Corbo: “Prima di privarmi di Behrami ci penserei. Napoli non ancora competitivo. Su Vargas…”

Lo storico editorialista de La Repubblica Antonio Corbo ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Goal su Kiss Kiss Napoli: “La partita giocata da Behrami contro l’Argentina, a mio parere, rientra tra le maggiori prestazioni in assoluto dello svizzero; una gara del genere, mentre molti altri balbettavano, è sintomo del grande valore di un giocatore che merita molta attenzione. Benitez è un uomo intelligente, e secondo me può privarsi del mediano solo in cambio di un’offerta consistente, e solo se al suo posto vi è un’alternativa all’altezza. Un grande club come il Napoli ha il dovere di chiarire eventuali equivoci; in tal caso la società azzurra deve spiegare quali sono i problemi di Valon in azzurro, farci capire se si tratta di attriti, di problemi tecnici oppure di un calcolo economico. E, se l’anno scorso qualcosa non è andato bene, a Benitez spetterebbe il compito di chiamare a sé il giocatore e chiedergli cosa si può fare. Più che sui parametri zero, il Napoli preferisce investire in giocatori più forti anche a costo di pagare il cartellino; ma al momento questa squadra non è ancora competitiva, a differenza della Juventus che prende Evra e Morata e di una Roma che punta sui svincolati. Quasi sicuramente Benitez avrà ciò che vuole, tuttavia deve capire una cosa: nella prossima stagione il Napoli dovrà lottare davvero per lo Scudetto, e arrivare al massimo a 3 punti dalla Juve, non a 24. Ritorno di Vargas a Napoli? Il cileno continua a non avere ciò che occorre per sfondare in Italia e in Europa: ovverosia, è fragile. Ha una buona velocità e un’ottima tecnica e a palla scoperta può valere 8, eppure, a differenza di Insigne, Mertens e Callejon, non può rientrare nelle scelte del tecnico. Per dirla breve, è un attaccante più da 4-3-3, e nel modulo attuale di Benitez avrebbe bisogno delle spalle scoperte, ciò che nel Napoli, almeno per ora, non potrebbe avere“.

Translate »