Castellacci: “Le linee guida della Figc per la riprea sono rigorose, ma non tengono conto delle singole realtà”

Enrico Castellacci, presidente della Federazione medici sportivi, parla a Marte Sport Live:

“Ci sono state delle linee guida della commissione tecnico-scientifica della Figc, dove noi non ci siamo. Le linee guida sono molto buone, ma sono state fatte a tavolino e non tengono in considerazione le varie situazioni. Una squadra di serie C non ha le stesse potenzialità di una squadra di serie A. La cosa importante è valutare le realtà territoriali. Le linee guida sono molto esigenti, ma comportano tantissime esigenze.

Negli allenamenti sono previste stanze separate per gli allenamenti, sanificazione prima e dopo degli ambienti, tamponi ogni quattro giorni qualora ci fosse un malato di Covid 19. Il campionato di calcio non è soltanto la serie A, ci sono anche B e C. Sono tutti professionisti e hanno tematiche completamente diverse. Toccherà poi al Governo decidere quando riprendere gli allenamenti e tutti i giocatori avranno bisogno di ottenere l’idoneità sportiva. I giocatori positivi al Covid 19 dovranno fare esami approfonditi per escludere lesioni multi-organo. Il medico sociale è quello che ha più responsabilità”.

Translate »