con 10 reti al passivo. Il nostro pronostico è X.

L'ultima affermazione ufficiale del Livorno in casa della Fiorentina risale al 19 dicembre 1937 quando, in serie A, gli amaranto si imposero per 2-1 con reti di Pomponi (59') e Capaccioli (73'), mentre il gol della bandiera dei viola fu realizzata da Traversa su rigore (85'). Da allora le gare disputate in casa della Fiorentina sono state 13 con bilancio di 9 vittorie viola e 4 pareggi. Tra l'altro, nelle ultime 14 gare ufficiali disputate a Firenze, i gigliati hanno sempre segnato, per un totale di 30 reti all'attivo. Il Livorno non segna in assoluto contro la Fiorentina in gare ufficiali dal 28 gennaio 2007 quando, in serie A, venne sconfitto per 1-2 a Firenze. L'autore del gol amaranto fu Cristiano Lucarelli al 27': da allora si contano i restanti 63' di quel match, più le 3 intere partite successive di serie A perdute nel 2007/08 (0-3 in casa e 0-1 in trasferta) e nel 2009/10 (0-1 in casa), per un totale di 333' di digiuno assoluto. La Fiorentina non vince in campionato da 5 giornate, in cui ha ottenuto 1 pareggio e 4 sconfitte ed ha così stabilito la nuova serie negativa record stagionale. L'ultimo successo toscano risale al 10 gennaio scorso, 2-1 in casa contro il Bari. La Fiorentina ha sempre subito almeno una rete in ciascuna delle ultime 13 partite ufficiali disputate in assoluto, per un totale di 22 reti al passivo. L'ultimo incontro concluso a porta inviolata dai viola risale al 6 dicembre scorso quando, in serie A, si impose per 2-0 in casa contro l'Atalanta. Fiorentina e Livorno sono le due squadre della serie A 2009/10 ad aver beneficiato del minor numero di rigori a proprio favore: appena 1 per entrambe le squadre. Comunque, tra tutte le squadre della serie A 2009/10 quella viola è quella che da più tempo attende un rigore a proprio beneficio: l'unico risale infatti al 26 settembre scorso, Livorno-Fiorentina 0-1, trasformazione di Jovetic. Da allora sono trascorse 17 giornate. Il Livorno non ha subito gol solo in una delle ultime 16 gare ufficiali disputate: è accaduto lo scorso 13 dicembre quando, in serie A, si impose per 1-0 a Catania. Nelle altre 15 partite i toscani hanno complessivamente incassato 24 reti. Cristiano Lucarelli, autore in carriera – con club italiani – di 198 reti, ha nel portiere viola Frey il suo bersaglio preferito: sono 9 le reti dell'attaccante amaranto all'estremo difensore della Fiorentina. Il nostro pronostico è 1.

Giocando 10 euro se ne vincono circa 150. In bocca al lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

La ventiquattresima giornata di serie A partirà venerdì con l’anticipo delle 20.45 tra Milan e Udinese. Sabato alle 18 scenderanno in campo Roma e Palermo, mentre alle 20.45 sarà la volta di Sampdoria-Fiorentina. Il clou della domenica pomeriggio è la sfida dell’Olimpico tra Juventus e Genoa. A chiudere la giornata il posticipo tra Napoli e Inter. Ecco i nostri pronostici.

 

Roma – Palermo                               X                    (3.40)

 

Sampdoria – Fiorentina                    X2                   (1.50)

 

Juventus – Genoa                              1                     (1.75)

 

Parma – Lazio                                   X2                   (1.55)

 

La Roma è reduce da 8 vittorie consecutive ottenute in assoluto, nell'ordine contro Chievo (1-0 interno in campionato), Triestina (3-1 casalingo in coppa Italia), Genoa (3-0 in casa in serie A), Juventus (2-1 esterno in campionato), Catania (1-0 interno in coppa Italia), Siena (2-1 casalingo in serie A), Udinese (2-0 in casa in coppa Italia) e Fiorentina (1-0 esterno in serie A). L'ultima squadra a strappare punti alla Roma è stato il Cagliari: 2-2 al Sant'Elia, il 6 gennaio scorso, in serie A. L'ultima sconfitta ufficiale subita dalla Roma in assoluto risale al 28 ottobre scorso quando, in serie A, venne superata per 1-2 in casa dell'Udinese: da allora il bilancio giallorosso è di 16 successi (di cui 8 nelle ultime 8 gare disputate) e 3 pareggi. La Roma è reduce da 12 vittorie interne consecutive ottenute contro Bologna (2-1 in campionato), Fulham (2-1 in Europa League), Bari (3-1 in serie A), Basilea (2-1 in Europa League), Lazio (1-0 in campionato) Parma (2-0 in serie A), Chievo (1-0 in serie A), Triestina (3-1 in coppa Italia), Genoa (3-0 in serie A), Catania (1-0 in coppa Italia), Siena (2-1 in serie A) ed Udinese (2-0 in coppa Italia). L'ultima squadra ad aver fatto punti all'Olimpico è stato il Livorno lo scorso 25 ottobre quando, in serie A, si impose per 1-0. Sono 14 i calciatori giallorossi ad essere già andati in gol in campionato: Brighi, Burdisso, Cassetti, De Rossi, Menez, Mexes, Okaka, Perrotta, Pizarro, Riise, Taddei Ferrante, Toni, Totti e Vucinic. Con questa cifra la Roma è attualmente una delle tre cooperative del gol nella serie A 2009/10; le altre sono Genoa e Juventus. Delio Rossi ha in febbraio il mese dell'anno solare in cui le sue squadre hanno il miglior rendimento in termini di media-punti per gara, in sole gare di campionati professionistici: 1.65, frutto di 30 successi, 9 pareggi e 21 sconfitte, in 60 panchine. In realt… Rossi avrebbe una media migliore in agosto (2), ma in quel mese non sempre si gioca il campionato. Con i rispettivi 8 e 6 gol segnati nel campionato 2009/10, Edinson Cavani e Fabrizio Miccoli sono saliti al secondo e terzo posto della classifica marcatori all-time rosanero in massima divisione: 29 le reti di Cavani, 28 per Miccoli. Primo Di Maso, con 40 centri. Cesare Bovo, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 200 presenza ufficiale nella propria carriera professionistica. Le attuali 199 presenze – collezionate con le maglie di Roma, Lecce, Parma, Palermo, Torino e Genoa – sono così suddivise: 155 in serie A, 11 in B, 16 in coppa Italia, 15 nelle coppe europee e 2 in altri tornei. Il debutto assoluto di Bovo risale all'8 gennaio 2002: Brescia-Roma 3-0, in coppa Italia. Il nostro pronostico è X.

 

L'ultima vittoria casalinga contro i viola coincide per la Sampdoria anche con l'ultimo successo assoluto ottenuto contro la Fiorentina in gare ufficiali: era il 18 gennaio 2006 e, in serie A, i liguri si imposero per 3-1. nelle successive 7 sfide ufficiali il bilancio è di 3 pareggi e 4 successi viola (di cui 3 nelle ultime 3 gare disputate). I precedenti tra gli attuali tecnici delle due squadre sono 15 con bilancio che vede 2 successi per Del Neri, 2 pareggi ed 11 vittorie per Prandelli. Del Neri non batte il collega dal 3 novembre 2002, quando il suo Chievo andò a vincere 1-0 a Parma: da allora sono stati 11 i confronti disputati, con 9 successi per Prandelli e 2 pareggi (entrambi per 2-2). Nelle 6 sfide casalinghe finora disputate, inoltre, le squadre di Del Neri hanno sempre subito gol contro quelle di Prandelli, per un totale di 12 reti al passivo. La Sampdoria non perde una gara casalinga di campionato dal 18 gennaio 2009, quando il Palermo si impose 2-0; nelle successive 20 partite lo score interno blucerchiato è stato di 10 successi e 10 pareggi. Reto Ziegler, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100 presenza ufficiale in Italia, tutte con le maglie della Sampdoria. Le attuali 99 presenze sono così suddivise: 80 in serie A, 7 in coppa Italia e 12 nelle coppe europee. Il debutto assoluto di Ziegler risale al 18 febbraio 2007: Parma-Sampdoria 0-1, in serie A. Pietro Accardi, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100 presenza ufficiale con la maglia della Sampdoria. Le attuali 99 presenze sono così suddivise: 83 in serie A, 11 in coppa Italia e 5 nelle coppe europee. Il debutto assoluto di Accardi in blucerchiato risale al 25 ottobre 2006: Sampdoria-Lazio 2-0, in serie A. Cesare Prandelli festeggia oggi la 400/a panchina della carriera in campionati professionistici. Le attuali 399 panchine – collezionate alla guida di Atalanta (in tandem con Valdinoci), Lecce, Verona, Venezia, Parma e Fiorentina – sono così suddivise: 323 in serie A e 76 in B. Il bilancio delle attuali 399 panchine è di 176 vittorie, 105 pareggi e 118 sconfitte. Il debutto assoluto di Prandelli in campionati professionistici risale al 7 novembre 1993: Atalanta-Piacenza 0-0 (serie A). La Fiorentina non vince in campionato da 4 giornate, in cui ha ottenuto 1 pareggio e 3 sconfitte ed ha così eguagliato la striscia negativa record in stagione, come tra la 7 e la 10 giornata di andata (2 pareggi e 2 sconfitte, allora, lo score viola). L'ultimo successo toscano risale al 10 gennaio scorso, 2-1 in casa contro il Bari. La Fiorentina ha sempre subito almeno una rete in ciascuna delle ultime 11 partite ufficiali disputate in assoluto, per un totale di 18 reti al passivo. L'ultimo incontro concluso a porta inviolata dai viola risale al 6 dicembre scorso quando, in serie A, si impose per 2-0 in casa contro l'Atalanta. Il nostro pronostico è X2.

 

Alberto Zaccheroni ha in febbraio il mese dell'anno solare in cui le sue squadre hanno, in sole gare di campionati professionistici, il peggior rendimento in termini di media-punti per gara: 1.36, frutto di 17 successi, 17 pareggi e 16 sconfitte, in 50 panchine. In realtà Zaccheroni avrebbe una media peggiore in agosto (1.33) ma in quel mese non sempre si gioca il campionato. L'ultima vittoria ufficiale ottenuta da Zaccheroni risale al 17 dicembre 2006 quando, in serie A, il suo Torino si impose per 2-0 in casa dell'Ascoli: da allora lo score del neo-tecnico juventino, interamente riferito a sole gare di serie A, è di 3 pareggi e 7 sconfitte. La Juventus non ha subito gol solo in uno degli ultimi 14 incontri disputati in assoluto in serie A: è accaduto lo scorso 22 novembre quando si impose in casa per 1-0 contro l'Udinese. Nelle altre 13 partite prese in esame i bianconeri hanno complessivamente incassato 23 reti. Sono 14 i calciatori di Juventus e Genoa ad essere già andati in gol in campionato, stessa cifra della Roma. I 14 bianconeri in gol sono stati: Amauri, Caceres, Camoranesi, Chiellini, Del Piero, Diego, Felipe Melo, Giovinco, Grosso, Iaquinta, Legrottaglie, Marchisio, Salihamidzic e Trezeguet. I 14 rossoblu in rete sono stati: Biava, Crespo, Criscito, Floccari, Kharja, Mesto, Milanetto, Moretti, Palacio, Palladino, Rossi, Sculli, Suazo e Zapater. Gian Piero Gasperini festeggia la 100/a panchina in serie A della propria carriera tecnica, tutte collezionate alla guida del Genoa. Il bilancio delle attuali 99 panchine è di 42 successi, 25 pareggi e 32 sconfitte. Il debutto di Gasperini in massima serie risale al 26 agosto 2007: Genoa-Milan 0-3. Il Genoa non subisce gol in assoluto in gare ufficiali dal 20 gennaio scorso quando, in serie A, impattò in casa per 1-1 contro il Bari. L'autore del gol pugliese fu Barreto al 4': da allora si contano i restanti 86' di quel match, più le intere partite di campionato contro Atalanta (vittoria interna per 2-0), Napoli (0-0 esterno) e Chievo (vittoria casalinga per 1-0), per un totale di 356' di inviolabilità. Il Genoa è la sola squadra della serie A 2009/10 ad aver effettuato tutte le 69 sostituzioni disponibili nelle 23 gare finora giocate. Il nostro pronostico è 1.

 

L'ultimo successo ottenuto in assoluto dal Parma in campionato risale al 13 dicembre scorso quando si impose in casa per 2-1 contro il Bologna: da allora lo score emiliano è di 2 pareggi e 5 sconfitte. Per il Parma si tratta della serie negativa record stagionale in corso, in campionato. In particolare, quella contro il Bologna è la sola gara vinta dai gialloblu negli ultimi 9 turni di serie A, con bilancio completato da 4 pareggi e 5 sconfitte. Hernan Jorge Crespo ha complessivamente realizzato finora, con maglie di club italiani, 197 reti ufficiali, di cui 143 in serie A, 17 in coppa Italia, 35 nelle coppe europee e 2 in altri tornei. L'attaccante argentino – che in Italia ha giocato con le maglie di Parma, Lazio, Inter, Milan e Genoa – è dunque a soli 3 passi dal segnare la rete n. 200 della propria carriera italiana. Il primo centro ufficiale di Crespo risale al 27 ottobre 1996: Inter-Parma 3-1, in serie A, con la maglia gialloblù. L'ultima panchina ufficiale di Reja in Italia risaliva all'8 marzo 2009 quando, curiosamente, fu proprio la Lazio a decidere il suo destino: il tecnico goriziano, allora alla guida del Napoli, venne esonerato dopo che la sconfitta interna per 0-2 subita proprio contro la Lazio. Reja non vince in assoluto una gara ufficiale in Italia dall'11 gennaio 2009 quando il Napoli si impose in casa per 1-0 contro il Catania: nelle successive 10 partite lo score è di 3 pareggi e 7 sconfitte (di cui 3 nelle ultime 3 gare, in cui per altro il Napoli non riuscì a segnare). La Lazio non vince una trasferta dall'1 ottobre scorso quando, in coppa Uefa, si impose per 4-0 in casa del Levski Sofia: da allora lo score esterno laziale è di 5 pareggi e 7 sconfitte. Il nostro pronostico è X2.

 

Giocando 10 euro se ne vincono circa 140. In bocca al lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Chiusa la parentesi legata alla coppa Italia, la serie A torna in campo per la 23esima giornata. Ad aprire il week end pallonaro sarà Palermo-Parma, in programma sabato alle 18. Alle 20.45 sarà la volta, invece, di Livorno-Juventus. Domenica pomeriggio grande attesa per Inter-Cagliari e Udinese-Napoli. A chiudere la giornata il posticipo del Franchi tra Fiorentina e Roma. Ecco i nostri pronostici.

Palermo – Parma                   1                      (1.80)

Lazio – Catania                     1                      (1.90)

Siena – Sampdoria               1X                    (1.40)

Atalanta – Bari                      1                      (2.35)

Fiorentina – Roma                1                      (2.55)

Fabio Simplicio – 123 presenze in serie A con la casacca rosanero – si trova al sesto posto della classifica all-time tra i pluripresenti del Palermo in massima divisione. Domani il brasiliano potrebbe agganciare Gimona (124 presenze) in quinta posizione. Il Palermo è imbattuto nelle ultime 19 esibizioni ufficiali al «Barbera», dove i rosanero hanno ottenuto – tra vecchia e nuova stagione – 14 vittorie e 5 pareggi. L'ultima sconfitta interna del Palermo risale all'1 marzo 2009: Palermo-Catania 0-4 (serie A). Quella siciliana è una delle quattro squadre dell'attuale serie A a non aver ancora perduto in casa (7 successi e 4 pareggi lo score rosanero), come anche Inter, Napoli e Sampdoria. L'ultimo gol incassato dal Palermo in gare interne ufficiali risale al 6 dicembre scorso quando, in serie A, si impose per 2-1 contro il Cagliari. L'autore del gol sardo fu Matri al 24': da allora si contano i restanti 66' di quel match, più le intere partite di campionato vinte contro Siena ed Atalanta (entrambe per 1-0) e Fiorentina (3-0), per un totale di 336' di inviolabilit… casalinga. Le squadre allenate da Francesco Guidolin, uno degli 11 ex di questa partita, non hanno mai vinto, nè segnato in casa del Palermo: il bilancio dei 2 precedenti ufficiali è di 1 pareggio ed 1 sconfitta. Guidolin, per altro, torna per la prima volta da avversario a Palermo dopo aver allenato a pi— riprese i rosanero dal gennaio 2004 al marzo 2008 attraverso 2 esoneri e 3 subentri: al suo nome è legato il ritorno dei siciliani in serie A, con la promozione ottenuta al termine del campionato cadetto 2003/04 e la prima qualificazione in Coppa Uefa dei rosanero, grazie al sesto posto ottenuto nella serie A 2004/05. L'ultimo successo ottenuto in assoluto dal Parma in campionato risale al 13 dicembre scorso quando si impose in casa per 2-1 contro il Bologna: da allora lo score emiliano è di 1 pareggio e 4 sconfitte. Per la formazione emiliana si tratta della serie negativa record stagionale in corso, in campionato. In particolare, quella contro il Bologna è la sola gara vinta dai gialloblu negli ultimi 8 turni di serie A, con bilancio completato da 3 pareggi e 4 sconfitte. Il Parma ha sempre subito almeno un gol in ciascuna delle ultime 15 trasferte ufficiali disputate, considerando serie A e B, per un totale di 31 reti al passivo (oltre 2 di media per gara). L'ultima gara esterna chiusa a porta inviolata dai gialloblu risale al 4 aprile 2009: vittoria per 2-0 a Bari, in serie B.

Le squadre allenate da Ballardini non hanno mai sconfitto il Catania, ed hanno sempre subito gol, in 4 gare ufficiali: il bilancio è di un pareggio e 3 successi siciliani, con 9 reti totali incassate. La Lazio ha vinto solo una delle ultime 6 gare disputate in assoluto in campionato: è accaduto lo scorso 6 gennaio quando si impose in casa per 4-1 contro il Livorno. Negli altri 5 turni presi in esame lo score laziale è di 3 pareggi (tutti per 1-1) e 2 sconfitte. Giuseppe Mascara ha segnato 27 reti in serie A con la casacca del Catania e si trova al secondo posto della classifica marcatori all-time dei siciliani in massima divisione. Prossimo traguardo il primo posto di Prenna (29 gol). Il Catania ha vinto solo una delle ultime 17 trasferte disputate in serie A: è accaduto lo scorso 20 dicembre quando si impose per 2-1 in casa della Juventus. Nelle altre 16 partite prese in esame lo score esterno siciliano in campionato è di 5 pareggi ed 11 sconfitte.

La Sampdoria evoca brutti ricordi per Malesani che, proprio dopo aver giocato contro il club ligure, ha subito la terza e finora ultima sostituzione della sua carriera. Il 30 marzo 2008 il suo Empoli venne sconfitto in casa per 0-2 dai blucerchiati in serie A: un ko che ebbe come conseguenza il sollevamento dall'incarico. Il Siena ha sempre subito almeno una rete in ciascuna delle ultime 15 giornate di campionato, per un totale di 33 gol al passivo. L'ultimo incontro concluso a porta inviolata risale al 4 ottobre scorso, quando impattò 0-0 in casa contro il Livorno. Luigi Del Neri si trova ad un passo dalla 100/a vittoria in serie A della propria carriera tecnica. Il primo degli attuali 99 successi nella massima categoria – ottenuti alla guida di Chievo, Roma, Palermo, Atalanta e Sampdoria – risale al 26 agosto 2001 in Fiorentina-Chievo 0-2. A completare il bilancio del tecnico friulano in serie A troviamo anche 82 pareggi e 97 sconfitte, per complessive 278 panchine. Il Siena, di contro, evoca brutti ricordi per Del Neri che proprio dopo aver giocato contro il club toscano ha subito la quinta, e finora ultima, sostituzione della sua carriera. Il 28 gennaio 2006 il suo Palermo venne sconfitto in casa per 1-3 dai bianconeri (in serie A), e lui fu sollevato dall'incarico. Pietro Accardi, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100/a presenza ufficiale con la maglia della Sampdoria. Le attuali 99 presenze sono così suddivise: 83 in serie A, 11 in coppa Italia e 5 nelle coppe europee. Il debutto assoluto di Accardi in blucerchiato risale al 25 ottobre 2006: Sampdoria-Lazio 2-0, in serie A.

Il Bari non segna in gare ufficiali in casa dell'Atalanta dal 10 aprile 1996, data che rappresenta anche il giorno dell'ultima vittoria dei pugliesi in casa dei nerazzurri. Allora il Bari si impose per 2-1 in serie A, con seconda rete biancorossa realizzata da Igor Protti (autore di una doppietta) al 76'. Si sommano, da allora, i restanti 14' di quel match e le intere 4 gare seguenti a Bergamo (2-0 nella A 1997/98, 0-0 nella A 2000/01, 2-0 nella B 2003/04 e 1-0 nella B 2005/06) per un totale di 374' di astinenza pugliese dal gol in trasferta. Bortolo Mutti ha in febbraio il mese dell'anno solare in cui le sue squadre hanno, in gare di campionati professionistici, il peggior rendimento in termini di media-punti per gara: 1.13, frutto di 14 successi, 20 pareggi e 21 sconfitte, in 55 panchine. In realt… Mutti avrebbe una media peggiore in agosto (0.57) ma in quel mese non sempre si gioca il campionato. Nelle ultime 17 gare disputate in febbraio le formazioni di Mutti hanno vinto una sola volta, Modena-Piacenza 2-0 in B, il 2 febbraio 2008; nel mezzo 6 pareggi e 10 sconfitte. Il Bari è sempre andato in gol negli ultimi 11 turni disputati in assoluto in campionato, per un totale di 20 reti all'attivo. L'ultimo digiuno barese risale all'1 novembre scorso quando fu 0-0 in casa della Sampdoria. Il brasiliano Paulo Barreto de Souza segna da 8 giornate consecutive, in cui ha firmato 9 dei 16 gol del Bari. La punta biancorossa, arrivata in questo campionato a quota 11 centri, ha già stabilito il suo nuovo primato stagionale di gol nella serie A italiana.

La Fiorentina ha sempre subito almeno una rete nelle ultime 10 partite ufficiali disputate, per un totale di 17 gol al passivo. L'ultimo incontro concluso a porta inviolata dai viola risale al 6 dicembre scorso quando, in serie A, si impose per 2-0 in casa contro l'Atalanta. Sebastien Frey ha nella Roma la squadra contro cui ha subito il maggior numero di gol ufficiali da quando gioca in club italiani: sono 40, sulle 489 totali, le reti incassate contro i giallorossi dal portiere francese. La Fiorentina Š una delle due squadre della serie A 2009/10, assieme al Livorno, ad aver beneficiato del minor numero di rigori a proprio favore: appena 1 per entrambe le squadre. Tra tutte le squadre della serie A 2009/10 quella viola è quella che da pi— tempo attende un rigore a proprio beneficio: l'unico risale infatti al 26 settembre scorso, Livorno-Fiorentina 0-1, trasformazione di Jovetic. Da allora sono trascorse 15 giornate. La Roma è una delle due squadre della serie A 2009/10 ad aver subito il minor numero di rigori a sfavore: appena 1, stessa cifra del Milan. L'ultima sconfitta ufficiale subita dalla Roma risale al 28 ottobre scorso quando, in serie A, venne superata per 1-2 in casa dell'Udinese: da allora il bilancio giallorosso è di 15 successi (di cui 7 nelle ultime 7 gare disputate) e 3 pareggi. La Roma Š una delle due squadre della serie A 2009/10, assieme all'Inter, ad aver guadagnato il maggior numero di punti nei secondi tempi, rispetto ai risultati al 45': +10. Sono 14 i calciatori giallorossi ad essere gi… andati in gol in campionato: Brighi, Burdisso, Cassetti, De Rossi, Menez, Mexes, Okaka, Perrotta, Pizarro, Riise, Taddei Ferrante, Toni, Totti e Vucinic. Con questa cifra la Roma è attualmente una delle due cooperative del gol nella serie A 2009/10; l'altra è il Genoa.

Giocando 10 euro se ne vincono circa 300 a cui va aggiunto il bonus. In bocca al lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

La ventunesima giornata di serie A partirà sabato con l’anticipo delle 18 tra Catania e Parma. Alle 20.45 sarà la volta del big match tra Juventus e Roma. Il clou della domenica pomriggio è rappresentato da Palermo-Fiorentina e Udinese-Sampdoria. Posticipo ricco con il derby della Madonnina tra Inter e Milan. Ecco i nostri pronostici per la seconda giornata del girone di ritorno.

Juventus – Roma                  Goal                (1.70)

Palermo – Fiorentina         Over 2.5 (1.90)

Catania – Parma                       1                  (2.25)

Udinese – Sampdoria                1                  (2.00)

La Juventus non pareggia un match ufficiale dal 17 ottobre scorso, 1-1 con la Fiorentina all'Olimpico, in campionato. Da allora 17 gare per i bianconeri con score di 9 successi ed 8 sconfitte. La Juventus non ha subito gol solo in uno degli ultimi 11 incontri disputati in assoluto in serie A: è accaduto lo scorso 22 novembre quando si impose in casa per 1-0 contro l'Udinese. Nelle altre 10 partite prese in esame i bianconeri hanno complessivamente incassato 19 reti. La Juventus non segna in assoluto in campionato dal 6 gennaio scorso quando si impose per 2-1 a Parma. Il secondo gol bianconero fu in realtà un'autorete di Castellini al 38': da allora sono trascorsi i restanti 52' di quel match, più le intere partite perdute contro Milan (0-3 in casa) e ChievoVerona (0-1 esterno), per un totale di 232' di digiuno assoluto in campionato. Francesco Totti è, assieme a Christian Vieri, uno dei due giocatori ad aver finora realizzato il maggior numero di gol ufficiali contro Buffon: sono 8, sui 499 totali, i centri dell'attaccante romanista al portiere juventino. Alex Del Piero ha realizzato contro la Roma ben 11 delle sue 265 reti ufficiali professionistiche con maglie di club. La squadra giallorossa si trova al terzo posto tra quelle più battute da Del Piero, accanto a Fiorentina, Napoli e Siena. Al primo posto in questa graduatoria troviamo a pari merito la coppia Lazio-Parma, ciascuna con 12 gol incassati dal fantasista juventino. Claudio Ranieri affronta per la tredicesima volta in gare ufficiali – da tecnico – la Juventus, club che ha guidato dal luglio 2007 al maggio 2009 e mai ha sconfitto i bianconeri. Il bilancio dell'attuale tecnico della Roma contro la Signora è finora di 3 pareggi e 9 sconfitte. L'ultima volta che Ranieri ha affrontato, da avversario, la Juventus risale al 23 febbraio 1997 quando, alla guida della Fiorentina, impattò per 1-1 a Firenze in serie A. Nei 5 precedenti a Torino, Ranieri è uscito imbattuto solo con il Cagliari, pareggiando 2-2 in data 16 dicembre 1990, e perdendo le 4 volte successive, ma in questi 5 confronti le sue squadre hanno sempre subito gol, per un totale di 10 reti al passivo. L'ultima sconfitta ufficiale subita dalla Roma in assoluto risale al 28 ottobre scorso quando, in serie A, venne superata per 1-2 in casa dell'Udinese: da allora il bilancio giallorosso è di 11 successi e 3 pareggi. Il nostro pronostico è Goal.

