Braida a radio kiss kiss: «Ruiz piace al Barcellona. Io al Napoli? Andrei volentieri»

Ariedo Braida ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli dei temi caldi del nostro calcio. Queste le parole dell’ex dirigente del Milan.

«Fabian al Barcellona? Piace sicuramente, potrebbe essere un giocatore di interesse, però poi le cose nel calcio cambiano, quello che si pensava l’anno scorso potrebbero non valere oggi. Il calcio non è statico».

«Lionel è un vero fenomeno, quando c’è lui di mezzo nulla è scontato, poi si sa nel calcio c’è sempre una possibilità, però credo che lui si voglia fermare a Barcellona, non lo vedo fuori da Barcellona, conoscendo anche i suoi amici ed il suo entourage credo che lì si trovi talmente bene che difficilmente si muoverà. La clausola? Non la conosco, però sono certo che quella clausola avrà dei vincoli. Ha un ingaggio incredibile, ma se dovesse lasciare i blaugrana ed accasarsi altrove chi lo riuscirà a prendere comunque farebbe un investimento che potrebbe essere ripagato con altri introiti. Se dovesse arrivare in Italia, poi, sarebbe un valore aggiunto per il nostro campionato. A Barcellona ad esempio vengono da tutte le parti del mondo a vederlo. Rappresenta il calcio, il Barca ha una grande immagine proprio grazie a Messi per quello che rappresenta Messi nel calcio».

«Sono andato al Barcellona e se mi dovesse chiamare De Laurentiis sarei orgoglioso. Napoli può fare la sua parte, è una grande piazza, c’è un grande pubblico. Maradona è la punta dell’iceberg di una grande passione e di un grande movimento. A Napoli ci verrei a lavorare molto volentieri se dovessero chiamarmi».

A proposito dell'autore

Francesco Reale

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 22 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente frequento il secondo anno di università, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Post correlati

Translate »