ESCLUSIVA PIANETA NAPOLI- Cozzolino (club Napoli Cosenza): “Orgogliosi di Gattuso, il Napoli quest’anno può dire la sua in campionato”

IN ESCLUSIVA a Pianeta Napoli, al microfono del sottoscritto, Francesco Reale, è intervenuto Francesco Cozzolino, presidente del club Napoli di Cosenza assieme agli altri soci del gruppo: Massimo Calizia, Domenico Di Lauro, Alessandro Efficace, Paolo Aiello e Roberto Toteda. Queste le loro dichiarazioni:

« Com’è nata l’idea di creare il club Napoli Cosenza?»

Ci risponde per primo il presidente Francesco Cozzolino:

«L’idea è nata da me e 5 amici che ci siamo conosciuti tramite Facebook poiché appassionatissimi del Napoli. Dopodiché ci siamo incontrati ed abbiamo deciso di iniziare questo progetto insieme, sul quale ci stiamo lavorando da due anni.»

«Al momento quanti iscritti conta il club?»

«Siamo circa 50 tesserati ufficiali, tenendo conto che abbiamo fatto l’inaugurazione sabato scorso.»

«Avete intenzione di organizzare trasferte in futuro, compatibilmente dell’evolversi della situazione?»

«Sicuramente, il nostro tempio (Stadio San Paolo) ci manca molto.»

«Che rapporti avete con la SSC Napoli?»

Interviene Massimo Calizia, che si occupa della parte social del club:

«Tramite il gruppo whatsapp club Napoli nel mondo, facciamo riferimento ad Infusino come tramite con la SSC Napoli. Però attualmente abbiamo il desiderio di fare altre collaborazioni.»

«Voi pensate che Gattuso, allenatore del Napoli, abbia portato la Calabria più verso gli azzurri per il tifo? In quanto il mister si sa dimostrando un grande allenatore ed un orgoglio per la sua terra.»

«Per noi cosentini è un onore avere Gattuso alla guida del Napoli, ha portato entusiasmo e grinta, facendo emergere tanti tifosi del Napoli che qui erano nascosti. E lo stiamo notando soprattutto dal tesseramento dei nostri soci.»

«Il Napoli quest’anno è poco considerato dalle dirette concorrenti allo scudetto, voi credete che possa essere la piacevole sorpresa di questo campionato? »

«Noi pensiamo che non nominano il Napoli perché lo temono e può fare bene come gli altri anni. Eccetto quest’anno, che è arrivato settimo, gli altri anni non partendo come favoriti hanno sempre lottato per lo scudetto. »

«Il cambio modulo a gara in corso domenica dal 4-2-3-1 al 4-3-3, potrebbe garantire più copertura a fine gara, quando le energie iniziano a calare?»

Ci risponde Domenico Di Lauro, il più anziano del gruppo:

«Questo modulo mi piace tantissimo, schierarsi a due a centrocampo permette a tutti i centrocampisti di creare manovra. Gattuso mi piace molto anche per questo, la sua realtà è molto diversa rispetto ad allenatori del passato come ad esempio Ottavio Bianchi. Al Milan non mi piaceva, ma a Napoli ha saputo creare un gruppo favoloso.»

«La permanenza sicura di Koulibaly a Napoli, secondo voi rappresenterà un vantaggio o la sua mancata cessione e la conseguente mancanza di acquisti può danneggiare il Napoli?»

«Koulibaly è un punto di riferimento per gli azzurri, è il nostro top player, speriamo che possa diventarlo anche Osimhen, in quanto ha una classe innata. Complimenti a chi l’ha visto e a chi l’ha comprato, segna e fa segnare anche gli altri.»

«Che ne pensate del caso Juventus-Napoli?»

A questa domanda ci vuole rispondere Alessandro Efficace:

«Io penso che sia stato giusto così, l’ha disposto un organo superiore, anche perché non si sapeva cosa sarebbe potuto succedere se si fosse giocata la partita. Al momento questa situazione è un’incognita per tutto il mondo ed il calcio non fa eccezione. Dispiace non aver sentito da parte della Juventus un comunicato a favore di questa decisione, loro hanno fatto quello che il regolamento prevedeva. Speriamo di vedere questa partita in futuro e prendere i tre punti.»

Termina qui l’intervista al Club Napoli di Cosenza e ringraziamo il socio del club l’ Avv. Giovanni Roma

Translate »