Il Palermo è imbattuto nelle ultime 18 esibizioni ufficiali al 'Barberà, dove i rosanero hanno ottenuto – tra vecchia e nuova stagione – 13 vittorie e 5 pareggi. L'ultima sconfitta interna del Palermo risale all'1 marzo scorso: Palermo-Catania 0-4 (serie A). Il Palermo è una delle quattro squadre dell'attuale serie A a non aver ancora perduto in casa (6 successi e 4 pareggi), come anche Inter, Napoli e Sampdoria. Nelle medesime ultime 18 gare interne ufficiali il Palermo non ha segnato solo una volta: è accaduto l'1 novembre scorso quando, in serie A, impattò 0-0 contro il Genoa. Nelle altre 17 partite prese in esame i siciliani hanno realizzato complessivamente 41 reti. Igor Budan e Fabrizio Miccoli hanno in Frey il portiere contro cui hanno finora realizzato il maggior numero di gol ufficiali con maglie di club italiani: i gol segnati del croato al portiere francese sono 3 sui 56 totali (come a Fontana), quelli dell'attaccante pugliese sono 5 sui 123 totali. La Fiorentina non pareggia in assoluto un incontro ufficiale dal 17 ottobre scorso quando, in serie A, impattò 1-1 in casa della Juventus: da allora il bilancio viola è di 11 successi e 6 sconfitte. Adrian Mutu ha nel Palermo una delle squadre contro cui ha segnato il maggior numero di gol ufficiali da quando gioca in Italia: sono 6 sui 117 totali, stessa cifra di Chievo, Empoli e Siena. Il nostro pronostico è Over 2.5.

I precedenti ufficiali tra le due squadre a Catania sono 11 con il Parma che non ha mai vinto: 5 vittorie sicialiane (ultima 2-1 dopo i tempi supplementari, nella coppa Italia 2008/09) e 6 pareggi (ultimo 0-0, nella serie A 2007/08), lo score. Giuseppe Mascara ha segnato 26 reti in serie A con la casacca del Catania e si trova al secondo posto della classifica marcatori all-time dei siciliani in massima divisione. Prossimo traguardo il primo posto di Prenna (29 gol). Il Catania è una delle tre squadre della serie A 2009/10, assieme a Genoa e Sampdoria, ad aver subito il maggior numero di cartellini rossi: sono già 6. I 6 espulsi catanesi sono stati finora Augustyn, Bellusci, Capuano, Delvecchio, Mascara, Morimoto (1 a testa). Il Catania, con 61 cartellini gialli rimediati in 20 giornate, è la squadra che ha subito più ammonizioni nella serie A 2009/10. Il Parma ha vinto solo una delle ultime 7 gare disputate in assoluto in campionato: è accaduto lo scorso 13 dicembre quando si impose in casa per 2-1 contro il Bologna. Negli altri 6 turni presi in esame lo score gialloblu è di 3 pareggi e 3 sconfitte. Il Parma ha sempre subito almeno un gol in ciascuna delle ultime 14 trasferte ufficiali disputate, considerando serie A e B, per un totale di 28 reti al passivo (2 di media per gara). L'ultima gara esterna chiusa a porta inviolata dai gialloblu risale al 4 aprile 2009: vittoria per 2-0 a Bari, in serie B. Il nostro pronostico è 1.

Con le 12 reti segnate nel campionato 2009/10, Antonio Di Natale è salito a 67 gol in maglia bianconera in serie A, agganciando al primo posto della classifica all-time dei marcatori dell'Udinese in massima divisione Lorenzo Bettini. Adesso l'attaccante campano va a caccia del primato solitario. Antonio Di Natale ha nella Sampdoria il suo bersaglio preferito: dei 160 gol ufficiali realizzati in carriera professionistica dall'attaccante friulano 9 sono stati segnati al club doriano, come anche alla Reggina. L'Udinese ha vinto solo una delle ultime 9 gare disputate in assoluto in campionato: è accaduto lo scorso 28 novembre quando i friulani si imposero per 2-0 in casa contro il Livorno. Negli altri 8 turni presi in esame i bianconeri hanno ottenuto 3 pareggi e subito 5 sconfitte. Andrea Coda, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100 presenza ufficiale con la maglia dell'Udinese. Le attuali 99 presenze sono così suddivise: 85 in serie A, 6 in coppa Italia ed 8 nelle coppe europee. Il debutto di Coda in bianconero risale al 23 agosto 2006: AlbinoLeffe-Udinese 1-2 dopo i tempi supplementari, in coppa Italia. La Sampdoria ha vinto solo una delle ultime 12 gare ufficiali disputate in assoluto: è accaduto il 22 novembre scorso quando, in serie A, sconfisse in casa per 2-1 il ChievoVerona. Nelle altre 11 partite prese in esame lo score blucerchiato è di 4 pareggi e 7 sconfitte. La Sampdoria è reduce da 6 k.o. esterni ufficiali, subite in campionato contro Juventus (1-5), Cagliari (0-2), Genoa (0-3), Milan (0-3), Livorno (1-3) e Napoli (0-1). L'ultimo risultato positivo risale al 18 ottobre scorso, 1-1 a casa-Lazio (serie A). La Samp non ha subito gol solo in una delle ultime 25 gare esterne ufficiali, escludendo la finale di coppa Italia, da considerarsi campo neutro: è accaduto il 13 settembre scorso a Bergamo, vittoria per 1-0 sull'Atalanta; nelle restanti 24 gare i gol al passivo blucerchiati sono stati 44. Il nostro pronostico è 1.

Giocando 10 euro se ne vincono circa 145 a cui va aggiunto il bonus. In bocca al lupo!                       

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Dopo la parentesi legata alla coppa Italia, torna in scena il massimo campionato. La ventesima giornata si aprirà sabato alle 18 con la sfida del Sant’Elia tra Cagliari e Livorno. Alle 20.45 sarà la volta di Bari-Inter. Il clou della domenica pomeriggio è Chievo-Juventus e Roma-Genoa. Il posticipo, infine, vedrà protagonista il Napoli che ospiterà al San Paolo il Palermo. Ecco i nostri pronostici per la prima giornata del girone di ritorno.

Bari – Inter                            1X                   (1.95)

Fiorentina – Bologna            1                   (1.50)

Sampdoria – Catania            1                     (1.70)

Roma – Genoa                    Goal                 (1.65)

Parma – Udinese                    X                    (3.10)

Giampiero Ventura sfida l'Inter, da tecnico, per la sesta volta in gare ufficiali e fino a questo momento non è mai riuscito ad ottenere la vittoria: 2 pareggi e 3 sconfitte il bilancio a suo sfavore. In questi 5 confronti l'Inter è sempre andata a segno, realizzando complessivamente 14 gol. Il Bari è reduce da 5 vittorie casalinghe consecutive ufficiali, ottenute in campionato contro Lazio (2-0), Livorno (1-0), Siena (2-1), Juventus (3-1) e Udinese (2-0). I pugliesi, dopo 18 turni disputati (deve recuperare la gara contro il Genoa), sono la squadra della serie A 2009/10 ad aver pareggiato più volte per 0-0: sono 4. L'Inter è una delle 3 squadre della serie A 2009/10 a non aver finora mai pareggiato per 0-0: le altre sono Juventus e Parma. L'ultimo risultato ad 'occhialì dei nerazzurri in campionato risale al 29 ottobre 2008 quando, in serie A, fu 0-0 in casa della Fiorentina: da allora sono trascorse 48 giornate di campionato. L'Inter non ha segnato solo in una delle ultime 24 gare disputate in assoluto in serie A: è accaduto lo scorso 26 settembre quando venne sconfitta per 0-1 in casa della Sampdoria. Nelle altre 23 partite prese in esame i nerazzurri hanno complessivamente realizzato 53 reti. L'Inter è una delle due squadre della serie A 2009/10, assieme al Milan, ad aver guadagnato il maggior numero di punti nei secondi tempi, rispetto ai propri risultati al 45': +10 per entrambe. Il nostro pronostico è 1X.

Dal giorno dell'ultimo successo emiliano a Firenze, 5 novembre 1989, 1-0 in campionato, si sono giocati 10 incontri ufficiali al 'Franchì con bilancio di 5 successi viola e 5 pareggi. Alberto Gilardino, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 300/a presenza della propria carriera in serie A. Le attuali 299 sono state collezionate con le maglie di Piacenza, Verona, Parma, Milan e Fiorentina. Il debutto di Gilardino in categoria risale al 6 gennaio 2000: Piacenza-Milan 0-1. Le squadre allenate da Colomba non hanno finora mai sconfitto la Fiorentina in gare ufficiali: il bilancio degli 8 precedenti ufficiali è di 3 pareggi e 5 successi toscani. Tra l'altro Colomba ha subito una delle sue 7 sostituzioni in carriera tecnica proprio dopo aver perduto contro la Fiorentina: è accaduto il 31 gennaio 1999, quando il suo Vicenza venne sconfitto per 0-3 a Firenze, in serie A. Il Bologna non segna in assoluto in gare ufficiali dal 13 dicembre scorso quando, in serie A, venne sconfitto per 1-2 a Parma. L'autore del gol rossoblu fu Mudingayi al 43': da allora si contano i restanti 47' di quel match, più le intere partite di campionato perdute per 0-1 contro Catania (in trasferta) e Cagliari (in casa), per un totale di 227' di digiuno assoluto. L'ultima vittoria esterna ufficiale del Bologna risale al 28 gennaio 2009 quando, in serie A, si impose per 1-0 in casa dell'Atalanta: da allora nelle successive 17 gare fuori casa, per altro riferito a sole partite di campionato, il bilancio rossoblu è di 6 pareggi ed 11 sconfitte. Il Bologna è rimasta una delle due squadre della serie A 2009/10 ancora senza successi esterni (3 pareggi e 6 sconfitte): l'altra è l'Udinese. Il nostro pronostico è 1.

Nelle ultime dieci sfide al «Ferraris» la Sampdoria ha sempre rimandato battuto il Catania, che ha segnato un solo gol, il 16 marzo 2008, quando perse 1-3 in serie A, autore della rete Stovini. L'ultimo risultato positivo degli etnei a casa-Samp risale al 27 dicembre 1964, quando vinsero 1-0 in serie A con rete decisiva di Facchin. La Sampdoria non perde una gara casalinga di campionato dal 18 gennaio 2009, quando il Palermo si impose per 2-0: nelle successive 18 partite lo score interno blucerchiato è stato di 9 successi e 9 pareggi. I blucerchiati hanno vinto solo una delle ultime 11 gare ufficiali disputate in assoluto: è accaduto il 22 novembre scorso quando, in serie A, sconfisse in casa per 2-1 il Chievo. Nelle altre 10 partite prese in esame lo score blucerchiato è di 3 pareggi e 7 sconfitte. Sampdoria e Catania sono due tra le tre squadre della serie A 2009/10 che hanno subito il maggior numero di espulsioni, 6 a testa, come anche il Genoa. I 6 espulsi blucerchiati sono stati Stankevicius (2 volte), Cacciatore, Padalino, Rossi e Tissone (1 ciascuno), i 6 siciliani sono stati Augustyn, Bellusci, Capuano, Delvecchio, Mascara, Morimoto (1 a testa). Giuseppe Mascara ha segnato 26 reti in serie A con la casacca del Catania e si trova al secondo posto della classifica marcatori all-time dei siciliani in massima divisione. Prossimo traguardo il primo posto di Prenna (29 gol). Il Catania è la squadra della serie A 2009/10 che ha perduto il maggior numero di punti nei secondi tempi: -10 il saldo negativo dei rossoazzurri rispetto ai propri risultati conseguiti a fine primo tempo. Il nostro pronostico è 1.

Le squadre allenate da Ranieri hanno sempre vinto le gare casalinghe ufficiali disputate contro il Genoa: 5 volte su 5. Inoltre, le squadre del tecnico romano hanno sempre segnato almeno una rete in ciascuno dei 10 precedenti ufficiali disputati in assoluto contro il Genoa, per un totale di 21 reti all'attivo. L'ultima sconfitta ufficiale subita dalla Roma in assoluto risale al 28 ottobre scorso quando, in serie A, venne superata per 1-2 in casa dell'Udinese: da allora il bilancio giallorosso è di 10 successi e 3 pareggi. La formazione giallorossa è reduce da 8 vittorie interne ufficiali consecutive ottenute contro Bologna (2-1 in campionato), Fulham (2-1 in Europa League), Bari (3-1 in serie A), Basilea (2-1 in Europa League), Lazio (1-0 in campionato) Parma (2-0), Chievo (1-0 in serie A) e Triestina (3-1 in coppa Italia). La Roma è una delle tre squadre della serie A 2009/10 ad aver subito il minor numero di rigori a sfavore: appena 1, stessa cifra di Lazio e Milan. Dopo 18 turni disputati in campionato il Genoa, che deve recuperare il match contro il Bari, è la squadra della serie A 2009/10 ad aver ricevuto il maggior numero di rigori a proprio favore: sono già 7, di cui 6 realizzati ed 1 fallito. Il club ligure è anche uno dei due, nell'attuale campionato, ad aver subito il maggior numero di rigori a sfavore assieme al Chievo: sono addirittura 6, di cui 5 realizzati ed 1 fallito. Sono 14 i calciatori rossoblù ad essere già andati in gol in questo primo scorcio di campionato, dopo 18 gare disputate (dovendo recuperare il match contro il Bari): Biava, Crespo, Criscito, Floccari, Kharja, Mesto, Milanetto, Moretti, Palacio, Palladino, Rossi, Sculli, Suazo e Zapater. Con questa cifra il Genoa è attualmente la cooperativa del gol nella serie A 2009/10. Al secondo posto, con 12 marcatori, la Roma (odierna avversaria), ex-aequo con Juventus ed Inter. Le squadre allenate da Gian Piero Gasperini hanno in gennaio il mese dell'anno solare in cui hanno il miglior rendimento in termini di media-punti per gara, considerando solo le gare di campionati professionistici: 1.95, frutto di 12 successi, 3 pareggi e 5 sconfitte, in 20 panchine. Il Genoa ha vinto solo una delle ultime 11 trasferte ufficiali disputate: è accaduto il 4 ottobre scorso quando, in serie A, si impose per 3-1 a Bologna. Nelle altre 10 partite prese in esame lo score esterno rossoblu è di 2 pareggi (entrambi per 0-0) ed 8 sconfitte. Con 6 espulsioni a proprio carico nei primi 18 turni il Genoa, che deve recuperare il match contro il Bari, è una delle tre squadre della serie A 2009/10, assieme al Catania ed ai cugini della Sampdoria, ad aver subito il maggior numero di cartellini rossi: sono già 6. I 6 espulsi genoani sono stati finora Biava, Bocchetti, Criscito, Mesto, Moretti e Scarpi (1 a testa). Il nostro pronostico è Goal.

Il Parma è una delle 3 squadre della serie A 2009/10 a non aver finora mai pareggiato per 0-0: le altre sono Inter e Juventus. L'ultimo risultato ad «occhiali» dei gialloblu in campionato risale al 27 aprile scorso quando, in serie B, fu 0-0 in casa contro la Salernitana: da allora sono trascorse 24 giornate di campionato. Christian Zaccardo, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 300/a presenza ufficiale della propria carriera in Italia. Le attuali 299 presenze – collezionate con le maglie di Spezia, Bologna, Palermo e Parma – sono così suddivise: 238 in serie A, 28 in serie C-1, 15 in coppa Italia, 16 nelle eurocoppe e 2 in altri tornei. Il debutto assoluto del difensore emiliano in Italia risale al 3 settembre 2000: Lumezzane-Spezia 0-0, in serie C-1. Le squadre di De Biasi hanno in gennaio il mese dell'anno solare in cui hanno il peggior rendimento in termini di media-punti per gara, considerando le sole gare di campionati professionistici italiani: 1,22, frutto di 15 vittorie, 16 pareggi e 19 sconfitte, in 50 panchine. Una squadra di De Biasi non vince un match di campionato in gennaio dal 31 gennaio 2004, Brescia-Roma 1-0 (serie A); da allora 12 gare disputate, con bilancio di 7 pareggi e 5 sconfitte. Con le 12 reti segnate nel campionato 2009/10, Antonio Di Natale è salito a 67 gol in maglia bianconera in serie A, agganciando al primo posto della classifica all-time dei marcatori dell'Udinese in massima divisione Lorenzo Bettini. Adesso l'attaccante campano va a caccia del primato solitario. L'ultimo successo esterno ufficiale dell'Udinese risale al 9 maggio scorso quando, in serie A, i friulani si imposero per 3-1 in casa della Lazio: da allora lo score bianconero, per altro solo in campionato, è di 3 pareggi e 7 sconfitte (di cui 4 nelle ultime 4 gare disputate). Nella serie A 2009/10 l'Udinese è una delle due squadre a non aver ancora vinto fuori casa (2 pareggi e 7 sconfitte), assieme al Bologna. Il nostro pronostico è X.

Giocando 10 euro se ne vincono circa 250 a cui va aggiunto il bonus. In bocca al lupo!          

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Dopo il turno infrasettimanale nel giorno dell’Epifania, la serie A torna in campo per l’ultima giornata del girone di andata. Ad aprire le danze sarà l’anticipo delle 18 tra Roma e Chievo; alle 20.45 l’Inter ospiterà al Meazza il Siena. Napoli-Sampdoria e Fiorentina-Bari il clou della domenica pomeriggio. A chiudere la giornata il posticipo di Torino tra la Juventus e il Milan. Ecco i nostri pronostici.

Fiorentina – Bari                   Goal                (1.70)

Livorno – Parma                      X                  (2.90)

Udinese – Lazio                        1                   (2.25)

Genoa – Catania                      1                   (1.60)

Dal giorno dell'ultima affermazione pugliese, ottenuta il 10 giugno 1984 in coppa Italia, 2-1, lo score dei successivi 13 incontri ufficiali disputati in Toscana è di 7 successi viola e 6 pareggi. L'ultimo gol incassato in gare interne ufficiali dalla Fiorentina risale al 21 novembre scorso quando, in serie A, il Parma si impose per 3-2. L'autore del terzo gol emiliano fu Lanzafame al 68': da allora sono trascorsi i restanti 22' di quel match, più le intere partite vinte contro Lione (1-0 in Champions League) ed Atalanta (2-0 in serie A), per un totale di 202' di inviolabilità casalinga. Martin Jorgensen, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 400/a presenza ufficiale della propria carriera professionistica in Italia. Le attuali 399 presenze – collezionate indossando le maglie di Udinese e Fiorentina – sono così suddivise: 334 in serie A, 28 in coppa Italia, 35 nelle coppe europee e 2 in altri tornei. Il debutto assoluto di Jorgensen risale al 31 agosto 1997: Udinese-Fiorentina 2-3, in serie A. Il Bari ha vinto solo una delle ultime 10 trasferte ufficiali disputate: è accaduto il 18 ottobre scorso quando, in serie A, si impose per 2-1 in casa del Chievo. Nelle altre 9 gare esterne prese in esame, i pugliesi hanno un bilancio di 5 pareggi e 4 sconfitte. Quella pugliese è una delle due squadre della serie A 2009/10, assieme all'Inter, ad aver finora segnato il maggior numero di gol in avvio di gara: dal 1' al 15' sono 8 le reti realizzate da pugliesi (su 21 totali, pari al 38.1%) e nerazzurri. Il nostro pronostico è Goal.

Sono 13 i precedenti ufficiali tra le due squadre a Livorno, con il Parma che non mai vinto: in bilancio 6 successi amaranto (ultimo 3-0, nella serie A 2006/07) e 7 pareggi (ultimo 2-2, nella serie B 2008/09). Il Livorno è la sola squadra della serie A 2009/10 a non aver ancora beneficiato di un rigore a proprio favore. L'ultimo in campionato per i toscani, considerando la sola regular season, risale al 18 aprile scorso e venne trasformato da Tavano in Livorno-Parma 2-2 (serie B): da allora sono trascorse 24 giornate tra serie B ed A. Francesco Tavano, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 300/a presenza in campionati professionistici italiani della propria carriera. Le attuali 299 – collezionate indossando le maglie di Pisa, Rondinella, Empoli, Roma e Livorno – sono così suddivise: 138 in serie A, 104 in B, 11 in C-1 e 46 in C-2. Il debutto di Tavano risale al 13 settembre 1999: Pisa-Spal 2-1, in serie C-1. Nico Pulzetti è invece a un passo dalla sua 200/a presenza ufficiale della propria carriera professionistica. Le attuali 199 presenze – collezionate con le maglie di Cesena, Castelnuovo Garfagnana, Verona e Livorno – sono così suddivise: 43 in serie A, 106 in B, 3 in C-1, 31 in C-2, 10 in coppa Italia e 6 in altri tornei. Il debutto assoluto di Pulzetti risale al 29 ottobre 2003: Perugia-Cesena 3-2, in coppa Italia. Il Parma ha sempre subito almeno un gol in ciascuna delle ultime 13 trasferte ufficiali disputate, considerando serie A e B, per un totale di 26 reti al passivo (2 di media per gara). L'ultima gara esterna chiusa a porta inviolata dai gialloblu risale al 4 aprile 2009: vittoria per 2-0 a Bari, in serie B. Valerii Emilov Bojinov, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100/a presenza della propria carriera nella serie A italiana. Le attuali 99 presenze sono state collezionate con le maglie di Lecce, Fiorentina e Parma. Il debutto assoluto di Bojinov in categoria risale al 27 gennaio 2002: Lecce-Brescia 1-3. Il nostro pronostico è X.

In ciascuna delle ultime 10 sfide ufficiali in Friuli i bianconeri hanno sempre segnato almeno un gol, per un totale di 24 reti all'attivo. L'ultimo digiuno friulano risale al 16 ottobre 1999 quando, in serie A, la Lazio si impose per 3-0. Le squadre di De Biasi hanno in gennaio il mese dell'anno solare in cui hanno il peggior rendimento in termini di media-punti per gara, considerando le sole gare di campionati professionistici italiani: 1.22, frutto di 15 vittorie, 15 pareggi e 19 sconfitte, in 49 panchine. Una squadra di De Biasi non vince un match in gennaio dal 31 gennaio 2004, Brescia-Roma 1-0 (serie A); da allora 11 gare disputate, con bilancio di 6 pareggi e 5 sconfitte. Con le 11 reti segnate nel campionato 2009/10, Antonio Di Natale è salito a 66 gol in maglia bianconera in serie A, collocandosi in solitario al secondo posto della classifica all-time dei marcatori dell'Udinese in massima divisione. Ora va a caccia del primato di Bettini, capolista con 67 centri: a Di Natale manca solo 1 rete. Antonio Floro Flores, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100/a presenza ufficiale con la maglia dell'Udinese. Le attuali 99 presenze di Floro Flores sono così suddivise: 85 in serie A, 6 in coppa Italia ed 8 nelle coppe europee. Il debutto di Floro Flores con la maglia bianconera risale al 26 agosto 2007: Inter-Udinese 1-1, in serie A. La Lazio ha vinto solo una delle ultime 11 trasferte disputate in serie A: è accaduto il 30 agosto scorso quando si impose per 2-1 in casa del Chievo. Nelle altre 10 partite prese in esame lo score biancoceleste è di 4 pareggi e 6 sconfitte. L'ultimo gol segnato in trasferte di campionato dalla Lazio risale all'1 novembre scorso quando i biancocelesti impattarono 1-1 a Siena. L'autore della rete laziale fu Mauri all'8': da allora si contano i restanti 82' di quel match, più le intere partite in casa di Napoli (0-0), Roma (sconfitta per 0-1) ed Inter (k.o. per 0-1), per un totale di 352' di digiuno esterno. Il nostro pronostico è 1.

Le squadre allenate da Gian Piero Gasperini hanno in gennaio il mese dell'anno solare in cui hanno il miglior rendimento in termini di media-punti per gara, considerando solo le gare di campionati professionistici: 1.89, frutto di 11 successi, 3 pareggi e 5 sconfitte, in 19 panchine. Il Genoa ha ottenuto 2 pareggi e 3 sconfitte nelle ultime 5 gare ufficiali. L'ultima vittoria rossoblu risale al derby vinto 3-0 sulla Sampdoria il 28 novembre scorso. Se anche domenica non dovessero arrivare i 3 punti, si risalirebbe al periodo ottobre-dicembre 2007 per rivedere un Genoa senza successi per 6 gare di fila; all'epoca furono addirittura 9, con bilancio di 4 pareggi e 5 sconfitte. Sono 14 i calciatori rossoblu ad essere già andati in gol in questo primo scorcio di campionato, dopo 17 gare disputate (dovendo recuperare il match contro il Bari): Biava, Crespo, Criscito, Floccari, Kharja, Mesto, Milanetto, Moretti, Palacio, Palladino, Rossi, Sculli, Suazo e Zapater. Con questa cifra il Genoa è attualmente la cooperativa del gol nella serie A 2009/10. Il Catania è reduce da due vittorie consecutive in campionato ottenute contro Juventus (2-1 esterno) e Bologna (1-0 casalingo). In caso di odierno successo siciliano, verrebbe eguagliata la serie record di vittorie consecutive dei siciliani in serie A pari a 3, messa insieme nel torneo 1960/61, tra la 13 e la 15 giornata di andata, quando i rossoazzurri si imposero, nell'ordine, 1-0 a Napoli, 2-0 in casa sul Padova e 3-1 in casa sul Bari. Quella etnea è la squadra della serie A 2009/10 che ha perduto il maggior numero di punti nei secondi tempi: -10 il saldo negativo dei rossoazzurri rispetto ai propri risultati conseguiti a fine primo tempo. Il nostro pronostico è 1. 

Giocando 10 euro se ne vincono circa 180 a cui va aggiunto il bonus. In bocca al lupo!

           

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Dopo la sosta per le festività natalizie torna in campo la serie A. Nel giorno dell’Epifania andrà in scena la penultima giornata del girone di andata. La prima partita è in programma alle 12.30 con l’Inter di Mourinho che farà visita al sorprendente Chievo di Di Carlo. Spettacolo assicurato anche alle 15 con il derby toscano tra Siena e Fiorentina, la sfida del Sant’Elia tra Cagliari e Roma, e il big match tra Parma e Juventus. Alle 20.45, infine, Milan e Genoa chiuderanno la giornata. Ecco i nostri pronostici per la diciottesima giornata.

Catania – Bologna 1 (2.05)

Parma – Juventus 2 (2.40)

Cagliari – Roma Goal (1.60)

Siena – Fiorentina X (3.10)

Il Catania vuole dimostrare che la vittoria di Torino contro la Juventus non è stata un caso. Mihajlovic, inoltre, ci tiene particolarmente a fare bella figura contro la sua ex squadra. I siciliani, che non hanno mai battuto il Bologna in casa, non vincono al Massimino dal 18 ottobre (2-1 contro il Cagliari). La squadra di Colomba, invece, non ha mai vinto in trasferta in questo campionato. Il nostro pronostico è 1.

La Juventus non può più permettersi altri passi falsi. Dopo la sconfitta con il Catania, la panchina di Ferrara è ormai appesa ad un filo. L’ultima vittoria bianconera in campionato risale al 5 dicembre (2-1 sull’Inter). Il Parma, invece, è reduce dalla sconfitta per 3-0 in casa della Roma. La squadra di Guidolin ha inoltre una striscia di 5 risultati utili consecutivi al Tardini. Il nostro pronostico è 2.

La sfida del Sant’Elia promette spettacolo. La Roma sembra rinata con la cura Ranieri e, nonostante l’assenza di Totti, continuano a risalire la classifica. Inoltre i giallorossi potranno contare sul neo acquisto Toni. L’ultima sfida senza gol tra Cagliari e Roma risale al 2005 (0-0). Da allora hanno sempre segnato entrambe le squadre. Il nostro pronostico è Goal.

