DE LAURENTIIS:" VOGLIO UN NAPOLI MONDIALE

Aurelio De Laurentiis sogna un grande Napoli. E i tifosi lo assecondano e lasciano sbigottita l’Italia intera: mai visti più di 60 mila spettatori per un incontro di serie C. Il suo è un progetto ambizioso e importante, una valanga di idee e novità, di iniziative tutte finalizzate al rilancio della più importante società sportiva del Sud. "Bisogna recuperare il concetto di internazionalizzazione del nostro Paese. E cosa c’è nel mondo di più internazionale di Napoli? – si chiede ironicamente il produttore cinematografico -. Nulla. Per questo bisogna recuperare subito questo concetto".

Napoli e il calcio sono un binomio perfetto per De Laurentiis che illustra tutte le sue idee intorno a questo sport, secondo lui, formidabile lente d’ingrandimento della società. Il calcio non è semplicemente una partita di pallone, aspetto tecnico di cui ammette di saperne davvero poco. "Come nasce l’idea del Napoli? Già nel 1999 avevo fatto una proposta a Ferlaino per rilevare il marchio Napoli. Ma lui voleva vendere tutta la società e a me la cosa interessava poco. Ad agosto invece ho capito che potevo ripartire da zero e acquistare una società vergine. Da dove sono ripartito? Da Napoli ovviamente, dalla città. Basta con questa idea di una città reietta, perdente, negativa. Napoli è un luogo straordinario ma forse troppo sofferente. E’ arrivato il momento di scrollarsi di dosso questa etichetta una volta per tutte".

De Laurentiis fa sul serio e questa volta lo sperano davvero tutti. "Gli obiettivi? In cinque anni spero di riuscire a riportare un pò d’azzurro in Champions League. Un sogno nel cassetto? Girare un film sul calcio".

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »