Di Carlo: “C’è delusione, potevamo far meglio. Il Napoli ha i presupposti per battere l’Arsenal”

Domenico Di Carlo, allenatore del Chievo, ha parlato ai microfoni di SkySport al termine di Chievo Napoli

E’ mancata la continuità dei risultati. Nell’arco di questi tre quattro mesi le partite che abbiamo pareggiato, abbiamo sempre messo in campo un buon spirito di squadra ma non siamo riusciti a chiudere alcune partite. L’infortunio di Pellissier ci ha messo in difficoltà perchè è il più carismatico che abbiamo. Dobbiamo giocare meglio, mi dispiace per i tifosi e per il presidente che sono le figure più importanti nel Chievo. Voltiamo pagina, ci metto la faccia: dobbiamo far meglio ciò che fin ad ora non siamo riusciti a fare.

Sulla gara e sulla retrocessione: “Siamo molto arrabbiati tutti, c’è un po’ di delusione dentro. Sapevamo che poteva arrivare la retrocessione oggi, ma quando arriva poi rimani deluso. Da domani si riparte con una pagina diversa. Oggi il Napoli ha messo la miglior squadra, i migliori giocatori, noi ne avevamo sette fuori. La squadra però ha fatto ciò che doveva. Potevamo fare meglio sulle due palle inattive, ma siamo riusciti a fare il gol della bandiera con Cesar, che speriamo possa darci fiducia per le ultime partite”.

Su Napoli-Arsenal: “Se alzano i ritmi ce la possono fare. Devono fare la partita perfetta. Ma il San Paolo, più la squadra con voglia di riscatto, sono tutti i buoni presupposti per arrivare all’Arsenal. Al ritorno i Gunners soffrono fuori casa. Ad Ancelotti in vista di giovedì ho detto ‘tritateli’ e gli ho fatto un in bocca al lupo”

Translate »