ESCLUSIVA PIANETANAPOLI- GRANOCHE:" SOGNO DI VENIRE A NAPOLI A BALLARE LA CUMBIA CON LAVEZZI DOPO AVER FATTO UN GOL"

ESCLUSIVA PIANETANAPOLI-  GRANOCHE:" SOGNO DI VENIRE A NAPOLI A BALLARE LA CUMBIA CON LAVEZZI DOPO AVER FATTO UN GOL" src=

Pablo Mariano Granoche 25 anni ancora da compiere da Montevideo,  è diventato suo malgrado l'attaccante che tutti vogliono dopo la spendida stagione alla Triestina, caratterizzata da messe di reti che hanno permesso alla squadra alabardata di disputare un ottimo campionato. La punta proveniente dal campionato messicano ha stupito tutti gli addetti ai lavori per la sua facilità a realizzare gol bucando le difese avversarie con una puntualità impressionate. Pianetanapoli lo ha intervistato in esclusiva, una chiaccherata in cui si evince la sua estrema gratitudine alla Triestina per averlo portato in italia e di avergli dato la possibilità di misurarsi con il grande calcio, ma anche la grande voglia di misurarsi in serie A, magari con la maglia del Napoli dove ritroverebbe un pool di colleghi sudamericani.

Hola Pablo, ti aspettavi di fare così bene al tuo primo anno in Italia seppure in serie B?

" Guarda la voglia di fare bene c'è sempre, venendo da un campionato straniero è sempre difficile l' impatto con un calcio complesso come quello italiano. Devo ringraziare la squadra che con l' ottimo campionato disputato mi ha consentito di rendere al meglio e di mettermi in mostra."    

Un campionato strepitoso che ha attirato su di te le attenzioni di squadre di serie A. Ambisci a giocarci un giorno?

" E' indubbio che è il mio sogno quello di giocare in serie A e di misurarmi con grossi difensori e di poter fare delle reti anche in massima serie. Ma al momento non ci penso, voglio fare bene con la Triestina fino a giugno e poi se ne riparlerà."

A proposito di serie A, sembra che il Napoli sia interessato a te…

" Si, so che il Napoli è venuto a visionare delle partite della Triestina e che nutre  un interesse verso di me,  può solo inorgoglirmi che una società prestigiosa come quella azzurra si interessi a Granoche. Come detto prima,io penso a fare bene fino alla fine del torneo con la Triestina, poi ne parleremo con la società e vedremo il da farsi, di certo posso solo esprimere un ringraziamento alla Triestina per avermi portato in Italia ed aver creduto in me."

Nel Napoli giocano altri due uruguagi: Bogliacino e Gargano, li conosci?

" Gargano non lo conoscoo perchè quando lui ha cominciato a giocare in serie A, io giocavo in Messico. Ho invece giocato contro Bogliacino in campionato uruguaiano. Sono di certo due buoni giocatori."

E del Pocho Lavezzi che ci dici?

"Caspita è un calciatore molto forte, seguivo sempre in tv le sue prestazioni nel San Lorenzo dato che in Uruguay trasmettono le partite del campionato argentino, " me encanta" con le sue giocate." 

Ci credi alla nazionale " celeste"?

" Rimane il sogno di ogni calciatore, è obbligatorio per far ciò che io giochi in serie A, in quel campionato potrei avere la massima visibilità, ma dipende come detto anche dalla Triestina, non decido da solo"

Chi è stato il tuo idolo da ragazzo?

" Premesso che il mio sogno sarebbe di incontrare Maradona che reputo il più forte calciatore di tutti i tempi, ma il vero idolo è stato Gabriel Batistuta. Un attaccante vero che abbianava allo stesso tempo: tecnica, potenza e fiuto del gol."

Preferisci giocare da unica punta o con una seconda punta che ti gira attorno?

" Alla Triestina ho fatto sia la punta unica che giocato con un' altro attaccante al mio fianco. Chiaro che quando hai un compagno che ti assiste è molto meglio visto che ti crea gli spazi e ti porta via degli avversari, ma non ho problemi di sorta, nella mia carriera mi sono adattato anche a giocare da unica punta, di sicuro mi riesce meglio fare la punta centrale che quella esterna."

Nel Napoli giocano tanti sudamericani, una piazza dove i calciatori latini si adattano subito bene e rendono al massimo, potrebbe essere la piazza giusta anche per te?

"Si mi hanno riferito che Napoli assomiglia per clima e per calore dei tifo molto alla mia Montevideo, magari potessi venire,  ci verrei di corsa. Poi leggevo che i sudamericani si allenano nello spogliatoio sentento la Cumbia(la mia musica preferita), non sarebbe male ballare la cumbia con Lavezzi in campo facendo qualche gol agli avversari… "

La sensazione che il nostro Pablo si sia già informato abbastanza sulla piazza e sulla città di Napoli; dopo aver fatto i gol nel Miramar in Uruguay, nel Toluca e nel Coatzacoalcos in Messico, nella Triestina, potrebbe essere proprio il San  Paolo di Napoli lo stadio dove " El Diablo" gonfierà la rete dal prossimo anno.

 

 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »