Formisano: “Per l’Inter tariffe speciali non solo per gli abbonati. Multe? Decide la Questura!”

Alessandro Formisano, Head of Operations della SSC Napoli, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, soffermandosi in particolar modo sul prolungamento del rapporto con Kappa e sulla nuova maglia per la prossima stagione:

“Sì, stiamo studiando la nuova maglia insieme a Kappa. E’ già stata disegnata e decisa nelle varie declinazioni di colori. L’obiettivo è quella di poterla presentare a Dimaro, quindi bisogna dar tempo alle fabbriche di produrle. La maglia è un’espressione della squadra, della società, dell’amore per la città. Abbiamo una maglia ‘District’, relativa ai quartieri della città, che è stata pensata per essere simile alle altre, ma con la caratteristica della carta topografica dei quartieri della città”.

“Si fa spesso confusione su quelli che sono i ruoli. Nel regolamento dello stadio, che regolamenta l’accesso e la vita all’interno dello stadio, il Napoli non fa altro che applicare la legge. Così come l’applicazione di questo regolamento compete esclusivamente ai titolari dell’ordine pubblico, ossia alla Questura di Napoli. Per questo i megafoni che vengono fatti entrare o no, gli striscioni che vengono fatti entrare o no, e tutte queste cose qui sono delle dinamiche non decise o governate dalla SSC Napoli. I controlli fuori dallo stadio pure. Sono cose che competono ad altri, non al Napoli”.

NAPOLI-INTER – “Sono in via di ufficializzazione. Per le Curve gli abbonati compreranno il biglietto a 5 euro, mentre coloro che acquisteranno anche la partita con il Torino pagheranno 6-7 euro. Anche tutti gli altri prezzi sono bassi. Quello che voglio ricordare è che questa forma di premio per i tifosi consueti è riservata agli abbonati, che sono quelli che vengono sempre, ma anche a coloro che non sono abbonati, a cui basterà acquistare la gara di campionato casalinga più vicina per avere dei prezzi stracciati”.

A proposito dell'autore

Francesco Reale

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 22 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente frequento il secondo anno di università, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Post correlati

Translate »