Forum PN-Tina:”Il problema del Napoli riguarda la fisicità limitata. Hamsik? Condizionato dal record di Diego. Vi dico come agirei sul mercato…”

Pasquale Tina, giornalista de “La Repubblica”, ha rilasciato un’intervista in esclusiva ai microfoni di Pianetanapoli.it.

Gestione turn-over e della rosa, Sarri ti convince?:”Di base sì. Certamente l’infortunio di Milik ha complicato i piani perchè in tal caso si possono gestire meno Insigne e Mertens. Credo che Rog meriti di essere utilizzato con maggiore frequenza.”

Con una zona mista si potrebbe risolvere o attenuare il problema della marcature sulle palle inattive?:”Non è una questione di marcatura, il problema è che il Napoli ha poca fisicità. Ora si è fatto male anche Ghoulam per cui ne avrà ancora meno.”

Il mister si distacca a parole dal mercato, che la società compie in autonomia, è un suo limite visto che poi boccia nei fatti alcuni giocatori?:“Penso che società ed allenatore debbano incontrarsi in vista del mercato di Gennaio per trovare alcuni profili che poi potranno essere una risorsa in più per il mister.”

Il passo in avanti del Napoli di quest’anno è che ha imparato a non perdere le partite che non puo’ vincere?:”Esatto, questo è un progresso importante.”

Come ti spieghi una stagione cosi deludente per Marek Hamsik, giusta la sua tutela da parte del mister?:”Influisce sicuramente il record di Maradona che lo sta condizionando. Io ritengo che a volte Sarri potrebbe farlo riposare per consertirgli di recuperare brillantezza e lucidità.”

A gennaio su quali ruoli andresti ad investire?:”Attaccante, terzino ed esterno offensivo che sia in grado di giocare sia a destra che a sinistra.”

Il Napoli riuscirà ad essere in corsa per il titolo fino alla fine?:”Assolutamente sì, nonostante questi infortuni.”

Per la Champions ci sono speranze o meglio disputare l’Europa League?:”Sinceramente penso che le speranze siano ben poche. Il Napoli dovrebbe in primis vincere contro lo Shakhtar per dare un segnale e mettere pressione agli uomini di Paulo Fonseca, per poi sperare in un successo del Manchester City in terra ucraina. L’Europa League è una competizione che presenta numerose insidie. E’difficile vincerla: ci sono tante partite complicate. In ogni caso, io sono convinto che snobbare l’Europa è un grosso sbaglio.”

 

 

A proposito dell'autore

Giuseppe Lombardi

Post correlati

Translate »