DOMINIO AZZURRO

DOMINIO AZZURRO src=

SASSUOLO: Pegolo, Antei, Cannavaro, Ariaudo (36' st Floccari) Gazzola, Marrone (22' st Chibsah) Brighi, Longhi, Berardi, Floro Flores (17' st Zaza) Sansone. A disp. Polito, Pomini, Pucino, Mendes, Chibsah, Missiroli, Farias, Floccari, Zaza. All. Alberto Malesani 

NAPOLI: Rafael, Maggio, Fernandez, Albiol, Ghoulam, Behrami (40' st Radosevic) Dzemaili, Mertens, Hamsik (35' st Henrique) Insigne, Higuain (26' st Pandev). A disp. Reina, Colombo, Contini, Britos, Henrique, Reveillere, Radosevic, Pandev, Zapata. All. Bentiez

ARBITRO: Calvarese

RETI: 37' pt Dzemaili, 11 st Insigne

NOTE: Ammoniti Insigne, Dzemaili, Ariaudo, Marrone, Longhi, Zaza, Radosevic

Tre vittorie in sette giorni. Felice la settimana azzurra, culminata con la netta vittoria maturata al “Mapei stadium”. Tanto, troppo Napoli per i malcapitati avversari. Solo Pegolo (migliore per i suoi) evita l'imbarcata. Le prime avvisaglie dopo pochi minuti: Hamsik si fa beffe di Cannavaro ma ciabatta la conclusione. Ispirato lo slovacco, ancora pericoloso al 19' e al 23'. Manca la precisione negli ultimi sedici metri ma le sensazioni sono più che positive. Una sola squadra in campo, è quella con la casacca gialla. Al 31' Insigne scappa via sulla sinistra ma il portiere respinge a lato. Poco dopo ci prova Higuain con un sinistro potentissimo esploso da posizione defilata. Il gol è nell'area e al 37' Dzemaili, dopo un bello spunto di Ghoulam sull'out mancino, pesca l'angolo giusto. Uno a zero e palla al centro. Respirano gli uomini di Benitez dopo una mezz'ora tambureggiante ma Berardi e soci non creano problemi all'inoperoso Rafael. Primo tempo da incorniciare. Buon piglio dei locali ad inizio ripresa ma su una ripartenza ispirata da Hamsik, Insigne indovina (finalmente!) il tiro a giro e fa esplodere di gioia i sostenitori azzurri. Dilaga il Napoli, solido in difesa e letale in avanti. Entra bene anche Pandev, al posto dell'acciaccato Higuain (problemi alla schiena dopo un contatto falloso con Cannavaro): il macedone, al 26' della ripresa, arpiona in bello stile un pallone in area e calcia verso la porta neroverde ma Pegolo, ancora una volta dice no. Non c'è partita, non c'è storia. Malesani attinge dalla panchina ma la musica non cambia. Ci prova anche Mertens ma la sforbiciata del belga (servito dall'onnipresente Hamsik) si spegne sull'esterno della rete. Le occasioni si susseguono copiosamente: Insigne ha l'opportunità della doppietta ma spreca clamorosamente dopo un bell'assist filtrante di Pandev (38'). Finale tutto azzurro: Dzemaili, a botta sicura, timbra la traversa e poco dopo Mertens, dopo una serpentina da campione, trova l'opposizione di Pegolo. Vince con pieno merito il Napoli. Addio Fiorentina, arrivederci Roma     

 

 

 

 

 

 

 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »