BENEVENTO-NAPOLI 0-2

BENEVENTO-NAPOLI 0-2 src=
Benevento(4-4-2) Lotti, Colletto, Nocerino,Tchangai,Voria,Sportillo,Imbriani, Menolascina, De Palma, De Paula, De Liguori.

Napoli(3-4-3) Gianello, Terzi, Bonomi(dal 46’Mora), Montervino, Scarlato, Ignoffo, Grava, Consonni, Calaio’(dal 75’ Sosa), Pià, Capparella(dal 87’Montesanto).

Arbitro: Orsato di Schio

Marcatori: 53’ Pià, 86’ Sosa

Recupero 2’ p.t 3’ s.t

Ammoniti: Voria, Menolascina,Nocerino, Gianello

Il Napoli conquista la sua seconda vittoria consecutiva e lancia la sfida all’Avellino per il secondo posto. E’ stato un match dai due volti, un primo tempo equilibrato senza grosse occasioni, nella ripresa invece vi e’ stata una sola squadra in campo: quella di mister Reja. Straordinaria la prestazione di Pià, un folletto che ha fatto da guastatore nella difesa sannita, superbo Montervino in mezzo al campo e la coppia Scarlato – Ignoffo in difesa.

Le ostilità vengono aperte da Bonomi che al 3’ dal limite fa partire un titolo senza pretese che finisce alto sulla trasversale. Dopo quattordici minuti occasione ghiotta per passare in vantaggio con Capparella che supera in uscita Lotti ma poi non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Al 28’ c’è un atterramento in aerea di Voria ai danni di Capparella ma l’arbitro incredibilmente poco aiutato dal guardalinee ordina il corner. Il Benevento prende coraggio e si fa pericoloso, al 36’ Ignoffo salva in angolo su De Paola lanciato a rete. Due minuti dopo lo stesso brasiliano si presenta davanti a Gianello ma il portiere azzurro in uscita è bravissimo a chiudere lo specchio della porta all’avanti sannita. L’ultima occasione del primo tempo è del Napoli, Montervino al 43’ effettua un esterno destro dal limite molto insidioso che viene deviato in angolo dal bravo Lotti. La ripresa inizia con una sventola di Colletto dal limite che Gianello è bravo a deviare in angolo. Dopodiché il Benevento scompare e la partita è dominata dal Napoli anche grazie all’ingresso del vivace Mora sulla fascia. Le avvisaglie c’erano al 50’ quando Capparella al termine di un’azione personale faceva partire una parabola arcuata che veniva deviata da Lotti in angolo. Al 53’ su un’ iniziativa del mancino parmense Mora arriva il vantaggio azzurro, cross pennellato al centro dell’area sannita e Pià è bravissimo a trovare il tempo giusto per insaccare alle spalle di Lotti. Il Napoli prende definitivamente le redini del gioco e mette alle corda il Benevento passato nel frattempo ad una difesa a tre. Al 59’ è Ignoffo che di testa sfiora il raddoppio, due minuti dopo è Capparella che si fa deviare un tiro ravvicinato da Lotti in angolo, al 83’ c’è il raddoppio azzurro con Sosa che approfitta di una doppia respinta del portiere sannita su tiri prima di Pià e poi di Capparella. Nel finale il Napoli potrebbe ancora triplicare ma Lotti nega la gioia del goal a Capparella sotto misura con un intervento prodigioso. Finisce dopo tre minuti la partita tra il tripudio dei giocatori azzurri che vanno a festeggiare sotto la curva nord.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »