BOGLIACINO: "SONO MOLTO GRATO A MARINO MA…"

Abbiamo intercettato il futuro regista azzurro nel suo paese dove sta vivendo gli ultimi scampoli della sua vacanza sudamericana, prima di presentarsi settimana prossima nel ritiro di Castelvolturno. Con lui una chiaccherata sul futuro del Napoli ma anche su quello suo personale, alimentato da voci contrastanti in questi giorni. Hola Mariano, allora tra una settimana si torna a fare sul serio?"Si le vacanze stanno terminando ed io sono pronto a mettermi a disposizione di mister Reja e dei miei compagni per la prossima avventura in serie B"Sai sul tuo conto negli ultimi giorni si sono rincorse voci alimentate anche dal tuo manager, che verresti a Napoli con il muso lungo per il mancato adeguamento del contratto?"Si ho saputo di questa vicenda e vorrei chiarire. Io sto benissimo a Napoli e non ho mai fatto polemiche quì dal mio paese nè tantomeno prima di venire via a maggio. La società ha un impegno con il mio agente che vi sarà un adeguamento dell’ingaggio per la categoria che andremo a disputare questa stagione. Ma io sono tranquillissimo e sono certo che troveremo un’ intesa con il direttore Marino, non è un chiodo fisso in questo momento per me"Marino ha sostenuto in questi giorni, che è giusto che vi siano delle differenze di ingaggi tra i giocatori della squadra: ogni squadra ha le sue stelle e i suoi comprimari, ha riportato il caso di Maradona e Celestini. Che pensi?"Io posso solo dire che sono grato al direttore Marino di avermi portato in una piazza come Napoli che vive di calcio e che mi ha permesso di farmi conoscere a livello nazionale. Non aggiungo altro"A proposito di visibilità, confermi che per te ci sono offerte anche da squadre di serie A?"Si, il mio manager mi ha riferito che mi vorrebbe con insistenza un club di serie A(il Cagliari ndr) e c’è qualche proposta anche dalla serie B"Come vedi la nuova squadra, rinforzata in tutti i reparti tranne nel settore nevralgico dove la società in pratica dopo l’addio di Fontana non ha ancora trovato un tuo alter ego?"Penso che la società si è mossa per bene, abbiamo ora difensori con esperienza di serie A che ci potranno essere utili e il bomber dell’ultimo torneo di serie B. Sul fatto che la società non abbia preso un regista, da una parte mi rende felice perchè significa che contano su di me, ma d’altra parte penso che sicuramente il direttore troverà più in avanti, l’occasione per prendere anche un centrocampista che ci potrà dare una mano."Reja con l’acquisto di De Zerbi che fungerà da raccordo tra centrocampo ed attacco, probabilmente è pronto a schierare un centrocampo a tre con due mediani accanto a te, il capitano Montervino e il tuo connazionale Amodio?"Giocare a tre a centrocampo è un modulo che mi piace, sia se devo giocare da centrale che da esterno sinistro, con Nicolas ho poi giocato una stagione intera a Sanbenedetto e so quanto che vale, anzi spero che quest’anno per lui sarà l’anno della consacrazione" Muy Bien Mariano, hasta pronto. Una settimana ancora e vedremo, se il furbo uruguagio glisserà ancora su Marino e la situazione del suo contratto. RIPRODUZIONE DEL TESTO CONSENTITA SOLO PREVIA CITAZIONE FONTE PIANETANAPOLI.IT OGNI ABUSO SARA’ PERSEGUITO AI SENSI DI LEGGE

Translate »