CORBO: “LE INCOMPRENSIONI TRA BENITEZ E DE LAURENTIIS COMINCIANO DAL MANCATO ACQUISTO DI MASCHERANO”

IL PECCATO ORIGINALE E’ STATO NON ACQUISTARE MASCHERANO, BENITEZ NON HA RINNOVATO E DE LAURENTIIS NON HA COMPRATO CALCIATORI. CIO’ HA PROVOCATO CONFUSIONE. MAZZARRI? NON BISOGNA INFIERIRE SUGLI UOMINI IN DISGRAZIA

Per la consueta rubrica “La Telefonata” abbiamo incontrato un decano del giornalismo partenopeo, un uomo di grande cultura e signorilità che  si è mostrato molto disponibile a rispondere alle nostre domande personalizzate nonostante abbia ricordato di possedere un Blog “Il Graffio di Corbo” dove è possibile leggere il suo pensiero.

Come si spiega questa crisi di inizio stagione, soprattutto ci siamo usciti? La crisi è archiviata, all’inizio c’è stato un po’ di smarrimento che sta continuando perchè ci sono dei giocatori che sembrano spariti. C’è un po’ di confusione e bisogna capire che cosa abbia in mente Benitez. Faccio degli esempi: Gargano è titolare ed era uno che doveva andar via, Britos è un titolare quasi fisso e doveva andar via. C’erano dei titolari molto forti l’anno scorso Henrique, sparito. Zuniga ha trovato finalmente un posto a sinistra perchè lui riesce ad accorciare la distanza con Insigne e quindi sostiene Insigne. Questa è stata una mossa che ha dato finalmente i frutti.

In queto momento abbiamo un problema Rafael e direi anche Albiol: è vero, ci sono in questo momento calciatori che stanno rendendo poco e concorrono al periodo di appannamento del Napoli come Albiol e Rafael. Rafael è il problema numero uno, nel senso che andrebbe messo da parte e bisogna provare Andujar. Se lo stesso non vale l’attuale Rafael allora qualcuno ci deve spiegare perchè l’ha acquistato. Anche Jorginho è stato presentato come il nuovo Falcao invece si è smarrito, difatti gioca David Lopez. C’è un po’ di confusione nei calciatori tra chi doveva andar via, chi è rimasto e chi non è stato acquistato. Perchè nella mente di Benitez c’era un altro Napoli, un Napoli diverso con Mascherano, Kramer ed altri giocatori. Spero che piano piano ci sia chiarezza e si capisca bene cosa ha in mente Benitez.

A proposito di chiarezza, chi dovrebbe farla non si fa sentire, ci riferiamo al presidente De Laurentiis….:  De Laurentiis ha rinunciato a comprare quando non ha preso Mascherano ed ha capito che questa rinuncia ha, in qualche modo, orientato Benitez che, deluso, ha deciso di non rinnovare il contratto ed andar via. Quando a sua volta in questa partita a scacchi il presidente ha capito che l’allenatore non avrebbe prorogato il contratto di qualche anno ha smesso di comprare, pensando, ora si va avanti alla meglio poi con un allenatore nuovo apro un ciclo nuovo e compro dei giocatori. Io credo che sia questo il retroscena. Il peccato originale è stato il mancato acquisto di Mascherano.

Ma i soldi non sono stati spesi nemmeno sulle strutture. Alla fine il tesoretto non è stato usato ne’ per i calciatori ne’ per lo stadio… Investire nello stadio è un’opera molto onerosa. La città, nelle condizioni in cui è, ha scoraggiato De Laurentiis. Devo dire che anch’io non investirei in questo substrato..

Veniamo alla prossima partita contro l’ex Mazzarri che sta vivendo un momento molto complicato. A Milano non è riuscito ad allenare, come a Napoli, il 90% dei giornalisti e sembra essere stato scaricato dall’ambiente nerazzurro…. Purtroppo Mazzarri è un allenatore che ha una grande autostima. Questa infinita stima che ha di se stesso non coincide con i risultati perchè lui non è titolare di un’idea o di un gioco particolare. Non caratterizza le sue squadre. Il suo gioco con la difesa a 3 si è rivelato un gioco buono per l’Italia ma, in qualche modo, rinunciatario a livello europeo. E’, però, un bravo allenatore della fascia media del campionato. Io nel mio blog ho lanciato una proposta:”non parliamo di Mazzarri” perchè in questo momento è un allenatore in grande difficoltà e pur avendo criticato sempre l’allenatore io preferisco rispettare l’uomo. E’ un uomo in difficoltà e non bisogna mai infierire sugli uomini in disgrazia.

Translate »