Gara senza sbavature per Turpin e i suoi assistenti

Alla Red Bull Arena di Salisburgo si affrontano Salisburgo e Napoli, nella terza giornata di andata del gruppo E di Champions League. Dirige la sfida il fischietto francese Clement Turpin, assistito da Danos e Gringore. Schermi VAR per Letexier.



Nel primo tempo gara intensa sul piano tecnico, ma mai cattiva: Turpin fischia ciò che deve, estrae 3 cartellini gialli per un fallo di Lozano, per Malcuit sul fallo da rigore, e per Haaland a tempo quasi scaduto. Episodi chiave del primo tempo sono il gol annullato a Haaland per fuorigioco e il rigore assegnato al Salisburgo. Decisioni fondamentali assunte correttamente e serenamente dalla sestina.

Nel secondo tempo la partita resta corretta, Turpin mantiene il medesimo metro arbitrale abbastanza permissivo. Zoppicante però la gestione disciplinare: perde un giallo a Mertens per una scivolata piuttosto ruvida, e al 90esimo ammonisce Llorente esagerando con la severità. Corretta la ammonizione all’allenatore Marsch. 

Di seguito la designazione completa:
FC Red Bull Salzburg (AUT) – SSC Napoli (ITA)

Referee: Clément Turpin (FRA)
Assistant Referee 1: Nicolas Danos (FRA)
Assistant Referee 2: Cyril Gringore (FRA)
Fourth Official: Frank Schneider (FRA)
Video Assistant Referee: François Letexier (FRA)
Assistant Video Assistant Referee: Benoît Millot (FRA)

LE PAGELLE

Turpin 6,5
: dirige una gara senza troppe difficoltà oggettive, nel primo tempo annulla il gol degli austriaci andando perfino allo schermo VAR per togliere qualsiasi dubbio. Poi fischia il rigore, nettissimo, al Salisburgo. Nel secondo tempo continua a far bene, ma non ammonisce Mertens quando deve, mentre al 90′ ammonisce Llorente che aveva subito un fallo pochi secondi prima. Complessivamente una gara diretta con personalità, viene accettato dai calciatori in tutte le situazioni, appare sempre deciso e credibile. Test superato per uno dei prospetti più interessanti del panorama arbitrale europeo.
Danos 6,5: ottima la valutazione di fuorigioco su Haaland nel primo tempo, i giocatori del Napoli deviano (e non giocano) il pallone, non sanando la posizione del norvegese. Il VAR conferma, naturalmente, per il resto segnalazioni nella norma
Gringore 6: partita di ordinaria amministrazione, gara sufficiente per il secondo assistente
VAR Letexier/Millot 6: interviene sull’azione gol di Haaland nel primo tempo, situazione palese che Turpin sceglie comunque di rivedere. Silent check rapido e molto utile al 78′, quando i giocatori del Napoli reclamano un tocco di mano in area, non punibile da regolamento. Turpin ascolta in cuffia e fa riprendere il gioco.

Di seguito gli episodi arbitrali degni di nota:

6′: contatto nell’area di rigore del Salisburgo. Mertens rimane a terra, ma l’intervento del difensore avversario è nettamente sul pallone

8′: gol di Haaland che raccoglie palla in fuorigioco, a seguito di una doppia deviazione dei difensori del Napoli. Tali deviazioni sono fortuite, non sono giocate volontarie, dunque non sanano la posizione irregolare dell’attaccante norvegese. L’arbitro va all’OFR per fugare tutti i dubbi e non convalida la rete.

17′: GOL DEL NAPOLI! Malcuit per Callejon, sponda di testa dello spagnolo e straordinaria penetrazione in area di Mertens, gran tiro e gran goal.

25′: Segnalata dall’assistente una posizione irregolare di Haaland

27′: Fuorigioco di Hwang, l’assistente sbandiera e ferma l’azione.

39′: Lozano commette fallo mentre i padroni di casa tentano di ripartire. Cartellino giallo ineccepibile.

40′: Malcuit subisce un tunnel da Hwang, poi lo stende in area di rigore. Turpin indica il dischetto, rigore solare, ammonito il terzino azzurro.

40′: Pareggio Salisburgo, Haaland trasforma dagli undici metri.

45’+1′: ammonito Haaland per fallo di gioco.

46′: ancora in fuorigioco Hwang del Salisburgo, giusta la segnalazione.

50′: Ammonito l’allenatore Marsch per veementi proteste nei confronti dell’arbitro.

52′: Mertens entra in netto ritardo sull’uomo. Meriterebbe il giallo, ma Turpin non lo estrae facendo ancora imbestialire l’allenatore del Salisburgo: ultimo avviso per lui.

64′: TORNA IN VANTAGGIO IL NAPOLI! Il cross da destra di Malcuit deviato diventa buono per Mertens, che non ci pensa due volte e fa 2-1 per gli azzurri.

72′: Pareggia ancora il Salisburgo! Haaland infilza Meret di testa, troppo libero di colpire il norvegese

73′: ANCORA IN VANTAGGIO IL NAPOLI! Subito 3-2! Mertens pesca Insigne in area, grande stop a seguire e tiro che scavalca il portiere con l’aiuto di una leggera deviazione.

78′: i calciatori del Napoli lamentano un tocco di mano in area di rigore da parte di un difensore austriaco. Il replay mostra come il braccio sia attaccato al corpo, niente rigore.

90′: Llorente ammonito troppo severamente dall’arbitro per un fallo commesso.

90’+3′: termina la gara dopo tre minuti di recupero.

 

 

A proposito dell'autore

Andrea Mallardo

Studente di scienze politiche, iscritto alla associazione italiana arbitri. Segue il Napoli con passione e oggettività. Ha come diversivi il viaggio e lo scrivere. È alla sua prima esperienza come giornalista sportivo

Post correlati

Translate »