La cura Malsani ha svegliato il Siena. I bianconeri, nonostante l’ultima sconfitta a Palermo, hanno rilanciato le loro ambizioni in chiave salvezza. Nei 5 precedenti nel massimo campionato il Siena ha vinto 3 volte, contro una dei viola. Nel 2006 l’unico pareggio. L’ultima vittoria della Fiorentina in trasferta risale all’8 novembre (0-1 in casa dell’Udinese). Il nostro pronostico è X.

Giocando 10 euro se ne vincono circa 245 euro a cui va aggiunto il bonus. In bocca al lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Ultimo turno di campionato del 2009 in serie A. Il week end pallonaro prenderà il via sabato alle 18 con la sfida del Dall’Ara tra Bologna e Atalanta. Alle 20.45 sarà la volta del big match tra Fiorentina e Milan. Grande attesa per le sfide della domenica pomeriggio: su tutte Genoa-Bari e Roma-Parma. Chiuderà il turno alle 20.45 la sfida del Meazza tra Inter e Lazio. Ecco i nostri pronostici.

Fiorentina – Milan                            Goal                (1.60)

Palermo – Siena                                  X                   (3.55)

Genoa – Bari                                     Goal                (1.70)

Livorno – Sampdoria               2                   (2.65)   

La sfida del Franchi annuncia spettacolo. Sia la Fiorentina che il Milan sono in cerca di riscatto dopo le sconfitte con Chievo e Palermo. Ai viola mancheranno Gamberini, Jovetic, Marchionni e Zanetti. Leonardo, invece, dovrà fare i conti con le assenze di Oddo, Onyewu, Thiago Silva e Bonera. Il nostro pronostico è Goal.

Il Palermo è galvanizzato dopo la vittoria con il Milan a San Siro. Anche il Siena, però, dopo il cambio in panchina è su di giri. I bianconeri, infatti, sono reduci dalla vittoria interna contro l’Udinese. I toscani, inoltre, hanno bisogno di punti importanti in chiave salvezza. Il nostro pronostico è X.

Genoa-Bari è un’altra sfida che promette emozioni. Entrambe le squadre prediligono il gioco offensivo. La squadra di Gasperini viene dalla delusione dell’eliminazione in Europa League. I galletti, invece, vogliono confermarsi rivelazione del campionato. Il nostro pronostico è Goal.

Il Livorno potrebbe accusare le fatiche dell’impegno infrasettimanale di coppa Italia con l’Inter. Cosmi, inoltre, dovrà fare a meno di Lucarelli, Tavano, Galante, Vitale e Moro. La Sampdoria, invece, dopo un inizio spumeggiante sta cominciando a perdere i colpi. Cassano e compagni vogliono tornare alla vittoria in trasferta che manca da troppo tempo. Il nostro pronostico è 2.    

Giocando 10 euro se ne vincono circa 255 a cui vanno aggiunti i bonus. In bocca al lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Chiuso il capitolo Champions League, torna in campo la serie A. Il sedicesimo turno di campionato si aprirà sabato con l’anticipo delle 18 tra Cagliari e Napoli. Alle 20.45 sarà la volta del big match del San Nicola tra il Bari e la Juventus. Domenica pomeriggio grande attesa per Milan – Palermo e Lazio – Genoa. Il posticipo, infine, vedrà protagoniste Sampdoria e Roma. Ecco i nostri pronostici:

Catania – Livorno                             1                      (1.90) 

Chievo – Fiorentina                          X                     (3.10)

Lazio – Genoa                                   1                      (2.40)

Sampdoria – Roma                        Goal                  (1.65)

Giuseppe Mascara, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 200/a presenza ufficiale con la maglia del Catania. Le attuali 199 presenze sono così suddivise: 112 in Serie A, 77 in B e 10 in Coppa Italia. Il debutto assoluto di Mascara in rossoazzurro risale al 7 settembre 2003: Catania-Cagliari 0-3, in Serie B. Giuseppe Mascara ha segnato 26 reti in Serie A con la casacca del Catania e si trova al secondo posto della classifica marcatori all-time dei siciliani in massima divisione. Prossimo traguardo il primo posto di Prenna (29 gol). Il Catania è la squadra della Serie A 2009/10 che ha perduto il maggior numero di punti nei secondi tempi: -11 il saldo negativo dei rossoazzurri rispetto ai propri risultati conseguiti a fine primo tempo. Il Livorno ha vinto solo una delle ultime 17 trasferte disputate in Serie A: è accaduto il 25 ottobre scorso quando s'impose per 1-0 in casa della Roma. Nelle altre 16 partite esterne prese in esame, lo score amaranto è di 3 pareggi e 13 sconfitte. Il Livorno è, assieme alla Juventus, una delle due squadre della Serie A 2009/10 a non aver ancora beneficiato di un rigore a proprio favore. L'ultimo in campionato – considerata la sola regular season – per i toscani risale al 18 aprile scorso, trasformato da Tavano in Livorno-Parma 2-2 (Serie B): da allora sono trascorse 21 giornate tra Serie B ed A.

Sono 5 i precedenti ufficiali a Verona tra le due squadre, con il Chievo Verona che non ha mai vinto: un pareggio (2-2, nella Serie A 2001/02) e 4 successi della Fiorentina (ultimo 2-0, nella Serie A 2008/09), il bilancio. Domenico Di Carlo è ad un solo passo dal conquistare la vittoria ufficiale n. 100 della propria carriera di tecnico professionista. Le attuali 99 – ottenute alla guida di Mantova, Parma e Chievo Verona – sono così suddivise: 18 in Serie A, 33 in B, 18 in C/1, 17 in C/2, 3 in Coppa Italia, 5 in Coppa Italia di C e 5 in altre manifestazioni. La prima delle attuali 99 affermazioni risale al 17 agosto 2003: Mantova-Spal 1-0, in Coppa Italia di Serie C. Il bilancio delle 250 panchine ufficiali attuali di Di Carlo è completato da 87 pareggi e 64 sconfitte. Cesare Prandelli è ad un solo passo dalla sconfitta n. 100 in Serie A nella propria carriera tecnica. La prima delle attuali 99 sconfitte risale al 21 novembre 1993, quando la sua Atalanta venne superata in casa per 2-0 dal Parma. Il bilancio di Prandelli, nelle 316 panchine totali finora collezionate in massima serie, è completato da 137 vittorie ed 80 pareggi. Il Chievo Verona non subisce gol in assoluto in partite ufficiali dal 22 novembre scorso quando, in Serie A, venne sconfitto per 2-1 in casa della Sampdoria. L'autore del secondo gol blucerchiato fu Pazzini, al 65': da allora si contano i restanti 25' di quel match, più le intere sfide vinte contro Frosinone (2-0 interno in Coppa Italia), Palermo (1-0 casalingo in Serie A) e Livorno (2-0 esterno in campionato), per un totale di 295' di inviolabilità assoluta. L'ultimo gol ufficiale subito in casa dal Chievo Verona risale all'1 novembre scorso quando, in Serie A, fu 1-1 contro l'Udinese. L'autore del gol friulano fu Floro Flores, al 27': da allora si contano i restanti 63' di quel match, più le intere partite vinte contro Frosinone (2-0, in Coppa Italia) e Palermo (1-0, in Serie A), per un totale di 243' di inviolabilità casalinga. La Fiorentina non pareggia in assoluto un incontro ufficiale dal 17 ottobre scorso quando, in Serie A, impattò 1-1 in casa della Juventus: da allora il bilancio viola è di 7 successi e 4 sconfitte.

In campionato la vittoria della Lazio manca da 13 turni, dove i biancocelesti hanno ottenuto 7 pareggi e subito 6 sconfitte: l'ultimo successo è datato 30 agosto scorso: 2-1 a Verona sul Chievo. La Lazio, in questo momento, ha la striscia negativa più lunga dell'intera Serie A 2009/10. La Lazio non segna in assoluto in partite di campionato dall'8 novembre scorso, quando venne sconfitta in casa per 2-1 dal Milan. Il gol biancoceleste fu in realtà un'autorete di Thiago Silva, al 64': da allora sono trascorsi i restanti 26' di quel match, più le intere partite contro Napoli (0-0 esterno), Bologna (0-0 casalingo) e Roma (ko fuori casa, per 1-0), per un totale di 296' di digiuno assoluto. Il Genoa ha vinto solo una delle ultime 9 trasferte ufficiali disputate: è accaduto il 4 ottobre scorso quando, in Serie A, s'impose per 3-1 a Bologna. Nelle altre 8 partite prese in esame, lo score esterno rossoblu è di 2 pareggi (entrambi per 0-0) e 6 sconfitte. Sono 13 i calciatori rossoblù già andati in gol dopo 15 giornate: Biava, Crespo, Criscito, Floccari, Kharja, Mesto, Milanetto, Moretti, Palacio, Palladino, Rossi, Sculli e Zapater. Con questa cifra, il Genoa è attualmente la cooperativa del gol nella Serie A 2009/10.

La Sampdoria non sconfigge in assoluto la Roma in partite ufficiali dal 24 aprile 2005 quando, in Serie A, s'impose in casa per 2-1: il bilancio dei successivi 10 incontri disputati tra Genova e Roma è stato di 4 pareggi e 6 vittorie romaniste. La Sampdoria non perde una partita casalinga di campionato dal 18 gennaio scorso quando il Palermo s'impose per 2-0: nelle successive 16 partite lo score interno blucerchiato è di 9 successi e 7 pareggi. Luca Castellazzi, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 400/a presenza ufficiale della propria carriera professionistica. Le attuali 399 presenze – collezionate, indossando le maglie di Varese, Monza, Padova, Pescara, Brescia, Reggina, Catania e Sampdoria – sono così suddivise: 206 in Serie A, 71 in B, 50 in C/1, 18 in C/2, 32 in Coppa Italia, 20 nelle coppe europee e 2 in altri tornei. Il debutto assoluto di Castellazzi risale al 4 settembre 1994: Pergocrema-Varese 1-0, in Serie C/2. Claudio Ranieri ha in dicembre uno dei due mesi dell'anno solare, assieme ad aprile, in cui le sue squadre hanno, in sole gare di campionati italiani professionistici, il miglior rendimento in termini di media-punti per partita: 1,80, frutto di 20 successi, 12 pareggi e 8 sconfitte, in 40 panchine. In realtà Ranieri avrebbe una media migliore in agosto (2), ma in quel mese non sempre si gioca il campionato. Nelle ultime 18 sfida di campionati italiani giocate a dicembre le squadre allenate da Ranieri hanno un bilancio di 13 vittorie, 4 pareggi ed una sola sconfitta (Udinese-Fiorentina 2-0, 15 dicembre 1996). L'ultima vittoria di Ranieri contro la Sampdoria risale al 12 ottobre 1994, Fiorentina-Sampdoria 2-1, in Coppa Italia; dopo il tecnico giallorosso ha affrontato 12 volte i blucerchiati, ottenendo 10 pareggi e 2 sconfitte. Il bilancio di Ranieri in casa della Sampdoria è quindi privo di vittorie: 7 pareggi ed una sconfitta, lo score. Julio Baptista ha nella Sampdoria e nel portiere doriano Castellazzi i suoi bersagli preferiti da quando gioca in Italia: sono 4, sulle 11 totali, le reti realizzate dal brasiliano contro il club ligure ed il suo portiere. 

Giocando 10 euro se ne vincono circa 235 a cui vanno aggiunti i bonus. In bocca al lupo!

 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

La 15esima giornata di serie A si annuncia spettacolare. Tante i big match in programma nel prossimo week end calcistico. Piatto ricco già dagli anticipi di sabato. Si parte alle 18 con la sfida di san Siro tra Milan e Sampdoria. Alle 20.45 sarà la volta del derby d’Italia tra Juventus e Inter. Domenica spiccano Genoa-Parma e Napoli-Bari. Il posticipo, infine, vedrà protagonista la stracittadina della Capitale. Ecco i nostri pronostici:

 

Juventus – Inter                 Goal               (1.70)

 

Genoa – Parma                     1                  (1.95)

 

Palermo – Cagliari                1                  (2.10)

 

Siena – Catania               Under 2.5        (1.65)

 

Roma – Lazio                      Goal              (1.75)

 

La Juventus non segna in gare ufficiali dal 22 novembre scorso quando, in serie A, si impose in casa per 1-0 contro l'Udinese. L'autore del gol juventino fu Grosso al 51': da allora si contano i restanti 39' di quel match, più le intere trasferte perdute per 0-2 contro Bordeaux (in Champions League) e Cagliari (in serie A), per un totale di 219' di digiuno assoluto. L'ultimo digiuno casalingo della Juventus in campionato risale al 26 febbraio 2008 quando fu 0-0 nel derby contro il Torino: da allora la Juventus ha sempre segnato nei successivi 32 incontri interni di serie A, per un totale di 66 reti all'attivo. Juventus e Inter sono due delle 4 squadre della serie A 2009/10 a non aver finora mai pareggiato per 0-0: le altre sono Parma e Roma. L'ultimo risultato ad «occhiali» dei bianconeri in campionato, considerata la sola regular-season, risale al 27 settembre 2008 quando, in serie A, fu 0-0 in casa della Sampdoria: da allora sono trascorse 47 giornate di campionato. L'ultimo risultato senza reti dei nerazzurri in campionato risale al 29 ottobre 2008 quando, in serie A, fu 0-0 in casa della Fiorentina: da allora sono trascorse 43 giornate di campionato. L'Inter è una delle due squadre della serie A 2009/10, assieme al Milan, ad aver finora guadagnato il maggior numero di punti nei secondi tempi, rispetto ai propri risultati al 45': +11 per entrambe le squadre milanesi. Mario Balotelli ha nella Juventus una delle tre squadre contro cui ha finora realizzato il maggior numero di gol in carriera professionistica: sono 3, sui 21 totali, i centri dell'attaccante interista contro i bianconeri, stessa cifra realizzata contro Palermo e Roma. Il nostro pronostico è Goal.

 

Esiste un solo precedente tecnico ufficiale: vittoria esterna per 3-2 del Genoa di Gasperini in casa del Palermo di Guidolin, nella serie A 2007/08, esattamente in data 22 marzo 2008. Dopo quel ko Guidolin subì la sesta, e finora ultima, sostituzione della propria carriera. Con 5 espulsioni a proprio carico nei primi 14 turni, il Genoa è una delle due squadre ad aver subito il maggior numero di cartellini rossi, assieme ai cugini della Sampdoria. I 5 espulsi genoani sono stati finora Biava, Criscito, Mesto, Moretti e Scarpi (1 a testa). Sono 12 i calciatori rossoblù— ad essere già andati in gol in questo primo scorcio di campionato, dopo 14 giornate: Biava, Crespo, Criscito, Floccari, Kharja, Mesto, Milanetto, Moretti, Palladino, Rossi, Sculli e Zapater. Con questa cifra il Genoa è attualmente la cooperativa del gol nella serie A 2009/10. Francesco Guidolin ha in dicembre il mese dell'anno solare in cui le sue squadre hanno, in sole gare di campionati professionistici, il peggior rendimento in termini di media-punti per gara: 1.28, frutto di 21 successi, 27 pareggi e 22 sconfitte, in 70 panchine. Il Parma ha sempre subito almeno un gol in ciascuna delle ultime 11 trasferte ufficiali disputate, considerando serie A e B, per un totale di 22 reti al passivo. L'ultima gara esterna chiusa a porta inviolata dai gialloblu risale al 4 aprile 2009: vittoria per 2-0 a Bari, in serie B. Il nostro pronostico è 1.

 

Il Palermo è imbattuto nelle ultime 15 esibizioni ufficiali al 'Barbera’, dove i rosanero hanno ottenuto – tra vecchia e nuova stagione – 10 vittorie e 5 pareggi. L'ultima sconfitta interna del Palermo risale all'1 marzo scorso: Palermo-Catania 0-4 (serie A). Il Palermo è una delle quattro squadre dell'attuale serie A a non aver ancora perduto in casa (3 successi e 4 pareggi), come anche Inter, Napoli e Sampdoria. Federico Balzaretti, se gioca il match contro il Cagliari, festeggia la 100/a gara nella serie A italiana. La prima delle attuali 99 presenze – collezionate con le maglie di Torino, Juventus, Fiorentina e Palermo – risale al 14 settembre 2002 in Inter-Torino 1-0. Il difensore rosanero celebra questo traguardo sportivo nel giorno del suo ventottesimo compleanno, essendo nato il 6 dicembre 1981 a Torino. Il Palermo è una delle due squadre della serie A 2009/10, assieme alla Juventus, a non aver beneficiato di espulsioni a favore. Il Cagliari è la sola squadra della serie A 2009/10 a non aver ancora subito espulsioni. Il Cagliari ha sempre segnato almeno un gol in ciascuna delle ultime 11 giornate di campionato, per un totale di 20 reti all'attivo. L'ultimo digiuno sardo risale al 13 settembre scorso quando, in serie A, i rossoblu furono sconfitti per 0-1 in casa della Fiorentina. Il nostro pronostico è 1.

 

Nei 7 precedenti ufficiali disputati in Toscana il Siena è imbattuto: 4 vittorie bianconere (ultima 4-3, nella serie B 2002/03) e 3 pareggi (tutti per 1-1, nelle ultime 3 sfide, l'ultimo nella serie A 2008/09), il bilancio. I toscani hanno inoltre sempre segnato almeno un gol in ciascuna di queste 7 gare, per un totale di 13 reti all'attivo. Alberto Malesani festeggia la 400 panchina in campionati italiani professionistici. La prima delle attuali 399 panchine – collezionate alla guida di Chievo, Fiorentina, Parma, Verona, Modena, Udinese, Empoli e Siena – risale al 12 settembre 1993 in Spal-Chievo 1-0 in serie C-1, campionato che poi vinse conquistando la prima storica promozione in serie B del club veneto. Queste 399 panchine – il cui bilancio complessivo è di 137 vittorie, 139 pareggi e 123 sconfitte – sono così ripartite: 213 in serie A, 152 in serie B e 34 in serie C-1. L'unica vittoria stagionale in campionato del Siena è stata a Cagliari (3-1 il 30 agosto scorso, alla seconda giornata); da allora i bianconeri hanno ottenuto in serie A un bilancio di 3 pareggi e 9 sconfitte: si tratta della nuova serie negativa record, ancora in corso, per i toscani nella loro storia in serie A. Il precedente primato senese era di 10 gare senza successi, stabilito nella stagione 2006/07 (da ottobre 2006 a gennaio 2007, con bilancio di 6 pareggi e 4 sconfitte). Siena e Catania sono le due squadre della serie A 2009/10 che hanno perduto il maggior numero di punti nei secondi tempi: -8 il saldo negativo di bianconeri e rossoazzurri rispetto ai propri risultati conseguiti a fine primo tempo. Il Catania ha vinto solo una delle ultime 40 trasferte ufficiali disputate: è accaduto lo scorso 1 marzo quando, in serie A, si impose per 4-0 a Palermo. Nelle altre 39 gare esterne prese in esame i rossoazzurri hanno un bilancio di 11 pareggi e 28 sconfitte. Il nostro pronostico è Under 2.5.

 

Dall'ultima vittoria della Lazio a casa-Roma, 2-1 in coppa Italia il 21 gennaio 1998, si sono giocati altri 12 derby, tra serie A e coppa Italia, in casa della Roma, in cui i giallorossi hanno ottenuto un bilancio di 7 vittorie e 5 pareggi. Si tratta della striscia negativa record all-time della Lazio in casa della Roma. Claudio Ranieri ha in dicembre uno dei due mesi dell'anno solare, assieme ad aprile, in cui le sue squadre hanno, in sole gare di campionati italiani professionistici, il miglior rendimento in termini di media-punti per gara: 1.77, frutto di 19 successi, 12 pareggi e 8 sconfitte, in 39 panchine. In realtà Ranieri avrebbe una media migliore in agosto (2), ma in quel mese non sempre si gioca il campionato. Nelle ultime 17 gare di campionati italiani giocate a dicembre le formazioni allenate da Ranieri hanno un bilancio di 12 vittorie, 4 pareggi ed 1 sola sconfitta (Udinese-Fiorentina 2-0, 15 dicembre 1996). Risale al 3 maggio scorso, Roma-Chievo 0-0 l'ultima partita di campionato in cui la Roma non ha subito gol. Nelle 18 seguenti giornate di serie A i giallorossi sono sempre rimasti a porta aperta, per un totale di 31 reti al passivo. Daniele De Rossi, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 200 presenza in serie A della propria carriera. Le attuali 199 presenze sono state collezionate tutte con la maglia della Roma ed il suo debutto risale al 25 gennaio 2003: Como-Roma 2-0. In campionato la vittoria della Lazio manca da 12 turni, dove i biancocelesti hanno ottenuto 7 pareggi e subito 5 sconfitte: l'ultimo successo è datato 30 agosto scorso, 2-1 a Verona sul Chievo. La Lazio è reduce da due pareggi consecutivi per 0-0 in campionato, ottenuti a Napoli ed in casa contro il Bologna. L'ultimo incontro in cui i laziali hanno segnato e subito gol in serie A risale all'8 novembre scorso quando vennero sconfitti in casa per 1-2 dal Milan. Il gol biancoceleste è in realt… un'autorete di Thiago Silva al 64': da allora sono trascorsi 206' di digiuno assoluto; l'autore del secondo gol milanista fu Pato al 35': da allora sono trascorsi 235' di inviolabilità. Il nostro pronostico è Goal.

 

Giocando 10 euro se ne vincono circa 200 a cui vanno aggiunti i bonus. In bocca al lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Chiusa la parentesi infrasettimanale legata alla Champions League, la serie A torna in campo. Ad aprire la 14esima giornata di campionato sarà la sfida del Friuli tra Udinese e Livorno. L’anticipo serale, invece, vedrà protagoniste Genoa e Sampdoria per il derby della Lanterna. Domenica pomeriggio grande attesa per Inter-Fiorentina, con la squadra di Mourinho in cerca di riscatto dopo la lezione ricevuta a Barcellona. A chiudere la giornata il Milan che andrà a far visita al Catania. Ecco i nostri pronostici. 

Genoa – Sampdoria                          Goal                (1.60)

Lazio – Bologna                                   1                   (1.75)

Cagliari – Juventus                              X                  (3.00)

Bari – Siena                                         1                   (1.75)

Il 28 novembre non è una data inedita per il derby della Lanterna. Nel 1982, gara inserita nell'ambito dell'11esima giornata di andata del campionato di serie A 1982/83, Genoa e Sampdoria impattarono per 1-1 in casa rossoblu. Le reti vennero messe a segno da Roberto Mancini al 9' per la Sampdoria e da Giuliano Fiorini all' 80 per il Genoa. La rete di Campagnaro lo scorso 3 maggio – nel derby di ritorno del campionato 2008/09 – è stata la numero 97 della Sampdoria nei derby ufficiali della Lanterna. I blucerchiati si trovano a 3 passi dalla storica cifra di 100 gol nella stracittadina. Il primo punto sampdoriano è stato firmato da Giuseppe Baldini (scomparso in settimana all'età di 87 anni) al 26' di Sampdoria-Genoa 3-0, serie A, il 3 novembre 1946. Gian Piero Gasperini ha in novembre il mese dell'anno solare in cui le sue squadre hanno, in sole gare di campionati professionistici, il peggior rendimento in termini di media-punti per gara: 0.96, frutto di 4 vittorie, 14 pareggi e 9 sconfitte, in 27 panchine. Il Genoa ha sempre subito almeno un gol in ciascuna delle ultime 11 gare interne disputate in serie A, per un totale di 20 reti al passivo. L'ultimo incontro casalingo di campionato concluso a porta involata dai rossoblu è datato 22 marzo 2009: vittoria per 2-0 contro l'Udinese. La Sampdoria non ha subito gol solo in una delle ultime 21 gare esterne ufficiali, escludendo la finale di coppa Italia, da considerarsi campo neutro: è accaduto il 13 settembre scorso a Bergamo, vittoria per 1-0 sull'Atalanta; nelle restanti 20 gare i gol al passivo blucerchiati sono stati 34.

La Lazio ha sempre segnato nelle ultime 12 gare ufficiali casalinghe contro gli emiliani, per un totale di 25 reti all'attivo. L'ultimo digiuno risale al 9 aprile 1989, quando fu 0-0 in serie A. In campionato la vittoria della Lazio manca da 10 turni, dove la Lazio ha ottenuto 6 pareggi e 5 sconfitte; l'ultimo successo datato 30 agosto scorso, 2-1 a Verona sul Chievo. Lazio e Bologna sono due delle cinque squadre della serie A 2009/10 che seguono immediatamente l'Udinese nella classifica dei club che hanno mandato in gol meno giocatori: l'Udinese comanda con appena quattro marcatori, Lazio e Bologna (come anche Fiorentina, Livorno e Catania) hanno segnato con soli cinque elementi. Il Bologna ha segnato regolarmente almeno una rete in ciascuna delle ultime giornate di campionato, per un totale di 13 gol all'attivo. L'ultimo digiuno rossoblu in serie A risale al 20 settembre scorso: sconfitta per 0-1 in casa del Milan. L'ultima vittoria esterna ufficiale del Bologna risale al 28 gennaio scorso quando, in serie A, si impose per 1-0 in casa dell'Atalanta: da allora nelle successive 14 gare fuori casa, per altro riferito a sole partite di campionato, il bilancio rossoblu è di cinque pareggi e nove sconfitte. 

Massimiliano Allegri ha in novembre il mese in cui le sue squadre hanno il miglior rendimento, in sole gare di campionati professionistici, in termini di media-punti per gara: 1.90, frutto di 11 vittorie, 7 pareggi e 3 sconfitte in 21 panchine. Daniele Conti, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 300 presenza ufficiale con la maglia del Cagliari. Le attuali 299 presenze sono così suddivise: 174 in serie A, 101 in B e 24 in coppa Italia. Il debutto di Conti in rossobl— risale al 30 agosto '99: Lazio-Cagliari 2-1,in serie A. Cagliari e Juventus sono due delle tre squadre della serie A 2009/10 ad aver finora segnato il maggior numero di gol nel quarto d'ora finale di gara: dal 76' al 90', recuperi inclusi, sono 6 i gol realizzati da rossoblu e bianconeri, stessa cifra del Napoli. Dopo 13 giornate di campionato la Juventus è rimasta l'unica squadra, nelle cui gare non è mai stato assegnato un calcio di rigore, nè a favore (come il Livorno), nè contro (primato solitario). L'ultimo rigore in favore della Juventus in serie A risale al 26 aprile scorso, Reggina-Juventus 2-2 (Del Piero, trasformato); da allora sono trascorse 18 giornate; l'ultimo a sfavore risale al 13 novembre 2008 (Juventus-Genoa 4-1, rete di Milito); da allora sono trascorse 39 giornate. Sono 11 i calciatori bianconeri ad essere già andati in gol in questo primo scorcio di campionato, dopo 13 giornate: Amauri, Caceres, Camoranesi, Chiellini, Diego, Felipe Melo, Giovinco, Grosso, Iaquinta, Marchisio e Trezeguet. Con questa cifra la Juventus è, assieme all'Inter, una delle due cooperative del gol nella serie A 2009/10. Amauri, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 200/ma presenza nella serie A italiana della propria carriera. La prima della attuali 199 presenze – ottenute con le maglie di Napoli, Piacenza, Chievo, Palermo e Juventus – risale al 14 aprile 2001: Bari-Napoli 0-1.

