CAPRIATESE- NAPOLI 0-3

CAPRIATESE- NAPOLI 0-3 src=

Giornata fuori porta oggi per gli azzurri allenati da mister Reja, l’intera rosa all’infuori di Ivano Trotta bloccato da influenza, ha visitato lo stabilimento dell’acqua Lete, sponsor della società.Dopo il trasferimento a Capriati a Volturno per l’amichevole con la formazione locale.

Stadio Comunale gremito in ogni suo spazio con molti tifosi assiepati anche sui balconi e addirittura su alcuni tetti di piccole case vicine all’impianto. Napoli in maglia bianca senza i nomi stampati, con Calaio’ che indossa dopo mesi nuovamente la n.10.Mister Reja schiera nel primo tempo la coppia d’attacco Bucchi-Calaio’ con l’esordio in prima squadra del baby Giannone.

Gara che inizia sotto tono complice il terreno in mediocri condizioni, buono l’inizio di Montervino che da tranquillità e precisione a centrocampo e di Savini che spesso scaraventa palloni nell’area casertana.Vantaggio azzurro al 18’che nasce proprio dai piedi del giocatore romano che crossa dall’out sinistro, Bucchi di testa spizza il pallone che inganna il portiere e per Calaio’ è  gioco facile depositare il pallone in rete.Dopo il vantaggio del Napoli buona la reazione dei padroni di casa che in due minuti sfiorano due volte il pareggio, prima con un tiro dal limite di Castaldi e poi con un contropiede di Di Silvio che supera Cupi e appena in area tenta un pallonetto con Iezzo in uscita, palla che esce alta di poco.Nel miglior momento per la Capriatese il raddoppio per i partenopei con Bucchi che impatta il pallone di testa su calcio d’angolo di Giannone, palla che finisce nell’angolino alto alle spalle dell’estremo casertano.Termina la prima frazione con un occasionissima dei locali con Castaldi che ancora in contropiede prova un tiro verso il secondo palo, ma Iezzo miracolosamente manda in angolo battendo la testa e viene soccorso immediatamente dal massaggiatore  Carmando.Nella ripresa Reja inserisce il tridente Pia’-De Zerbi-Sosa e il baricentro degli azzurri cambia radicalmente con la Capriatese che resta schiacciata nella propria metà campo con Gianello inoperoso.Buona la prova di Pià dopo l’infortunio, il brasiliano si è mosso bene e felice  è stato l’assortimento con i compagni di reparto.Molti i tagli di De Zerbi per Pià e Sosa e gli appoggi per i centrocampisti, da segnalare l’incrocio colpito da Bogliacino al 11’ della ripresa.La rete del definitivo 0-3 porta la firma di Pià che lanciato sul filo del fuorigioco anticipa il portiere con un pallonetto, la palla prima termina sulla traversa e poi finisce la sua corsa sulla linea di porta, per il brasiliano che seguiva l’azione basta un tocco per la realizzazione personale.Termina l’incontro tra gli applausi e la pacifica invasione di campo in cerca della foto e degli autografi con i giocatori azzurri.

 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »