GIANNI DE BIASI:" DZEMAILI E’ UN OTTIMO INCONTRISTA, MA NON SEMPRE VERICALIZZA LE GIOCATE"

Mancano ancora venticinque giorni all’inizio della nuova stagione calcistica e la Società Sportiva Calcio Napoli , tramite il direttore sportivo Bigon, si sta adoperando sul mercato per consegnare a mister Mazzarri una rosa che gli consenta di operare al meglio sia in campionato, sia in Champions League che in Coppa Italia. Per il fair-play finanziario non è semplice acquistare nuovi giocatori  ma al Napoli urge rinforzare la rosa con elementi validi e che consentano al club di De Laurentiis di ben figurare in Europa. In questo periodo non è importante solamente convincere i giocatori a cui il Napoli è interessato della validità del progetto partenopeo, quanto liberarsi definitivamente, o almeno per un’altra stagione ancora, di quei giocatori in esubero e che in nessun caso potranno essere di aiuto alla causa del Napoli e dell’allenatore livornese.  A parlare del mercato azzurro e soprattutto del centrocampista svizzero Dzemaili che è stato allenato da lui al Toro, prossimo acquisto del Napoli,  ai microfoni della redazione di PianetaNapoli.it è mister De Biasi.

Può dare un suo parere tecnico su Dzemaili?

"Dzemaili è un giocatore che ha buone qualità tecniche, ottima forza, ottimo incontrista ed è dotato di un ottimo tiro dalla distanza anche se segna poco. E’ un centrocampista buono nel recuperare i palloni ma non sempre verticalizza le giocate." 

Pensa possa essere utile alla causa azzurra?

"Faccio fatica a dirlo in quanto bisogna vedere in che contesto il ragazzo viene inserito e soprattutto cosa l’allenatore chiederà al giocatore."

Secondo lei l’arrivo di giocatori come Criscito , Santana, Donadel e Dzemaili, possono consentire al Napoli di lottare su tutti e tre i fronti ottenendo buoni risultati?

"Beh sicuramente è una rosa che viene ulteriormente rinforzata. Il Napoli è nato qualche anno fa e ora sta affinando la rosa anche perché gli obiettivi della prossima stagione sono importanti. Fare bene in Europa League e arrivare terzi in campionato è un ottimo risultato e sinceramente non vedo il motivo per cui il Napoli non possa ripetersi anche in questa stagione."

In quali altri reparti il Napoli deve ancora operare?

"Francamente non mi va di esprimere un parere su una questione che non mi riguarda. Sarà il Napoli a effettuare le sue valutazioni di mercato."

Visto che nella prossima stagione il Napoli giocherà la Champions League, pensa sia necessario un cambiamento di modulo con il passaggio a quattro difensori per ridurre il gap con le big d’Europa?

"Penso di no in quanto il Napoli nasce con la difesa a tre barra cinque e negli anni si sono consolidati dei meccanismi tali da consentire alla squadra di ottenere dei buoni risultati. Per questo non vedo il motivo per cui l’allenatore debba optare per un cambio del modulo e soprattutto per passare ad una difesa a quattro." 

Translate »