Nei 5 precedenti ufficiali a Bari, Siena mai vittorioso: in bilancio 3 successi pugliesi (ultimo 1-0, nella B 2001/02) e 2 pareggi (ultimo 0-0, nella serie B 2002/03). L'ultimo gol ufficiale subito in casa dal Bari risale al 23 settembre scorso quando, in serie A, venne sconfitto per 0-1 dal Cagliari. L'autore del gol sardo fu Nenè al 77': da allora si contano i restanti 13' di quel match, più le intere gare di campionato contro Catania (0-0), Lazio (vittoria per 2-0) e Livorno (successo per 1-0), per un totale di 283' di inviolabilità casalinga. Il Bari è la squadra della serie A 2009/10 ad aver finora segnato il maggior numero di gol in avvio di gara: dal 1' al 15' sono 6 le reti realizzate dai pugliesi (su 12 totali, quindi il 50%). Nello stesso mini-periodo, il Siena è invece una delle due squadre dell'attuale campionato, assieme al Livorno, a non aver ancora mai segnato. Le squadre allenate da Malesani non hanno finora mai perduto un confronto ufficiale contro il Bari: lo score dei 13 precedenti è di 8 vittorie e 5 pareggi in favore del neo-tecnico bianconero. Nei 7 precedenti a Bari (score di 4 successi e 3 pareggi) le squadre di Malesani hanno sempre segnato, per un totale di 9 reti all'attivo. Il Siena è reduce da 5 sconfitte esterne consecutive, subite in campionato contro Sampdoria (1-4), Napoli (1-2), Parma (0-1), Bologna (1-2) e Genoa (2-4). L'ultimo risultato utile fuori casa è datato 30 agosto scorso, vittoria 3-1 a Cagliari.

Giocando 10 euro se ne vincono circa 150 euro a cui va aggiunto il bonus. In bocca al lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Dopo le due settimane di stop per gli impegni delle Nazionali, torna in campo la serie A. Sabato alle 18, l’Inter di Mourinho va a far visita ad un Bologna affamato di punti. Alle 20.45, invece, la Fiorentina ospiterà il sorprendente Parma di Guidolin. Piatto ricco anche domenica pomeriggio con la sfida del San Paolo tra Napoli e Lazio e il derby di Sicilia tra Palermo e Catania. La tredicesima giornata di campionato si chiuderà con il posticipo dell’Olimpico tra Juventus e Udinese. Ecco i nostri pronostici.

Fiorentina – Parma                           1                      (1.65)

Milan – Cagliari                                1                      (1.45)

Roma – Bari                                      1                      (1.65)

Sampdoria – Chievo                          1                      (1.75)

Juventus – Udinese                        Goal                  (1.75)

Sono 10 i precedenti ufficiali tra gli attuali allenatori di Fiorentina e Parma, con un bilancio che vede una vittoria di Prandelli (1-0 per il suo Venezia in casa del Bologna di Guidolin, il 6 settembre 2000, in Coppa Italia), 3 pareggi e 6 successi per Guidolin. La Fiorentina ha pareggiato solo una delle ultime 20 partite interne disputate in Serie A: è accaduto lo scorso 4 ottobre quando impattò 0-0 contro la Lazio. Nelle altre 19 partite prese in esame lo score viola è di 15 successi e 4 sconfitte. Il Parma è una delle 4 squadre della Serie A 2009/10 a non aver finora mai pareggiato per 0-0: le altre sono Inter, Juventus e Roma. L'ultimo risultato a occhiali dei gialloblù in campionato (in sola regular-season) risale al 27 aprile scorso quando, in Serie B, fu 0-0 in casa contro la Salernitana: da allora sono trascorse 17 giornate di campionato. Il Parma ha sempre subito almeno un gol in ciascuna delle ultime 10 trasferte ufficiali disputate, considerando Serie A e B, per un totale di 20 reti al passivo. L'ultima partita esterna chiusa a porta inviolata dai gialloblu risale al 4 aprile 2009: vittoria per 2-0 a Bari, in Serie B. Nelle stesse ultime 10 partite esterne disputate, il Parma ha vinto solo una volta: è accaduto il 23 settembre scorso quando, in Serie A, s'impose per 2-1 in casa della Lazio. Nelle altre 9 partite considerate, gli emiliani hanno un bilancio di 6 pareggi e 3 sconfitte. Il Parma è una delle cinque squadre della Serie A 2009/10 a non aver ancora subito espulsioni: senza cartellini rossi anche Cagliari, Chievo Verona, Inter e Palermo. Il nostro pronostico è 1.

Il Milan non perde in assoluto un confronto ufficiale contro il Cagliari – tra casa e trasferta – dal 18 ottobre 1998 quando, in Serie A, i sardi s'imposero in casa per 1-0: da allora, nei successivi 13 confronti ufficiali, il bilancio è stato di 9 successi rossoneri e 4 pareggi. Il Milan è una delle tre squadre della Serie A 2009/10, assieme a Inter e Napoli, a guadagnare il maggior numero di punti nei secondi tempi, rispetto ai propri risultati al 45': +9, per tutte e tre le squadre. Il Milan è una delle 4 squadre della Serie A 2009/10 ad avere subito il maggior numero di espulsioni: sono 4 i cartellini rossi decretati ai danni dei milanisti, stessa cifra di Catania, Genoa e Lazio. I 4 rossoneri sono stati Abate, Ambrosini, Flamini e Gattuso (uno a testa). Il Cagliari, invece, è una delle 5 squadre della Serie A 2009/10 a non avere ancora subito espulsioni: senza cartellini rossi a sfavore anche Chievo Verona, Inter, Palermo e Parma. Massimiliano Allegri ha in novembre il mese in cui le sue squadre hanno il miglior rendimento, in sole sfide di campionati professionistici, in termini di media-punti a partita: 2 netti, frutto di 11 vittorie, 7 pareggi e 2 sconfitte, in 20 panchine. Il Cagliari è reduce da 4 affermazioni consecutive in campionato, ottenute contro Genoa (3-2 casalingo), Lazio (1-0 esterno), Atalanta (3-0 interno) e Sampdoria (2-0 in casa). Se i sardi dovessero vincere anche a Milano verrebbe eguagliato il record storico di successi consecutivi nel campionato di Serie A, stabilito nel 1969/70, stagione dello scudetto rossoblù: allora le vittorie furono ottenute tra la 15/a e la 19/a giornata. Il Cagliari non subisce gol in assoluto in partite ufficiali dallo scorso 25 ottobre quando, in Serie A, s'impose in casa per 3-2 contro il Genoa. L'autore del secondo gol ligure fu Floccari, al 59': da allora si contano i restanti 31' di quel match, più le intere sfide di campionato vinte contro Lazio (1-0 esterno), Atalanta (3-0 casalingo) e Sampdoria (2-0 interno), per un totale di 301' di inviolabilità assoluta. Andrea Lazzari, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 200/a presenza ufficiale della propria carriera professionistica. Le attuali 199 presenze – collezionate, indossando le maglie di Atalanta, Cesena, Piacenza, Grosseto e Cagliari – sono così suddivise: 78 in Serie A, 103 in B e 18 in Coppa Italia. Il debutto assoluto di Lazzari risale al 4 ottobre 2003: Verona-Atalanta 1-2, in Serie B. Il nostro pronostico è 1.

Roma imbattuta nei 30 precedenti ufficiali disputati in casa contro il Bari: il bilancio a favore dei giallorossi è di 23 vittorie (ultima 3-1, nella serie A 1999/00) e 7 pareggi (ultimo 1-1, nella serie A 2000/01). Risale al 3 maggio scorso, Roma-Chievo 0-0 l'ultima gara di campionato in cui la Roma non ha subito gol. Nelle 16 seguenti giornate di serie A i giallorossi sono sempre rimasti a porta aperta, per un totale di 29 reti al passivo. Marco Motta potrebbe festeggiare la 100 presenza in serie A della propria carriera. La prima della attuali 99 presenze – ottenute con le maglie di Atalanta, Udinese, Torino e Roma – risale al 9 maggio 2005: Roma-Atalanta 2-1. La Roma è una delle 4 squadre della serie A 2009/10 a non aver finora mai pareggiato per 0-0: le altre sono Inter, Juventus e Parma. L'ultimo risultato ad «occhiali» dei giallorossi in campionato risale al 3 maggio scorso quando, in serie A, fu 0-0 in casa contro il Chievo: da allora sono trascorse 16 giornate di campionato. Il Bari, dopo 12 turni disputati, è invece la squadra della serie A 2009/10 ad aver pareggiato più volte per 0-0: sono 4. Il Bari non subisce gol in assoluto dal 28 ottobre scorso quando, in serie A, venne sconfitto per 0-2 a Parma. L'autore del secondo gol emiliano fu Paloschi al 66': da allora si contano i restanti 24' di quel match, più le intere gare di campionato contro Sampdoria (0-0 esterno) e Livorno (successo interno per 1-0), per un totale di 204' di inviolabilità assoluta. Il Bari non segna in trasferta dal 18 ottobre scorso quando, in serie A, si impose per 2-1 in casa del Chievo. L'autore del secondo gol pugliese fu Ranocchia al 65': da allora si contano i restanti 25' di quel match, più le intere gare esterne di campionato contro Parma (sconfitta per 0-2) e Sampdoria (0-0), per un totale di 205' di digiuno esterno. Il nostro pronostico è 1.

La Sampdoria non segna in campionato da 206', ovvero dal 64' di Juventus-Sampdoria 5-1 del 28 ottobre scorso, punto di Pazzini. Da allora si sommano i restanti 26' di quella gara e le intere contro Bari (0-0 interno) e Cagliari (0-2 esterno). Giampaolo Pazzini è uno dei due calciatori più decisivi della serie A 2009/10: 11 i punti portati alla causa della Sampdoria grazie ai suoi gol. Il primato di Pazzini è condiviso con Etòo (Inter): anche il camerunense ha portato 11 punti ai nerazzurri con i suoi gol determinanti. Nelle ultime 15 uscite casalinghe ufficiali – tra vecchia e nuova stagione – la Sampdoria è imbattuta, avendo un bilancio di 9 vittorie e 6 pareggi. L'ultimo k.o. interno risale al 18 febbraio scorso, 0-1 contro il Metallist Kharkov, in coppa Uefa. Quinto confronto ufficiale tra Del Neri e il Chievo, club che ha guidato in due momenti diversi (dal 2000/01 al 2003/04 e dall'ottobre 2006 al giugno 2007); finora l'attuale tecnico dei blucerchiati non ha mai vinto: 3 pareggi ed 1 sconfitta, lo score a suo sfavore. Da notare, inoltre, che in queste 4 gare le squadre di Del Neri hanno sempre subito gol, per un totale di 7 reti incassate. Davvero curioso l'andamento del Chievo in gare ufficiali da quando l'allenatore dei gialloblù è Domenico Di Carlo: su 21 partite in casa, il tecnico di Cassino ha messo insieme 20 punti, alla media di 0,95 a partita; fuori casa i punti totalizzati in 20 gare sono stati finora 30, alla media di 1,50 ad incontro, quasi il doppio che in casa. Il nostro pronostico è 1.

La Juventus ha sempre segnato almeno un gol in ciascuna delle ultime 18 partite casalinghe ufficiali disputate, per un totale di 33 reti all'attivo. L'ultimo digiuno interno bianconero risale al 4 febbraio 2009: 0-0 dopo i tempi supplementari contro il Napoli, in Coppa Italia. L'ultimo digiuno casalingo della Juventus in campionato risale al 26 febbraio 2008, quando pareggiò 0-0 nel derby contro il Torino: da allora, la Juventus ha sempre segnato nei successivi 31 incontri interni di Serie A, per un totale di 65 reti all'attivo. Dopo 12 giornate di campionato, la Juventus è rimasta l'unica squadra nelle cui partite non è mai stato assegnato un calcio di rigore, nè a favore (come il Livorno), nè contro (come il Cagliari). L'ultimo rigore a favore della Juventus in Serie A risale al 26 aprile scorso: Reggina-Juventus 2-2 (Del Piero, trasformato); da allora sono trascorse 17 giornate; l'ultimo a sfavore risale al 13 novembre 2008 (Juventus-Genoa 4-1, rete di Milito); da allora sono trascorse 38 giornate. L'Udinese è una delle due squadre della Serie A 2009/10 ad aver segnato con il minor numero di giocatori, assieme al Livorno. I 4 goleador bianconeri sono stati finora Di Natale, Floro Flores, Lodi e Pepe. L'Udinese è rimasta una delle due squadre della Serie A 2009/10, assieme all'Atalanta, a non aver ancora segnato con calciatori subentrati a partita in corso. Il nostro pronostico è Goal.

Giocando 10 euro se ne vincono circa 120 a cui va aggiunto il bonus. In bocca al lupo a tutti!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Non c’è sosta in questo periodo per le squadre del massimo campionato di calcio italiano. Nemmeno il tempo di prendere fiato dopo le fatiche europee, che subito si torna in campo per la dodicesima giornata. Il week end pallonaro comincerà sabato alle 18 con il Catania, alla disperata ricerca di punti, che ospiterà il lanciatissimo Napoli, completamente rigenerato dalla cura Mazzarri. Alle 20.45 la Juventus proverà a rosicchiare qualche punto all’Inter capolista nella difficile trasferta di Bergamo contro L’Atalanta dell’ex bandiera bianconera Antonio Conte. La giornata proseguirà domenica con il clou del pomeriggio rappresentato dalla sfida dell’Olimpico tra la Lazio e il Milan e la sfida spettacolo del Friuli tra Udinese e Fiorentina. Il posticipo, infine, vedrà l’Inter di Mourinho alle prese con la zoppicante Roma di Ranieri. Ecco i nostri pronostici.

Atalanta – Juventus      2    (1.85)

Lazio – Milan              X2     (1.30)

Bari – Livorno             1        (1.90)

Udinese – Fiorentina   Over 2.5   (1.85)

Inter – Roma          1                (1.65)

L'ultima vittoria assoluta contro la Juventus ottenuta dall'Atalanta a livello di campionato di serie A risale al 3 febbraio 2001, quando i bergamaschi si imposero in casa per 2-1: da allora il bilancio dei successivi 11 incontri, nella sola massima serie, è di 9 successi bianconeri e 2 pareggi. Primo confronto tecnico ufficiale tra Antonio Conte e Ciro Ferrara. I due, che si ritrovano per la prima volta in gare ufficiali come tecnici in prima, sono stati per 10 stagioni compagni di squadra indossando la maglia juventina, esattamente dal 1994/95 al 2003/04. Tra Antonio Conte e la Juventus esiste un solo precedente ufficiale, che per altro rappresenta la sconfitta più pesante subita dall'attuale tecnico dei nerazzurri, da quando è allenatore professionista in prima: il dato si riferisce ad Arezzo-Juventus del 19 maggio 2007, in serie B: fu 5-1 per i bianconeri, che conquistarono aritmeticamente grazie a quella vittoria la promozione in serie A, dopo un anno di purgatorio in cadetteria. Fabio Cannavaro, se gioca, festeggia la 400 presenza della propria carriera nella serie A italiana, considerata la sola regular season. Le attuali 399 presenze sono state collezionate indossando le maglie di Napoli, Parma, Inter e Juventus. Il debutto in categoria di Cannavaro risale al 7 marzo 1993: Juventus-Napoli 4-3, quando vestiva la maglia dei campani. Il nostro pronostico è 2.

L'ultima vittoria laziale ottenuta in campionato sul Milan risale all'8 febbraio 1998, quando i biancocelesti si imposero per 2-1 in casa: l'incontro venne deciso dalla reti di Mancini e Boksic per la Lazio, Kluivert per il Milan. Da allora, nelle successive 22 gare di serie A disputate, lo score ha visto 9 pareggi e 13 successi milanisti. In campionato la vittoria della Lazio manca da 9 turni, nei quali ha ottenuto 5 pareggi e 4 sconfitte; l'ultimo successo datato 30 agosto scorso, 2-1 a Verona sul Chievo e l'arbitro era Damato, lo stesso di domenica. Lazio e Milan sono due delle 4 squadre della serie A 2009/10 ad aver subito il maggior numero di espulsioni: sono 4 i cartellini rossi decretati ai danni di laziali e milanisti, stessa cifra di Catania e Genoa. I 4 espulsi biancocelesti sono stati Baronio, Cribari, Dabo e Kolarov (1 «rosso» a testa); i 4 rossoneri sono stati Abate, Ambrosini, Flamini e Gattuso (1 a testa). Il Milan è una delle due squadre della serie A 2009/10, assieme al Napoli, a guadagnare il maggior numero di punti nei secondi tempi, rispetto ai propri risultati al 45': +9 per entrambe le squadre. Il nostro pronostico è X2.

Bari-Livorno torna a giocarsi in serie A dopo oltre 60 anni: ultimo incrocio in Puglia datato 2 gennaio 1949 e fu 3-0 per i biancorossi di casa. Il Bari non segna in assoluto in gare ufficiali dal 25 ottobre scorso quando, in serie A, si impose per 2-0 in casa contro la Lazio. L'autore del secondo gol pugliese fu Meggiorini al 69': da allora sono trascorsi i restanti 21' di quel match, più le intere gare esterne di campionato contro Parma (ko per 0-2) e Sampdoria (0-0), per un totale di 201' di digiuno assoluto. Il Bari è rimasta l'unica squadra della serie A 2009/10 che ancora non ha subito gol nel primo tempo; dopo 11 turni disputati, è la squadra della serie A 2009/10 ad aver pareggiato più volte per 0-0: sono 4. Secondo in questa speciale graduatoria il Livorno con 3 risultati ad ‘occhiali’. Sono 7 i precedenti ufficiali tra Cosmi ed il Bari e finora l'attuale tecnico del Livorno non ha mai perso: 4 successi e 3 pareggi (nelle ultime 3 gare disputate), lo score. L'ultimo gol ufficiale subito in trasferta dai toscani risale al 23 settembre scorso quando, in serie A, venne sconfitto per 0-2 a Bologna. L'autore del secondo gol emiliano fu Di Vaio al 53': da allora si contano i restanti 37' di quel match, più le intere gare di campionato contro Siena (0-0) e Roma (vittoria per 1-0), per un totale di 217' di inviolabilità esterna. Il Livorno è una delle 3 squadre della serie A 2009/10 che segna con il minor numero di giocatori, appena 4 come Bologna ed Udinese. I 4 goleador amaranto sono stati finora Danilevicius, Lucarelli, Miglionico e Tavano. Il nostro pronostico è 1.

Solo in una delle ultime 22 gare ufficiali disputate l'Udinese non ha segnato: è accaduto il 5 aprile scorso quando, in serie A, venne sconfitta per 0-1 dall'Inter. Nelle altre 21 partite prese in esame i friulani hanno complessivamente realizzato 46 reti. L'Udinese è una delle 3 squadre della serie A 2009/10 ad aver segnato con il minor numero di giocatori, alla pari di Bologna e Livorno. I 4 goleador bianconeri sono stati finora Di Natale, Floro Flores, Lodi e Pepe. Antonio Di Natale, se andrà in campo, festeggerà la 200/a presenza ufficiale con la maglia dell'Udinese. Le attuali 199 presenze sono così suddivise: 168 in serie A, 12 in coppa Italia e 19 nelle eurocoppe. Il debutto assoluto di Di Natale con l'Udinese risale al 12 settembre 2004: Reggina-Udinese 0-0, in serie A. Le squadre allenate da Prandelli sono alla nona trasferta ufficiale a Udine e finora non hanno mai vinto: il bilancio del tecnico viola è di 5 pareggi e 3 sconfitte (nelle ultime 3 gare disputate). Alberto Gilardino e Riccardo Montolivo hanno nell'Udinese la squadra contro cui hanno realizzato il maggior numero di gol ufficiali in carriera: sono 12 su 143 per Gilardino, sono 2 su 18 per Montolivo (come contro Cagliari, Sampdoria e Treviso), con quest'ultimo che ha anche il portiere friulano Handanovic quale uno dei due più battuti sempre con 2 gol (come contro Castellazzi). Il nostro pronostico è Over 2.5.

L'Inter non perde una gara ufficiale in casa dal 26 novembre 2008 quando, in Champions League, venne sconfitta per 0-1 dal Panathinaikos. Nelle seguenti 25 gare interne, i nerazzurri hanno un bilancio di 17 vittorie e 8 pareggi. Diego Alberto Milito, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100/a presenza in campionati italiani della propria carriera. Le attuali 99 presenze – condite da 64 reti e collezionate con le maglie di Genoa ed Inter – sono così suddivise: 40 in serie A e 59 in B. L'esordio di Milito risale all'1 febbraio 2004: Genoa-Ascoli 1-1, in serie B. Sono 11 i calciatori nerazzurri ad essere già andati in gol dopo 11 giornate: Balotelli, Cambiasso, Etòo, Lucio, Maicon, Milito, Motta, Muntari, Sneijder, Stankovic, Vieira. Con questa cifra l'Inter è, in assoluto, la cooperativa del gol nella serie A 2009/10. La Roma, invece, è una delle tre squadre che inseguono i nerazzurri in questa speciale classifica con 10 marcatori diversi (come anche Genoa e Juventus): i 10 marcatori giallorossi sono Brighi, Burdisso, De Rossi, Menez, Mexes, Perrotta, Riise, Taddei Ferrante, Totti e Vucinic. Claudio Ranieri è ad un passo dal subire l

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Neanche il tempo di riprender fiato che la serie A torna di nuovo in campo. Archiviate le fatiche del turno infrasettimanale, nel week end andrà in scena l’undicesima giornata di campionato. L’antipasto è ricco con gli anticipi di sabato tra Juventus e Napoli e la sfida di San Siro tra Milan e Parma. Il clou della domenica pomeriggio è la partita di Marassi tra la Sampdoria e il Bari. Grande attesa, infine, per il posticipo del Barbera tra Palermo e Genoa. Ecco i nostri pronostici:

Chievo – Udinese                              X                     (3.00)

Fiorentina – Catania             1                      (1.40)

Roma – Bologna                               1                      (1.65)

Livorno – Inter                                  2                      (1.55)

Palermo – Genoa                        Over 2.5               (1.80)

Settimo confronto ufficiale tra i due allenatori e finora si registra una perfetta parità, senza che vi sia mai stato pareggio: in bilancio 3 vittorie di Mimmo Di Carlo e 3 successi di Pasquale Marino. Quattro i rigori a sfavore in 10 giornate: il Chievo Verona è la formazione più penalizzata nei penalty contro in questo avvio di Serie A 2009/10. Il Chievo ha vinto una sola volta nelle ultime 9 uscite interne di campionato: la vittoria è datata 20 settembre, 3-1 al Genoa. Nelle altre 8 partite, i veneti hanno ottenuto 3 pareggi e 5 sconfitte. L'Udinese è una delle 4 squadre della Serie A 2009/10 che segna con meno giocatori, alla pari di Bologna, Livorno e Lazio. I 4 goleador bianconeri sono stati finora Di Natale, Floro Flores, Lodi e Pepe. L'Udinese è rimasta una delle due formazioni della Serie A 2009/10 che ancora non ha segnato alcuna delle sue reti con calciatori subentrati a partita in corso, stessa sorte dell'Atalanta. Pasquale Marino ha in novembre il mese in cui le sue squadre rendono ai massimi livelli: di 1,78 la sua media punti-partita, frutto di un bilancio composto da 16 vittorie, 9 pareggi e 7 sconfitte in 32 panchine totali. Meglio Marino farebbe in giugno, con 2 punti esatti di media-partita, ma in questo mese non sempre si gioca il campionato. Il nostro pronostico è X.

Sono 14 i precedenti ufficiali tra le due squadre a Firenze, con il Catania che finora non ha mai vinto: 10 affermazioni viola (ultima 2-0, nella Serie A 2008/09) e 4 pareggi (ultimo 1-1, nella Serie A 1970/71), il bilancio. La Fiorentina non segna in casa da 233', ovvero dal 37' di Fiorentina-Liverpool 2-0 (Champions League) del 29 settembre scorso, punto di Jovetic. Da allora, si sommano i restanti 53' di quella partita e le intere di campionato contro Lazio (0-0) e Napoli (0-1). Alessandro Gamberini festeggia, se giocherà, la 200/a presenza in Serie A, dove ha debuttato il 9 gennaio 2000 in Lazio-Bologna 3-1. Bologna, Verona e Fiorentina le maglie da lui indossate. Fiorentina e Catania sono rimaste due delle 4 formazioni della Serie A 2009/10 ancora senza espulsioni a favore: come viola ed etnei, Palermo e Juventus. Dopo le prime 10 giornate di campionato il Catania è la formazione che crolla maggiormente nei secondi tempi, perdendo 8 punti rispetto ai risultati conseguiti al 45': contro Sampdoria, Parma e Chievo Verona è passato da pareggio a sconfitta, a Udine da vittoria a sconfitta, contro la Lazio e la Roma da vittoria a pareggio, ma recuperando 2 punti contro il Cagliari, da pareggio a vittoria. Il Catania ha vinto solo una delle ultime 38 trasferte ufficiali: è accaduto lo scorso 1 marzo quando, in Serie A, s'impose per 4-0 a Palermo. Nelle altre 37 sfide esterne prese in esame i rossoazzurri hanno un bilancio di 10 pareggi e 27 sconfitte. Il nostro pronostico è 1.

La Roma non vince dal 4 ottobre scorso: 2-1 sul Napoli all'Olimpico (Serie A). Nelle 4 seguenti uscite, tra campionato ed Europa League, i giallorossi contano un pareggio e 3 sconfitte. Risale al 3 maggio scorso, Roma-Chievo 0-0 l'ultimo match di campionato in cui la Roma non ha subito gol. Nelle 14 seguenti giornate di Serie A i giallorossi sono sempre rimasti a porta aperta (27 le reti al passivo). Stefano Okaka festeggia, se giocherà, la 100/a presenza da professionista: finora ha giocato con le maglie di Roma, Modena e Brescia. L'esordio risale al 29 settembre 2005, Aris Salonicco-Roma 0-0 (Coppa Uefa). Okaka somma finora 26 gettoni in A, 49 in B, 10 in Coppa Italia, 11 nelle coppe europee, 3 in altri tornei. Franco Colomba ha in novembre il proprio mese nero da allenatore: è di 0,80 la sua media-punti, frutto di un bilancio composto da 8 vittorie, 17 pareggi e 26 sconfitte in 51 partite totali. Francesco Valiani festeggia, se giocherà, la 300/a presenza nei campionati professionistici: finora somma 44 gettoni di Serie A, 111 di B, 92 di C/1, 52 di C/2 con le maglie di Maceratese, Imolese, Pistoiese, Rimini e Bologna. Il debutto assoluto risale al 3 settembre 2000: Maceratese-Imolese 0-2, in Serie C/2. Il Bologna è una delle 4 squadre della Serie A 2009/10 che segna con meno giocatori, alla pari di Lazio, Livorno ed Udinese. I 4 goleador rossoblù sono stati finora Adailton, Di Vaio, Osvaldo e Portanova. Il nostro pronostico è 1.

Il Livorno non batte in casa l'Inter dal 1947/48: 3-2 in Serie A. Il Livorno è la formazione che vanta il peggior attacco della Serie A 2009/10 (4 reti) ed è una delle 4 squadre che manda in rete il minor numero di giocatori in rete – 4 -, come Lazio, Udinese e Bologna. I 4 amaranto a segno sono stati finora: Danilevicius, Cristiano Lucarelli, Miglionico e Tavano. Il Livorno è, con la Juventus, una delle due formazioni della Serie A 2009/10 ancora senza rigori a favore. L'ultimo in campionato per i toscani risale al 18 aprile scorso, rete di Tavano in Livorno-Parma 2-2 (Serie B): da allora sono trascorse 16 giornate tra B ed A. Sono saliti a 11 i calciatori nerazzurri ad essere già andati in gol in questo primo scorcio di campionato, dopo appena 10 giornate: Balotelli, Cambiasso, Etòo, Lucio, Maicon, Milito, Motta, Muntari, Sneijder, Stankovic, Vieira. Con questa cifra l'Inter è – in assoluto – la cooperativa del gol nella serie A 2009/10. L'Inter è la squadra della Serie A 2009/10 più prolifica nei 15' precedenti l'intervallo, dopo 10 giornate giocate sono 9 le reti nerazzurre. Il nostro pronostico è 2.

