Alla scoperta del “Club Napoli Orta di Atella”

Riparte dalla Campania, precisamente da Orta di Atella, il nostro tour in giro per il mondo alla scoperta dei Club Napoli. Un’iniziativa che Pianetanapoli spera possa servire per unire e far sentire sempre più partecipi i tanti tifosi azzurri sparsi per il globo. Ad Orta di Atella abbiamo ascoltato il presidente del club Massimo Russo, che ci ha illustrato origine  e fondazione: Il Club Napoli Orta di Atella nasce precisamente il 17 Dicembre 2017, in onore di 2 cittadini Ortesi che hanno fatto la storia del tifo azzurro del nostro territorio (Gennaro Conte e Nicola D’Amore), genitori tra l’altro di 2 soci membri del direttivo e fondatori dello stesso. Tutto nasce dall’idea di un gruppo di amici, ed inizialmente venne scelto come presidente Christian Piccirillo, al quale va il mio personale ringraziamento per il lavoro svolto in questi 2 anni. Dopodiché sono stato eletto all’unanimità dall’intero direttivo come nuovo presidente. Attualmente vantiamo circa 60 soci e la nostra sede sociale è situata in Via S.Massimo 10 di Orta di Atella”

In che modo il Club sta reagendo all’emergenza Coronavirus, e con quali iniziative: Il Club in merito ai decreti governativi è chiuso. Il direttivo in questi giorni si sta adoperando con delle iniziative a sostegno delle famiglie più bisognose con distribuzione di pacchi alimentari”

Qual è il vostro schieramento sul tema ripresa campionato, contro o favore?: “Noi ci schieriamo dalla parte della ripresa, anche a porte chiuse naturalmente. Sarà quello il segnale che il vento starà cambiando e che da lì a poco di spera possa ritornare tutto alla normalità.

Due anni fa il Napoli batteva in extremis il Chievo con un goal di Diawara, restando aggrappato al treno scudetto. Cosa manca a questa squadra per poter tornare a lottare per il vertice?: “Manca un ariete in area di rigore, un grande attaccante come lo abbiamo avuto in passato, oltre ad un centrocampista ed un difensore. Con 3 acquisti possiamo tornare a sognare.

Napoli-Chievo che partita!

Al goal di Diawara ripresi con un video diventato poi virale, l’emozionante esultanza di mio figlio in Curva B, emozioni indelebili che resteranno impresse nei nostri cuori. Si passò dallo sconforto più totale all’estasi in pochi minuti. Avemmo la percezione che il sogno potesse finalmente avverarsi, purtroppo poi sappiamo tutti come andò a finire…“

 

A proposito dell'autore

Salvatore Stiletti

Post correlati

Translate »