Demme cambia il Napoli, Milik letale: Gattuso tra gran calcio e black out

Il Napoli vince una partita importantissima per scalare la classifica: al momento Europa League distante solamente due punti, Champions a meno nove. Inizio sprint, nei primi venti minuti c’era una sola squadra: Napoli in totale controllo, assolutamente padrone del campo. Subito due gol, Milik-Elmas. Poi un lampo del solito Quagliarella , che cambia la partita. Da lì la Samp prende coraggio ed il Napoli comincia a perdere certezze e per un’ora è in balia degli avversari: blucerchiati prima si vedono annullare un gol per irregolarità ad inizio azione, quindi trovano il meritato pari su rigore. Napoli non pervenuto nella ripresa: solo un palo di Insigne e nulla più. Gattuso la vince coi cambi: dentro Demme, per esempio, e al Napoli bastano pochissimi minuti per ritornare a produrre calcio. Proprio Demme mette di nuovo la freccia. I nuovi acquisti – anche Politano – hanno dato entusiasmo ed energie. Terza vittoria consecutiva: il Napoli si appresta a disputare un girone di ritorno da protagonista.

 

 

PAGELLE

 

Meret 6 – Prova a deviare il gran destro di Quagliarella, ma è corretto riconoscere l’eurogol dell’ex. Sul rigore intuisce ma non basta.

Hysaj 5,5 – Responsabile sulla girata di Quagliarella: sfortunato a scivolare ma è troppo distante dall’avversario.

Manolas 5,5 – Un passo indietro rispetto alla Juve: tanti appoggi sbagliati ed un rigore procurato.

Di Lorenzo 6 – Come al solito generoso e puntuale, forse nell’ultima prova da centrale. In attesa di Koulibaly.

Mario Rui 6,5 – Spinge dal primo all’ultimo. Determinante nell’azione che vale i tre punti: suo il cross in area per il tiro rimpallato di Insigne e la successiva ribattuta di Demme.

Elmas 6,5 – Lacrime di gioia per il suo primo gol in azzurro. In generale buonissima prestazione, a tratti anche di garra e cattiveria.

Lobotka 5,5 – Avvio scolastico, cala via via alla distanza. Finale di primo tempo da brividi: sbaglia tre disimpegni di seguito.

Zielinski 6,5 – Avvio straordinario, con un assist per il colpo di testa di Milik. Da mezzala è un altro giocatore: sta tornando a brillare con la qualità che lo contraddistingue.

Callejon 6 – In ripresa, più attivo soprattutto nel primo tempo quando viene coinvolto come tutti i compagni in una serie di passaggi che stanato la Samp

Milik 7 – Finalmente segna anche di testa. E sfiora anche la doppietta. Il migliore, per volontà e sacrificio. Per una notte, fa reparto da solo.

Insigne 6,5 – Sottotono rispetto alla Juventus, ma ha il merito di seguire ogni iniziativa azzurra. Partecipa alla rete del 2-3, che di fatto decide la gara.

Demme 7 – Grande impatto, regala tre punti fondamentali. Peccato per il solito giallo, ma è sempre vicino all’azione. È già indispensabile.

Politano 6 – Si vede poco, si procura un rigore nel finale che l’arbitrio inspiegabilmente scambia per una simulazione.

Mertens 6,5 – Rientra dopo diverso tempo e immediatamente torna a timbrare alla sua maniera.

Gattuso 7 – Primi venti minuti di gran calcio. Il suo Napoli sale in classifica e si rilancia prepotentemente in Europa. Da sottolineare il preoccupante calo dopo il 2-0: aveva ragione a non fidarsi ancora del tutto. Non può fare a meno di Demme.

A proposito dell'autore

Alessio Pizzo

Studente in Comunicazione Digitale, appassionato di calcio, tecnologia e buone letture. Vanta già esperienza giornalistica con 100 *100 Napoli

Post correlati

Translate »