Chi al posto di Koulibaly

Primi giorni di settembre ed invece di parlare delle prime giornate di campionato si infuoca sempre di più il calciomercato, in casa Napoli si parla per lo più di cessioni. Infatti dopo quella di Allan passato all’Everton di Ancelotti per circa 25 milioni di euro, ora tocca a Kalidou Koulibaly, il senegalese è corteggiatissimo da Manchester City e nelle ultime ore si fatto avanti anche il PSG, che ha pareggiato l’offerta degli inglesi. È certo, quindi, che Koulibaly, ormai ventinovenne, lascerà il Napoli, De Laurentiis non può correre il rischio di non capitalizzare dalla sua cessione, ma i sostituti che si accostano agli azzurri non sembrano per nulla all’altezza. Si parla moltissimo del greco Sokratis Papastathopoulos, già passato per il campionato italiano con le maglie del Genoa e del Milan, dopo l’avventura in Germania ora è tesserato per l’Arsenal, ma non ha mai convinto in Inghilterra. De Laurentiis lo vorrebbe prendere senza sborsare un euro, ma i Gunners non vogliono liberarlo. Al di là delle valutazioni economiche ma passare da Koulibaly a Sokratis Papastathopoulos sembra non uno ma ben tre passi indietro, infatti Gattuso sembra preoccupato, ma quello che lascia perplessi è che il Napoli non abbia già trovato un sostituto all’altezza. Gli altri nomi che circolano sono veramente poco conosciuti, Mykola Matvienko, difensore dello Shakhtar, mancino e soprattutto adattabile in qualsiasi ruolo del reparto arretrato, l’altro nome di cui si vocifera è Marcos Senesi, difensore classe ’97 del Feyenoord, argentino ma con passaporto italiano, piace per la capacità di impostare dal basso con il suo mancino. Insomma calciatori non paragonabili a Kalidou Koulibaly, nasce quindi un forte sospetto, il sostituto del forte difensore senegalese forse è stato comprato l’anno scorso, stiamo parlando del difensore greco Manolas, investimento di circa 36 milioni di euro, che però non ha convinto appieno.

 

 

A proposito dell'autore

Rosario Verde

Maturita’ classica. Attestato di Intelligence e Spionaggio Industriale conseguito presso L’Iscom, istituto superiore delle comunicazioni e delle tecnologie dell’informazione.Giornalista, curatore di rubriche e membro della redazione presso il giornale cittadino “Zapping” di Casandrino. Amante del Latino, si definisce un malato della maglia azzurra. Lettura e scrittura, tecnologie, sport, viaggi sono i suoi hobby nel tempo libero.

Post correlati

Translate »