Gattuso in conferenza: “Errore Ospina colpa mia. Voglio più uomini in area, ma coperta corta”

Gennaro Gattuso è intervenuto in conferenza stampa:

 

“Perchè cambi in ritardo? Perchè vedo una squadra che sta bene in campo, che riesce a fare le cose che le chiedo. Non è obbligatorio fare i cambi. Ma che domanda è. Nel primo tempo abbiamo fatto solletico, nel secondo li abbiamo tenuti là. Errore di Ospina? La responsabilità è mia, perché sono io che chiedo al portiere di farmi uscire dalla pressione avversaria. Oggi Ospina, al netto dell’errore, ci ha fatto uscire sette-otto volte dalla pressione della Lazio. Noi in questo momento abbiamo maledettamente bisogno di una serie di risultati. Io vedo una squadra viva. Siamo sulla strada giusta. Oggi la cosa più importante è riuscire a entrare nella testa di questi calciatori e non far mollare nulla. È difficile dopo prestazioni come con l’Inter e la Lazio. Dobbiamo fortemente credere in quello che stiamo facendo. Ci siamo fatti da soli il sesto gol in tre partite. Primo tempo? Quando c’è poco spazio difficilmente ci sono contenuti agonistici, un contatto, però potevamo sviluppare meglio. La Lazio ci faceva partire dal basso e ci aspettava. Bisogna riuscire a palleggiare. In questo momento non siamo una squadra pensante mentre per tanti anni questa squadra lo è staro. Dobbiamo pensare a tante cose. Perchè io chiedo tante cose. Champions? Io sono il primo responsabile. Non posso pensarea questo obiettivo. Se pensavate che questa squadra fosse senza problemi oggi non sarei qua. Perché non si concretizza? In questo momento abbiamo bisogno di un pò di equilibrio. Quando ho inserito un’altra punta abbiamo fatto fatica, abbiamo regalato un paio di imbucate. Nel primo tempo squadra ha saputo soffrire e questo mi è piaciuto. Ci sta portare più uomini in area ma coperta è corta. Dobbiamo decidere: o pensiamo di poter far male agli avversari o pensiamo a limitare danni. Demme? Fisicamente sta bene, sia lui che chi arriverà ci darà grandissima mano”

A proposito dell'autore

Alessio Pizzo

Studente in Comunicazione Digitale, appassionato di calcio, tecnologia e buone letture. Vanta già esperienza giornalistica con 100 *100 Napoli

Post correlati

Translate »