Fabio Simplicio ha nel suo ex compagno di squadra Marco Amelia il portiere al quale ha segnato più reti, da quando è in Italia: 4 su 36 totali. Dopo 10 giornate di campionato, il Palermo è una delle due squadre, nelle cui partite non è mai stata decretata un'espulsione, nè a favore, nè contro. Come i rosanero, anche la Juventus. Palermo eccellente nelle ultime 12 esibizioni ufficiali al Barbera, dove i rosanero hanno ottenuto – tra vecchia e nuova stagione – 9 vittorie e 3 pareggi. Non solo: nelle 12 partite in questione, i siciliani hanno sempre segnato, per un totale di 32 reti, quasi 3 di media a partita. Sei dei 18 gol segnati finora dal Genoa in Serie A portano la firma di subentranti: 2 per Crespo, uno a testa per Criscito, Kharja, Mesto e Zapater, cifra che fa dei rossoblu la squadra più prolifica con i panchinari in questo avvio di Serie A 2009/10. Il Genoa è la formazione più fragile della Serie A 2009/10 nei 15' finali di partita (inclusi recuperi), dove ha subito ben 7 delle sue 20 reti totali (35 per cento del dato globale). Novembre mese nero per le formazioni allenate da Gasperini, che hanno una media punti-partita di 0,91, frutto di un bilancio composto da 3 vittorie, 13 pareggi ed 8 sconfitte in 24 partite totali disputate. Il nostro pronostico è Over 2.5.

Giocando 10 euro se ne vincono circa 200. In bocca al lupo a tutti!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Archiviate le partite di domenica, si tona subito in campo per il secondo turno infrasettimanale in serie A. La Sampdoria sarà impegnata a Torino con l’obiettivo di strappare alla Juve lo scettro di inseguitrice dell’Inter. Napoli e Milan proveranno entrambe a chiamarsi definitivamente fuori dalla crisi. Genoa e Fiorentina, invece, testeranno le loro ambizioni d’Europa. Mentre la disastrata Roma di Ranieri cerca riscatto contro l’Udinese. Insomma davvero tanta carne a cuocere per questa decima giornata in serie A che si chiuderà giovedì con il posticipo del Meazza tra Inter e Palermo. Ecco i nostri pronostici.

Lazio – Cagliari                                 1                      (1.80)

Parma – Bari                                    1X                    (1.30)

Udinese – Roma                               1                      (2.40)

Livorno – Atalanta                      Under 2.5             (1.70)

Inter – Palermo                                 1                      (1.40)

Tommaso Rocchi ha nel Cagliari il suo bersaglio preferito: 8 i gol della punta veneziana alla formazione sarda. In campionato la vittoria della Lazio manca da 7 turni, dove la Lazio ha ottenuto 4 pareggi e 3 sconfitte, con ultimo successo datato 30 agosto scorso, 2-1 a Verona sul Chievo. Le formazioni di Ballardini toccano in ottobre i propri minimi storici, con una media punti-gara di 0,83. Il bilancio è infatti di 3 vittorie, 6 pareggi e 9 sconfitte in 18 partite giocate. Nelle 12 gare disputate nella sola serie A nel mese di ottobre, Ballardini ha vinto una sola volta: Juventus-Palermo 1-2 lo scorso anno. 4 pareggi e 7 sconfitte il restante bilancio per il tecnico ravennate. Il Cagliari è rimasta una delle tre formazioni della serie A 2009/10 a non aver ancora subito un rigore, come Juventus e Sampdoria. Il Cagliari non ne subisce uno da 27 giornate: l'ultimo risale infatti al 25 gennaio 2009, Lazio-Cagliari 1-4, e furono ben due, entrambi falliti, da Zarate e Rocchi. Massimiliano Allegri ritrova la Lazio, che gli ricorda il suo debutto in serie A da tecnico. Non fu un esordio felice per lui, visto che il 31 agosto 2008 il suo Cagliari venne travolto al Sant'Elia dalla Lazio: 1-4. Il nostro pronostico è 1.

Dal giorno dell'ultimo successo pugliese a Parma, 1-0 nella serie B 1973/74, il bilancio dei 17 seguenti confronti in Emilia tra le due squadre è stato di 12 vittorie gialloblù e 5 pareggi. Settimo confronto ufficiale fra Guidolin e Ventura e finora non è mai stato pareggio: 4 vittorie per Guidolin e 2 per Ventura il bilancio attuale. Paolo Castellini festeggia, se gioca, le 300 presenze in campionati professionistici italiani. Castellini somma finora 155 gettoni di serie A, 104 di B, 40 di C-1 con le maglie di Cremonese, Torino, Brescia e Parma. L'esordio risale al 25 maggio 1997 in Cremonese-Reggina 1-3, serie B. Cinque dei 10 gol segnati dal Bari in questo avvio di campionato sono stati segnati dai biancorossi nei primi 15' di gioco, in pratica il 50% del dato globale. Il Bari è la formazione della serie A 2009/10 che ha segnato di più nei primi 15' di gioco. Il Bari ha perso una sola volta nelle ultime 17 uscite ufficiali, tra vecchia e nuova stagione: 9 vittorie e 7 pareggi il bilancio restante dei pugliesi, che hanno perso, nel periodo, solo il 23 maggio scorso, 2-3 a Salerno, in serie B. Il Bari è rimasta l'unica formazione della serie A 2009/10 ancora imbattuta fuori casa. Il nostro pronostico è 1X.

Totò Di Natale ha già segnato in carriera 8 gol alla Roma, suo terzo bersaglio preferito dopo Reggina e Sampdoria; a calabresi e blucerchiati la punta bianconera ha segnato, ciascuno, 9 volte. Nelle ultime 21 gare casalinghe solo contro l'Inter il 5 aprile scorso (0-1 in campionato), i friulani non sono andati in gol; nelle altre 20 le reti bianconere sono state 44. Risale al 3 maggio scorso, Roma-Chievo 0-0 l'ultima gara di campionato in cui la Roma non ha subito gol. Nelle 13 seguenti giornate di serie A i giallorossi sono sempre rimasti a porta aperta (25 le reti al passivo). La Roma subisce gol da 18 trasferte consecutive, in cui ha incassato complessivamente 40 reti; l'ultima gara esterna terminata dai giallorossi a porta inviolata risale al 25 gennaio 2009, Napoli-Roma 0-3 di campionato. Stefano Okaka festeggia, se gioca, la 100 presenza da professionista dove finora ha giocato con le maglie di Roma, Modena e Brescia. L'esordio risale al 29 settembre 2005, Aris Salonicco-Roma 0-0 (coppa Uefa). Okaka somma finora 26 gettoni in serie A, 49 in B, 10 in coppa Italia, 11 nelle coppe europee, 3 in altri tornei. Il nostro pronostico è 1.

Sono 19 i precedenti ufficiali tra le due squadre a Livorno con Atalanta vittoriosa due sole volte, ultima 2-0, nella serie A 1948/49. Il Livorno è la formazione che vanta il peggior attacco della serie A 2009/10 (3 reti) ed il minor numero di giocatori in rete (3, Danilevicius, Lucarelli e Tavano). Il Livorno è, con la Juventus, una delle due formazioni della serie A 2009/10 ancora senza rigori a favore. L'ultimo in campionato per i toscani risale al 18 aprile scorso, rete di Tavano in Livorno-Parma 2-2 (serie B): da allora sono trascorse 15 giornate tra B ed A. Il Livorno ha vinto la sua ultima partita casalinga di campionato il 7 febbraio scorso, quando si impose 3-0 al Piacenza in B. Nelle seguenti 13 giornate tra B ed A il bilancio toscano è stato di 7 pareggi e 6 sconfitte. Atalanta imbattuta nella gestione Conte: 2 vittorie e 3 pareggi il bilancio nerazzurro, con ultima sconfitta che risale al 20 settembre scorso, 1-4 a Bari. Centesima panchina nel calcio professionistico per Antonio Conte, che somma finora 5 presenze in serie A, 89 in B, 5 in coppa Italia, alla guida di Arezzo, Bari ed Atalanta. L'esordio assoluto è datato 19 agosto 2006, Perugia-Arezzo 0-0 dopo tempi supplementari, in coppa Italia, con qualificazione toscana 4-3 ai rigori. Il bilancio di Conte è finora di 43 vittorie, 35 pareggi e 21 sconfitte. Il nostro pronostico è Under 2.5.

Nei 24 precedenti ufficiali a Milano il bilancio vede un solo successo rosanero (2-1, nella coppa Italia 1980/81). Javier Zanetti è il secondo calciatore per numero di presenze nella storia dell'Inter nel campionato di serie A: 476. Il capitano nerazzurro, giocando, scavalcherà Giacinto Facchetti, raggiunto sabato scorso al secondo posto della graduatoria, considerando anche le gare di spareggio post-season. Dejan Stankovic festeggia, se gioca, le 300 presenze nella serie A italiana, dove ha esordito il 13 settembre 1998 in Piacenza-Lazio 1-1. Lazio ed Inter le maglie da lui indossate. Quattrocentesima gara ufficiale in nerazzurro, se gioca, per Ivan Cordoba che ha debuttato il 6 gennaio 2000 in Inter-Perugia 5-0 (serie A). Il colombiano somma finora 280 gettoni in serie A, 30 in coppa Italia, 85 nelle eurocoppe, 4 in altri tornei. Walter Zenga ha in ottobre il suo mese d'oro, da quando allena in Italia. 2 la media del tecnico rosanero, frutto di un bilancio composto da 4 successi, 2 pareggi ed 1 sola sconfitta in 7 panchine totali. Il nostro pronostico è 1.

Giocando 10 euro se ne vincono circa 140. In bocca al lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Chiusa la parentesi delle coppe europee, torna il campionato. La nona giornata di serie A propone diversi scontri interessanti. Si comincia sabato alle 18 con la sorprendente Sampdoria di Del Neri che ospita il Bologna. Alle 20.45 luci a San Siro con l’Inter che, dopo le delusioni di Champions, ospita il Catania. Domenica pomeriggio promettono spettacolo le partite al Franchi e al Barbera: Fiorentina-Napoli e Palermo-Udinese promettono gol e spettacolo. Alle 20.45 chiuderanno la giornata Chievo-Milan. Ecco i nostri pronostici.

Atalanta – Parma                                        1                      (2.15)

Bari – Lazio                                                  X                     (3.00)

Palermo – Udinese                                    Goal                  (1.75)

Cagliari – Genoa                                         1X                   (1.45)

L'Atalanta è una delle tre formazioni della serie A 2009/10 che ancora non ha ricevuto un rigore a favore: come i nerazzurri, Livorno e Juventus. L'Atalanta, per altro, è la squadra della serie A 2009/10 che attende da più tempo un penalty a proprio vantaggio, esattamente 35 giornate, tra vecchia e nuova stagione: l'ultimo concesso è stato infatti assegnato a Firenze il 9 novembre 2008, realizzato da Floccari alla 11/a giornata di andata (Fiorentina-Atalanta 2-1). Atalanta imbattuta nella gestione Conte: 1 vittoria e 3 pareggi il bilancio nerazzurro, con ultima sconfitta che risale al 20 settembre scorso, 1-4 a Bari. Quattro pareggi e 4 sconfitte è il recente bilancio casalingo dell'Atalanta, che ha colto la sua ultima vittoria davanti al pubblico amico il 15 marzo scorso, 2-0 al Torino, in serie A. Il Parma, nelle ultime 13 trasferte ufficiali, solo una volta ha perduto e non ha segnato: è accaduto lo scorso 13 settembre, a Milano contro l'Inter: 0-2. Nelle restanti 12 gare esterne gli emiliani vantano un bilancio di 5 successi e 7 pareggi, con 27 marcature all'attivo. Il nostro pronostico è 1.

L'ultimo successo del Bari risale al 20 dicembre 1981, 1-0 in serie B: da allora sono stati 14 i confronti in Puglia con bilancio di 8 pareggi e 6 successi laziali. Jean Francois Gillet festeggia, se gioca, le 300 gare ufficiali con la maglia del Bari, dove ha debuttato il 19 novembre 2000 in Lecce-Bari 2-0 (serie A). Il portiere belga somma finora 28 gettoni in serie A, 260 in serie B, 11 in coppa Italia. Il Bari non segna in casa dal 61' di Bari-Atalanta 4-1 del 20 settembre scorso, rete di Donati. Da allora si sommano i restanti 29' di quella gara e le intere contro Cagliari (0-1) e Catania (0-0). Sommando tutte le gare ufficiali i biancocelesti sono imbattuti da 5 partite dove 2 volte hanno vinto e 3 pareggiato, con ultima sconfitta che risale al 23 settembre scorso (Lazio-Parma 1-2, in A). In campionato la vittoria manca da 5 turni, dove la Lazio ha ottenuto 4 pareggi ed 1 sconfitta, con ultimo successo datato 30 agosto scorso, 2-1 a Verona sul Chievo. La Lazio non subisce gol fuori casa da 258', ovvero dal 12' di Catania-Lazio 1-1 del 20 settembre scorso, punto di Martinez. Da allora si sommano i restanti 78' di quella gara e le intere a casa di Levski Sofia (4-0 in Europa League) e Fiorentina (0-0 in serie A). Le formazioni di Ballardini toccano in ottobre i propri minimi storici, con una media punti-gara di 0,88. Il bilancio è infatti di 3 vittorie, 6 pareggi ed 8 sconfitte in 17 partite giocate. Nelle 11 gare disputate nella sola serie A nel mese di ottobre, Ballardini ha vinto una sola volta: Juventus-Palermo 1-2 lo scorso anno. Quattro pareggi e 6 sconfitte il restante bilancio per il tecnico ravennate. Il nostro pronostico è X.

Walter Zenga ha in ottobre il suo mese d'oro, da quando allena in Italia. 1,83 la media del tecnico rosanero, frutto di un bilancio composto da 3 successi, 2 pareggi ed 1 sola sconfitta in 6 panchine totali. Palermo eccellente nelle ultime 11 esibizioni ufficiali al 'Barberà, dove i rosanero hanno ottenuto – tra vecchia e nuova stagione – 8 vittorie e 3 pareggi. Non solo: nelle 11 gare in questione i siciliani hanno sempre segnato, per un totale di 31 reti, quasi 3 di media a partita. Con le 9 reti segnate in questo avvio di campionato 2009/10, Antonio Di Natale è salito a 64 gol in maglia bianconera in serie A, collocandosi in solitario al secondo posto della classifica all-time dei marcatori dell'Udinese in massima divisione. Ora va a caccia del primato di Bettini, capolista con 67 centri: a Di Natale mancano «solo» 3 reti. Totò Di Natale, capocannoniere del campionato con 9 centri, è anche il giocatore più decisivo del torneo dopo 8 giornate: 10 i punti portati dal bomber bianconero grazie alle sue reti determinanti. Il nostro pronostico è Goal.

Massimiliano Allegri festeggia la panchina n.200 della sua carriera professionistica. Il tecnico dei sardi somma finora 46 gettoni in serie A, 89 in C-1, 34 in C-2, 6 in coppa Italia, 18 in coppa Italia di C e 6 in altri tornei. La prima delle attuali 199 panchine – collezionate alla guida di Aglianese, Spal, Grosseto, Sassuolo e Cagliari – risale al 20 agosto 2003 in Carrarese-Aglianese 2-3, in coppa Italia di C. Il bilancio attuale è di 71 vittorie, 58 pareggi e 70 sconfitte. Il Cagliari è una delle tre formazioni della serie A 2009/10 a non aver ancora subito un rigore, come Juventus e Sampdoria. Il Cagliari non ne subisce uno da 26 giornate: l'ultimo risale infatti al 25 gennaio 2009, Lazio-Cagliari 1-4, e furono ben due, entrambi falliti, da Zarate e Rocchi. Il Cagliari è reduce da 3 sconfitte interne consecutive, contro Siena (1-3), Inter (1-2) e ChievoVerona (1-2). I rossoblu sono rimasti l'unica formazione della serie A 2009/10 a non aver fatto ancora punti davanti al pubblico amico. L'ultimo risultato utile casalingo dei sardi risale al 24 maggio scorso, 2-1 all'Inter (serie A). Nelle ultime 7 gare la porta del Genoa non è mai rimasta inviolata, ma quello che preoccupa è il numero dei gol subiti: 19, quasi 3 di media a gara. Nelle ultime 21 partite ufficiali il Genoa ha subito 36 reti, rimanendo inviolato solo in due circostanze: Atalanta-Genoa 0-1 (30 agosto, serie A) e Genoa-Slavia Praga 2-0 (17 settembre, Europa League). Il nostro pronostico è 1X.

Giocando 10 euro se ne vincono circa 165. In bocca al lupo!

 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

E’ la settima giornata di serie A quella che andrà in scena nel week end. Tutti a caccia della sorprendete Sampdoria di Del Neri che guida in solitaria la classifica. Si comincerà sabato alle 18 con la sfida del San Nicola tra Bari e Catania. Alle 20.45 l’Inter di Mourinho proverà a riscattare le ultime deludenti prestazioni ospitando a San Siro l’Udinese. Tante le sfide interessanti di domenica pomeriggio tra le quali spiccano Roma-Napoli, Fiorentina-Lazio e Sampdoria-Parma. La giornata si concluderà con il posticipo del Barbera tra Palermo e Juventus. Ecco i nostri pronostici:

 

Cagliari – Chievo                           1                     (2.10)

 

Fiorentina – Lazio                         X                     (3.30)

 

Atalanta – Milan                             X                     (3.10)

 

Siena – Livorno                      Under 2.5            (1.70)

 

Il Cagliari non subisce gol da 214', ovvero dal 56' di Cagliari-Inter 1-2 del 20 settembre scorso, doppietta di Milito. Da allora si sommano i restanti 34' di quella sfida, le intere vinte a Bari (1-0) e Parma (2-0). Andrea Cossu ed Erjon Bogdani sono due dei tre calciatori più sostituiti alla 6/a giornata della Serie A 2009/10: 5 le loro uscite anzitempo, come anche quelle di Mannini (Sampdoria). Il Chievo non subisce gol fuori casa da 258', ovvero dal 12' di Juventus-Chievo 1-0 del 23 agosto scorso (Iaquinta). Da allora si sommano i restanti 78' di quel match, le intere partite contro Bologna (2-0) e Siena (0-0). È la quarta volta che Di Carlo affronta il Cagliari in sfide ufficiali da tecnico: finora è sempre finita in pareggio per 1-1. Il nostro pronostico è 1.

 

I viola non subiscono gol in sfide ufficiali da 319', ovvero dal 41' di Roma-Fiorentina 3-1 (De Rossi). Da allora si sommano i restanti 49' di quella partita e le intere contro Sampdoria (2-0 interno, in A), Livorno (1-0 esterno, in A), Liverpool (2-0 casalingo in Champions League). La Fiorentina non subisce gol in casa dal 26 agosto scorso quando, nel ritorno del Play-off di Champions League, impattò 1-1 contro lo Sporting Lisbona. L'autore del gol portoghese fu Moutinho al 35'. Da allora sono trascorsi i restanti 55' di quel match, più le intere partite di campionato, tutte vinte contro Palermo (1-0), Cagliari (1-0), Sampdoria (2-0) e quella di Champions contro il Liverpool (2-0), per un totale di 415' di inviolabilità assoluta. Le squadre di Prandelli volano in ottobre: la sua media punti-match in campionati professionistici è di 1,97, frutto di un bilancio composto da 21 vittorie, 10 pareggi e 6 sconfitte in 37 partite. Meglio, a dire il vero, Prandelli farebbe in giugno (2,20 in media), ma in questo mese non sempre si gioca il campionato. Le formazioni di Ballardini toccano in ottobre i propri minimi storici, con una media punti-partita di 0,86. Il bilancio è infatti di 3 vittorie, 4 pareggi ed 8 sconfitte in 15 partite giocate. Il nostro pronostico è X.

 

Antonio Conte ha in ottobre il mese in cui le sue squadre hanno i rendimenti al minimo: 0,88 la media-punti nei campionati professionistici per il tecnico originario di Lecce, frutto di un bilancio composto da 2 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte, in 9 partite disputate. L'Atalanta non segna in casa da 293': ultima rete di Plasmati, al 67' di Atalanta-Palermo 2-2 del 24 maggio scorso. Poi, si sommano i restanti 23' di quella sfida, le due intere perse – sempre per 0-1 – da Genoa e Sampdoria e quella pareggiata per 0-0 contro il Catania, tutte nella A 2009/10. L'Atalanta è rimasta, con Catania e Livorno, una delle 3 formazioni della Serie A 2009/10 a non avere ancora vinto: l'ultimo successo bergamasco in campionato risale al 26 aprile scorso: 1-0 a Roma sulla Lazio. Il bilancio da allora è per i nerazzurri di 5 pareggi e 6 sconfitte. Atalanta-Milan è anche il confronto tra il secondo ed il terzo attacco più anemico della Serie A 2009/10: i nerazzurri hanno segnato 2 reti, i rossoneri 3; peggio solo il Livorno, con una marcatura appena. Il Milan non segna in partite ufficiali da 285', ovvero dal 75' di Milan-Bologna 1-0 di campionato del 20 settembre scorso, punto di Seedorf. Da allora si sommano i restanti 15' di quel match, le intere sfide di campionato contro Udinese (0-1 esterno), Bari (0-0 casalingo) e quella di Champions contro lo Zurigo (0-1 a San Siro). Nelle ultime 7 partite ufficiali i rossoneri hanno segnato appena 3 reti, quella con il Bologna e – prima – le 2 a Marsiglia in Champions League. Il nostro pronostico è X.

 

 

I due portieri titolari di Siena e Livorno, Curci e De Lucia, festeggiano assieme le rispettive 100 partite nel calcio professionistico. Il portiere bianconero somma 67 gettoni in Serie A, 23 in Coppa Italia, 9 nelle coppe europee, con le maglie di Roma e Siena. L'esordio il 19 novembre 2004, in Roma-Siena 1-2 di Coppa Italia. De Lucia somma, invece, 30 presenze in A, 52 in B, 9 in Coppa Italia, 6 nelle coppe europee, 2 in altri tornei, con le maglie di Parma, Salernitana e Livorno. L'esordio il 30 marzo 2002, in Milan-Parma 3-1 (Serie A). Sei pareggi e 12 sconfitte è il bilancio del Livorno nelle ultime 18 giornate disputate in Serie A, sommando la parte finale del torneo 2007/08 e l'avvio del 2009/10. L'ultima vittoria amaranto in massima divisione è datata 2 marzo 2008, 1-0 al Picchi sul Catania. Si tratta della nuova serie negativa record nella storia in Serie A degli amaranto, che ha battuto la precedente del 1930/31 (15 turni senza successi). Il Livorno è rimasta una delle tre formazioni della Serie A 2009/10 ancora senza vittorie, come Catania ed Atalanta. Il Livorno non segna da 402', ovvero dal 48' di Napoli-Livorno 3-1 del 30 agosto scorso, punto di Cristiano Lucarelli. Da allora si sommano i restanti 42' di quella sfida e le intere contro Milan (0-0 interno), Juventus e Bologna (0-2 esterno in entrambi i casi), Fiorentina (0-1 in casa). Il nostro pronostico è Under 2.5.

 

Giocando 10 euro se ne vincono circa 370 euro. In bocca la lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Archiviato il primo turno infrasettimanale della stagione, la serie A torna in campo per la sesta giornata di campionato. Tante le sfide interessanti proposte dal week end calcistico. Si comincerà sabato con due anticipi di lusso: alle 18 la capolista Inter andrà  Marassi per affrontare la Sampdoria, ferita dopo la prima sconfitta in campionato rimediata mercoledì a Firenze; alle 20.45 sarà la volta del derby di Toscana tra il Livorno, alla ricerca della prima vittoria dopo il ritorno in massima serie, e la Fiorentina del talento Jovetic. Domenica pomeriggio piatto ricco con il Palermo di Zenga che andrà a far visita alla Lazio, e la sfida del Friuli tra l’Udinese del capocannoniere Di Natale e il Genoa delle meraviglie di Gasperini. Chiuderanno la giornata alle 20.45 Milan-Bari. Ecco i nostri pronostici.  

Sampdoria – Inter                             Goal                        (1.70)

 

Livorno – Fiorentina                     Under 2.5                 (1.70)

 

Chievo – Atalanta                          Under 2.5                 (1.70)

 

Lazio – Palermo                                Goal                       (1.70)

 

Juventus – Bologna                            1                          (1.20)

 

Udinese – Genoa                              Goal                       (1.60)

 

Nelle ultime 11 uscite casalinghe ufficiali – tra vecchia e nuova stagione – la Sampdoria è imbattuta, avendo un bilancio di 7 vittorie e 4 pareggi. Non solo: in questi 11 incontri i blucerchiati hanno sempre segnato, per un totale di 33 marcature. Ultimo k.o. interno e ultimo digiuno il 18 febbraio scorso, 0-1 contro il Metallist Kharkov, in coppa Uefa. Ricordi positivi e negativi per Mourinho in riferimento ai due precedenti ufficiali finora disputati sul campo della Sampdoria, da quando allena in Italia. Il debutto nella serie A italiana di Josè Mourinho è avvenuto proprio a Marassi contro la Sampdoria: era il 30 agosto 2008 e fu 1-1, mentre in coppa Italia, il 4 marzo 2009, Mourinho perse 0-3 in quella che ancor oggi resta la sua sconfitta più pesante in match ufficiali alla guida dei nerazzurri. Walter Adrian Samuel si trova ad un passo dalla 200/a presenza nella serie A italiana. La prima delle attuali 199 – collezionate con le maglie di Roma e Inter – risale all'1 ottobre 2000 in Roma-Bologna 2-0. L'Inter è la formazione della serie A 2009/10 che guadagna più punti nei secondi tempi: +5 il saldo attivo nerazzurro dopo sole 5 giornate di campionato. Il nostro pronostico è Goal.

 

Sei pareggi ed 11 sconfitte è il bilancio del Livorno nelle ultime 17 giornate disputate in serie A, sommando la parte finale del torneo 2007/08 e l'avvio del 2009/10. L'ultima vittoria amaranto in massima divisione è datata 2 marzo 2008, 1-0 al «Picchi» sul Catania. Trecentesima presenza da professionista per Cristian Raimondi, che somma finora 18 gettoni in serie A, 188 in B, 48 in C-1, 24 in C-2, 14 in coppa Italia, 7 in altri tornei con le maglie di AlbinoLeffe, Atalanta, Pro Vercelli, Palermo, Arezzo, Vicenza e Livorno. Debutto assoluto l'11 ottobre 1998, Alessandria-AlbinoLeffe 3-1 (C-2). Cristiano Lucarelli, autore in carriera di 195 reti con club italiani, ha nel portiere viola Frey il suo bersaglio preferito. Nove le reti dell'attaccante amaranto all'estremo difensore della Fiorentina. Cesare Prandelli è ad un passo dalla 100/a vittoria sulla panchina della Fiorentina, considerate tutte le gare ufficiali. Il tecnico di Orzinuovi ha infatti un bilancio di 99 vittorie, 49 pareggi e 48 sconfitte in 196 partite giocate. Il primo successo in viola risale al 7 agosto 2005, Fiorentina-Cisco Lodigiani 4-0 (coppa Italia). Prandelli – nella storia della Fiorentina – è in assoluto il tecnico che ha vinto più partite di tutti. Il nostro pronostico è Under 2.5.

