ESCLUSIVA PN- Kambanis:”Manolas un umile guerriero grintoso, ma con un difetto…”

Vlassis Kambanis, giornalista greco di VORIA, ha rilasciato un’intervista in esclusiva ai microfoni di Pianetanapoli.it parlando delle caratteristiche di Kostas Manolas e dei suoi comportamenti dentro e fuori dal campo.

1) Secondo la tua opinione Kostas Manolas è già un top-player a tutti gli effetti?

“Penso di sì, in questo momento può essere considerato uno dei migliori difensori del mondo. È il miglior difensore greco insieme a Sokratis  (ex Milan e Genoa e attualmente all’Arsenal). È alto, forte, veloce ed esperto. Ha giocato cinque anni interi a Roma (4 di quelli con 40 o più presenze in tutte le competizioni) e credo fermamente che quasi tutti i migliori club del mondo vorrebbero avere un giocatore come Manolas nella loro linea difensiva.”

2) In quali aspetti può ancora migliorare?

“Bene, questa è una domanda complicata. Penso che sia un giocatore con una vera “grinta” dentro di sé, ma a volte può perdere la concentrazione per il fatto che ha un carattere forte e ama reagire alle provocazioni. È ovvio che non vuole che i giocatori avversari in attacco sentano di poter avere vantaggio su di lui, anche se parliamo di Cristiano Ronaldo o, per esempio, di Sergio Pellissier. Ma dobbiamo anche considerare che la Roma gioca con una notevole propensione offensiva ed è facile per gli avversari segnare contro di loro, ma la media delle giocate difensive di Manolas è piuttosto buona. Ha giocato per più di 200 volte con la maglia dei giallorossi, non ha superato i 7 per ciò che concerne i cartellini gialli all’anno e generalmente è stato espulso solo due volte.”

3) Che tipo di persona è dentro e fuori dal campo?

All’interno del campo tutti possono osservare che è un guerriero. A volte è difficile per lui perché, come ho già detto, la Roma gioca molto offensivamente e non ha l’assistenza e la copertura di cui ha bisogno quando gli altri club stanno giocando con contrattacchi. Dalla stagione 2014-15 e salvo Manolas, i giallorossi avevano nella loro difesa Yanga-Mbiwa, Castan, Astori, Spolli, Rudiger, Gyomber, Zukanovic, Jesus, Vermaelen, Marcano e hanno fino ad ora, Fazio. Credo che nessuno di quei 10 giocatori sia riuscito a raggiungere un livello nella loro carriera come quello di Manolas (forse Rudiger per alcuni) e ovviamente quello di Kalidou Koulibaly adesso.

Ora, per quanto riguarda la sua immagine fuori dal campo, viene da Naxos e tutti lo amano in quell’isola, ha un’apparenza che trasmette il «glitter di calcio» ma è umile come qualcuno che lavora duro per la sua famiglia e la sua sopravvivenza ogni giorno. Ha rilasciato un’intervista a Sport24.gr, uno dei migliori siti web sportivi greci e ha ammesso di non avere buoni rapporti con i giornalisti in Grecia perché spesso scrivono cose inappropriate su di lui. Ha raggiunto il massimo livello con la Roma, ha solo 28 anni e penso che sia pronto a fare il passo successivo nella sua carriera. Ha due figli e ha detto che dopo la fine della sua carriera vuole tornare a Naxos e costruire la sua nuova vita al di fuori del calcio nel miglior modo possibile con qualità e serenità.”

Beh, per molte persone in Grecia e in generale penso, è stata una sorpresa quando i media hanno scritto che il Napoli è vicino ad avere un accordo con la Roma per Manolas. Per essere onesti, la Juventus è il miglior club in Italia da molti anni ed è normale che i migliori giocatori del Bel Paese siano indirizzati a loro, ad esempio nessuno può facilmente credere che il Milan possa riuscire a portare un giocatore come Isco o l’Inter a portare Lukaku.

4) Manolas – SSC Napoli: è il connubio perfetto?

“Personalmente penso che la Serie A sia uno dei migliori campionati del mondo, Roma è una delle migliori città del mondo per un giocatore, i tifosi giallorossi sono appassionati ma non possono competere per i trofei, ecco perché penso che Manolas voglia andarsene da loro. Se fossi in Manolas, andrei alla Juventus per giocare al fianco di Chiellini e vincere trofei o giocare all’estero, in Premier League o nella Liga. Ma in questo momento, il Napoli è in pole position e penso che la situazione incuriosisca Kostas.

“Il suo temperamento può essere abbinato al popolo di Napoli che è una città bellissima e ai fan piacerebbe la sua passione. È molto importante per i partenopei quando arrivano i migliori giocatori, i calciatori di talento. Persino gli allenatori (Sarri) scelgono la Juventus per gestire giocatori di primissimo livello. Manolas vuole venire al San Paolo e scrivere la storia con Napoli. La differenza ora per Manolas è che il Napoli è competitivo e inizia con un vantaggio sugli altri club in Italia (ad esempio l’Inter) per combattere contro la Juventus, ha uno dei migliori allenatori del mondo, il desiderio di avere successo in Europa e ovviamente uno dei migliori difensori del mondo per collaborare con lui, Kalidou Koulibaly.”

5) Potrebbe essere proprio la miglior coppia di difensori di tutta Europa?

“Sicuramente Manolas e Koulibaly possono costruire una delle migliori coppie difensive del mondo. Con tutto il rispetto per i Britos, Henrique, Chiriches, Luperto, Regini, Tonelli, Maksimovic e la significativa carriera di Albiol, Manolas si trova in un altro livello e accanto ad una “bestia” come il senegalese possono produrre solide prestazioni. Koulibaly si sentirà protetto e Manolas anche, entrambi sono veloci e possono dare man forte su situazione di palla inattiva. Sono sicuro al 100%, nonostante De Ligt alla Juventus, che il Napoli possa avere il miglior duo difensivo nella prossima Serie A!”

A proposito dell'autore

Giuseppe Lombardi

Post correlati

Translate »