E SE TORNASSE IL GUERRIERO?

E SE TORNASSE IL GUERRIERO? src=
Il Salvatore Bagni calciatore, la sua grinta e tutto ciò che ha dato al Napoli lo conosciamo bene. Della sua prima (e poco felice) esperienza di dirigente azzurro il ricordo è stato reso sfocato dai fatti che si sono succeduti in sette anni e mezzo di anni in cui di acqua sotto i ponti sembra esserne passata davvero parecchia. In questo giorni, sempre più insistente è la voce di un suo probabile ritorno in azzurro, per lavorare accanto a Pierpaolo Marino nel Napoli che verrà, che tutti coloro che hanno a cuore le sorti della società azzurra vorrebbero in Serie B. Del resto, nell’intervista che ci ha rilasciato, Bagni è stato chiaro: collaborazione possibile ma con la condicio sine qua non della promozione in cadetteria degli azzurri. La sua amicizia con Pierpaolo Marino potrebbe fare il resto ed a noi non ci resta che immaginare un Bagni impegnato accanto al suo ex dg ai tempi del Napoli dei tempi d’oro a lavorare fianco a fianco, magari per scovare all’estero talenti da lanciare alla ribalta del San Paolo. La nota amicizia che lega l’ex mediano azzurro a Diego Maradona ci ha portato anche a far sì che Bagni ci rassicurasse sulle condizioni del Pibe dopo il recente intervento allo stomaco. Diego sta bene ed è facile che possa iniziare lentamente a risolvere i propri problemi che lo tormentano da troppi anni. Che possa tornare a Napoli, almeno per il momento, lo è un po’ meno, ma per chi lo ama va già bene così. Salvatore Bagni ed un possibile futuro al Napoli. Realtà o fantascienza?"Non dovete chiederlo a me. È chiaro che quando si sente parlare di Napoli tutti quanti vorrebbero andarci di corsa. Dipendesse da me non ci sarebbero problemi per poter dare una mano ad una società che, indipendentemente dal nome, è sempre nel mio cuore. Ripeto, non dipende da me". E quelle indiscrezioni che parlano di un incontro imminente per definire l’arrivo di Bagni a Napoli? Come la mettiamo?"No, non c’è stato alcun tipo di incontro. Anche perché in questo momento non sarebbe un discorso fattibile. De Laurentiis deve pensare a portare gli azzurri in B ed anch’io sono pieno zeppo di lavoro". Però le telefonate fra lei e Pierpaolo Marino ci sono…"Con Pierpaolo siamo amici da sempre ed è naturale che, tra addetti ai lavori, ci si tenga in contatto frequentemente, anche con telefonate quotidiane. Certo che lavorare insieme sarebbe una cosa meravigliosa ma, ci tengo a sottolinearlo, fare un discorso del genere in un momento come questo, con il Napoli ancora in C ed impegnato nella dura lotta al vertice del torneo, è decisamente prematuro". Ne riparliamo a fine stagione, con il Napoli in B?"Speriamo. Tutto può succedere ma, ripeto, non dipende solo da me". Salvatore Bagni e la sua attività di osservatore impegnato a scovare talenti all’estero. Ci può fare qualche nome su cui è possibile lavorare in proiezione futura?"Assolutamente no". Nemmeno uno?"No. Non si tratta da una scortesia da parte mia, ma un discorso che attiene strettamente alla natura della mia attività professionale. Non mi faccia apparire sgarbato, ma se riesco a scovare un elemento interessante non lo vengo a dire né a lei né a nessun altro. Altrimenti che senso avrebbe?".Capitolo Maradona. Come sta Diego dopo l’intervento allo stomaco che – si dice – lo porterà a dimagrire ed a risolvere almeno in parte i propri problemi di salute?"Diego sta bene. Ho parlato con Claudia poco tempo fa e mi ha rassicurato sulle sue condizioni di salute. Probabile che a breve verrà in Italia. Tutto ciò non può che far piacere a me ed a tutti coloro che lo amano per tutte le emozioni che ha regalato quando prendeva palla e deliziava tutti sul campo con magie che difficilmente rivedremo regalare da qualche altro calciatore". Si parla sempre, spesso a sproposito, di un ritorno di Maradona a Napoli. Crede che tutto ciò possa essere in qualche modo complicato dalla condanna della Cassazione ad adempiere ai suoi obblighi con il fisco italiano?"A questa domanda può rispondere solamente lui. Io sono solamente un amico di Diego ma non posso arrogarmi il diritto di parlare per lui su questioni che sono strettamente personali e che riguardano lui e nessun altro. Anche per ciò che concerne un suo ritorno a Napoli: è una questione che riguarda lui e nessun altro".

A proposito dell'autore

Post correlati

Translate »