BREX-IT

Il calciomercato azzurro, risolto il dilemma portiere e sostituito, l’ormai, partente Jorginho, con Ruiz e con l’acquisto di Verdi, non sembra prevedere l’acquisto di una punta centrale.

Con il neo-acquisto Inglese ed il recuperato Arek Milik, il reparto offensivo del Napoli sembrerebbe, praticamente, pieno.

L’attaccante ex-Chievo, Inglese per il quale garantisce il Ds Giuntoli, che lo ha acquistato al termine della passata sessione di mercato estiva, rappresenta, senza dubbio, un vero e proprio punto di rottura con le gestioni precedenti.

Dalla staffetta Cavani-Higuain, passando per i vari Gabbiadini, lo stesso Milik ed il reinventato “Falso Nueve” Mertens, il Napoli si ritrova un attaccante, per giunta 27enne, di non primissimo livello, che ha destato non poche incertezze tra la tifoseria azzurra.

Con la nuova gestione Ancelotti e, tenendo conto dei problemi fisici avuti dall’attaccante polacco, ci si aspettava, o almeno si spera ancora, in un centravanti di sicura affidabilità abituato ai palcoscenici europei, che vada ad accrescere il livello dei titolari, reduci in gran parte, da un triennio magro di trofei.

Va comunque detto che, l’attaccante di Lucera, nonostante le perplessità della piazza, viene comunque da due stagioni in cui è riuscito ad arrivare in doppia cifra, che potrebbero consentirgli una buona collocazione da rincalzo sia per il turn-over in campionato che per qualche gara di coppa italia.

Ma, alla luce delle intenzioni societarie, l’attaccante ex-Chievo e Carpi, difficilmente potrebbe ricoprire il ruolo di terza scelta per l’attacco, escludendo, di fatto, l’acquisto di un nuovo centravanti che garantirebbe, almeno a livello europeo, un rendimento maggiore.

Quindi, a scanso di sorprese, sarà molto difficile veder partire l’attaccante in questa sessione di mercato, per poi liberare uno slot nell’attacco azzurro, viste soprattutto i numerosi rifiuti ad offerte di molte squadre di A.

 

A proposito dell'autore

Emanuele Ranzo

Appassionato di calcio, iscritto alla facoltà di giurisprudenza, ex arbitro, ama la lettura, la politica ed il cinema. Alla sua prima esperienza giornalistica

Post correlati

Translate »