 

I precedenti ufficiali tra le due squadre a Verona sono 9 con l'Atalanta che non ha mai vinto: 4 successi veneti (ultimo 1-0, nella serie A 2004/05) e 5 pareggi (ultimo 1-1, nella serie A 2008/09), lo score. Sergio Pellissier – 199 presenze in serie A con la maglia del Chievo – ha agganciato mercoledì scorso al primo posto dei fedelissimi all-time gialloblù in massima divisione Salvatore Lanna. La punta valdaostana si trova quindi ad 1 solo passo dal record assoluto, in solitario. Se gioca, taglierà il traguardo delle 200 presenze in massima divisione, con esordio datato 22 settembre 2002, ChievoVerona-Brescia 1-2. L'Atalanta è la squadra della serie A 2009/10 che attende da più tempo un penalty a proprio vantaggio, esattamente 32 giornate, tra vecchia e nuova stagione: l'ultimo concesso è stato infatti assegnato a Firenze il 9 novembre 2008, realizzato da Floccari alla 11/a giornata di andata (Fiorentina-Atalanta 2-1). Cristiano Doni ha segnato finora 98 reti in 263 partite ufficiali con la casacca nerazzurra ed è dunque a due passi da quota 100. La prima rete di Doni con la maglia atalantina risale al 23 agosto 1998, coppa Italia, Cremonese-Atalanta 0-2. Il nostro pronostico è Under 2.5.

 

La Lazio è reduce da 3 sconfitte casalinghe ufficiali subite contro Juventus (0-2 in A), Salisburgo (1-2 in Europa League) e Parma (1-2 in A). Nell'era dei 3 punti a vittoria, ossia dal 1994/95, non si è mai verificato il poker. La Lazio non pareggia in casa da 12 partite, dove ha vinto 6 volte e perduto altrettante. L'ultimo nullo risale al 14 febbraio scorso, 1-1 col Torino in serie A. La finale contro la Sampdoria in coppa Italia è da considerarsi in campo neutro. Una vittoria, 7 pareggi e 18 sconfitte è il bilancio in gare esterne ufficiali di Walter Zenga da allenatore in Italia. L'unico successo esterno è stato ottenuto proprio a casa del Palermo – che oggi allena – 4-0 del suo Catania in data 1 marzo 2009 (serie A). L'avversario era Ballardini, lo stesso di domenica. Il Palermo non segna fuori casa da 195': ultima rete di Miccoli al 75' di Atalanta-Palermo 2-2 del 24 maggio scorso. Poi si sommano i restanti 15' di quella gara e le intere, entrambe perse per 0-1, a casa di Fiorentina e Parma. Il nostro pronostico è Goal.

 

La Juventus segna da 22 gare consecutive, dove ha messo a segno in totale 43 reti. Ultimo digiuno il 25 febbraio 2009, Chelsea-Juventus 1-0 (Champions League). La Juventus segna consecutivamente in serie A da 30 giornate assolute: ultimo stop il 22 novembre 2008, quando venne sconfitta per 0-1 in casa dell'Inter. Nelle seguenti 30 gare di serie A prese in esame i bianconeri hanno complessivamente realizzato 62 reti. Alex Del Piero festeggia, se gioca, le 400 presenze in serie A – considerata la sola regular season -. Il fantasista veneto ha esordito in A il 12 settembre 1993 in Foggia-Juventus 1-1 ed ha giocato tutte le sue 399 partite con la casacca bianconera. Nona sfida alla Juventus per l'attuale tecnico del Bologna, che contro i bianconeri ha fino a questo momento ha sempre perso: 8 volte su 8. Ben 19 i gol incassati dai club allenati da Giuseppe Papadopulo contro la formazione torinese. Match n. 400 nel calcio professionistico per Davide Bombardini, che somma finora 57 gettoni in serie A, 170 in B, 100 in C/1, 35 in C/2, 26 in coppa Italia, 3 nelle coppe europee, 8 in altri tornei con le maglie di Pisa, Cesena, Castel di Sangro, Lanciano, Benevento, Reggina, Atletico Catania, Acireale, Palermo, Roma, Salernitana, Atalanta e Bologna con esordio assoluto datato 19 settembre 1993, Pisa-Palermo 2-0 (serie B). Il Bologna non segna fuori casa da 274', ovvero dall' 86' di Torino-Bologna 1-1 del 10 maggio scorso (Di Vaio su rigore). Da allora si sommano i restanti 4' di quella gara e le intere a casa di Chievo (0-0), Bari (0-0) e Milan (0-1). Il nostro pronostico è 1.

 

Decimo confronto ufficiale tra gli attuali tecnici delle due squadre con bilancio di 2 vittorie di Pasquale Marino, 2 pareggi e 5 successi di Gasperini. In questi 9 incroci sono state segnate ben 36 reti, alla media esatta di 4 a partita. Panchina n. 300 in campionati professionistici per Pasquale Marino, che somma finora 119 gettoni in serie A, 78 in B, 34 in C/1, 68 in C/2 con bilancio di 125 vittorie, 91 pareggi e 83 sconfitte alla guida di Paternò, Foggia, Arezzo, Catania ed Udinese. Esordio datato 2 settembre 2001, Frosinone-Paternò 3-0 (serie C-2). Da tecnico, Marino è al sesto confronto ufficiale contro il Genoa e finora mai ha vinto: le sue squadre hanno infatti finora raccolto 2 pareggi e 3 sconfitte. L'Udinese non subisce gol in campionato da 236': ultima rete subita quella di Mascara su rigore al 34' di Udinese-Catania 4-2 del 13 settembre scorso. Da allora si sommano i restanti 56' di quel match e le intere contro Napoli (0-0 esterno) e Milan (1-0 casalingo). Tra vecchia e nuova stagione il Genoa segna da 13 gare ufficiali di fila, per un totale di 30 marcature. Ultimo stop il 26 aprile scorso, Bologna-Genoa 2-0 (serie A). Domenico Criscito festeggia – se gioca – le 100 presenze ufficiali in maglia rossoblu, dove ha esordito il 7 giugno 2003, in serie B, Genoa-Cosenza 3-0. Criscito somma finora 54 presenze in serie A, 37 in B, 5 in coppa Italia, 3 in coppa Uefa. Nei 4 precedenti da tecnico Gasperini è imbattuto contro l'Udinese: il bilancio è di 3 vittorie ed 1 pareggio a favore del tecnico dei rossoblù. Il nostro pronostico è Goal.

 

 Giocando 10 euro se ne vincono circa 160. In bocca al lupo! 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Smaltite le tossine per gli impegni delle coppe europee, la serie A torna in campo per la quarta giornata del girone di andata. Si partirà sabato pomeriggio alle 18 con l’anticipo del San Paolo tra Napoli e Udinese. Alle 20.45, invece, sarà la volta della sfida dell’Olimpico di Torino tra la Juventus e il Livorno. Domenica alle 15, invece, l’Inter sarà di scena a Cagliari mentre il Milan ospiterà il Bologna. Il posticipo, infine, vedrà protagoniste Roma e Fiorentina. Ecco i nostri pronostici per questa giornata.

 

Atalanta – Bari           Under 2.5              (1.60)

 

Cagliari – Inter                    2                     (1.60)

 

Catania – Lazio                1X                    (1.50)

 

Milan – Bologna                  1                    (1.30)

 

Sampdoria – Siena          X2                    (2.20)

 

Il Bari, tornato in serie A dopo 8 anni di assenza, aveva lasciato la massima divisione con una striscia negativa di 10 partite senza vittorie, con bilancio di 1 pareggio e ben 9 sconfitte, cui si sono aggiunti 3 pareggi in avvio del campionato 2009/10. L'ultimo successo biancorosso in A è datato 31 marzo 2001, Bari-Lecce 3-2. Il Bari è la formazione della serie A 2009/10 più corretta dopo le prime 3 giornate: appena 2 le ammonizioni a carico della squadra pugliese. Settembre mese d'oro per Ventura, le cui squadre viaggiano ad una media di 1,61 (bilancio: 28 vittorie, 19 pareggi e 17 sconfitte in 64 incontri disputati), la migliore del suo anno, esclusi agosto e giugno dove fa anche di meglio, ma in questi mesi non sempre si gioca il campionato. Angelo Gregucci, alla sua seconda stagione in serie A, dopo la sfortunata parentesi di Lecce nel 2005/06, è ancora a caccia della prima vittoria nel massimo campionato: nelle sue 8 panchine tra quella stagione e l'avvio del 2009/10, infatti, vanta un bilancio di 1 solo pareggio e 7 sconfitte. Atalanta unica formazione ancora senza gol nel campionato 2009/10, dove ha perso tre volte per 0-1. L'ultima rete nerazzurra in match ufficiali risale al 15 agosto scorso, Cesena-Atalanta 0-1 di coppa Italia, centro di Acquafresca al 84'. Da allora si somma un digiuno pari a 276' (i 6' restanti di quel match e le 3 intere giornate di campionato). Il nostro pronostico è Under 2.5.

 

L'Inter segna al Sant'Elia da 11 gare consecutive, per un totale di 21 marcature; l'ultimo stop nerazzurro risale al 28 aprile 1996, 0-0 in serie A. Al termine del campionato 2008/09 l'unico allenatore che non ha mai perso – tra andata e ritorno – contro Mourinho è il mister rossoblù Massimiliano Allegri: le due sfide tra il Cagliari e l'Inter si chiusero infatti con la vittoria interna sarda per 2-1 ed un pareggio per 1-1 a San Siro. L'Inter non subisce gol in gare ufficiali da 286', ovvero dal 74' di Inter-Bari 1-1 del 23 agosto scorso, rete di Kutuzov. Da allora si sommano i restanti 16' di quella gara e le intere contro Milan (4-0), Parma (2-0) e Barcellona (0-0).Il nostro pronostico è 2.

 

Dal giorno dell'ultimo successo laziale a Catania, 12 settembre 1976, 3-1 in coppa Italia, i confronti tra le due squadre in Sicilia sono stati 9 con bilancio di 5 successi rossoazzurri (negli ultimi 5 incontri disputati) e 4 pareggi. Non solo: nelle ultime 12 sfide a Catania, i padroni di casa hanno sempre segnato, per un totale di 18 reti. Dopo 3 giornate di campionato il Catania è una delle tre squadre che hanno rimediato più cartellini gialli, accanto a Juventus e Palermo. 11 i 'gialli’ di squadra per i rossoazzurri e le altre due formazioni, con una media di quasi 4 a partita. In ogni partita delle prime 3 giornate di campionato il Catania è crollato nei secondi tempi, perdendo 5 punti rispetto ai risultati conseguiti al 45': contro Sampdoria e Parma è passato da pareggio a sconfitta, a Udine da vittoria a sconfitta. Considerate le sole gare di campionato – tra vecchia e nuova stagione – la Lazio non pareggia da 17 giornate, in cui ha messo insieme 8 vittorie e 9 sconfitte. L'ultimo 'X' dei biancocelesti risale al 14 febbraio scorso, 1-1 all'Olimpico di Roma con il Torino. Il nostro pronostico è 1X.

 

Il Milan non segna in campionato da 222', ovvero dal 48' di Siena-Milan 1-2 del 22 agosto scorso (Pato). Poi si sommano i restanti 42' di quel match e le intere gare contro Inter (0-4) e Livorno (0-0). Settembre mese d'oro per le formazioni allenate da Giuseppe Papadopulo, che viaggiano ad una media 1,60 punti-partita, per un bilancio composto da 19 vittorie, 20 pareggi e 9 sconfitte in 48 match disputati. Solo a giugno Papadopulo farebbe di meglio (1,71 la media punti-gara), ma in questo mese non sempre si giocano le gare di campionato. Il Bologna non segna da 246', ovvero dal 24' di Bologna-Fiorentina 1-1 del 22 agosto scorso, punto di Osvaldo. Da allora si sommano i restanti 66' di quella gara e le intere contro Bari (0-0) e Chievo (0-2). Il Bologna è reduce in trasferta da due 0-0, a Verona con il Chievo nella A 2008/09 e a Bari il 29 agosto scorso. L'ultima rete esterna rossoblu risale a 184' fa (Di Vaio su rigore all'86' di Torino-Bologna 1-1 del 10 maggio scorso), l'ultima subita a 233' fa (Rosina su rigore al 37' della medesima gara). Il nostro pronostico è 1.

 

Nelle ultime 10 uscite casalinghe ufficiali – tra vecchia e nuova stagione – la Sampdoria è imbattuta, avendo un bilancio di 6 vittorie e 4 pareggi. In questi 10 incontri i blucerchiati hanno sempre segnato, per un totale di 29 marcature. Ultimo ko interno e ultimo digiuno il 18 febbraio scorso, 0-1 contro il Metallist Kharkov, in coppa Uefa. La Sampdoria ha guadagnato 4 punti nelle prime 3 giornate di campionato grazie ai risultati ottenuti nei secondi tempi, rispetto a quelli che aveva conseguito a metà gara. La Samp è infatti passata da pareggio a vittoria sia nella trasferta di Catania che in quella di Bergamo, guadagnando 4 punti sui propri risultati al 45', cifra record in serie A 2009/10, come anche Genoa e Juventus. Anche in questa classifica il terzetto che comanda il campionato non si divide. Simone Vergassola, in blucerchiato dal 1996/97 al 2000/01, è l'ex del match: il centrocampista del Siena ha nella Sampdoria il suo bersaglio preferito, cui ha segnato 5 reti (su 38 totali), una ciascuna ad andata e ritorno nei tornei 2004/05 e 2005/06 di serie A e la quinta lo scorso anno a Marassi. Nelle ultime 13 trasferte di serie A solo una volta il Siena non ha subito gol: è accaduto l'8 marzo scorso, quando vinse 3-0 a Catania. Nelle restanti 12 gare esterne i bianconeri hanno subito 17 reti. Il nostro pronostico è X2.

 Giocando 10 euro se ne vincono circa 115. In bocca al lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Dopo la sosta per gli impegni delle nazionali nelle qualificazioni ai prossimi mondiali in Sudafrica, torna in campo la serie A. Si parte alle 18 con Livorno-Milan, mentre alle 20.30 la Juventus sarà ancora di scena all’Olimpico di Roma, questa volta contro la Lazio. Il piatto forte della domenica pomeriggio è Inter-Parma. Alle 20.30, invece, luci a Marassi per il big match Genoa-Napoli. Ecco i nostri pronostici per la terza giornata di campionato.

 

 

Livorno – Milan                                          2                     (1.85)

 

Lazio – Juventus                                   Goal                   (1.70)

 

Udinese – Catania                                    1                     (1.60)

 

Bologna – Chievo                              Under 2.5            (1.60)

 

Atalanta – Sampdoria                            1X                    (1.40)

 

 

Cinque pareggi e 9 sconfitte è il bilancio del Livorno nelle ultime 14 giornate disputate in Serie A, sommando la parte finale del campionato 2007/08 e l'avvio del 2009/10. L'ultima vittoria amaranto in massima divisione è datata 2 marzo 2008: 1-0 al Picchi sul Catania. Il Livorno non subisce gol in casa da 327', ovvero dal 33' di Livorno-Grosseto 4-1, Play-off di B, l'11 giugno scorso. Da allora si sommano i restanti 57' di quel match e le intere partite contro Brescia (3-0 nei Play-off di B), Torino (2-0 in Coppa Italia di A) e Cagliari (0-0 in Serie A). Solo in una delle ultime 20 trasferte ufficiali, il Milan non ha segnato: è accaduto a Napoli, quando fu 0-0 il 22 marzo 2009 (Serie A). Nelle altre 19 partite esterne, i gol rossoneri sono stati 37. Il nostro pronostico è 2.

 

La Lazio non subisce gol in casa da 274', ovvero dall'86' di Lazio-Udinese 1-3 del 9 maggio scorso (Serie A), rete di Quagliarella. Da allora si sommano i restanti 4' di quella partita e le intere contro Reggina (1-0, Serie A 2008/09), Elfsborg (3-0, Europa League 2009/10), Atalanta (1-0, Serie A 2009/10). La finale di Coppa Italia contro la Sampdoria, seguente a Lazio-Udinese, va considerata in campo neutro, sebbene giocata a Roma. Da quando gioca con squadre italiane, Julio Cruz ha nella Juventus ed in Buffon i suoi bersagli preferiti. L'argentino ha segnato complessivamente in partite ufficiali 107 reti, di cui 8 ai bianconeri e 6 al loro portiere, che è capolista ex-aequo con Belardi. La Juventus segna da 18 sfide consecutive, nelle quali ha messo a segno in totale 36 reti. Ultimo digiuno il 25 febbraio 2009, Chelsea-Juventus 1-0 (Champions League). Il nostro pronostico è Goal.

 

L'Udinese segna in partite ufficiali – tra vecchia e nuova stagione – da 12 match consecutivi, nei quali ha realizzato in totale 30 reti. Ultimo stop il 5 aprile 2009, in Udinese-Inter 0-1 di campionato. Con le 3 reti segnate in questo avvio di campionato 2009/10, Antonio Di Natale è salito a 58 gol in maglia bianconera in Serie A, appaiando al secondo posto della classifica all-time dei marcatori dell'Udinese in massima divisione Vincenzo Iaquinta. Adesso va a caccia del primato di Bettini, capolista con 67 centri: a Di Natale mancano 'solo’ 9 reti. Se si esclude agosto, in cui non sempre si gioca il campionato, settembre è mese il nero per le formazioni allenate da Atzori, che fanno registrare una media punti-partita di 0,75, grazie ad un bilancio di una vittoria e 3 sconfitte nelle 4 partite disputate. Il Catania ha vinto solo una delle ultime 34 trasferte ufficiali: è accaduto lo scorso 1 marzo quando, in Serie A, s'impose per 4-0 a Palermo. Nelle altre 33 sfide esterne prese in esame, i rossoazzurri hanno un bilancio di 8 pareggi e 25 sconfitte (6 consecutive nelle ultime 6 disputate). Quella vinta a Palermo è anche la sola delle ultime 25 trasferte ufficiali in cui il Catania non ha subito gol: nelle altre 24 partite esterne prese in esame, i rossoazzurri hanno complessivamente incassato 39 reti. Il nostro pronostico è 1.

 

Sono 8 i precedenti ufficiali tra le due squadre a Bologna, con il Chievo Verona che non ha mai vinto: 5 successi rossoblù (ultimo 4-0, nella Serie B 2007/08) e 3 pareggi (ultimo 1-1, nella Serie A 2008/09), lo score. In queste 8 partite il Bologna ha sempre segnato, per un totale di 18 marcature. Settembre mese d'oro per le formazioni allenate da Giuseppe Papadopulo, che viaggiano ad una media 1,64 punti-partita, per un bilancio composto da 19 vittorie, 20 pareggi e 8 sole sconfitte in 47 match disputati. Solo a giugno Papadopulo farebbe di meglio (1,71 la media punti-partita), ma in questo mese non sempre si giocano le sfide di campionato. Mai nella sua storia in Serie A il Chievo Verona si era trovato a 0 punti dopo le prime due giornate di campionato. Il record negativo precedente – un punto all'attivo – risaliva ai campionati 2003/04 e 2006/07. Di Carlo mai vittorioso – da tecnico – nei 6 precedenti ufficiali contro il Bologna: 4 pareggi e 2 sconfitte, il bilancio a suo sfavore. Nei 3 incroci allo stadio di Bologna è sempre uscito il pareggio. Il nostro pronostico è Under 2.5.

 

Angelo Gregucci ha in settembre il mese in cui le sue squadre vanno peggio, se si eccettua agosto, mese in cui non sempre si gioca il campionato. In settembre la media punti del tecnico atalantino è di 0,91 a partita, con un bilancio di 4 vittorie, 9 pareggi e 10 sconfitte in 23 partite disputate. La prima partita ufficiale da allenatore professionista per Angelo Gregucci è stata contro l'avversario di domenica, Gigi Del Neri: era il 13 agosto 2000 quando, in Coppa Italia, la 'sua’ Viterbese venne battuta in casa 3-2 dal Chievo Verona di Gigi Del Neri. Cristiano Doni, autore in carriera con club italiani di 137 reti, ha in Castellazzi il 'suo’ portiere più battuto, con 6 centri. Cristiano Doni ha segnato finora 98 reti in 260 partite ufficiali con la casacca nerazzurra ed è dunque a due passi da quota 100. La prima rete di Doni con la maglia atalantina risale al 23 agosto 1998, in Coppa Italia, durante Cremonese-Atalanta 0-2. Nelle trasferte ufficiali dell'anno solare 2009, la Sampdoria è sempre rimasta a porta aperta: 16 le partite disputate (esclusa la finale di Coppa Italia, da considerarsi in campo neutro), 24 le reti incassate. L'ultima sfida esterna terminata dai liguri a porta chiusa risale al 14 dicembre 2008, vittoria per 2-0 a Reggio Calabria, in Serie A. Giampaolo Pazzini, uno dei 5 ex della partita (Del Neri incluso), ha nell'Atalanta il proprio bersaglio preferito. Autore in carriera – in partite ufficiali – di 67 reti totali, la punta di Pescia ha 'bollato’ 5 volte i nerazzurri bergamaschi. Il nostro pronostico è 1X.

 

Giocando 10 euro se ne vincono circa 115. In bocca al lupo a tutti! 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Archiviato il primo turno, la serie A torna in campo per la seconda giornata di campionato. Si comincia sabato alle 18 con Bari–Bologna, mentre alle 20.45 sarà la volta del derby della Madonnina tra Milan e Inter. Domenica, invece, aprirà alle 18 uno scoppiettante Roma–Juventus. Alle 20.45 si completerà la giornata dove, tra le altre, spicca un’intrigante Sampdoria–Udinese. Ecco i nostri pronostici per questa giornata.

 

 

Parma – Catania                            1                     (1.95)

 

Sampdoria – Udinese             Goal                    (1.65)

 

Cagliari – Siena                             1                     (2.00)

 

Chievo – Lazio                            1X                     (1.50)

 

Atalanta – Genoa                        1X                     (1.40)  

Sono 11 i precedenti ufficiali tra le due squadre a Parma, con il Catania che finora non ha mai vinto: 6 successi emiliani (ultimo 1-0, nella serie B 1986/87) e 5 pareggi (ultimo 2-2, nella serie A 2007/08), lo score. Il Catania ha vinto solo una delle ultime 33 trasferte ufficiali: è accaduto lo scorso 1 marzo quando, in serie A, si impose per 4-0 a Palermo. Nelle altre 32 gare esterne prese in esame i rossoazzurri hanno un bilancio di 8 pareggi e 24 sconfitte. Quella vinta a Palermo è anche la sola delle ultime 24 trasferte ufficiali in cui il Catania non ha subito gol: nelle altre 23 gare esterne prese in esame i rossoazzurri hanno complessivamente incassato 37 reti. Il nostro pronostico è 1.

 

Tra stagione regolare (598) e spareggi (1, 2-0 nel 1963/64 contro il Modena per la salvezza), la Sampdoria ha vinto finora 599 partite di serie A su girone unico. La prima risale al 29 settembre 1946, seconda giornata di andata del torneo 1946/47, 1-0 a Marassi contro la Fiorentina. Luca Castellazzi ritrova il suo incubo principale, Antonio Di Natale. Su 511 reti subite in gare ufficiali dal portiere blucerchiato, 7 le ha incassate dalla punta bianconera, giocatore che gli ha fatto fino ad oggi più gol. Pasquale Marino è ad un passo dalle 100 sconfitte in carriera tecnica professionistica: le 99 finora subite derivano da 42 in serie A, 20 in B, 10 in C-1, 10 in C-2, 5 in coppa Italia, 7 in coppa Italia di C, 4 nelle coppe europee, 1 in altri tornei. La prima assoluta è datata 26 agosto 2001, Catanzaro-Paternò 2-1 in coppa Italia di C. Il bilancio delle 337 panchine ufficiali professionistiche di Marino è completato da 135 vittorie e 103 pareggi. Con la doppietta segnata alla prima giornata di campionato contro il Parma, Di Natale è salito a 57 gol in maglia bianconera in serie A, appaiando al terzo posto della classifica all-time dei marcatori dell'Udinese in massima divisione Oliver Bierhoff. Prossimo traguardo il secondo posto di Iaquinta (58 reti). Il nostro pronostico è Goal.

 

Sono 16 i precedenti ufficiali disputati a Cagliari tra le due squadre con una sola affermazione toscana (3-2, nella serie B 2002/03). Il Cagliari è rimasta l'unica formazione della serie A 2009/10 a non aver ancora segnato in gare ufficiali. 0-1 a Trieste in coppa Italia, 0-0 a Livorno in campionato lo score rossoblu. L'ultima rete sarda in match ufficiali risale al 31 maggio scorso, Udinese-Cagliari 6-2 in serie A, punto di Parola al 57'. Il digiuno è pertanto arrivato a 213'. Nelle ultime 12 trasferte di serie A solo una volta il Siena non ha subito gol: è accaduto l'8 marzo scorso, quando vinse 3-0 a Catania. Nelle restanti 11 gare esterne i bianconeri hanno subito 16 reti. Il nostro pronostico è 1.

 

I precedenti ufficiali tra Chievo e Lazio a Verona sono 8 con in bilancio un solo successo veneto (3-1, nella serie A 2001/02). Quarto confronto ufficiale tra gli attuali tecnici delle due squadre con Ballardini che non ha mai vinto: 2 successi di Di Carlo ed un pareggio, lo score. Il Chievo non segna in serie A – tra vecchia e nuova stagione – da 275'. L'ultima rete porta la firma di Pellissier all'’85 di Genoa-Chievo 2-2 del 17 maggio scorso. Poi si sommano i restanti 5' di quel match e le intere gare contro Bologna (0-0 in casa), Napoli (0-3 al San Paolo) e Juventus (0-1 all'Olimpico). La Lazio non segna fuori casa in campionato da 295'. Ultima rete di Zarate al 65' di Genoa-Lazio 0-1 (18 aprile scorso). Da allora si sommano i restanti 25' di quel match e le tre trasferte – tutte perdute per 0-2 – a casa di Inter, Palermo e Juventus. Il nostro pronostico è 1X. 

 

Sono 42 i precedenti ufficiali tra Atalanta e Genoa a Bergamo: il Genoa non vince dal 1992/93 (2-1 in A). L'Atalanta è la squadra della serie A 2009/10 che attende da più tempo un penalty a proprio vantaggio, esattamente 28 giornate, tra vecchia e nuova stagione: l'ultimo concesso è stato infatti assegnato a Firenze il 9 novembre 2008, realizzato da Floccari all'11/a giornata di andata (Fiorentina-Atalanta 2-1). Da 11 gare ufficiali – tra vecchia e nuova stagione – il Genoa subisce puntualmente gol, per un totale di 16 reti al passivo. Ultima gara a porta chiusa il 5 aprile scorso, Reggina-Genoa 0-1, in serie A. Il nostro pronostico è 1X.

