Diluvio di reti al San Paolo: il Napoli asfalta il Genoa

Nella seconda giornata di campionato il Napoli affronta il Genoa di Maran sotto un diluvio scrosciante. Sia gli azzurri che i rossoblù sono reduci da un successo all’esordio e cercano di proseguire il proprio trend positivo. Gattuso opta per un 4-2-3-1 con Lozano, Mertens e Insigne alle spalle di Osimhen. Gli ospiti rispondono con un 3-5-2 il tandem offensivo composto da Destro e Pjaca.

PRIMO TEMPO
I padroni di casa iniziano su ritmi alti, cercando di fare la differenza soprattutto sull’out di destra sfruttando la velocità di Lozano. Al quinto Mertens crossa al centro per Osimhen, che di testa manda alto. Cinque minuti più tardi il Napoli passa in vantaggio: Mertens si accentra verso l’area di rigore e imbecca perfettamente Lozano sull’out opposto, che sbuca alle spalle di Pellegrini e al volo batte Marchetti. Subito dopo Osimhen dialoga bene con Zielinski, ma conclude male da posizione propizia. Gli azzurri sono particolarmente propositivi in fase offensiva e sfiorano il raddoppio al diciannovesimo minuto: perfetta triangolazione tra Osimhen, Mertens e Lozano, con quest’ultimo che tira ad incrociare sul secondo palo ma non inquadra la porta. Qualche istante dopo Insigne è costretto ad uscire dal campo a causa di un problema di natura muscolare; al suo posto entra Elmas. Con l’assenza del capitano si spegne un po’ la luce nel Napoli, che comincia a concedere spazio agli avversari, anche a causa di qualche errore di troppo da parte di Zielinski e Fabiàn. Gli uomini di Maran si rendono pericolosi soprattutto sulle fasce, con Zappacosta e Pellegrini che costringono i due terzini partenopei a restare bassi, schiacciando il Napoli nella propria metà campo. Nel finale è addirittura Osimhen ad evitare guai compiendo un ottimo intervento nella propria area e spazzando la palla lontana. Termina così la prima frazione di gioco sul punteggio di 1-0.

SECONDO TEMPO
Pronti-via il Napoli raddoppia: percussione straordinaria di Zielinski, che allarga per Elmas, il quale vede l’inserimento di Victor Osimhen abilissimo a servire con il tacco lo stesso Zielinski, che con il destro sul primo palo batte Marchetti. Al settimo un ispirato Lozano tira dalla distanza chiamando Marchetti ad una grande parata. Insistono i partenopei, con Elmas che pennella un ottimo traversone al centro e Di Lorenzo di testa manda di poco al lato. Genoa in bambola e Napoli che cala il tris: Lerager regala palla a Zielinski, che tutto solo lancia Mertens verso la porta e con un destro preciso il belga timbra il cartellino. Gli ospiti continuano a fare follie: al diciannovesimo è Pandev a servire la palla a Mertens su un piatto d’argento, il numero 14 apre per Lozano che tutto solo davanti alla porta è freddo e sigla la prima doppietta in maglia azzurra. Diluvio di gol al San Paolo: nell’arco di tre minuti il Napoli ne sigla altri due, prima con Elmas che incrocia sul primo palo dal destra, poi con il neo entrato Politano, che effettua una serpentina e con il mancino fulmina Marchetti per la sesta volta. Nel finale, dopo una girandola di cambi, c’è spazio soltanto per qualche scaramuccia di troppo. Termina così il match: il Napoli asfalta il Genoa 6-0 e si prepara al meglio per il match dello Stadium contro la Juventus, ma con Insigne in meno.

IL TABELLINO DELLA GARA

Napoli (4-2-3-1)- Meret; Di Lorenzo, Manolas (dal 1’s.t. Maksimovic), Koulibaly, Hysaj; Fabiàn Ruiz, Zielinski (dal 28’s.t. Ghoulam); Lozano (dal 20’s.t. Politano), Mertens (dal 20’s.t. Lobotka), Insigne (dal 21’s.t. Elmas); Osimhen.    All. Gattuso

A disposizione: Ospina, Contini, Luperto, Rrahmani, Mario Rui, Demme, Petagna.

Genoa (3-5-2)- Marchetti; Masiello, Goldaniga, Biraschi; Zappacosta, Lerager, Badelj (dal 19’s.t. Behrami), Zajc (dal 9’s.t. Pandev) Pellegrini (dal 9’s.t. Ghiglione); Pjaca, Destro.  All. Maran

A disposizione: Zima, Agostino, Brlek, Czyborra,  Males, Melegoni, Radovanovic, Rovella, Zapata.

Arbitro: Sacchi (sez. Macerata)
Assistenti:  Lo Cicero e Rossi.
Quarto uomo: Fourneau.
VAR: La Penna-Giallatini.

Ammoniti: Destro, Masiello, Osimhen

Recupero: 2 p.t., 0 s.t.

Marcatori: 10’p.t.Lozano, 1’s.t.Zielinski, 12’s.t.Mertens, 19’s.t.Lozano, 23’s.t.Elmas, 26’s.t.Politano.

A proposito dell'autore

Giuseppe Lombardi

Post correlati

Translate »