Gaetano subito nella mischia o no

Il buongiorno ai lettori azzurri con l’attualità di giornata.

La partita con la SPAL ha visto l’esordio in campionato di Gianluca Gaetano, classe 2000, solo pochi minuti per lui, ma tutti ne parlano benissimo. In realtà ha esordito in prima squadra in Coppa Italia contro il Sassuolo, ma già per altre sette volte era stato convocato da Ancelotti per seguire la prima squadra. In questa stagione ha sbalordito tutti nel campionato primavera e nella Youth League, per lui ventuno reti e otto assist, con giocate di pregevolissima fattura. Nato e cresciuto a Cimitile in provincia di Napoli (dove la sua famiglia gestisce una pizzeria), Gianluca coltiva da tempo il sogno di potersi guadagnare con continuità un posto in prima squadra. Questo è appunto il dilemma, all’estero, altre società già avrebbero puntato su di lui e sicuramente il ragazzo avrebbe collezionato diverse presenze in prima squadra, in Italia e a Napoli non succede questo, basti pensare a ciò che è successo ad Insigne. Gaetano è un giocatore versatile capace di sapersi adattare in qualunque zona offensiva del campo. Dalla seconda punta all’esterno d’attacco, dal centrocampista centrale al trequartista, posizione che forse più di tutte ne esalta le doti realizzative e di rifinitore offensivo. Molto probabilmente il giovane attaccante azzurro verrà dato in prestito l’anno prossimo, anche il suo procuratore ha caldeggiato questa ipotesi, ma una domanda sorge spontanea visto le prestazioni dei vari Ounas e Verdi non sarebbe meglio puntare su di lui sin da subito?

 

A proposito dell'autore

Rosario Verde

Maturita’ classica. Attestato di Intelligence e Spionaggio Industriale conseguito presso L’Iscom, istituto superiore delle comunicazioni e delle tecnologie dell’informazione.Giornalista, curatore di rubriche e membro della redazione presso il giornale cittadino “Zapping” di Casandrino. Amante del Latino, si definisce un malato della maglia azzurra. Lettura e scrittura, tecnologie, sport, viaggi sono i suoi hobby nel tempo libero.

Post correlati

Translate »