BASTA POCHO

BASTA POCHO src=

Pardon, basta poco. E' facile ingarbugliare dita e pensieri quando c'è di mezzo il Pocho; tanto bravo a disorientare gli avversari sul prato quanto a cacciarsi in impicci di varia natura in abiti borghesi. Tra scorribande notturne e ritocchi d'ingaggi ci infiliamo un bel passaporto, quello che non si trovava più e che è stato rifatto a tempo di record dalla polizia federale; roba che nemmeno un pit stop di Scumacher ai tempi d'oro. Un caso nato e risoltosi nel giro di mezza giornata, ieri, proprio alla vigilia del weekend. Un modo carino per mandare di traverso il sabato ormai alle porte ai già esasperati tifosi azzurri. Tifosi sull'orlo di una crisi di nervi, pronti ad accogliere l'amore di una volta brandendo le forche e con il cappio già pronto all'uso. Chissenefrega delle spiegazioni, chissenefrega delle responsabilità da appurare per chiarire il misfatto: Napoli è una pentola a pressione a cui basta pocho, pardon poco, per esplodere e ustionare chi capita a tiro. Colpevolisti e innocentisti, ognuno si è creato la propria verità ancor prima che qualcuno facesse una parziale ricostruzione dell'accaduto. Ognuno spinto dal sentimento di simpatia o antipatia maturato al termine del giallo di mezza estate, mica da un riscontro oggettivo dei fatti. Del resto, quando c'è di mezzo una passione così forte e viscerale, è difficile discernere ciò che si prova da quello che si vede. C'è chi ha capito il disguido con calma olimpica e a chi sono spuntate coda, corna e tridente. Due fazioni, come spesso accade, che vanno ugualmente capite. Il tifo è per natura un sentimento irrazionale: si nutre di emozioni, è istinvità allo stato puro. Non chiede spiegazioni plausibili per il semplice motivo che non ne vuole; vede ciò che vuole attraverso il cuore e non la vera verità con gli occhi. Dovrà capirlo il Pocho, al suo rientro, per non rimanere deluso. C'è chi lo ama al di là di qualsiasi evento e chi lo condanna per le pochate o pochade, per richiamare un genere di commedia fatta di intrighi amorosi e colpi ad effetto in versione napoletana. Quelli con i cioccolatini a forma di cuore e gli altri pronti a chederne la testa: distanti nelle idee ma accomunati da una sentimento autentico e sincero. Basterà pocho, pardon poco, per capirsi. Giusto il lampo di un dribbling o l'esultanza per un nuovo gol. Alla fine il linguaggio del campo metterà d'accordo tutti. 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »