Allan, Hamsik e Fabian: risparmiarli con il Chievo sarà stata la scelta giusta?.

Il pareggio di Domenica contro il Chievo di Di Carlo pesa ancora come un macigno per i tifosi azzurri, che ancora oggi non riescono a spiegarsi i due punti persi al San Paolo contro l’ultima in classifica. Inevitabile preparare un turnover in vista di una delle partite più importanti della stagione, ma ogni squadra ha i suoi pilasti in ogni ruolo ed è proprio questo che è mancato al Napoli.

Ancelotti ha scelto di preservare Hamsik, Fabian Ruiz e Allan, mandando in campo solo un deludente Zielinski con affianco Diawara, risultato ancora una volta poco efficace in entrambi le fasi di gioco. E’ chiaro, gli azzurri hanno sofferto per il centrocampo, per mancanza di idee, di personalità e di qualità in quella zona del campo; tutte caratteristiche che appartengono ai tre centrocampisti esclusi, che avrebbero probabilmente cambiato le sorti della gara. Ma un’altra cosa è certa, neanche dopo questa partita si può discutere l’operato di Ancelotti, che durante la sosta ha avuto pochissimi uomini a disposizione per preparare questa sfida, e se quei tre non hanno giocato un motivo ci sarà di sicuro.

Lo spagnolo è stato il vero dilemma della partita, tutti si chiedevano quando sarebbe entrato, ma poi è arrivato sorprendentemente il turno di Mario Rui, che ancora una volta non ha per nulla inciso, “rubando” il posto a Ruiz, l’unico in panchina che avrebbe potuto spaccare in due una partita bloccata. Oltre a questo, si doveva prestare molta più attenzione ad un avversario, seppur non nelle migliori condizioni, che prova sempre a dare fastidio al Napoli.

Adesso bisogna guardare avanti, in questa settimana Ancelotti si gioca molto, sperando che aver risparmiato fatiche a Hamsik, Fabian Ruiz e Allan per la Champions sia stata la scelta giusta, perché potrebbero essere proprio loro gli uomini chiave contro la Stella Rossa.

 

Translate »