 Giocando 10 euro se ne vincono circa 140. In bocca al lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Ultimo atto per il campionato 2008/2009. Pochi i verdetti ancora da delineare negli ultimi novanta minuti del torneo di serie A. Il Milan e la Fiorentina si contendono l’accesso diretto alla prossima edizione della Champions League, mentre al Torino serve davvero un miracolo per evitare la retrocessione in B ai danni del Bologna. Ecco i nostri pronostici per la trentottesima giornata del massimo campionato italiano, la diciannovesima del girone di ritorno

 

Udinese – Cagliari                    Over 2.5                    (1.50)    

 

Bologna – Catania                        1                            (1.30)

 

Palermo – Sampdoria                 Goal                        (1.50)

 

Juventus – Lazio                           1                            (1.50)

 

Genoa – Lecce                             1H                           (1.95)

 

Fiorentina – Milan                       Goal                         (1.60)

 

Udinese e Cagliari è una partita tra due squadre amanti del calcio offensivo. Quella di domenica potrebbe essere l’ultima partita in bianconero per i tanti gioielli dell’Udinese, al centro di molte trattative di mercato. Marino dovrà rinunciare a Ferronetti, Di Natale e Coda. Allegri, dal canto suo, dovrà fare a meno di Matri e Bianco. Il nostro pronostico è Over 2.5 (si segneranno almeno 3 gol).

 

Il Bologna deve vincere a tutti i costi per mantenere la serie A. I felsinei affronteranno un Catania che vedrà Walter Zenga per l’ultima volta in panchina. Papadopulo, dopo il pareggio di domenica contro il Chievo, sarà costretto a fare a meno di Bernacci, Bombardini, Britos, Casarini, Moras e Terzi. Il Catania, invece, proverà a lanciare qualche giovane interessante sul grande palcoscenico della serie A. Il nostro pronostico è 1.

 

Palermo-Sampdoria è un’altra partita che ha poco da dire ai fini della classifica. I rosanero dovranno fare i conti con le assenze di Bovo, Cavani, Liverani e Carrozzieri. Mazzarri, invece, dovrà rinunciare a Bellucci, Accardi e Da Costa. Per il tecnico blucerchiato sarà con ogni probabilità l’ultima volta sulla panchina doriana. Il nostro pronostico è Goal.

 

La Juventus rivitalizzata dalla cura Ferrara affronterà una Lazio che ha salvato la propria stagione con la conquista della Coppa Italia. Per i bianconeri, senza Sissoko, Knezevic, Molinaro e Grygera, vincere significherebbe conquistare il secondo posto in campionato. Delio Rossi, invece, dovrà fare a meno di Pandev, Rocchi, Inzaghi, Manfredini e Zarate. Il nostro pronostico è 1.

 

Il Genoa vorrà chiudere in bellezza davanti al proprio pubblico contro il retrocesso Lecce. Gasperini, che concederà la passerella a Motta e Milito, deve fare i conti con le assenze di Olivera, Juric, Biava e Palladino. Il Lecce, invece, si presenterà a Marassi con gli uomini contati viste le assenze di Polenghi, Papadopoulos, Fabiano, Giuliatto, Angelo, Antunes, Papa Waigo, Munari, Ardito e Schiavi. Il nostro pronostico è 1 handicap (il Genoa vincerà con almeno due gol di scarto)

 

Fiorentina e Milan si giocano la possibilità di evitare i preliminari nella prossima edizione della Champions League. I viola per chiudere al terzo posto dovrebbero battere il Milan con due gol di scarto. Prandelli deve fare a meno di Dainelli, Felipe Melo, Bonazzoli, Mutu e Santana. In quella che con ogni probabilità sarà la sua ultima partita da allenatore del Milan, Carlo Ancelotti sarà costretto a rinunciare a Borriello, Kaladze, Abbiati, Bonera e Beckham. Il nostro pronostico è Goal 

 

Giocando 10 euro se ne vincono circa 140. In bocca al lupo a tutti!

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Il campionato è ormai agli sgoccioli. In serie A sono pochi i verdetti ancora da definire: con l’Inter Campione d’Italia e la zona Champions ben definita, gli unici ad avere ancora obiettivi sono Palermo e Udinese che tenteranno di strappare alla Roma l’ultimo posto utile per qualificarsi alla prossima European League, mentre in coda – dopo la retrocessione aritmetica della Reggina – può succedere di tutto. Per assicurare la regolarità del campionato, le partite si giocheranno tutte domenica alle 15. Ecco i nostri pronostici per la trentasettesima giornata, la diciottesima del girone di ritorno.

 

Atalanta – Palermo               2                  (2.30)

 

Cagliari – Inter                    Goal               (1.50)

 

Sampdoria – Udinese       Over 2.5          (1.60)

 

Milan – Roma                      Goal               (1.65)

 

Siena – Juventus                   2                  (1.40)

 

 

Un’Atalanta senza obiettivi misurerà le ambizioni di Europa del Palermo. L'Atalanta 2008/09 è giunta, al momento, a 13 vittorie totali, di cui 10 in casa e 3 fuori. È ad oggi, quella di Del Neri, la quarta Atalanta più vincente di sempre nella storia nerazzurra in serie A su girone unico, accanto a quelle dei tornei 1951/52 e 1961/62. Meglio i nerazzurri hanno fatto in occasione delle stagioni 1949/50 (17 vittorie), 1947/48 (16 successi) e 1992/93 (14 affermazioni). L'Atalanta 2008/09 è già entrata nella storia come una delle più vittoriose in casa nella storia nerazzurra in serie A su girone unico: attualmente le vittorie interne bergamasche sono 10, cifra che costituisce la terza performance di sempre, accanto a quelle delle stagioni 1940/41, 1951/52, 1967/68, 1989/90 e 1992/93. Meglio è stato fatto solo in occasione dei 12 successi del torneo 1949/50 e dei 14 nella stagione 1947/48. Il Palermo ha finora ottenuto 17 vittorie nel campionato 2008/09, di cui 14 in casa e 3 in trasferta. Si tratta del Palermo più vincente in assoluto in serie A, avendo quello targato Ballardini superato il primato stabilito nella stagione 2006/07 (quando i rosanero si fermarono a 16). Il nostro pronostico è 2.

 

Il Cagliari ha vinto finora 14 partite nel campionato in corso, di cui 10 in casa e 4 in trasferta. Per ritrovare almeno 15 successi rossoblu nella massima serie, qualora ne venisse centrato un altro, sarebbe necessario risalire addirittura al torneo 1971/72, quando le vittorie finali furono proprio 15. Quello attuale è comunque il terzo Cagliari più vincente di sempre in serie A, visto che meglio è stato fatto nel 1969/70 (17 successi) e, come detto sopra, 1971/72; è pari con le stagioni 1968/69 e 1992/93, quando le vittorie furono 14, come adesso. Le 10 affermazioni ottenute dal Cagliari nelle 17 gare interne sinora disputate nella serie A 2008/09 permettono alla squadra di Allegri di essere la quarta più vincente in casa nella storia sarda: meglio solo in tre occasioni con 11 successi casalinghi ciascuno (stagioni 1969/70, 1971/72 e 1994/95). Il Cagliari è una delle tre squadre della A 2008/09, assieme a Lazio ed Udinese, ad aver segnato il maggior numero di reti con giocatori provenienti dalla panchina: sono 9 i gol realizzati dai subentranti delle tre squadre. L'Inter ha perduto solo una delle ultime 17 gare disputate in serie A: è accaduto lo scorso 26 aprile quando i nerazzurri furono sconfitti per 0-1 a Napoli. Nelle altre 16 partite prese in esame il bilancio interista è di 11 successi e 5 pareggi. L'Inter è rimasta l'unica squadra della A 2008/09 che non ha ancora subito rigori dopo 36 giornate disputate. L'ultimo assegnato contro i campioni d'Italia risale al 2 marzo 2008: Napoli-Inter 1-0, con errore di Zalayeta. Da allora, tra vecchia e nuova stagione, sono trascorsi 48 turni. L'Inter è la sola squadra della serie A 2008/09 ad aver effettuato tutte le 108 sostituzioni disponibili dopo 36 turni. Si affrontano due squadre che non hanno più obiettivi di classifica e che amano il calcio offensivo. Il nostro pronostico è Goal.

 

Walter Mazzarri festeggia la panchina n.300 in campionati professionistici della propria carriera. Le attuali 299 – collezionate alla guida di Acireale, Pistoiese, Livorno, Reggina e Sampdoria – sono così suddivise: 188 in serie A, 46 in B, 34 in C-1 e 31 in C-2., con bilancio che vede 102 successi, 97 pareggi e 100 sconfitte. La Sampdoria ha perduto solo una delle ultime 10 gare interne ufficiali disputate: è accaduto lo scorso 18 febbraio quando, in coppa Uefa, venne superata per 0-1 dal Metalist Kharkov. Nelle altre 9 partite prese in esame lo score doriano è di 5 vittorie e 4 pareggi. Pasquale Marino è ad un passo dalle 100 sconfitte in carriera tecnica: le 99 finora subite derivano da 42 in serie A, 20 in B, 10 in C-1, 10 in C-2, 5 in coppa Italia, 7 in coppa Italia di C, 4 nelle coppe europee, 1 in altri tornei. Il bilancio delle 334 panchine ufficiali professionistiche di Marino è completato da 134 vittorie e 101 pareggi. L'Udinese è reduce in campionato da 6 vittorie consecutive ottenute contro Reggina (2-0 esterno), Fiorentina (3-1 casalingo), Chievo (2-1 fuori casa), Atalanta (3-0 interno), Lazio (3-1 fuori casa) e Milan (2-1 casalingo). Si tratta della nuova serie record di vittorie consecutive in serie A del club friulano che, in precedenza, non era mai riuscito a vincere più di 4 incontri consecutivi di serie A (evento che era accaduto 8 volte). L'Udinese è, dopo 36 turni giocati, una delle tre squadre della A 2008/09, assieme a Cagliari e Lazio, ad aver segnato il maggior numero di reti con giocatori provenienti dalla panchina: sono 9 i gol realizzati dai subentranti delle tre squadre. Stesso discorso fatto per Cagliari-Inter. Il nostro pronostico è Over 2.5 (si segneranno nel complesso almeno 3 gol).

 

Il Milan non ha segnato solo in una delle ultime 37 gare ufficiali disputate in assoluto: è accaduto lo scorso 22 marzo quando, in serie A, impattò 0-0 a Napoli. Nelle altre 36 partite prese in esame i rossoneri hanno complessivamente segnato 70 reti. Il Milan ha sempre segnato almeno una rete in ciascuna delle ultime 29 gare casalinghe ufficiali, per un totale di 62 gol all'attivo. L'ultimo digiuno interno rossonero risale al 4 marzo 2008: sconfitta per 0-2 contro l'Arsenal, in Champions League. Il Milan è la squadra della serie A 2008/09 ad aver ricevuto finora il maggior numero di rigori a favore: sono 12. Avendone subiti 5 contro quella rossonera è anche la squadra dell'attuale torneo ad aver il saldo positivo maggiore: +7. Con 17 rigori tra pro e contro, infine, il Milan è una delle tre formazioni nelle cui gare della serie A 2008/09 – dopo 36 giornate – si sono assegnati più penalty: come i rossoneri, la Reggina (7 pro e 10 contro) e l'Udinese (11 pro e 6 contro). L'ultima vittoria esterna ufficiale della Roma risale al 25 gennaio scorso quando, in serie A, si impose a Napoli per 3-0: da allora lo score esterno giallorosso è di 4 pareggi e 4 sconfitte. In queste 8 partite la Roma è sempre rimasta a porta aperta, per 21 gol al passivo. La Roma è la squadra della serie A 2008/09 ad aver finora subito il maggior numero di espulsioni: sono 12. Il nostro pronostico è Goal.

 

Nei 5 precedenti a Siena non è mai uscito il pareggio: in bilancio 1 vittoria toscana (1-0 nella serie A 2007/08) e 4 successi juventini (l'ultimo 3-0 nella serie A 2005/06). Nella serie A 2008/09 il Siena ha già stabilito due nuovi primati positivi nella propria storia in serie A. I bianconeri hanno vinto 12 delle 36 gare sinora disputate, superando il primato precedente di 9 stabilito in ciascuno degli ultimi 4 campionati (2004/05, 2005/06, 2006/07 e 2007/08). Stabilito anche il nuovo record bianconero di vittorie interne in singolo torneo di serie A: sono già 9, sulle 18 gare disputate, mentre il precedente record di 7 era stato fissato nella stagione d'esordio (2003/04). Con 17 ko finora subiti il Siena 2008/09 rischia di passare alla storia anche per quello più battuto in una stagione di serie A: finora ha eguagliato il record del torneo 2005/06. Il Siena 2008/09 è anche ad un solo passo dall'eguagliare il proprio primato di punti in singolo torneo di serie A: adesso i punti sono 43 (come nella stagione 2004/05), mentre il record bianconero è di 44 stabilito nel 2007/08. La Juventus non vince un incontro ufficiale dal 21 marzo scorso quando, in serie A, si impose 4-1 in casa della Roma: da allora, tra campionato e coppa Italia, i bianconeri hanno ottenuto 6 pareggi (4 nelle ultime 4 gare disputate) e 2 sconfitte. Si tratta della nuova serie negativa record stagionale per i bianconeri. La Juventus segna da 14 incontri ufficiali consecutivi (27 reti totali), ma subisce da 11 partite di fila (20 reti al passivo nel periodo). L'ultimo digiuno risale al 25 febbraio scorso (Chelsea-Juventus 1-0, Champions League), mentre l'ultima gara a porta chiusa risale a Torino-Juventus 0-1, serie A, il 7 marzo scorso. La Juventus è la squadra della serie A 2008/09 ad aver finora segnato con il maggior numero di giocatori: sono 17. Diamo fiducia alla voglia di riscatto dei bianconeri e di Ferrara. Il nostro pronostico è 2.

 

Giocando 10 euro se ne vincono circa 130. In bocca al lupo a tutti!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Con il campionato in dirittura d’arrivo, si aspettano i primi verdetti della stagione. L’Inter dello special one Mourinho potrebbe festeggiare con tre giornate d’anticipo lo scudetto. La Fiorentina e il Genoa si daranno battaglia fino all’ultimo minuto per un posto tra le grandi d’Europa. La Roma di Spalletti deve difendere con le unghie il posto Uefa. In coda, invece, sol una tra Torino, Bologna, Lecce e Reggina eviterà la retrocessione tra i cadetti. Il week end calcistico parte alle 18 con la Roma che ospita il Catania. In serata sarà la volta di Udinese-Milan. I match clou della domenica pomeriggio sono Bologna-Lecce, Fiorentina-Sampdoria e Palermo-Lazio. Alle 20.30, infine, l’Inter riceverà a San Siro il Siena. Ecco i nostri pronostici per la trentaseiesima giornata di campionato, la diciassettesima del girone di ritorno.

Roma – Catania             1          (1.25)

Udinese – Milan             X          (3.25)

Genoa – Chievo             1          (1.65)

Palermo – Lazio             1           (1.50)

La Roma affronterà un Catania che non ha più nulla da chiedere al campionato. Sono 13 i precedenti ufficiali a Roma tra le due squadre con il Catania che non ha mai vinto: 11 affermazioni giallorosse (ultima 1-0, nella coppa Italia 2007/08) e 2 pareggi (ultimo 1-1, nella serie A 1965/66). In ciascuno di questi 13 precedenti la Roma ha sempre segnato almeno un gol, per un totale di 42 reti all'attivo. La Roma ha perduto solo una delle ultime 17 gare interne ufficiali disputate: è accaduto lo scorso 21 marzo quando, in serie A, la Juventus si impose per 4-1. Nelle altre 16 partite prese in esame lo score casalingo giallorosso è di 13 successi e 3 pareggi. Con 11 successi all'attivo, il Catania di Zenga è già il terzo più vincente di sempre nella storia rossoazzurra in serie A su girone unico: meglio è stato fatto solo nei tornei 1960/61 (15 affermazioni) e 1964/65 (12 vittorie). Con solo 22 reti subite in trasferta quello attuale è il Catania che finora ha incassato meno gol fuori casa nella storia rossoazzurra nella massima serie: il primato siciliano di soli 28 reti al passivo risale alla stagione 1970/71. Con 17 sconfitte in 35 giornate quello di Zenga è, però, anche il secondo Catania più perdente nella storia del club siciliano in serie A. La performance attuale eguaglia quelle delle stagioni 1965/66, 2006/07 e 2007/08; peggio i rossoazzurri hanno fatto solo nel 1983/84, con 19 battute d'arresto, traguardo ancora peraltro raggiungibile. Il nostro pronostico è 1.

Sono davvero poche le speranze dei rossoneri di strappare dalle mani dei cugini il tricolore. A Udine, dunque, si proverà solo a ridurre il gap. Sono 5 i precedenti ufficiali tra gli attuali tecnici delle due squadre e finora Pasquale Marino non ha mai vinto: 1 pareggio e 4 successi Ancelotti, lo score. Pasquale Marino è ad un passo dalle 100 sconfitte in carriera tecnica: le 99 finora subite derivano da 42 in serie A, 20 in B, 10 in C-1, 10 in C-2, 5 in coppa Italia, 7 in coppa Italia di C, 4 nelle coppe europee, 1 in altri tornei. La prima assoluta è datata 26 agosto 2001, Catanzaro-Paternò 2-1 in coppa Italia di C. Il bilancio delle 333 panchine ufficiali professionistiche di Marino è completato da 133 vittorie e 101 pareggi. L'Udinese è reduce in campionato da 5 vittorie consecutive ottenute contro Reggina (2-0 esterno), Fiorentina (3-1 casalingo), Chievo (2-1 fuori casa), Atalanta (3-0 interno) e Lazio (3-1 fuori casa). Si tratta della nuova serie record di vittorie consecutive in serie A del club friulano che, in precedenza, non era mai riuscito a vincere più di 4 incontri consecutivi di serie A (evento che era accaduto 8 volte). L'Udinese è una delle tre squadre della A 2008/09, assieme a Cagliari e Lazio, ad aver finora segnato il maggior numero di reti con giocatori provenienti dalla panchina: sono 9 i gol realizzati dai subentranti delle tre squadre. Il Milan non ha segnato solo in una delle ultime 36 gare ufficiali disputate in assoluto: è accaduto lo scorso 22 marzo quando, in serie A, impattò 0-0 a Napoli. Nelle altre 35 partite prese in esame i rossoneri hanno complessivamente segnato 69 reti. Il Milan non subisce gol in trasferte ufficiali dal 15 marzo scorso quando, in serie A, si impose per 5-1 a Siena. L'autore del gol toscano fu Maccarone al 62' da allora si contano i restanti 28' di quel match, più le intere gare in casa di Napoli (0-0), Chievo (vittoria per 1-0) e Catania (successo per 2-0), per un totale di 298' di inviolabilità fuori casa. Il duo brasiliano Kakà-Ronaldinho è finora la coppia di giocatori più decisiva del torneo, dall'alto dei 33 punti portati alla causa rossonera grazie ai loro gol determinanti: per Kakà i punti sono 19 punti, per Ronaldinho 14. Il nostro pronostico è X.

Il Genoa è alla disperata ricerca di punti Champions contro un Chievo ormai salvo. Il Genoa ha già vinto 11 delle 17 gare disputate in casa nella serie A 2008/09. Se i rossoblù dovessero vincere anche domenica, per ritrovare almeno 12 loro affermazioni casalinghe in una stagione nella massima serie, sarebbe necessario risalire alla stagione 1949/50, quando le vittorie casalinghe furono addirittura 13. Il Genoa è la squadra della serie A 2008/09 che guadagna il maggior numero di punti tra primi e secondi tempi: il saldo attivo rossoblù è addirittura di +23. Il Genoa è una delle due squadre della serie A 2008/09, assieme al Napoli, ad aver finora mandato in gol il minor numero di giocatori diversi: appena 9 per entrambe le compagini. Il Chievo ha già vinto 5 delle 17 trasferte disputate nella serie A 2008/09 e si trova quindi ad un solo passo dall'eguagliare il suo record di successi esterni in singolo campionato di massima serie: il primato, 6 vittorie esterne, risale alla stagione 2003/04. Il Chievo ha perduto solo una delle ultime 9 trasferte disputate in serie A, per altro quelle disputate nel 2009, dopo la pausa natalizia: è accaduto lo scorso 22 febbraio quando venne superato per 1-2 a Firenze in pieno recupero. Nelle altre 8 gare esterne prese in esame i gialloblu hanno ottenuto 4 successi e 4 pareggi. Sergio Pellissier, sin qui autore di 12 reti nel campionato 2008/09, è ad un passo dall'eguagliare il suo primato personale di marcature in singola stagione di serie A: 13 gol realizzati, sempre con il Chievo, nel torneo 2005/06. Il nostro pronostico è 1.

Il Palermo che nutre ancora speranze Uefa affronterà una Lazio ebbra dalla vittoria della Coppa Italia. Il Palermo ha finora ottenuto 16 vittorie assolute nel campionato 2008/09, di cui 13 in casa e 3 in trasferta. Si tratta del Palermo più vincente in assoluto in serie A, avendo quello targato Ballardini eguagliato il primato stabilito nella stagione 2006/07. Anche considerando le sole gare casalinghe, il Palermo attuale è il più vincente della storia nella serie A su girone unico: 13 successi, stessa cifra della stagione 1950/51. Davide Ballardini ha in maggio il mese dell'anno solare in cui le sue squadre hanno, in sole gare di campionati professionistici, il miglior rendimento in termini di media-punti per gara: 2.12, frutto di 5 vittorie, 2 pareggi ed 1 sconfitta, in 8 panchine. Fabrizio Miccoli è ad un solo passo dal segnare la rete ufficiale n. 100 in campionati professionistici italiani. Il primo dei suoi 99 gol – di cui 48 in serie A, 32 in B e 19 in C-1 – venne realizzato l'1 settembre 1996 in Casarano-Ancona 1-1, in serie C-1 (Miccoli vestiva la maglia del club pugliese). La Lazio è una delle due squadre della serie A 2008/09 le cui gare non sono mai terminate sullo 0-0: l'altra è il Catania. L'ultimo risultato «ad occhiali» dei biancocelesti in campionato risale al 27 gennaio 2008, a casa del Torino. La Lazio è una delle tre squadre della serie A 2008/09, assieme a Cagliari ed Udinese, ad aver finora segnato il maggior numero di reti con giocatori provenienti dalla panchina: sono 9 i gol realizzati dai subentranti delle tre squadre. Il nostro pronostico è 1.

Puntando 10 euro se ne vincono circa 100. In bocca al lupo a tutti.

 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Mancano ormai quattro giornate alle conclusione del massimo campionato calcistico italiano. Se da un lato all’Inter manca solo l’aritmetica per festeggiare l’ennesimo tricolore, dall’altro la lotta per l’Europa e la salvezza sta entrando nella fase cruciale. Ad aprire le danze saranno sabato alle 18 Sampdoria e Reggina. Alle 20.30, invece, la Lazio ospiterà all’Olimpico l’Udinese di Marino. Il clou della domenica pomeriggio sarà rappresentato dallo scontro Uefa tra Cagliari e Roma, mentre alle 20.30 andrà in scena il superclassico Juventus – Milan. Ecco i nostri pronostici per la trentacinquesima giornata di campionato, la sedicesima del girone di ritorno.    

 

Lazio – Udinese                          Goal             (1.65)

 

Siena – Palermo                            2                 (2.45)

 

Torino – Bologna                    Under 2.5         (1.70)

 

Cagliari – Roma                           Goal             (1.70)   

 

La Lazio affronta l’Udinese nell’anticipo serale del sabato. Una sfida che ha ben poco da dire ai fini della classifica, ma resa interessante dalla mentalità offensiva delle due formazioni. La squadra di Delio Rossi, reduce dalla sconfitta di Milano con l’Inter, ha ormai la testa alla finale di Coppa Italia con la Sampdoria che potrebbe valere la partecipazione alla prossima European League. L’Udinese, dal canto suo, è una delle squadre più in forma del momento. I bianconeri, infatti sono reduci da quattro vittorie consecutive. Il nostro pronostico è Goal.

 

Il Siena dopo la vittoria sul Napoli ha di fatto conquistato la salvezza. La squadra di Giampaolo ha dunque raggiunto il proprio obiettivo stagionale. Davanti, però, si ritroverà un Palermo che crede sempre di più nel sesto posto. La squadra di Ballardini, infatti, è probabilmente la squadra che offre al momento il miglior gioco in serie A. I rosanero, che non vincono in trasferta da tre partite, contano di portare a casa l’intera posta in palio nella speranza di un passo falso della Roma a Cagliari. Il nostro pronostico è 2.

 

Torino – Bologna non è certo una partita per deboli di cuore. All’Olimpico, infatti, c’è in palio la salvezza. La squadra di Papadopulo, che ha perso nelle ultime quattro trasferte, dopo la pesante sconfitta del Dall’Ara contro la Reggina non può permettersi altri passi falsi. Il Torino, invece, dopo la contestata sconfitta di Firenze, si gioca tra le mura amiche una chance importante di salvezza. Sarà una partita molto tirata, dominata dalla paura di prendere gol. Il nostro pronostico è Under 2.5 (si segneranno nel complesso meno di 3 gol).

 

A Cagliari la Roma si gioca una fetta importante di stagione. I giallorossi, già fuori dalla corsa Champions, rischiano addirittura anche la partecipazione alla prossima European League. Spalletti, che non vince lontano dall’Olimpico da sei giornate, avrà gli uomini contati viste le assenze di Riise, Baptista, Cicinho, Doni e Aquilani. Il Cagliari, invece, si gioca in casa l’ultima possibilità di dare l’assalto al sesto posto. La squadra di Allegri è a -4 da Totti e compagni. Il nostro pronostico è Goal.

 

Giocando 10 euro se ne vincono circa 120. In bocca al lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Il campionato è ormai giunto nella fase finale. I giochi però non sono ancora del tutto chiusi. Se l’Inter può considerarsi ormai Campione d’Italia, la bagarre per l’Europa e per la salvezza entra sempre più nel vivo. Il week end calcistico si aprirà alle 18 con la delicatissima sfida del Dall’Ara tra Bologna e Reggina. Alle 20.30 luci a San Siro per la partitissima tra Inter e Lazio. Domenico pomeriggio la partita più interessante è la sfida dal sapore d’Europa Tra Palermo e Cagliari. In serata, invece, sarà la volta del derby della Lanterna tra Genoa e Sampdoria. Ecco i nostri pronostici per la trentaquattresima giornata di campionato, la quindicesima del girone di ritorno.

 

Inter – Lazio                             1               (1.50)  

 

Palermo – Cagliari                Over           (1.80)

 

Udinese – Atalanta                  X              (3.30)

 

Fiorentina – Torino                  1               (1.50)

 

 

L’Inter dopo il passo falso di Napoli, vuole chiudere quanto prima il discorso scudetto. La Beneamata, non perde un match interno ufficiale in competizioni nazionali dal 22 marzo 2008 quando, in campionato, venne superata per 2-1 dalla Juventus: da allora, considerando le 24 partite disputate in casa tra Serie A, Coppa Italia e Supercoppa di Lega, i nerazzurri vantano 16 successi e 8 pareggi. L'Inter è rimasta l'unica squadra della A 2008/09 che non ha ancora subito rigori dopo 33 giornate disputate. La squadra di Mourinho, inoltre, non vince da tre giornate (due pareggi e una sconfitta). La Lazio, orfana di Pandev, non ha più nulla da dire al campionato. L'ultima vittoria laziale a San Siro contro i nerazzurri risale al 18 ottobre 1998 quando, in Serie A, i biancocelesti s'imposero per 5-3: da allora lo score dei successivi 13 confronti ufficiali disputati a Milano è di 5 vittorie dell'Inter ed 8 pareggi. Diciannovesimo confronto ufficiale tra Delio Rossi e l'Inter: finora in bilancio troviamo un solo successo dell'attuale tecnico della Lazio (Lecce-Inter 2-1, Serie A 2003/04), 4 pareggi e 13 vittorie nerazzurre. Da notare che le squadre di Delio Rossi non hanno mai vinto in casa dell'Inter, dove hanno ottenuto un bilancio di un pareggio ed 8 sconfitte in 9 precedenti. Il nostro pronostico è 1.

