Corri Forrest… corri!

Probabilmente uno dei migliori acquisti degli ultimi anni. Probabilmente sul podio rapportando il suo valore al prezzo con il quale è stato acquistato. Preso per 9 milioni dall’Empoli, gioca sempre. Per Gattuso è imprescindibile. Più gioca più sale il suo valore. Giovanni Di Lorenzo è uno di quei casi, più unici che rari, di giocatori italiani che non conoscono turnover e stanchezza. Ma che anzi più macinano chilometri in campo, meglio giocano. Di solito i più utilizzati, in minutaggio, sono i portieri o comunque i centrali difensivi, in pratica quelli che corrono meno della media. Che in Italia a primeggiare sia un esterno è già una eccezione. Sempre utilizzato da Ancelotti come da Gattuso, ha mostrato affidabilità: nel suo ruolo naturale di esterno destro, ma ha fatto bene anche da centrale o da esterno mancino. La sua resistenza allo sforzo è notevole e non toglie qualità alle sue giocate. In una stagione ben al di sotto delle aspettative della squadra, Giovanni è forse l’unico calciatore della rosa ad aver avuto sempre un rendimento almeno pari alla sufficienza, tranne qualche defezione (gliela si può comunque concedere). Per il prossimo anno è una certezza dal quale ripartire. Meriterebbe di andare e giocare l’europeo, ma probabilmente data la situazione mondiale causata dal Coronavirus, questo sogno il buon Di Lorenzo dovrà rinviarlo.

A proposito dell'autore

Salvatore Stiletti

Post correlati

Translate »