DE LAURENTIIS."CON BENITEZ PARTE UN NUOVO PROGETTO VINCENTE, CAVANI A NAPOLI E’ LA PRIMA DONNA, ALTROVE NON SO"

Aurelio De Laurentiis ha parlato in conferenza stampa. " Napoli è una regina del mondo filosoficamente, è una bandiera mondiale. Benitez è un uomo giusto perché ha esperienza internazionale per favorire la nuova crescita, con lui si apre un nuovo ciclo, si è appena chiuso un primo periodo. Inizia un viaggio che è diverso, che è programmatico, non siamo interessati al risultato di oggi, non viviamo alla giornata, noi pensiamo al futuro di oggi, domani e dopodomani. Io sto cercando di capire di replicare la napoletanità a Londra e nella Major League, voglio creare dei Napoli quindi in Inghilterra, negli Usa e forse anche a Rio de Janeiro.  Io non ho problemi con Cavani, secondo me i media non hanno rappresentato bene le sue parole, è chiaro che lui non potrebbe mai disconoscere l’importanza di un club come il Real Madrid. Se gli prospettano società come il Real,Barca è umano che lui deve pensarci, ma poiché ha firmato anche un contratto con il Napoli per 5 anni sa bene che prima di andare via avrà un obbligo verso la nostra società anche se giuridicamente vi è una clausola rescissoria che potrebbe liberarlo se pagato. A Napoli di certo è una prima donna e può continuarlo ad esserlo, a Real Madrid non so se potrà esserlo. Napoli per Cavani è una culla vera, sarà Cavani a fare le valutazioni e noi lo seguiremo. . Il Manchester City mi ha detto che non ha i soldi per investire 63 milioni. Il Chelsea invece fa solo chiacchere, gli agenti di Cavani mi dicono che il Chelsea mi chiamerà per Cavani ma non lo ha ancora fatto. Dzeko? Noi sappiamo lo Dzeko che segnava, ma nell’ ultimo anno ha giocato molto poco, non è piu’ quello che segnava in Germania, mica posso prenderlo con il valore che aveva prima. Mi dovrebbero dare una bella offerta e vedere se sempre Dzeko vuole venire. Benitez ci aiuterà a crescere sempre di piu’ per le prossime annate anche in champions visto che ci sarà la riforma con l’abolizione della europa league, ma la vera crescita la potremo avere solo quando avremo lo stadio. Benitez allenerà la squadra che vorrà allenare, da tempo si sta verificando con Bigon la possibilità di comprare i giocatori. Gli acquisti devono essere reali e non virtuali, parecchi giocatori prima dicono che vogliono venire e poi ci ripensano per motivi personali. Cerchiamo di fare il film migliore con gli attori che vogliano recitare nello staff. Su Mertens stiamo negoziando, quando si concluderà ve lo comunicheremo              

Translate »