BOMBER AZZURRO 2008/09, LE NOMINATION

BOMBER AZZURRO 2008/09, LE NOMINATION src=

“Ingaggeremo perlomeno due attaccanti. L’uno dalle enormi capacità realizzative, l’altro in qualità di sostituto del sicuro partente Sosa”. Lapalissiano, inequivocabile il De Laurentiis-pensiero circa le linee guida del calciomercato azzurro che verrà. Non solo il Pampa’s goodbye: un doppio intervento si palesa inoltre indispensabile in virtù del presumibile addio di Emanuele Calaiò(in cima alla wishlist dell’ amministratore delegato del Catania Lo Monaco) nonché dell’incertezza gravitante nell’orbita di Marcelo Zalayeta, il Panteron infortunato(sarà fermo ai box sino al prossimo novembre) in comproprietà con la Juventus. Indiscrezioni inerenti alle trattative top-secret del dg Marino? Le ha fornite Sosa nella conferenza stampa di addio:“Sono sicuro che l’attacco del Napoli presenterà ancora una matrice sudamericana”. Dichiarazioni acutamente smentite dal factotum irpino, che ha definito l’attaccante di Santa Rosa quale un valente “depista-giornalisti”. Italia, Europa o Sudamerica? Quale sarà dunque l’origine della coppia di bomber del Ciuccio 2008/09? And the nominees are…

VIOLINO SCORDATO   San Paolo ideale liutaio per Alberto Gilardino(25), reduce da due stagioni sottotono al Milan. Cecchino infallibile(94 gol in serie A), dotato di eccezionali qualità acrobatiche, non disdegna il lavoro in supporto alla manovra offensiva della propria squadra. Campione del Mondo a Berlino, Marino potrebbe strapparlo a Galliani con un’offerta di 15 milioni; un ostacolo tangibile è tuttavia costituito dall’oneroso ingaggio, che non rientra nei parametri contemplati dalla società di De Laurentiis. 

MULTIUSO   Prima, seconda punta e all’occorrenza esterno di centrocampo. Vincenzo Iaquinta(28) ha nella duttilità una delle sue caratteristiche peculiari. Fine contropiedista a dispetto dell’imponente stazza fisica, possiede notevoli capacità balistiche. Anch’egli trionfatore in Germania, ha vissuto una stagione da comprimario alla Juventus, ove potrebbe trovare ancor meno spazio con l’arrivo di Amauri. La sua valutazione oscilla tra i 12 e 14 milioni: Marino, che lo prelevò dal Castel di Sangro per condurlo ad Udine, sta seriamente prendendo in considerazione l’ipotesi di farlo arrivare all’ombra del Vesuvio. 

SUCCESSO   Dopo tante ombre e pochissime luci tra Empoli, Reggina, Sampdoria, Treviso e Milan, Marco Borriello(26) si consacra ad alti livelli al Genoa. Capocannoniere della Serie A con 19 reti al pari di Alex Del Piero e David Trezeguet, il suo cartellino è detenuto in comproprietà da Milan e Genoa. L’incredibile vena realizzativa palesata nell’attuale torneo, unita alle indubbie abilità tecniche, gli varranno con tutta probabilità la convocazione ad Euro 2008. Il prezzo? Preziosi valuta la sua metà almeno 10 milioni, Galliani idem: 16 milioni cash potrebbero essere sufficienti per aggiudicarselo. 

ITALO-POLACCO   Nonostante la lusinghiera corte della Federazione Polacca, che intendeva affidargli le sorti dell’attacco al prossimo Europeo, Robert Acquafresca(20) ha gentilmente declinato l’invito. E, soprattutto, ha contribuito a suon di gol(10 per l’esattezza) alla clamorosa rimonta-salvezza del Cagliari. Destro, sinistro, colpo di testa: il repertorio sciorinato è da grande attaccante. In comproprietà tra rossoblu ed Inter, la valutazione si aggira attorno ai 10 milioni. 

PICHICHI   Occhio al “Borriello iberico”, alias Dani Güiza(27), letteralmente esploso quest’anno siglando ben ventisei reti con la maglia del Maiorca. Un exploit che gli garantirà un posto nella spedizione europea delle Furie Rosse di Luis Aragones. Fortissimo fisicamente, ha una clausola di rescissione di 15 milioni. Lo scoglio è tuttavia rappresentato dall’ingaggio faraonico cui aspira e che verosimilmente indirizzerà il suo destino verso un top-class team della Liga. 

DALLA RUSSIA CON FURORE   Pavel Pogrebnyak(24) incarna il fiore all’occhiello della nouvelle vague del calcio russo. In forza dal 2007 allo Zenit San Pietroburgo, ha condotto la compagine guidata da Dick Advocaat in finale di Coppa Uefa, competizione della quale è capocannoniere con 10 reti al pari di Luca Toni. Una sciagurata ammonizione nella storica semifinale contro il Bayern gli impedirà di disputare la finalissima di Manchester. Stazza da corazziere, rapidità negli spazi stretti unita ad un’invidiabile tecnica di base: l’imminente Euro 2008 potrebbe sancire la sua definitiva investitura a livello internazionale. Valutazione: circa 15 milioni. 

SOSA NORDICO   Più volte accostato al Napoli negli ultimi mesi, lo svedese Johan Elmander(27) impersona il prototipo di calciatore gradito a Edy Reja. Potente e fortissimo nel gioco aereo, abile nel gioco di sponda per consentire gli inserimenti dei centrocampisti, ha disputato in maniera egregia le ultime due stagioni a Tolosa. Partner di Zlatan Ibrahimovic al venturo Europeo austro-elvetico, il suo cartellino vale circa 10 milioni, cifra che potrebbe diminuire in caso di retrocessione del Tolosa.   

PRINCIPE   Genera ancora rimpianti presso i tifosi del Genoa, che non hanno affatto dimenticato le sue prodezze. Diego Milito(29) difende attualmente i colori del Real Saragozza, tra le cui fila ha siglato ben 53 reti in tre campionati. Qualora “Los Blanquillos” dovessero retrocedere in Segunda Division, si scatenerebbe l’asta per aggiudicarsi le prestazioni di uno dei migliori centravanti argentini dell’ultimo decennio. Da urlo un eventuale tandem con Ezequiel Lavezzi. Valutazione 20 milioni, che scendono a 15 in caso di retrocessione della formazione aragonese. 

CECCHINO BOLIVIANO   Marcelo Moreno(20) è una delle prime punte più interessanti del panorama sudamericano. In forza al Cruzeiro, tra le cui fila ha messo a segno 19 reti in 32 presenze, abbina un innato senso del gol ad una straripante fisicità. Manchester United, Liverpool, Real Madrid ed Ajax gli fanno la corte. Otto milioni, il prezzo è giusto. 

INZAGHI URUGUAGIO   Brevilineo, killer-instinct da bomber di razza e abilità di giocare sul filo dell’offside. El Tuna, al secolo Bruno Fornaroli(20), è il calciatore uruguagio del momento. Con le sue prodezze ha conquistato il cuore dei supporters dell’Estadio Gran Parque Central nonché attirato le sirene di club europei, Napoli e Tottenham su tutti. Sei milioni la richiesta del Nacional Montevideo.   

 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »