Carpi-Napoli 0-0, gli azzurri sbattono contro il muro di Castori

Finisce 0-0 tra Carpi e Napoli. Manovra lenta degli azzurri che non riescono a sbloccare il match sbattendo più volto contro il muro giallorosso.

Sarri ripropone il 4-3-3 decisivo contro Bruges e Lazio ma sceglie Valdifiori per dettare i tempi e rispetto alla cinquina di domenica sera, inserisce Mertens al posto di Callejon. Le intenzioni di Castori sono basilari: 3-5-2 difensivo, linee strettissime e sfruttare gli spazi in contropiede. La partita appare subito stanca e con pochi guizzi interessanti, Valdifiori mostra ancora una volta difficoltà in questa nuova avventura e rallenta ulteriormente i ritmi di gioco senza trovare mai una verticalizzazione degna di nota. Il Carpi tiene benissimo le linee e con Matos si propone a sprazzi in avanti ma senza mai incutere timore. Higuain appare troppo isolato in avanti ma almeno in due occasioni riesce a creare dal nulla e prova a spaventare Benussi, mentre Insigne e Mertens sono imbottigliati e vengono poco assistiti da un Hamsik, non al meglio, e da Ghoulam che è troppo timoroso nel proporsi in avanti. Gli spazi mancano e il Napoli prova a sorprendere con qualche conclusione da lontano ma la mira è imprecisa. Nel secondo tempo si passa al 4-3-1-2 e negli ultimi venti minuti nel 4-2-3-1 con gli inserimenti di Jorginho per aumentare il ritmo e di Callejon e Gabbiadini per aumentare la pericolosità offensiva ed è proprio quest’ultimo ad avere l’unica palla gol degna di nota. E’ l’87’ e l’ex Sampdoria non sfrutta il buco di Bubnjic, si presenta davanti al portiere mandando però clamorosamente fuori. Castori inserisce Borriello per tenere palla, mentre il Napoli negli ultimi minuti non riesce più ad impensierire la difesa dei biancorossi che riescono così a festeggiare il secondo punto stagionale. Grande prestazione di sacrificio e quantità da parte di Matos che aiuta in difesa e si propone sempre con discreta personalità in avanti. Nel Napoli conferma per Koulibaly che continua a crescere a dare segnali positivi, mentre Jorginho dimostra di essere in gran condizione riuscendo a creare in mezz’ora ciò che Valdifiori non riesce a costruire in sessanta minuti. Male Mertens, pochi spunti e mai in grado di creare la superiorità. Bubnijc viene graziato da Gabbiadini ma è il punto debole della difesa biancorossa. Gabbiadini ha sul piede la palla decisiva per sbloccare il match ma all’87’ non riesce a sfruttare al meglio la palla in profondità servita da Callejon. L’ex Sampdoria non trova il giusto impatto e solo davanti a Brkic mettere a lato.

IL TABELLINO DI CARPI-NAPOLI

Carpi (3-5-1-1): Benussi sv (28′ Brkic); Zaccardo, Romagnoli, Bubnijc, Letizia, Lollo, Fedele, Cofie, G. Silva; Matos (44′ st Lasagna ); Mbakogu (23′ st Borriello). A disp.: Bubnjic, Wallace, Gino, Lazzari, Iniguez, Martinho, Pasciuti, Di Gaudio. All.: Castori

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan, Valdifiori (15′ st Jorginho), Hamsik (38′ st Callejon); Mertens (23′ st Gabbiadini), Higuain,  Insigne. A disp.: Rafael, Gabriel, Ghoulam, Henrique, Chiriches, Strinic, Chalobah, Lopez, El Kaddouri. All.: Sarri

Arbitro: Rocchi

Ammoniti: Romagnoli, Zaccardo, Cofie (C); Valdifiori, Mertens, Koulibaly (N)

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »