BENE LA DIFESA, CENTROCAMPO A FASI ALTERNE

BENE LA DIFESA, CENTROCAMPO A FASI ALTERNE src=
Il Napoli visto oggi al cospetto della capolista Avellino è stata una squadra quadrata, tignosa che però non è stata altrettanto convincente e lucida per poter vincere la partita con una squadra come quella irpina molto ben messa in campo. Nel primo tempo gli azzurri hanno disputato una buona gara, si sono resi pericolosi più volte grazie soprattutto alle sgroppate di Nicola Mora sulla fascia sinistra. Questa volta infatti il Napoli non ha potuto sfruttare la sua arma vincente ovvero la fascia destra con l’indiavolato Ignazio Abate. Non è un caso, che con un Abate in ombra negli ultimi due match la squadra non è stata in grado di vincere contro i rispettivi avversari. La manovra azzurra oggi è sembrata più asfittica senza il dinamismo che garantisce l’ex milanista, anche il rientrante Toledo nella ripresa ha combinato ben poco sull’out destro. I problemi visti nella seconda frazione di gioco contro la Reggiana si sono ripetuti anche stavolta contro i lupi irpini. La squadra di Ventura ha degli evidenti limiti di tenuta fisica, la squadra non riesce a tenere alto il ritmo per l’intera partita e ciò è comprensibile per una squadra che non ha fatto il ritiro precampionato, questo non bisogna mai dimenticarlo! Tuttavia è evidente che come quando accaduto oggi, gli avversari fanno un pressing asfissiante sui centrocampisti azzurri la squadra va in affanno e risulta essere lunga sul perimetro del campo. Da non sottovalutare che Ventura per motivi relativi ad infortuni non può attuare un pieno turn-over con gli uomini a sua disposizione. Giovedì il Napoli torna in campo nel match di recupero contro la Fermana, un match non impossibile che richiede la vittoria per rimanere agganciato al treno capeggiato dall’Avellino.

Pagelle:

Belardi 6,5 oggi è decisivo in due occasioni, su Ghirardello al primo minuto e nel finale su una rasoiata di Millesi

Terzi 6 gara onesta, tiene bene l’esuberante Rastelli

Scarlato 6,5 buona la partita del capitano, svetta sui palloni alti e si propone più volte nel primo tempo in attacco.

Accursi 6 subentra al posto di Scarlato, il suo minutaggio è stato sufficiente per farsi apprezzare come un difensore tosto e con idee chiare

Ignoffo 6 la sua gara come al solito è pienamente sufficiente, dirige bene la difesa dopo l’uscita di Scarlato

Mora 6- gioca un grande primo tempo, è il più dinamico sulle due fasce azzurre, nella ripresa tira un po’ il fiato e si sacrifica in fase difensiva sull’ottimo Morfù

Corneliusson 6 gioca una partita onesta, fa il compito, lotta su ogni pallone

Montervino 5,5 subentra nella ripresa ma non incide più di tanto

Corrent 5 insufficiente la sua partita, gioca da centro destra ma combina ben poco, sempre fuori dalle fasi nevralgiche del gioco, sbaglia tantissimi passaggi

Gatti 5,5 ci mette tanto impegno ma deve fare per tre. E’ l’unico che cerca di dare geometria alla squadra, nella ripresa è sottoposto ad un pressing molto duro dagli avversari, perde lucidità e commette troppi falli

Abate 5 è l’ombra del giocatore visto nelle prime partite, forse troppo responsabilizzato perde il duello con l’avversario diretto Moretti.

Toledo 5 fuori forma, il suo contributo è pressoché nullo nella ripresa

Varricchio 6 si da molto da fare su tutto il fronte offensivo, sfortunato ed impreciso in più di un’occasione di fronte a Cecere

Berrettoni 5 + inizia bene, probabilmente su di lui vi è un rigore netto, nella ripresa si posiziona nell’area avversaria senza dare una mano alla squadra in fase di copertura

Ventura 6- Mette in campo i giocatori che sono meglio in condizione, sbaglia a non sostituire Corrent che è completamente avulso dal gioco.

Arbitro: Marelli 5 la sua prestazione è stata appena sufficiente, arbitra all’inglese sorvolando su parecchi falli a centrocampo, nega un rigore sacrosanto al Napoli per affossamento di Berrettoni.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

BENE LA DIFESA, CENTROCAMPO A FASI ALTERNE

BENE LA DIFESA, CENTROCAMPO A FASI ALTERNE src=
Il Napoli visto oggi al cospetto della capolista Avellino è stata una squadra quadrata, tignosa che però non è stata altrettanto convincente e lucida per poter vincere la partita con una squadra come quella irpina molto ben messa in campo. Nel primo tempo gli azzurri hanno disputato una buona gara, si sono resi pericolosi più volte grazie soprattutto alle sgroppate di Nicola Mora sulla fascia sinistra. Questa volta infatti il Napoli non ha potuto sfruttare la sua arma vincente ovvero la fascia destra con l’indiavolato Ignazio Abate. Non è un caso, che con un Abate in ombra negli ultimi due match la squadra non è stata in grado di vincere contro i rispettivi avversari. La manovra azzurra oggi è sembrata più asfittica senza il dinamismo che garantisce l’ex milanista, anche il rientrante Toledo nella ripresa ha combinato ben poco sull’out destro. I problemi visti nella seconda frazione di gioco contro la Reggiana si sono ripetuti anche stavolta contro i lupi irpini. La squadra di Ventura ha degli evidenti limiti di tenuta fisica, la squadra non riesce a tenere alto il ritmo per l’intera partita e ciò è comprensibile per una squadra che non ha fatto il ritiro precampionato, questo non bisogna mai dimenticarlo! Tuttavia è evidente che come quando accaduto oggi, gli avversari fanno un pressing asfissiante sui centrocampisti azzurri la squadra va in affanno e risulta essere lunga sul perimetro del campo. Da non sottovalutare che Ventura per motivi relativi ad infortuni non può attuare un pieno turn-over con gli uomini a sua disposizione. Giovedì il Napoli torna in campo nel match di recupero contro la Fermana, un match non impossibile che richiede la vittoria per rimanere agganciato al treno capeggiato dall’Avellino.

Pagelle:

Belardi 6,5 oggi è decisivo in due occasioni, su Ghirardello al primo minuto e nel finale su una rasoiata di Millesi

Terzi 6 gara onesta, tiene bene l’esuberante Rastelli

Scarlato 6,5 buona la partita del capitano, svetta sui palloni alti e si propone più volte nel primo tempo in attacco.

Accursi 6 subentra al posto di Scarlato, il suo minutaggio è stato sufficiente per farsi apprezzare come un difensore tosto e con idee chiare

Ignoffo 6 la sua gara come al solito è pienamente sufficiente, dirige bene la difesa dopo l’uscita di Scarlato

Mora 6- gioca un grande primo tempo, è il più dinamico sulle due fasce azzurre, nella ripresa tira un po’ il fiato e si sacrifica in fase difensiva sull’ottimo Morfù

Corneliusson 6 gioca una partita onesta, fa il compito, lotta su ogni pallone

Montervino 5,5 subentra nella ripresa ma non incide più di tanto

Corrent 5 insufficiente la sua partita, gioca da centro destra ma combina ben poco, sempre fuori dalle fasi nevralgiche del gioco, sbaglia tantissimi passaggi

Gatti 5,5 ci mette tanto impegno ma deve fare per tre. E’ l’unico che cerca di dare geometria alla squadra, nella ripresa è sottoposto ad un pressing molto duro dagli avversari, perde lucidità e commette troppi falli

Abate 5 è l’ombra del giocatore visto nelle prime partite, forse troppo responsabilizzato perde il duello con l’avversario diretto Moretti.

Toledo 5 fuori forma, il suo contributo è pressoché nullo nella ripresa

Varricchio 6 si da molto da fare su tutto il fronte offensivo, sfortunato ed impreciso in più di un’occasione di fronte a Cecere

Berrettoni 5 + inizia bene, probabilmente su di lui vi è un rigore netto, nella ripresa si posiziona nell’area avversaria senza dare una mano alla squadra in fase di copertura

Ventura 6- Mette in campo i giocatori che sono meglio in condizione, sbaglia a non sostituire Corrent che è completamente avulso dal gioco.

Arbitro: Marelli 5 la sua prestazione è stata appena sufficiente, arbitra all’inglese sorvolando su parecchi falli a centrocampo, nega un rigore sacrosanto al Napoli per affossamento di Berrettoni.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »