Riparte dal Piemonte, precisamente Ossola, il nostro tour in giro per l’Europa alla scoperta dei Club Napoli. Un’iniziativa che Pianetanapoli.it spera possa servire per unire e far sentire sempre più partecipi i tanti tifosi azzurri che vivono in giro per il continente. A Ossola abbiamo ascoltato la Cassiera del club Anna Maria Silvestro, che ci ha illustrato l’origine e le iniziative della propria associazione:

“Il club è nato 5 anni fa, fondato da mio padre Gaetano, prematuramente scomparso. Qui ad Ossola ci sono molti meridionali, tra cui parecchi tifosi del Napoli, e a mio padre è venuta l’idea di fondare un club. Per onor del vero esiste dall’epoca di Maradona, ma tutto è stato poi trascurato col passare del tempo, per prendere poi di nuovo forma appunto 5 anni fa. 

Attualmente il club vanta una settantina di soci. La quota d’iscrizione ha un costo di 20€ per gli uomini e 10€ per le donne, poi abbiamo anche la tessera per i simpatizzanti dal costo di 10€. Non disponiamo di una sede sociale, ma ci riuniamo tutti in un bar di un nostro caro amico, dove ci incontriamo nel giorno della partita. Domenica, in occasione di Sampdoria-Napoli, abbiamo organizzato una cena a base di pizza, anche per commemorare la scomparsa di mio padre a distanza di un anno esatto. 

Il lavoro ci impedisce di presenziare sempre negli stadi d’Italia, quest’anno abbiamo assistito solamente a 2 trasferte, ovvero quelle di Milano, mentre è molto raro poter assistere ad una gara al San Paolo. Come ogni anno, anche questa volta saremo presenti a Dimaro, ma lo faremo negli ultimi giorni, così potremo vedere anche i calciatori reduci dal mondiale. “

La stagione è ormai finita, e Sarri per il terzo anno consecutivo concluderà la sua stagione in bianco. Cosa ci aspetta il futuro, e con quale allenatore? :

“La stagione merita un 10 in pagella, anche senza titoli, perché i ragazzi hanno dato il massimo e per noi tifosi è una soddisfazione inestimabile. Se vincevamo lo scudetto allora era da 10 e lode. Spero di ricominciare la stagione ancora con Maurizio Sarri. Ci ha fatto divertire con il suo gioco e non riesco a vederlo lontano da Napoli. Purtroppo non so se sarà possibile, ma anche tutti i nomi che si fanno in giro non mi vanno a genio. Per nostra sfortuna abbiamo un presidente tirchio, ma non lo contesterò mai perché quello è il suo lavoro. La sua pecca è di non essere tifoso. Credo che lo scudetto non ce lo faranno vincere mai, ci sono troppi poteri in ballo. So di avere ragione, ma per amore dello sport spero sempre di sbagliarmi.”