De Laurentiis:”Pronto ad investire sul nuovo stadio ma solo con leggi all’inglese”

Il presidente Aurelio De Laurentiis ha rilasciato alcune dichiarazioni al Circolo Canottieri Napoli nell’ambito della cerimonia di consegna dell’onorificenza olimpica, Collare d’Oro. Queste le parole del Presidente azzurro: “Voglio iniziare i lavori di rinnovo dello stadio San Paolo dal primo luglio con i miei soldi, ma pretendo da Alfano delle leggi all’inglese. Non costruisco nuove strutture per farmele distruggere dal primo teppista”. Detto questo, si è agganciato al tema ordine pubblico in merito alla decisione, poi rientrata, del Casms: “Quando mi hanno comunicato quella decisione mi sono messo subito in contatto con tutte le autorità per evitare un’infamia ai napoletani. Bisogna fare una distinzione tra 30 cretini che assaltano un commissariato e tutto il resto della tifoseria. Era una decisione inaccettabile, soprattutto considerando che proviene da enti che a Roma non sono in grado di garantire l’ordine pubblico in una finale di Coppa Italia nè in una sfida di Europa League”. Parole dure ma che rendono l’idea di come serva un piano chiaro da parte delle istituzioni sul tema dell’ordine pubblico per evitare che gli investimenti delle società vengano vanificati al primo atto vandalico.

Translate »