Esclusiva PN – Claudio Vagheggi(proc.Karnezis ed Allan):”Allan costa più di 20 milioni,e non si muove. Karnezis sarebbe l’ideale, accetterebbe di fare il vice Reina!”

Claudio Vagheggi, ex calciatore del Napoli e procuratore tra gli altri di Allan e dei friulani Karnezis e Widmer, ha rilasciato un’intervista esclusiva ai microfoni di Pianetanapoli.it. Queste le sue dichiarazioni:

Sta per iniziare la terza stagione di Allan in maglia azzurra: un bilancio delle prime due?

“E’ contentissimo, ha fatto benissimo. Anche il suo agente argentino – Gustavo Arribas – è soddisfatto della scelta che ha fatto e di come sta procedendo la carriera del suo assistito”

Da titolare inamovibile due anni fa alla concorrenza di Zielinski l’anno scorso: come ha vissuto e accettato questa situazione?

“Quando siamo a certi livelli, la concorrenza deve esserci per forza di cose: è una logica conseguenza del livello qualitativo raggiunto da una squadra. Ed essendo il Napoli un grande club, il ragazzo si è adattato tranquillamente all’intercambiabilità con gli altri centrocampisti”

Il contratto del brasiliano scade nel 2019, è dunque ipotizzabile che prossimamente si possa discutere del rinnovo con la società?

“Io so che il suo agente internazionale (Arribas, ndr), ossia colui il quale si occupa degli aspetti contrattuali, è in contatto continuo con Giuntoli: non dovrebbero esserci problemi, se ne sta già discutendo. Poi, ove mai le parti in causa non trovassero un accordo e ci fossero altre squadre interessate al calciatore, mi occuperei direttamente io di un’eventuale cessione”

Ci sono/ci sono state squadre interessate ad Allan e che hanno avanzato proposte allettanti sia al ragazzo che al Napoli? Si è vociferato del Watford…

“Parlo continuamente con Giuntoli: il Napoli, in questo momento, mi fa sapere che non vuole privarsi del ragazzo e che per cifre inferiori ai 20 milioni non se ne parla nemmeno. Il Watford è una di quelle società interessate, ma il prezzo del cartellino non è certamente sostenibile dagli inglesi. Ci sono interessamenti anche dall’Italia, ma il Napoli non è disposto a trattare con club di pari livello in Serie A: sarebbe assurdo; inoltre, la priorità del ds e del Presidente è rinforzare la squadra, non vendere certamente i pezzi pregiati e nemmeno le alternative”.

Da agente conclamato, come risolverebbe la grana Reina? Il ‘suo’ Karnezis potrebbe anche accettare il ruolo di vice?

Lo venderei, non ci sono alternative: a maggior ragione se l’ingaggio richiesto da Reina è pari a quello che leggo sui giornali, vale a dire di 6 milioni lordi a stagione. Non mi piace nemmeno l’idea di tenerlo a scadenza fino al termine del contratto in essere: il giocatore avrà ancora un anno in più e non so quanto possa essere contento di liberarsi a parametro zero e trovare, all’età di 35 anni, un club che accontenti le sue richieste. Ripeto, io fiuterei l’occasione di cederlo ora e monetizzare il più possibile, reinvestendo quindi il ricavato. Per quanto riguarda Karnezis, nei tre anni di Udine ha dimostrato di essere uno dei migliori portieri in Italia: è un nazionale greco, ha esperienza internazionale. Sarebbe l’ideale per il Napoli: darebbe la propria disponibilità anche a fare il vice-Reina per il prossimo anno, per poi prendersi definitivamente il testimone dalla stagione successiva in poi. Napoli è una piazza importante ed ha bisogno di calciatori di questo livello. Meret, ad esempio, è un giovane che ha necessità di giocare e di seguire il proprio percorso di crescita: di Donnarumma ce n’è uno solo”

Tra i suoi assistiti figura anche Widmer: è ancora nei radar azzurri? quanto è stato vicino al Napoli?

“Widmer è stato vicino ma non vicinissimo a tal punto da poter concludere positivamente l’operazione. Sicuramente non è più tra gli obiettivi del Napoli in questa sessione di mercato, ma non escludo che non torni di moda tra un anno: se dovesse confermarsi e convincere anche da esterno basso nella difesa a quattro di Delneri, magari potrebbe rendersi nuovamente appetibile dalle grandi squadre. Non dimentichiamo, infatti, che Sarri ha un modo di difendere diverso dagli altri allenatori e dai suoi terzini vuole un’interpretazione impeccabile del ruolo”

Translate »