Del Genio a PN: “Non è il cambio modulo la strada giusta, Sarri non si discute”

Paolo Del Genio, noto giornalista sportivo, ha rilasciato un’intervista esclusiva al nostro Gianluca Miranda:

 

Sarri sembra sia in confusione, dovrebbe leggere meglio le partite?
“Per quanto riguarda le capacità organizzative di Sarri sono determinanti e negli anni potranno continuare ad essere determinanti, lui non si discute.
La gestione delle partite? La sensazione è che potrebbe fare meglio. Cambio modulo? Chi pensa solamente che i moduli possano cambiare radicalmente il rendimento di una squadra sbaglia, l’anno scorso le fortune di Sarri sono successe da un cambio modulo, perciò a volte possono essere utili, quest’anno non è il cambio modulo la strada giusta”.

Questione turnover..
“Ci sono dei giocatori che sono lontani parenti rispetto a quelli dell’anno scorso, Sarri deve avere la capacità di andare a vedere cosa possono dare attualmente quei giocatori e non metterli in campo per quello che hanno fatto l’anno scorso”.

Reina è un problema per il Napoli?
“E’ sotto gli occhi di tutti che il rendimento è sotto le aspettative, noi abbiamo un portiere che sta li per fare la differenza, anche per lo stipendio da top player che prende. Le grandi parate mancano da un po’ di tempo. Ci sono delle sue incertezze che ti lasciano nel dubbio”.

Diawara, Giaccherini, Rog, potranno dare una mano al Napoli?
“Giaccherini è un buon giocatore che da sempre il massimo, nel Napoli sa di essere venuto per essere un’alternativa, ma deve avere molti più minuti perché può essere molto utile alla causa.
Diawara è il futuro di quel ruolo, non vai a perdere tatticamente con lui adesso è il momento di lanciarlo, ha fatto anche un anno di serie A da leader a Bologna, non dimentichiamolo.
Rog ha grandi potenzialità ma va visto come reagisce al campo, dobbiamo vederlo, spero giochi 4-5 partite prima di Natale”.

Ci saranno complicazioni adesso nel girone di Champions League?
“Ci saranno complicazioni, tutto il vantaggio acquisito l’hai perso ieri sera, adesso il Napoli deve giocare due trasferte pericolose con il Besiktas e con il Benfica, spero che gli azzurri vincano in Turchia così che non debbano andare al Da Luz di Lisbona a giocarsi la qualificazione”.

Prossima sfide con Crotone ed Empoli, ci vorranno sei punti per arrivare al meglio al big match di Torino…
“Stavolta non c’è alternativa, c’è una differenza di valori con queste due squadre, quando il Napoli gioca contro squadre così inferiori tecnicamente deve trovare il modo di vincere anche se è in difficoltà”.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

A proposito dell'autore

Gianluca Miranda

Giovane cronista, inizia dapprima e tuttora permane la sua collaborazione con Radiomarte, quindi passa a Sportitalia, ha collaborato anche con 100*100 Napoli. Fido scudiero del collega Silver Mele. Innamorato del Napoli.

Post correlati

Translate »