 

La sfida del Barbera deciderà l’antagonista della Roma per un posto in Coppa Uefa. Il Palermo, con mezza difesa fuori, ha finora ottenuto 15 vittorie assolute nel campionato 2008/09, di cui 12 in casa e 3 in trasferta. Si tratta del secondo Palermo più vincente in assoluto in Serie A: solo nella Serie A 2006/07, i rosanero hanno vinto più partite, addirittura 16, traguardo che potrebbe essere eguagliato. Davide Ballardini ha in maggio il mese dell'anno solare in cui le sue squadre hanno, in sole sfide dei campionati professionistici, il miglior rendimento in termini di media-punti per partita: 2,33, frutto di 4 vittorie, 2 pareggi e nessuna sconfitta, in 6 panchine. L'ultimo pareggio interno ufficiale del Palermo risale al 27 aprile 2008, quando, in Serie A, impattò 0-0 contro l'Atalanta: da allora lo score casalingo rosanero è di 12 vittorie (3 nelle ultime 3 partite disputate) e 6 sconfitte. Il Cagliari, in assoluto, ha vinto finora 14 partite nel campionato in corso, di cui 10 in casa e 4 in trasferta. Con 21 reti segnate in trasferta il Cagliari targato Allegri è il secondo più prolifico di sempre nella storia rossoblu in Serie A. Meglio è stato fatto solo nel 1992/93, quando, a fine stagione, i gol esterni furono 22. Manca un solo gol al record. Il nostro pronostico è Over.

 

Udinese-Atalanta è una sfida tra due squadre che ormai hanno ben poco da chiedere a questa stagione. L'Udinese ha sempre segnato almeno un gol in ciascuno degli ultimi 11 incontri ufficiali disputati in casa contro i nerazzurri, per un totale di 20 reti all'attivo. L'ultimo digiuno friulano risale al 28 novembre 1993 quando, in Serie A, fu pareggio per 0-0. L'Udinese è reduce in campionato da 3 vittorie consecutive ottenute contro Reggina (2-0 esterno), Fiorentina (3-1 casalingo) e Chievo (2-1 fuori casa). In caso di ulteriore successo odierno, l'Udinese potrebbe eguagliare il proprio record storico di vittorie consecutive in Serie A (4), già stabilito in ben 8 circostanze. L'Udinese non ha segnato solo in una delle ultime 13 partite casalinghe ufficiali disputate: è accaduto lo scorso 5 aprile quando, in Serie A, l'Inter s'impose per 1-0. La squadra di Marino ha perduto solo una delle ultime 13 partite interne ufficiali disputate: è accaduto lo scorso 5 aprile quando, in Serie A, venne sconfitta per 1-0 dall'Inter. Gigi Del Neri ha in maggio il mese dell'anno solare in cui le sue squadre hanno, in sole partite dei campionati professionistici, il miglior rendimento in termini di media-punti per partita: 2,04, frutto di 29 vittorie, 11 pareggi e 8 sconfitte, in 48 panchine. L'Atalanta è la squadra della Serie A 2008/09 ad aver beneficiato del minor numero di rigori a favore: appena 1. Tra le 20 squadre di A, la nerazzurra è anche quella che attende da più tempo un penalty a proprio vantaggio, esattamente 22 giornate: l'unico fu infatti concesso a Firenze il 9 novembre scorso e realizzato da Floccari alla 11/a giornata d'andata. Il nostro pronostico è X.

 

I viola dopo la brillante vittoria sulla Roma vogliono proseguire spediti nel loro cammino verso la qualificazione ai preliminari della prossima Champions League. In campionato il Torino non vince a Firenze dal 31 ottobre 1976: 1-0 in Serie A; poi 22 confronti tra A e B, con 12 successi viola e 10 pareggi. La Fiorentina è la squadra della Serie A 2008/09 ad avere il miglior saldo positivo in materia di espulsioni: +8, frutto di 11 'rossì a favore (cifra condivisa con il Chievo Verona) e 3 contro. Nelle 18 trasferte ufficiali della stagione 2008/09 il Torino ha vinto solo in occasione del successo per 1-0 sul campo della Fiorentina il 17 dicembre scorso, in Coppa Italia. Nelle altre 17 trasferte considerate il bilancio granata è stato di 6 pareggi ed 11 sconfitte. Il Torino è rimasta l'unica squadra della Serie A 2008/09 che ancora non ha vinto una partita fuori casa: 6 pareggi e 10 sconfitte, il bilancio delle 16 trasferte di campionato per i granata. L'ultimo successo esterno in massima divisione è datato 11 maggio 2008: 1-0 a Livorno. Il nostro pronostico è 1.  

 

Giocando 10 euro se ne vincono circa 135. In bocca al lupo a tutti!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=
Dopo la parentesi infrasettimanale legata alle semifinali della Coppa Italia che ha determinato l’inedita finalissima Lazio-Sampdoria, torna in campo la serie A. Il week end del massimo campionato di calcio italiano si aprirà come di consueto con i due anticipi del sabato. I primi a scendere in campo saranno Chievo e Udinese alle 18; a seguire, invece, sarà la volta di Fiorentina-Roma che si sfideranno al Franchi, con inizio alle 20.30, per un posto in Champions League. Domenica il clou delle partite del pomeriggio sarà Milan-Palermo mentre in serata ci sarà la supersfida del San Paolo tra Napoli e Inter. Ecco i nostri pronostici per la trentatreesima giornata di serie A, la quattordicesima del girone di ritorno.  

Bologna – Genoa             1X              (1.55)

Fiorentina – Roma            X2              (1.50)

Torino – Siena                   1                (1.80)

Lecce – Catania                 1               (1.70)     

Sampdoria – Cagliari        X               (3.20)

Il Bologna è all’ultima spiaggia. Reduce dalla sconfitta con il Palermo, la squadra di Papadopulo ha assoluto bisogno di punti per non perdere terreno dal Torino. La compagine bolognese, che ha perso le ultime 5 partite, dovrà fare a meno di ben 8 calciatori tra infortuni e squalifiche. Il Genoa, dal canto suo, ritrova in attacco il bomber Milito. La squadra di Gasperini, che non perde in trasferta da 4 turni, è chiamata a riscattare la sconfitta interna con la Lazio. Il nostro pronostico è 1X.

Fiorentina-Roma è uno spareggio Champions. I viola, reduci dalla brutta sconfitta di Udine, dovranno rinunciare, oltre allo squalificato Felipe Melo, anche a Santana e Mutu. La Roma, invece, non vince lontano dall’Olimpico da 5 giornate. Spalletti, inoltre, avrà gli uomini contati viste le assenze di Mexes, Juan, Doni, Aquilani e Cicinho. I giallorossi sembrano però più in palla dei viola in questo periodo, potendo contare anche sulla carica si capitan Totti. Il nostro pronostico è X2.   

Il Torino, dopo il pesante ko di Milano, è chiamato al riscatto. I granata dovranno approfittare del turno casalingo per mettere in cascina i punti decisivi per la salvezza. Camolese per riuscire a scardinare la retroguardia bianconera si affiderà in attacco alla coppia Rosina-Bianchi. Il Siena, invece, con i suoi 37 punti si può dire ormai salvo. Giampaolo, inoltre, dovrà rinunciare agli indisponibili Curci e Maccarone. La maggiore motivazione del Toro potrebbe fare la differenza. Il nostro pronostico è 1.

Stesso discorso per Lecce-Catania. La squadra di Gigi De Canio, dopo la sconfitta di Roma, deve assolutamente conquistare i tre punti per non perdere ulteriore terreno dalle squadre che la precedono in classifica. I salentini, inoltre, non vincono davanti ai propri tifosi da 13 partite. Il Catania, invece, con la vittoria di domenica scorsa con la Sampdoria ha di fatto conquistato la salvezza e di conseguenza ha poco o nulla da chiedere a questo finale di campionato. Il nostro pronostico è 1.

La Sampdoria con la qualificazione alla finale di Coppa Italia ha raggiunto uno degli obiettivi stagionali. La squadra di Mazzarri, che non perde in casa da 6 partite, si giocherà con la Lazio l’accesso al tabellone della prossima Coppa Uefa. Il Cagliari, dal canto suo, nutre ancora qualche flebile speranza di Europa. Allegri, che dovrà rinunciare allo squalificato Lopez, si affiderà in attacco al duo Jeda-Acquafresca. Sarà una partita tra due squadre che amano giocare a viso aperto ma che ormai non hanno più obiettivi. Il nostro pronostico è X.

Giocando 10 euro se ne vincono circa 230. In bocca al lupo a tutti!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

La serie A sta imboccando la dirittura d’arrivo. Tutte le squadre sono chiamate a produrre il massimo sforzo per raggiungere i rispettivi obiettivi. Il week end pallonaro comincerà come di consueto sabato pomeriggio. I primi a scendere in campo saranno Genoa e Lazio che si affronteranno a Marassi; in serata l’attesa è tutta per il derby d’Italia tra Juventus e Inter, con la squadra di Mourinho pronta a mettere la parola fine sul discorso scudetto. Domenica pomeriggio il clou è Udinese-Fiorentina con la squadra di Marino vogliosa di riscattare l’eliminazione dalla Coppa Uefa subita giovedì dal Werder Brema; in serata luci a San Siro per Milan-Torino con i granata alla ricerca di punti salvezza e i rossoneri pronti ad insidiare il secondo posto in classifica della Vecchia Signora. Ecco i nostri pronostici per la trentaduesima giornata di serie A, la tredicesima del girone di ritorno.  

Atalanta – Reggina                   1        (1.60)

 

Palermo – Bologna                   1        (1.70)

 

Catania – Sampdoria                X        (2.75)

 

Siena – Chievo                      Under    (1.60)

 

L’Atalanta, reduce dall’ottimo pareggio del San Paolo contro il Napoli, ospiterà all’Atleti Azzurri d’Italia la Reggina che ha ormai un piede e mezzo in serie B. Gli amaranto, reduci dallo 0-2 interno con l’Udinese, dovranno fare a meno per la trasferta in terra lombarda degli squalificati Lanzardo e Barillà oltre che dell’infortunato Corradi. I calabresi, inoltre, non vincono da 18 giornate e hanno perso le ultime 3 partite. I bergamaschi, che non vincono da 3 gare, dovranno fare invece i conti con le solite assenze di Cerci, Ferreira Pinto e Coppola. Il nostro pronostico è 1.

 

Il Palermo, dopo l’ottimo punto conquistato in casa della capolista Inter, vuole alimentare le sue speranze di partecipare alla prossima edizione della Coppa Uefa. Ballardini, che dovrà rinunciare agli indisponibili Guana, Nocerino e Budan oltre che allo squalificato Simplicio, si affiderà in avanti alla premiata ditta Miccoli-Cavani con Bresciano alle loro spalle. Per il Bologna, invece, ci sarà l’esordio in panchina per Papadopulo. Il neo tecnico emiliano, però, dovrà fare i conti con le tante assenze: Antonioli, Bombardini, Britos, Castellini, Cesar, Lavecchia e Paonessa. I rossoblu, inoltre, non vincono lontano dal Dall’Ara da 5 partite e ne hanno perso le ultime 3. Il nostro pronostico è 1.

 

Catania-Sampdoria è una sfida tra due squadre che non hanno ormai niente da chiedere a questo campionato. Al Massimino, quindi, si giocherà solo per la gloria. Zenga, che dovrà rinunciare allo squalificato Stovini e agli indisponibili Carboni e Capuano, ha scelto Morimoto come partner in attacco di Mascara. Mazzarri, dal canto suo, dovrà fare a meno di Raggi, Bellucci e Stankevicius. I doriani sono in un ottimo periodo di forma. Cassano e compagni, infatti, non perdono da 4 turni. Il nostro pronostico è X.

 

Il Chievo dei miracoli, dopo l’immeritata sconfitta interna contro il Milan, va a Siena in cerca degli ultimi punti utili per la salvezza. Mimmo Di Carlo, che non potrà contare su Makinwa, Kerlon, Malagò e Moro, non perde in trasferta da 3 turni. Il Siena, invece, può considerarsi ormai salvo dopo la vittoria in trasferta a Bologna. Giampaolo, che non potrà schierare Maccarone e Curci, si affiderà in avanti a Calaiò e Ghezzal. Prevediamo una partita molto contratta tra due squadre che non amano sbilanciarsi troppo. Il nostro pronostico è Under.

 

Puntando 10 euro se ne vincono circa 120. In bocca al lupo a tutti! 

 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Dopo la parentesi legata alle coppe europee torna il campionato. Nel week end di Pasqua la serie A anticiperà a sabato tutte le partite tranne Reggina – Udinese che si giocherà domenica. Diverse, comunque, le sfide interessanti che propone la prossima giornata di campionato. Su tutte il derby della capitale tra Lazio e Roma. Altre partite importanti ai fini della classifica sono Torino – Catania, Genoa – Juventus e Fiorentina – Cagliari. Ecco i nostri pronostici per la trentunesima giornata del massimo campionato di calcio italiano, la dodicesima del girone di ritorno.

 

Bologna – Siena                   1           (2.10)

 

Torino – Catania                   1           (2.00)

 

Fiorentina – Cagliari             1           (1.65)

 

Lazio – Roma                     Under      (1.75)

 

Il Bologna si gioca al dall’Ara una chance importante di salvezza. La squadra rossoblu, che ha perso le ultime tre partite, ha solo due punti di vantaggio dal Torino e ha bisogno di fare punti soprattutto tra le mura amiche. Mihajlovic, che dovrà fare i conti con le assenze di Cesar, Lavecchia, Marchini, Paonessa, si affiderà in avanti alla coppia Marazzina-Di Vaio. Il Siena, invece, dopo la vittoria sulla Lazio si può dire decisamente tranquillo. Dieci punti di vantaggio sulla zona calda costituiscono un buon margine di vantaggio. Il nostro pronostico è 1.

 

Stesso discorso fatto per il Bologna. Il Torino non può più permettersi passi falsi. I granata non vincono da cinque partite e hanno perso le ultime quattro. Camolese, che deve sempre fare i conti con l’infermeria piena, rispolvera in avanti il duo Bianchi-Rosina. Il Catania, invece, con i suoi 37 punti può ritenersi ormai salvo. La squadra di Zenga, reduce dal ko di Cagliari, non vince in trasferta dall’1 marzo, quando si impose per 4-0 nel derby con il Palermo. Il nostro pronostico è 1.

 

La Fiorentina ha bisogno dei tre punti per restare in scia Champions. I viola addirittura potrebbero approfittare dei difficili impegni di Roma e Genoa per rosicchiare qualche punto alle avversarie dirette. Prandelli, che deve sempre rinunciare a Mutu, proverà ad inanellare la terza vittoria consecutiva. Il Cagliari, invece, continua a sognare un posto in Uefa. Per farlo i sardi dovrebbero sbancare Firenze. Allegri, che ha a disposizione l’intera rosa, lascerà ancora in panchina Matri per dare spazio ad Acquafresca. Il nostro pronostico è 1.

 

Lazio – Roma è una partita delicatissima per entrambe le formazioni. I biancocelesti devono assolutamente tornare alla vittoria. La squadra di Delio Rossi, infatti, ha perso le ultime tre partite e la speranza di Lotito è che il ritiro punitivo possa invertire questa tendenza. La Roma, invece, è obbligata a fare risultato per non perdere terreno dal Genoa. Spalletti, che dovrà fare i conti con le assenze di Aquilani e Cicinho, si affiderà ancora a capitan Totti in avanti. Sarà una partita molto tirata tra due squadre che non possono sbagliare. Il nostro pronostico è Under.          

 

Giocando 10 euro se ne vincono circa 125. In bocca al lupo!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali per le qualificazioni a Sudafrica 2010, torna in campo la serie A. Durante la prossima giornata di campionato andrà in scena lo spezzatino tanto caro alle tv. Le partite, infatti, si giocheranno tutte domenica, sfalsate in orari diversi. Si partirà alle 13 con Atalanta-Fiorentina, alle 15 il clou è la sfida di Marassi tra Sampdoria e Napoli, alle 19 l’Udinese ospiterà l’Inter mentre alle 21 chiuderanno la lunga domenica calcistica Milan-Lecce. Ecco i nostri pronostici per la trentesima giornata di campionato, l’undicesima del girone di ritorno. 

 

Juventus – Chievo                    1                 (1.35)

 

Roma – Bologna                     Over             (1.75)

 

Reggina – Genoa                      1X               (1.50) 

 

Palermo – Torino                       1                 (1.80)

 

Siena – Lazio                           Goal              (1.75)

 

La Juventus ha bisogno dei tre punti per restare in scia alla capolista Inter. I bianconeri devono sfruttare il turno casalingo e sperare in un eventuale passo falso dei nerazzurri impegnati a Udine. Il Chievo, che dovrà fare i conti con le assenze di Makinwa, Frey, Kerlon e Moro, non ha più l’acqua alla gola come qualche settimana fa. I gialloblu, con i loro 30 punti, hanno un buon margine di vantaggio sulle ultime. Il nostro pronostico è 1.

 

La Roma, che non vince all’Olimpico dallo scorso 21 febbraio, non può permettersi altri passi falsi. Dopo il ko con la Juventus, la banda Spalletti ha bisogno disperato di punti per riuscire ad ottenere un piazzamento Champions, indispensabile per le casse societarie. Il Bologna, invece, è sempre più in crisi. Con la sconfitta interna con il Calgliari, i rossoblù hanno pregiudicato quanto di buono fatto sin’ora. Sarà una partita tra due squadre che hanno assoluto bisogno di punti. Il nostro pronostico è Over.

 

Ultima chiamata per la Reggina. La squadra del patron Foti, fanalino di coda del campionato, non si può permettere il lusso di perdere altro terreno dalle squadre che la precedono in classifica. I calabresi, orfani del bomber Corradi, non vincono al Granillo da otto partite. Il Genoa, invece, vuole continuare a cullare il sogno Champions. La squadra di Gasperini, che dovrà rinunciare a Thiago Motta e Milito, sta però pian piano perdendo quella brillantezza che aveva fino a qualche giornata fa. Questo è sempre stato il periodo critico per le squadre del’ex tecnico del Crotone che nel rush finale del campionato perdono colpi. Il nostro pronostico è 1X. 

 

Il Palermo crede ancora in un possibile piazzamento Uefa. I rosanero, che non potranno contare su Cassani e Bovo, in questo campionato non hanno mai pareggiato davanti al proprio pubblico. Il Torino, dal canto suo, quest’anno non ha ancora mai vinto lontano dall’Olimpico. Camolese, chiamato da Cairo nell’impresa disperata di salvare la squadra dal baratro della B, ha una rosa ridotta ai minimi termini tra infortuni e defezioni. Il nostro pronostico e 1.

 

Il Siena è la compagine che rischia meno tra le squadre che compongono il trenino di coda. Ai bianconeri mancano una manciata di punti per chiudere il discorso salvezza. Giampaolo, che non vince in casa da quattro giornate, è reduce dal pesante ko subito al Franchi con il Milan. La Lazio, invece, ha ormai la testa rivolta esclusivamente alla semifinale di ritorno di Coppa Italia con la Juventus. Prevediamo una partita giocata a viso aperto tra due formazioni amanti del calcio offensivo. Il nostro pronostico è Goal.

 

Giocando 10 euro se ne vincono circa 115. In bocca al lupo a tutti!

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Il campionato sta ormai per entrare nella sua fase cruciale. Con l’arrivo della primavera le compagine del massimo torneo italiano di calcio saranno chiamate allo sprint finale per raggiungere i rispettivi obiettivi. Il week end pallonaro partirà come di consueto al sabato: alle 18 la Lazio andrà a far visita al Catania di Zenga; alle 20.30, invece, luci all’Olimpico per Roma-Juventus; domenica il clou del pomeriggio è Genoa-Udinese in attesa del superclassico delle 20.30 tra Napoli e Milan. Ecco i nostri pronostici per la ventinovesima giornata di serie A, la decima del girone di ritorno.

 

Chievo – Palermo                Under         (1.65)

 

Fiorentina – Siena                    1             (1.52)

 

Lecce – Atalanta                       1             (2.30)

 

Genoa – Udinese                  Goal            (1.65) 

 

Il Chievo, che fino a qualche mese fa sembrava spacciato, adesso è in piena corsa per la salvezza. La cura Di Carlo è andata oltre ogni più rosea previsione. L’ex calciatore del Vicenza, infatti, sta traghettando di domenica in domenica i clivensi verso lidi più tranquilli. Il Chievo, che non perde da tre partite e in casa ha pareggiato le ultime quattro gare, è reduce dalla prestigiosa vittoria sul campo della Lazio. Il Palermo di Ballardini, invece, in piena lotta per l’Uefa, lontano dal Barbera non perde da due partite. Prevediamo una partita molto contratta tra due squadre che hanno bisogno di fare punti. Il nostro pronostico è Under.

 

La Fiorentina di Prandelli ospita il Siena. I viola, che non vincono da tre partite, hanno bisogno di punti per restare incollati al treno Champions League. La squadra dei Della Valle dovrà inoltre rinunciare all’indisponibile Santana per il derby contro i bianconeri. Giampaolo, dal canto suo, non avrà a disposizione Rossettini e si affiderà al duo Maccarone-Calaiò per tentare di scardinare la porta difesa da Frey. Il Siena, reduce dal ko interno contro il Milan, nell’ultima trasferta si è imposto per 3-0 sul difficile campo del Catania. Le motivazioni Champions dei viola dovrebbero essere maggiori di quelle dei cugini senesi. Il nostro pronostico è 1.

 

Il Lecce è all’ultima spiaggia. De Canio, dopo il ko di Palermo, fa il suo esordio davanti ai nuovi tifosi. I giallorossi, che dovranno fare i conti con l’assenza del bomber Tiribocchi, non vincono al Via del Mare da ben 11 partite e nelle ultime 3 non sono mai andati a segno. L’Atalanta, invece, dopo la vittoria di sette giorni fa sul Torino può considerarsi di fatto salva. Del Neri dovrà fare i conti con le assenze di Doni, Vieri, Ferreira Pinto e Palsmati. Diamo fiducia alla voglia di salvezza dei pugliesi. Il nostro pronostico è 1.      

 

L’Udinese, euforica per lo storico traguardo ottenuto centrando i quarti di Coppa Uefa, va a far vista al Genoa sempre più in lotta per un posto tra le grandi d’Europa. I bianconeri, che non vincono fuori casa da 10 partite, in campionato hanno ormai ben poco da dire verso che il sesto posto è distante 9 punti. I rossoblù, reduci dalla vittoriani Cagliari, invece viaggiano ormai sulle ali dell’entusiasmo. Gasperini, però, dovrà fare a meno di due elementi importantissimi come Motta e Mesto. Prevediamo una gara molto aperta tra due squadre che amano giocare al calcio. Il nostro pronostico è Goal. 

 

Puntando 10 euro se ne vincono circa 100. In bocca al lupo a tutti!  

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Dopo la disfatta in Champions League torna il campionato. Inter, Juventus e Roma in seguito all’addio alla coppa dalle grandi orecchie, dovranno concentrare tutte le loro forze sul campionato. Il week end della serie A parte sabato alle 18 con Cagliari – Genoa; a seguire la Juventus ospiterà un Bologna bisognoso di punti salvezza. Domenica il clou è la sfida di Marassi tra la sconsolata Roma di Spalletti e la Sampdoria dei gemelli del gol Cassano e Pazzini; in serata ricco posticipo con la supersfida di San Siro tra Inter e Fiorentina. Ecco i nostri pronostici per la ventottesima giornata di campionato, la nona del girone di ritorno. 

 

Cagliari – Genoa            X          (3.10) 

 

Lazio – Chievo                1          (1.65)

 

Siena – Milan               Under     (1.68)

 

Atalanta – Torino         Under      (1.65)

 

Il Cagliari vuole continuare ad essere la mina vagante del campionato e con il Genoa è, di fatto, uno scontro che può valere l’Europa. La squadra di Allegri, reduce dal pareggio in casa del Chievo, ha fatto due punti nelle ultime due partite. I rossoblù, invece, sono ancora scottati dalla sconfitta interna con l’Inter. Gasperini dovrà rinunciare a tre pezzi da novanta come Motta, Biava e Ferrari. Prevediamo una bella partita tra due allenatori che amano giocare a viso aperto. Il nostro pronostico è X.

 

La Lazio di Delio Rossi è lanciatissima per l’Europa. I biancocelesti sono reduci da quattro vittorie consecutive se si considera anche la partita di Coppa Italia con la Juventus. Rocchi e compagni, inoltre, non prendono gol da tre partite. Il Chievo, invece, è reduce dal pareggio interno contro il Cagliari. Di Carlo, che ha raccolto otto punti nelle ultime cinque trasferte, dovrà rinunciare a Mantovani e Bentivoglio. Il nostro pronostico è 1.

 

 

A Siena arriva un Milan che deve difendere almeno il terzo posto in classifica. La squadra di Ancelotti ha perso le ultime due trasferte e deve guardarsi dal ritorno di Fiorentina, Roma e lo stesso Genoa. I rossoneri dovranno anche fare i conti con le assenze di Kaladze, Nesta, Borriello, Gattuso, Bonera, Seedorf. Il Siena, invece, non vince davanti ai propri tifosi da tre partite. La squadra di Giampaolo, che dovrà rinunciare a Galloppa, Frick e Rossettini, in casa subisce e segna pochissimi gol (rispettivamente 0.54 e 0.92). Prevediamo una partita molto tirata. Il nostro pronostico è Under.

 

L’Atalanta ha ormai poco da dire a questo campionato. La squadra di Del Neri è ormai salva e da qui a giugno dovrà solo divertirsi cercando di fare quanti più punti possibile. I nerazzurri, che hanno perso le ultime tre partite non segnando nemmeno un gol, dovranno fare i conti con le assenze di Vieri, Doni e Ferreira Pinto. Il Toro, dal canto suo, è reduce dalla batosta rimediata sabato nel derby. I granata, che hanno pareggiato le ultime quattro trasferte, non hanno mai vinto quest’anno lontano dall’Olimpico e dovranno fare i conti con le assenze di Corini, Rosina, Abbruscato e Stellone. Vale lo stesso discorso fatto per Siena – Milan. Il nostro pronostico è Under.

 

Giocando 10 euro se ne vincono circa 150. In bocca al lupo a tutti! 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END

GUIDA ALLA SCOMMESSA DEL WEEK END src=

Atalanta – Parma          1  (1.85)

Inter – Milan                  2  (3.05)

 Reggina – Lazio           X  (2.85)

  

Dopo due sconfitte consecutive per l’Atalanta la vittoria è d’obbligo, contro una squadra che è in piena lotta retrocessione. Il turno sembra favorevole per poter sfruttare “il fattore campo”.

Stati  d’animo opposti tra le milanesi, il cui derby è stato anticipato alle ore 15 di domenica per motivi di ordine pubblico. L’Inter è uscita male dalla Champions, mentre il Milan si è qualificato ed in campionato continua la rincorsa al quarto posto in classifica. Per di più, a questo punto, la squadra di Mancini, potrebbe avere pochissimi stimoli visto l’incolmabile vantaggio in classifica sulla Roma. La prima sconfitta in campionato per i nerazzurri potrebbe giungere da qui a poche giornate di campionato.

Anche se la Lazio è in un particolare periodo di grazia, la trasferta di domenica a Reggio Calabria non è affatto semplice. Un pari potrebbe accontentare le due squadre.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »