Esclusiva Pn Gueli (Rai): “PALERMO-NAPOLI, PARTITA SPETTACOLARE”

gueli

Il Palermo è una delle squadre che stanno sorprendendo tutti in questo campionato. Merito di Iachini e del tandem d’attacco formato da Dybala e Vazquez. Sabato sera, nel giorno di San Valentino, ci sarà Palermo-Napoli al Barbera e per l’occasione abbiamo intervistato Roberto Gueli, giornalista Rai molto vicino alle vicende della squadra rosanero. Ecco l’intervista completa:

SCONFITTA DI MILANO“La sconfitta contro l’Inter non ha lasciato strascichi: ora il Palermo è una squadra un po’ sottotono rispetto alle prime partite. Un piccolo campanello d’allarme è suonato: ci sono due infortunati come Vitiello e Maresca e sabato non ci sarà Gonzales per squalifica. In più, c’è un po’ di nervosismo per le esternazioni di Zamparini nei confronti di Dybala. L’obiettivo del Palermo, però, è stata sempre la salvezza, che ormai è ad un passo: ne mancherebbero nove secondo l’ipotetico traguardo dei 40 punti. Gli avversari nelle prossime partite come Napoli e Lazio, però, non sono dei migliori”.

DYBALA“E’ una vicenda già scritta, accaduta in passato con Toni, Amauri, Pastore e con tutti i grandi campioni passati a Palermo. La squadra rosanero non può tenerli, Zamparini vorrebbe accontentare il ragazzo con un rinnovo contrattuale, attualmente fino al 2016. Il presidente rosanero si è un po’ arrabbiato perché non gli è stata data l’opportunità di prolungare il contratto al giovane attaccante argentino. Penso che a giugno il rapporto finirà, anche se il giocatore è esploso solamente quest’anno dopo due anni in naftalina”.

NAPOLI“Iachini teme molto il Napoli visto che sta studiando moltissimo la formazione di Benitez. Ieri, a porte chiuse, ha lavorato moltissimo sulla fase difensiva soprattutto perché la squadra partenopea è quella che ha conquistato più punti nel 2015. Il Palermo ha collezionato tantissimi punti in casa: in trasferta, invece, è tra le ultime squadre a riuscire a fare risultato. I rosanero, inoltre, subiscono tanti gol su calci piazzati e questo è un argomento importante per i meccanismi della compagine di Iachini. Quindi, ci potrebbe essere anche un cambio di assetto difensivo per l’allenatore dei rosanero: non più a tre, ma a quattro. Queste sono le ultime indiscrezioni dagli allenamenti settimanali del Palermo”.

PALERMO“Benitez, invece, deve temere la carica del Barbera e l’estro e la fantasia dei due attaccanti argentini come Dybala e Vazquez, un po’ sottotono a San Siro. Finora hanno realizzato 17 reti: undici Dybala, sei Vazquez senza dimenticare i gol di Belotti, decisivo anche dalla panchina. Il Palermo è una neo-promossa che può mettere in difficoltà qualsiasi squadra”.

VAZQUEZ-DYBALA DIPENDENTE“Sicuramente il Palermo dipende molto dall’estro e dalla fantasia dei due attaccanti sudamericani, ma c’è anche Maresca molto importante nella zona centrale del campo. La squadra è un mix di gioventù ed esperienza: il massimo che Iachini potesse costruire”. 

PALERMO-NAPOLI – “Prevedo una partita spettacolare e ricca di gol”

Translate »