BASTA, BASTA, NON GIOCO PIU’!

BASTA, BASTA, NON GIOCO PIU’! src=

Veramente notevole il modo in cui la splendida giornalista di Sky Ilaria D’Amico ha risposto per le rime al presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. L’intelligenza e la personalità di questa donna dimostrano, se mai ce ne fosse bisogno, che alcune bellezze nostrane non sono piazzate lì soltanto per ridacchiare alle battute di pseudocomici di quarto livello, o per sbagliare la pronuncia della più famosa squadra di calcio italiana. E a buon intenditor…

Il fatto: De Laurentiis arriva in trasmissione piuttosto su di giri per la vittoria del suo Napoli a Udine, e viene subito incalzato dalla D’Amico su questo fantastico risultato. Il Presidente sembrava aspettare soltanto il momento di aprir bocca, e giù con una scarica di recriminazioni sulle angherie mediatiche che ha dovuto subire il Napoli dopo il mercato. I “soloni” sono stati messi al loro posto, e la squadra ha dimostrato che Marino aveva ragione. La bella Ilaria prende la parola e risponde all’inviperito Aurelio. Gli dice che non è una guerra, sono semplicemente opinioni, ed è normale che quelle positive facciano piacere mentre quelle negative diano un po’ fastidio. Ma sempre opinioni sono, e bisogna rispettarle tutte senza aggredire l’interlocutore. Questa risposta piccata provoca la reazione furibonda del produttore napoletano, che si toglie l’auricolare e va via polemicamente. A quel punto è lampante chi dei due abbia vinto la disputa verbale, la D’Amico è una donna di polso, non c’è che dire…

Sulle tematiche della discussione, poi, c’è da ragionare in maniera diversa. Nulla da eccepire sul mercato azzurro, se non forse il mancato acquisto di uno o due fluidificanti di livello. Lavezzi Gargano e Hamsik hanno dimostrato di poter diventare dei campioni, e sono le note più liete di questo avvio di campionato. Ma attenzione, perché dimostrare qualcosa non è mai impresa ardua, quello che è difficile è riconfermarsi. L’astio che ha portato allo sfogo il Presidentissimo azzurro, invece, è piuttosto comprensibile. Solo qui a Napoli conosciamo il clamore che suscita presso la stampa locale ogni minima mossa della dirigenza partenopea. E in effetti di sentenze preventive che condannavano il Napoli se ne sono date a bizzeffe, com’è malcostume nostrano. Basti pensare che dopo due giorni di ritiro il Pocho da molti era già stato ribattezzato il Porcho! Anche Sky ci ha messo del suo, l’ “esperto” Mauro ha dato 5,5 al mercato del Napoli senza conoscere i giocatori che Marino aveva comprato. Da qui la rabbia del Presidente.

Una cosa è certa però, non si può lasciare una trasmissione che ti paga fior di milioni solo perché una persona ha osato contraddirti, peraltro in maniera piuttosto valida. Magari se più che un attacco frontale De Laurentiis avesse fatto sull’argomento un paio di battutine sarcastiche, la cosa sarebbe stata anche divertente, oltre che sicuramente più elegante. Così invece il tutto si è trasformato in una specie di rissa verbale che non ha fatto bene a nessuno. Anche perché, a pensarci, è altrettanto prematuro, persino dopo un maestoso 5-0, urlare al trionfo ed iscriversi già alla prossima Coppa Uefa. Che il Napoli sia forte o sia debole, e chi siano veramente i cosiddetti soloni, sarà soltanto il tempo a dirlo, perché così come non è giusto attaccare una squadra dopo una sola sconfitta non è altrettanto corretto contrattaccare dopo una sola vittoria, per quanto roboante e larga sia stata. L’importante per il nuovo Napoli non sarà solo imparare a vincere, ma anche e soprattutto a saperlo fare.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »